La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione agli IFRS Lezione 16 1 Lezione 16– Introduzione agli IFRS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione agli IFRS Lezione 16 1 Lezione 16– Introduzione agli IFRS."— Transcript della presentazione:

1 Introduzione agli IFRS Lezione 16 1 Lezione 16– Introduzione agli IFRS

2 Convergenza contabile Obiettivo nobile di avere un unico corpo di regole contabili riconoscibili dal mondo intero IASB FASB 2

3 Convergenza contabile 1.individuare e catalogare tutte le differenze sostanziali tra US GAAP e IFRS. nelle regole di misurazione nelle regole di rappresentazione nelle disclosures 2.Ricerca di condivisione ideologica 3.Consenso comune 4.Progetto a breve termine - quando uno specifico trattamento contabile è ammissibile per uno dei due quadri concettuali ma non è ammissibile nellaltro - integrazione. 3

4 Perchè IAS/IFRS? Lunico quadro di riferimento internazionale per il reporting finanziario Esigenze di globalizzazione Linguaggio internazionale Scelta di un intero continente (europa) verso questo corpo di regole contabili 4

5 Normativa Europea Regolamento Europeo N. 1606/2002 approvato il 19 luglio 2002 (pubblicato 11 settembre 2002): IAS obbligatori per il bilancio consolidato di tutte le società con azioni quotate nella EU per gli esercizi che iniziano il 1°/1/2005, ovvero dal 1°/1/2004 per dati comparativi. Stati membri decidono se imporre o permettere gli IFRS anche per bilanci desercizio e per le non quotate. 5

6 La situazione in Italia – DLgs 38/ CONSOLIDATOINDIVIDUALE a) Quotate (escluso Assicurazioni)obbligo 05obbligo 06 b) Emittenti strumenti finanziari diffusi tra il pubblico (art. 116 TUF) obbligo 05obbligo 06 c) Banche ed intermediari finanziari vigilati (soc. di intermediazione mobiliare, SIM, SGR)obbligo 05obbligo 06 d) Assicurazioni quotateobbligo 05 divieto se non prepara consolidato obbligo d) Assicurazioni non quotateobbligo 05divieto e) controllate, collegate e j.v. di a), b), c) e d)facoltà 05 f) società che redigono il consolidatofacoltà 05 f) controllate collegate e j.v. di f)facoltà 05 g) AltreN/Afacoltà data DM economia Altre con bilancio abbreviatoN/Adivieto

7 I documenti che formano uno standard PRINCIPIO CONTABILE APPENDIX IMPLEMENTATION GUIDANCE BASIS FOR CONCLUSIONS 7

8 Presentazione del bilancio Elementi del bilancio Conto economico complessivo Situazione patrimoniale-finanziaria Prospetto delle variazioni del patrimonio netto Rendiconto finanziario Note al bilancio 8

9 Stato patrimoniale – finanziaria (Stato Patrimoniale) Contenuto minimo Struttura flessibile Distinzione tra attività e passività correnti / non correnti 9

10 Uso del fair value e volatilità del conto economico Gli IFRS consentono e impongono luso del fair value nelle valutazioni: 10 FACOLTATIVO Immobili impianti e macchinari Investimenti immobiliari Attività immateriali OBBLIGATORIO Business combination Attività biologiche Attività finanziarie disponibili per la vendidita (AFS) Attività immobilizzate da dismettere Attvitià/assività finanziarie al fair value

11 Come si misura il fair value? 11 Il fair value è lammontare a cui unattività può essere scambiata, o una passività può essere estinta, tra controparti consapevoli e consenzienti, in unoperazione tra soggetti indipendenti. Il fair value è pressochè sempre determinabile, sebbene esso implichi lutilizzazione di modelli o di altre tecniche di stima.

12 Metodologie di valutazione del fair value Market approach Valori riferiti a transazioni correnti nel mercato Income approach Valori che si generano con riferimento allattesa di utili futuri che si genereranno Cost approach Si applica quando entrambi I due metodi precedenti non sono applicabili 12

13 13 IFRS – ITA GAAP Principali differenze

14 Immobilizzazioni materiali 14 IFRSITA GAAP Utilizzare il costo storico o il costo rivalutato. Quando si utilizza il costo rivalutato, lintera categoria di cespiti deve essere rivalutata con sufficiente regolarità. Utilizzare il costo storico. Le rivalutazioni non sono permesse ad eccezione di quelle autorizzate da leggi speciali.

15 Immobilizzazioni immateriali 15 IFRSITA GAAP Attività immateriali acquistate Capitalizzare se sono soddisfatti i criteri per la capitalizzazione: se se ne detiene il controllo, sono probabili vantaggi economici futuri attribuibili alle attività e il loro costo può essere ragionevolmente determinato. le immobilizzazioni immateriali devono essere ammortizzate sulla vita utile. Le immobilizzazioni immateriali a vita utile indefinita non devono essere ammortizzate ma sono soggette a impairment test annuale. Le rivalutazioni sono ammesse in casi rari. Tutte le attività immateriali immobilizzate si ammortizzano e per alcune di esse la vita utile massima è di cinque anni. È permessa la capitalizzazione dei costi di costituzione, impianto, ampliamento e pubblicità. Le rivalutazioni non sono permesse a meno che non siano autorizzate da leggi speciali. Attività immateriali generate internamente Spesare i costi di ricerca quando sono sostenuti. Capitalizzare e ammortizzare i costi di sviluppo quando sono soddisfatti criteri rigorosi. Simili agli IFRS, con leccezione che è opzionale capitalizzare e ammortizzare i costi di sviluppo se sono soddisfatte le condizioni. I seguenti costi possono essere capitalizzati con alcune restrizioni: pubblicità, promozioni, costituzione, costi per lemissione di azioni, addestramento, rilocalizzazione o organizzazione di una parte o di tutta limpresa (costi di start-up).

16 Benefici per i dipendenti 16 IFRSITA GAAP Utilizzare il metodo della proiezione unitaria (projected unit credit method) per determinare lobbligazione e valutare al fair value le attività. Utili e perdite attuariali possono essere parzialmente non contabilizzati e parzialmente ammortizzati (metodo del corridoio). Se gli utili e le perdite attuariali sono riconosciuti immediatamente, possono essere contabilizzati direttamente nel patrimonio netto." o. Quando si utilizza il costo rivalutato, lintera categoria di cespiti deve essere rivalutata con sufficiente regolarità. Indicazioni sommarie nellOIC 19. In pratica si applicano gli IFRS, eccetto per il TFR che si considera una passività effettiva alla data di bilancio e non una passività stimata con metodi attuariali." oni non sono permesse ad eccezione di quelle autorizzate da leggi speciali.

17 Leasing 17 IFRSITA GAAP – ClassificazioneSi tratta di leasing finanziario se sostanzialmente tutti i rischi e benefici della proprietà sono trasferiti. Prevale la sostanza sulla forma. Prevale la forma giuridica del contratto rispetto alla sostanza delloperazione. Se si tratta di leasing finanziario si devono fornire informazioni in nota integrativa. – Contabilizzazione da parte del locatore Se si tratta di leasing finanziario rilevare tra i crediti limporto attualizzato dei canoni da ricevere. Distribuire gli incassi lordi in modo da ottenere un tasso di rendimento costante basato sul metodo dellinvestimento netto (ante imposte). La presentazione è sempre simile a quella del leasing operativo, ma gli ammontari sono calcolati in modo da fornire approssimativamente gli stessi risultati previsti dallo IAS 17.

18 Rimanenze 18 IFRSITA GAAP Esposto al minore tra costo e valore netto di realizzo. Il costo è determinato in base al metodo FIFO o del costo medio ponderato. Il metodo LIFO non è ammesso. In caso di successivi aumenti di valore devono essere reintegrate le svalutazioni precedenti. Simile agli IFRS, tuttavia è ammesso il LIFO.

19 Principi generali Applicazione: al primo bilancio IFRS se applicabile, ai bilanci IFRS infrannuali del primo esercizio Richiede: la selezione di principi e delle opzioni contabili previsti dagli IFRS preparazione dei saldi dapertura dello Stato Patrimoniale preparazione del primo bilancio IFRS applicazione dei principi in vigore alla data di chiusura del bilancio 19

20 Reminder of key dates 20 1 Jan Jan Dec 2010 Date of transition for Companies presenting two years of IFRS comparatives Opening IFRS balance sheet Date of transition for Companies presenting one year of IFRS comparatives Opening IFRS balance sheet First IFRS reporting date Select policies Use standards in force at this date back to the transition date First IFRS financial statements Use the same accounting policies for all periods presented in first IFRS financial statements (except where specific relief given)

21 Grazie per lattenzione 21


Scaricare ppt "Introduzione agli IFRS Lezione 16 1 Lezione 16– Introduzione agli IFRS."

Presentazioni simili


Annunci Google