La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tratto gastrico dei ruminanti Esofago R e t i c o l o Rumine Omaso A b o m as o Duo deno intestinointestino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tratto gastrico dei ruminanti Esofago R e t i c o l o Rumine Omaso A b o m as o Duo deno intestinointestino."— Transcript della presentazione:

1

2 Tratto gastrico dei ruminanti Esofago R e t i c o l o Rumine Omaso A b o m as o Duo deno intestinointestino

3 una bolla gassosa di composizione relativamente costante si raccoglie nelle regioni dorsali delle cavità. Ponte del Foraggio Concentrati SEPARAZIONE DEL BOLO RUMINALE

4 Camera di fermentazione priva di ossigeno (ANAEROBICA: [O 2 ] disciolto = 0,25M) Camera di fermentazione priva di ossigeno (ANAEROBICA: [O 2 ] disciolto = 0,25M) Parete con mucosa rivestita da epitelio pavimentoso. Parete con mucosa rivestita da epitelio pavimentoso. Posto a monte del principale sito di assorbimento dei nutrienti (intestino tenue). Posto a monte del principale sito di assorbimento dei nutrienti (intestino tenue). RUMINE - RETICOLO Tutti i prodotti delle fermentazioni possono essere assorbiti ed utilizzati dallanimale

5 Nel rumine si trovano microrganismi: 1.BATTERI ( /ml), 2.MICETI (LIEVITI) (10 7 / /ml), 3.PROTOZOI (10 6 /ml) che vivono in simbiosi con il ruminante. Micropopolazione Ruminale

6

7 Rapporto5000 :50 :1 1.BATTERI 2.MICETI (LIEVITI) 3.PROTOZOI

8 Micropopolazione Ruminale

9 I carboidrati costituiscono il substrato energetico per le fermentazioni batteriche (e dei microrganismi in genere) e Substrati per le Fermentazioni Ruminali le sostanze azotate degli alimenti forniscono il principale costituente plastico per gli stessi microrganismi.

10 Batteri NSC Batteri SC 0.05 g di S.S./g di carboidrati fermentati/ora 0.15 g di S.S./g di carboidrati fermentati/ora CNCPS (Net Carbohydrate and Protein System, for Evaluating Cattle Diets) Protozoi g di S.S./g di carboidrati fermentati/ora (Russell et al., 1992)

11 Frazioni glucidiche e proteiche del CNCPS (Russell et al., 1992) CARBOIDRATI A = Zuccheri solubili e acidi organici B1= Amido e (pectine e -glucani = fibre solubili) B2= NDF – (ADL X 2.4) = fibra disponibile = emicellulose e cellulusa C = ADL X 2.4 = fibra indisponibile PROTEINE PROTEINE A = NH4+, AA e Peptidi, B1= Globuline e piccola parte delle albumine (kd = %/h) B2= Albumine e gluteline (kd = 5-15%/h) B3= prolamine, estensine, prot. Denaturate (kd = %/h) C = prodotti di Maillard e N legato a ADL. ( Indegradabile ) NDS NDF Proteina Solubile Proteina In solubile

12 Velocità di fermentazione oraria in funzione del tipo di substrato (secondo CNCPS)

13 La Fibra da foraggio è necessaria allo sviluppo batterico (secondo CNCPS) Se lNDF da foraggi è inferiore al 20% della sostanza secca della razione la crescita batterica si riduce del 2.5% per ogni riduzione di punto percentuale di NDF.

14 Morale Lalimentazione migliore deve prevedere: 1.Molti mangimi amilacei e/o con molti zuccheri solubili ma senza ridurre troppo i foraggi 2.Non abbondare con mangimi fibrosi per la sostituzione dei foraggi

15 METABOLISMO SOSTANZE AZOTATE - RICIRCOLO DELLUREA

16 CONCENTRAZIONE RUMINALE DEI COMPOSTI AZOTATI Aa liberi peptidi a basso PM NH 3 ProteineNucleotidi 0,1 - 0,5 mg/dl 0,2 - 1,0 mg/dl mg/dl mg/dl 1, mg/dl

17 METABOLISMO RUMINALE DELLO ZOLFO

18 Batteri amilolitici NSC Batteri cellulosolitici SC Utilizzo esclusivo di NH4+ utilizzo di AA & NH4+

19 Sincronismo delle Fermentazioni Ruminali

20 DEGRADAZIONE E BIOSINTESI RUMINALE Sostanza organica 60-70% Proteine alimentari 50-80% Proteine sintetizzate Stime CNCPS

21 GAS GAS Acidi Grassi Volatili Acidi Grassi Volatili CORPI MICROBICI CORPI MICROBICI Prodotti delle Fermentazioni Ruminali

22 CO 2 ANIDRIDE CARBONICA CO 2 ANIDRIDE CARBONICA CH 4 METANO CH 4 METANO ALTRI (NH 3, H 2 S …) ALTRI (NH 3, H 2 S …) (AMMONIACA, IDROGENO SOLFORATO ECC… 1)GAS prodotti dalle Fermentazioni Ruminali

23

24 Destino fisiologico: Destino fisiologico: Eruttazione Eruttazione Destino patologico: Meteorismo (o timpanismo) Meteorismo (o timpanismo) 1)GAS prodotti dalle Fermentazioni Ruminali

25 ACETICO CH3-COOH C2 ACETICO CH3-COOH C2 PROPIONICO CH3-CH2-COOH C3 PROPIONICO CH3-CH2-COOH C3 BUTIRRICO CH3-CH2-CH2-COOH C4 BUTIRRICO CH3-CH2-CH2-COOH C4 LATTICO CH3-CHOH-COOH C3 LATTICO CH3-CHOH-COOH C3 ALTRI (ISOBUTIRRICO, VALERICO, ISOVALERICO, ECC…) C4, C5, C6 ALTRI (ISOBUTIRRICO, VALERICO, ISOVALERICO, ECC…) C4, C5, C6 2) Acidi Grassi Volatili (AGV)

26 ISOACIDI 2bis) ISOACIDI ACIDI GRASSI A CATENA RAMIFICATA ISOBUTIRRICO,ISOVALERICOECC… Possono essere interessanti quali precursori dei tre aminoacidi essenziali ramificati: LEUCINA, ISOLEUCINA E VALINA VALINA

27 Le spoglie dei microrganismi ruminali che imboccano lomaso, iniziano un viaggio di non ritorno verso la digestione, forniranno così al ruminante: VITAMINE ( IDROSOLUBILI + K), FOSFOLIPIDI (di membrana) ma soprattutto: PROTEINE (microbiche) 3) Destino dei Microrganismi

28 Il pH del liquor ruminale varia da 5,56,06,5 7,0 in funzione del tipo di alimento e dellinsalivazione NSCNDF pH Ruminale

29 VECCHIA TEORIA Per molti Autori il pH del liquor ruminale è strettamente legato al tipo di substrato glucidico presente (=alimento assunto) e quindi alla qualità degli acidi organici formatisi (> o o < %le di Ac. Lattico). pH Ruminale IN REALTÀ: Dipende + dalla quantità di Acidi che dalla qualità (i pK dei vari acidi non sono molto diversi fra loro). Dipende + dalla quantità di Acidi che dalla qualità (i pK dei vari acidi non sono molto diversi fra loro). Sono fondamentali i tamponi inorganici aggiunti con la dieta (bicarbonato di sodio, ossido di magnesio, carbonato di calcio, bicarbonato di potassio). Sono fondamentali i tamponi inorganici aggiunti con la dieta (bicarbonato di sodio, ossido di magnesio, carbonato di calcio, bicarbonato di potassio).

30 pK acidi organici N° atomi di CpK FORMICOC13.77 FORMICOC13.77 ACETICO C24.76 ACETICO C24.76 PROPIONICO C34.87 PROPIONICO C34.87 n-BUTIRRICO C44.81 n-BUTIRRICO C44.81 LATTICO C33.86 LATTICO C33.86 VALERICOC54.82 VALERICOC54.82 MALICOC43.46 MALICOC43.46 CITRICOC63.14 CITRICOC63.14

31 + Fibra lunga (da foraggi) + Masticazione (sia iniziale che mericica) + Insalivazione + apporto di fosfati e bicarbonato di sodio + + pH Ruminale Importanza della masticazione sul pH Ruminale (1) PRODUZIONE GIORNALIERA DI SALIVA di una bovina adulta 150 – 200 litri/giorno di una bovina adulta 150 – 200 litri/giorno

32 Tuttavia la fibra lunga (oltre 2-3 cm) non è necessaria perché la vacca mastica comunque. In ogni modo il bicarbonato di sodio totale apportato con la saliva nel lungo periodo tenderebbe ad essere costante (è un ricircolo) mentre è possibile (e tutti lo fanno) aggiungerne alla dieta. Importanza della masticazione sul pH Ruminale (2)

33 A = zuccheri solubili B = amidi e destrine C = carboidrati della parete cellulare Intensità della fermentazione Tempo (ore) VELOCITÀ DI FERMENTAZIONE RUMINALE DI ZUCCHERI SOLUBILI, AMIDI E FIBRA


Scaricare ppt "Tratto gastrico dei ruminanti Esofago R e t i c o l o Rumine Omaso A b o m as o Duo deno intestinointestino."

Presentazioni simili


Annunci Google