La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SPETTATORE prima che ATTORE SGUARDO ANALITICO DIETRO E ATTRAVERSO I MEDIA CONOSCENZA DELLO STRUMENTO COSTANTE NAVIGAZIONE ESPLORATIVA « Studio la gente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SPETTATORE prima che ATTORE SGUARDO ANALITICO DIETRO E ATTRAVERSO I MEDIA CONOSCENZA DELLO STRUMENTO COSTANTE NAVIGAZIONE ESPLORATIVA « Studio la gente."— Transcript della presentazione:

1 SPETTATORE prima che ATTORE SGUARDO ANALITICO DIETRO E ATTRAVERSO I MEDIA CONOSCENZA DELLO STRUMENTO COSTANTE NAVIGAZIONE ESPLORATIVA « Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa chio faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno Sullesempio di Serafino Gubbio operatore (Luigi Pirandello, Quaderni di Serafino Gubbio operatore). « WEB ANIMATOR

2 Quattro le tipologie: SITI ISTITUZIONALI SITI DI SERVIZIO SITI TEMATICI SITI SOCIALI WEB CATTOLICI 9000 i siti che in Italia si dichiarano cattolici (dato desunto da )

3 parrocchie che compongono la Diocesi di Milano parrocchie dotate di un sito internet 7,63% - incremento rispetto allanno 2000 (da 118 a 127) WEB AMBROSIANI - Dati e considerazioni Tab.1 – Distribuzione delle parrocchie per zona ZONANUMERO PARROCCHIE NUMERO PARROCCHIE CON SITO Milano17038 Varese23521 Lecco1838 Rho16014 Monza Melegnano1416 Sesto 6719 Totale

4 storia, parroco attuale e parroci precedenti ampia documentazione fotografica degli eventi indirizzi delle parrocchie orari delle messe e delle celebrazioni. programmi e orari delle sale teatrali, dei cinema, degli enti culturali (es.: ). segnalazione in homepage di eventi, servizi e moduli rivolti ai giovani, ai fidanzati, agli sposi, alla famiglia e alla terza età. WEB AMBROSIANI - Contenuti ricorrenti moduli elettronici (del tutto uguali a quelli cartacei) per la richiesta di ammissione ai Sacramenti (Battesimo, scheda di iscrizione al corso per fidanzati, domanda di matrimonio). (es: ) > forum, newsletter, mailing list, possibilità di inviare cartoline, sms (previa iscrizione mediante form al servizio sms del Vangelo) e di segnalare siti > Ascolta la Messa on line. WEB AMBROSIANI - Novità

5 WEB CATTOLICI - Grafica Semplice e poco creativa Ricorre la presenza di animazioni e di un motivo musicale

6 WEB CATTOLICI - Aggiornamento Pochi siti denotano un aggiornamento costante Alcuni siti non vengono aggiornati dallanno 2000

7 WEB CATTOLICI Dallanalisi, è emersa la necessità per le parrocchie di comunicare la loro storia e di pubblicare le immagini della comunità, ma denotano anche una grande difficoltà a sviluppare, gestire e aggiornare i contenuti/servizi. unire le forze Cè anche chi ha deciso di unire le forze. Capita che alcune parrocchie appartenenti alla stessa zona e decanato vengano raggruppate allinterno di piccoli portali (www.dim.gpa.it)

8 Linee Guida VADEMECUM PER I SITI PARROCCHIALI Obiettivo di questo nostro incontro è proprio quello di condividere con voi lesperienza di content management che ho maturato lavorando al Portale della Diocesi di Milano, con il supporto di un team di esperti appartenenti al gruppo di BresciaOnLine. Credo e spero, che questi consigli possano esservi di aiuto nella gestione e organizzazione dei contenuti da pubblicare sui vostri siti parrocchiali.

9 LA STORIA DI INTERNET (per approfondimenti si rimanda al file dati_storia.ppt contenuto sul Cd) Sviluppo radicale e impressionantemente rapido. Fase 1 - INTERNET – REGNO DEGLI INFORMATICI Fase 2 – AVVENTO DELLA GRAFICA Fase 3 – Consapevolezza che internet è un medium nuovo, e che, come tale, richiede uno STILE DI SCRITTURA E DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI SPECIFICI

10 COME SCRIVERE PER INTERNET Scrittura lineare => multimedialità e ipertesto Lweb uno spazio da percorrere Predisporre itinerari che incuriosiscano lutente.

11 COME CATTURARE LATTENZIONE DELLUTENTE Testi brevi, semplici, destrutturati Gestire al meglio titoli, sottotitoli, immagini, colori e link Suddividere il testo in blocchi tematici da distribuire su più pagine (lunità di misura sul web è il paragrafo – 20 righe – non il capitolo). Condensare le informazioni più significative nelle prime righe (modello della piramide rovesciata – da conclusione a premessa ) specifici e diretti informativi al massimo non devono interrompere o ostacolare la lettura del testo. LINK

12 ALCUNI ACCORGIMENTI STILISTICI Semplicità sintassi piana, senza troppi incisi e subordinate Brevità Aggettivi solo qualificativi, avverbi col contagocce, no ripetizioni Brevità NON significa sciatteria né trascuratezza

13 ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI Progettazione e pubblicazione: due fasi distinte e consecutive Definire a priori lalbero di navigazione Posizionare dei fari, delle bussole nelle pagine, per orientare lutente (ad es. uso della cornice in ) - Informazioni essenziali su ogni pagina - titolo del sito - rimando ben visibile alla home page - menù di navigazione con le principali aree (vedi ad es.

14 CONSIDERAZIONI SULLA GRAFICA Consigli pratici: - evitare troppi corsivi - preferire il grassetto per evidenziare le parole chiave - le linee di testo non devono essere troppo lunghe (max 500px) - lasciare spazi vuoti (doppio spazio tra i paragrafi) - non giustificare i testi (si creano dei veri e propri buchi) - usare i font classici supportati da ogni browser (verdana, georgia, comic sans, trebuchet) - se il sito è molto composito, per mantenere l omogeneità usare un solo font - evitare le arlecchinate: lunità stilistica va mantenuta - limitare le animazioni (pesanti da scaricare, non tutti hanno i programmi per visualizzarle, e carine solo la prima volta) niente texture o colori strani ai fini della stampa Un buon testo viene sempre al primo posto – dicono – ma una cattiva grafica indebolisce un buon testo.

15 FREQUENZA DI AGGIORNAMENTO DELLA HOME PAGE Criteri per laggiornamento Un sito da aggiungere alla cartella preferiti è sicuramente un sito vivo con aggiornamento frequente e soprattutto tempestivo. Dipende da: livello (1°, 2°, 3°…) quantità di nuovi contenuti pubblicati nel periodo di riferimento scelte di promozione dei contenuti, definite durante la riunione dei contenuti. CONSIGLIABILE Gioco di squadra Laggiornamento e la gestione dei contenuti è un lavoro impegnativo che rende quantomeno auspicabile che non venga svolto da una persona singola bensì da unèquipe (web team) dove un responsabile si avvalga e coordini le diverse competenze dei collaboratori. - Attivare un canale diretto e vivo con le varie realtà parrocchiali - stimolarle gli utenti a inviare segnalazioni delle varie iniziative

16 IL SITO PARROCCHIALE: PERCHE? - Attivare un canale diretto e vivo con le varie realtà parrocchiali - stimolarle gli utenti a inviare segnalazioni delle varie iniziative Il Sito Parrocchiale offre ad ogni comunità parrocchiale la possibilità di sfruttare le caratteristiche e le potenzialità del portale a livello di parrocchia e di aprire un canale on line di comunicazione secondo tipologie standard, realizzate e dimensionate per dare spazio a tutti i soggetti e agli ambiti pastorali tipici di una parrocchia.

17 Cosa cerca il mio utente? Quali sono i contenuti che, se messi in rete, aggiungono valore alla sua partecipazione alla vita della comunità? IL SITO PARROCCHIALE: DEFINIZIONE DEL TARGET Nella fase di progettazione, oltre alla definizione dei contenuti dovete interrogarvi sul vostro possibile target, cercando di profilare lutente. Età Professione Stato civile Interessi (formazione, cultura, sport, volontariato, ecc. …) Rapporti con la parrocchia Abitudini Internet …. Dovrete chiedervi: Chi sono e dove sono Trovare l Fidelizzarli Coinvolgerli Il passo successivo riguarda gli interessi del navigatore: La domanda che dovete porvi è:

18 SERVIZI PRIMARI: Informazione Formazione Relazione/socializzazion e Archivio. IL SITO PARROCCHIALE: CHIARIRE GLI OBIETTIVI Perché devo fare un sito parrocchiale? per alimentare la relazione nella comunità stessa per migliorare la comunicazione allinterno della comunità per migliorare la comunicazione allesterno della comunità per offrire un accesso guidato ai contenuti della rete (Portale ecc. …) Individuare i servizi: SERVIZI SECONDARI Accessibilità Assistenza alla navigazione Mantenimento della relazione

19 Obiettivi: comunicare lesistenza del sito e il suo valore aggiunto al target di riferimento Messaggio: la ricchezza di una comunità è in rete; registrati e ti terremo informato; manda il tuo contributo; cerca i documenti; informati sugli eventi parrocchiali; conosci le persone (il Pozzo delle persone della comunità) Strategia Creativa: cosa invento per comunicare il messaggio e raggiungere gli obiettivi Strategia media: quali supporti ho a disposizione per far arrivare il messaggio; come li uso e con quale comunicazione Piano mezzi: rendo operativo il piano, con scadenze e verifiche IL SITO PARROCCHIALE: COMUNICAZIONE E PROMOZIONE

20 IL SITO PARROCCHIALE: COME FARLO – home page tipo

21 IL SITO PARROCCHIALE: COME FARLO – i soggetti

22 IL SITO PARROCCHIALE: COME FARLO – attività pastorali

23 IL SITO PARROCCHIALE: COME FARLO – elementi costitutivi

24 C O N C L U S I O N E


Scaricare ppt "SPETTATORE prima che ATTORE SGUARDO ANALITICO DIETRO E ATTRAVERSO I MEDIA CONOSCENZA DELLO STRUMENTO COSTANTE NAVIGAZIONE ESPLORATIVA « Studio la gente."

Presentazioni simili


Annunci Google