La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. 2 CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA DIPARTIMENTO CARDIOLOGICO VASCOLARE UNITA OPERATIVA COMPLESSA di CHIRURGIA VASCOLARE direttore Prof. G. Paroni Coordinatore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. 2 CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA DIPARTIMENTO CARDIOLOGICO VASCOLARE UNITA OPERATIVA COMPLESSA di CHIRURGIA VASCOLARE direttore Prof. G. Paroni Coordinatore."— Transcript della presentazione:

1 1

2 2

3 CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA DIPARTIMENTO CARDIOLOGICO VASCOLARE UNITA OPERATIVA COMPLESSA di CHIRURGIA VASCOLARE direttore Prof. G. Paroni Coordinatore dott. M. li Bergolis CARATTERISTICHE DELL UNITA OPERATIVA 20 posti letto Pazienti extra regionali Necessità di farsi carico delle difficoltà dellammalato Personale di medicheria Ridondanza funzionale Clima di collaborazione e stima reciproca LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA 3

4 TNP SISTEMA VAC E UN SISTEMA INTEGRATO COSTITUITO DA: MEDICAZIONE SCHIUMA POLIURETANO PELLICOLA ADESIVA TRASPARENTE PAD (DISCO ADESIVO CON TUBO DRENAGGIO) CONTENITORE PER I FLUIDI PROVENIENTI DALLA FERITA UNITA MOTORE ALIMENTATA ELETTRICAMENTE La pressione erogata sul sito della ferita è di solito fra i 125 e 150 mmHg, cioè circa dieci volte più bassa della pressione usata per un normale drenaggio toracico dopo un intervento. CENNI STORICI MEDICINA CINESE 1841 JUNOD ( coppette di vetro riscaldate ) 4

5 EFFETTI FISIOPATOLOGICI Aumento dellirrorazione sanguigna locale Riduzione dell edema Stimolo alla formazione di tessuto di granulazione Stimolo alla proliferazione cellulare Eliminazione dalla ferita degli inibitori solubili della guarigione Riduzione della carica batterica Riavvicinamento dei margini della ferita Effetto riempitivo ma non sempre riepitelizzante 5

6 MECCANISMI DAZIONE a. Stimolo dellangiogenesi attraverso laumento dellirrorazione sanguigna locale e leliminazione delledema dai tessuti perilesionali; b. Attraverso la contrazione della schiuma vengono ravvicinati e stabilizzati i margini della ferita, e si costituisce un punto di ancoraggio per i muscoli e le strutture profonde; c. Vengono rimossi dalla ferita residui e sostanze inibitrici di piccole dimensioni 6

7 PRINCIPALI INDICAZIONI lesioni croniche, Ferite acute e deiscienti ustioni a spessore parziale ulcere diabetiche e da pressione ulcere con presenza di innesti o lembi 7

8 CONTROINDICAZIONI 1. tessuto necrotico/escara 2. applicazione diretta delle medicazioni su strutture vitali esposte ( es. tendini, legamenti, vasi sanguigni, siti anastomotici, organi e/o nervi 3. Fistole non enteriche inesplorate 4. Ferite di natura neoplastica 5. Sensibilità allargento per la schiuma di poliuretano allargento PRECAUZIONI emorragie ridotta emostasi della lesione terapie anticoagulanti in atto 8

9 OTTIMIZZAZIONE DELLA TERAPIA Accurata diagnosi e trattamento appropriato della patologia di base Analisi delle caratteristiche della ferita Assenza di infezioni locali (es. colt.) La terapia a pressione negativa va mantenuta per almeno 22 ore al giorno, e in caso di interruzione per più di due ore la medicazione va rimossa e sostituita con una tradizionale Controlli clinici regolari La medicazione va cambiata ogni 48/72 ore e non meno di tre volte la settimana 9

10 FASI PER APPLICAZIONE VAC preparazione della ferita preparazione dellarea perilesionale applicazione della schiuma p.u. Preparazione della pellicola Prevenzione delladesività Applicazione della pellicola applicazione del Pad dopo aver forato la pellicola mantenimento della tenuta ermetica collegamento allunità motore 10

11 LA NOSTRA ESPERIENZA DA CIRCA TRE ANNI E IN USO C/O NS U.O.C. CASI TRATTATI : CIRCA VENTI LANNO APPLICAZIONI: PIEDE DIABETICO ULCERE CRONICHE DEISCIENZE DI FERITE CHIRURGICHE 11

12 12

13 Valutazioni economiche costo benefici o costo utilità? Il costo della gestione delle ferite croniche può dipendere da: frequenza di cambio della medicazione e tempo di assistenza infermieristica necessario percentuali di guarigione impatto sullospedalizzazione ed eventi avversi (Amputazioni) Costi diretti Costi indiretti INDICE QUALY: ANNI DI VITA SECONDO LA QUALITA 13

14 LA FRONTIERA DELLA TERAPIA V.A.C A DOMICILIO 14

15 15


Scaricare ppt "1. 2 CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA DIPARTIMENTO CARDIOLOGICO VASCOLARE UNITA OPERATIVA COMPLESSA di CHIRURGIA VASCOLARE direttore Prof. G. Paroni Coordinatore."

Presentazioni simili


Annunci Google