La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I fatti: due discariche a meno di 7 km Le Borra Podere Rota San Giovanni Valdarno Cesto La discarica di Le Borra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I fatti: due discariche a meno di 7 km Le Borra Podere Rota San Giovanni Valdarno Cesto La discarica di Le Borra."— Transcript della presentazione:

1 I fatti: due discariche a meno di 7 km Le Borra Podere Rota San Giovanni Valdarno Cesto La discarica di Le Borra

2 I fatti: Crescioli, assessore provinciale allambiente, presenta nel 2010 il Piano Interprovinciale di gestione dei rifiuti e la zona di Le Borra risulta un impianto programmato con pianificazione esecutiva!!! Questo senza aver mai effettuato, in 20 anni, alcuna indagine geologica per verificare lidoneità del sito

3 I fatti: Nella discarica per RIFIUTI NON PERICOLOSI di Le Borra sono previste t/a di SCORIE DA TRATTAMENTO TERMICO provenienti dallinceneritore di Rufina Queste sono classificate come RIFIUTI SPECIALI e secondo il CER 2002 (recepito dal D.lgs. 152/2006) sono anche RIFIUTI PERICOLOSI Quindi... La discarica di Le Borra Non è chiaro come possano essere collocati nella discarica di Le Borra!!!

4 I fatti: Oltre alle scorie ( kg per ton di RSU), da ogni tonnellata di RSU in entrata, gli inceneritori producono anche: Ceneri volanti (10-30 kg) Residui di depurazione dei fumi (20-40 kg) Fanghi di depurazione (0,14-1,2 kg) Questi prodotti sono potenzialmente più pericolosi delle scorie ma nel Piano Interprovinciale 2010 non se ne fa accenno alcuno e non si capisce dove andranno a finire... La discarica di Le Borra

5 nelle aree di salvaguardia delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano (vincolo idrogeologico) nelle aree dove sono presenti faglie e frane in aree costituite da terreni permeabili, come le sabbie, che pongono problemi di infiltrazione del percolato della discarica nella falda acquifera I fatti: Gli impianti di discarica per rifiuti non pericolosi in base alla normativa vigente (D.L. 36/2003) non devono ricadere: La discarica di Le Borra Il sito di Le Borra possiede tutte queste caratteristiche: è unarea tutelata da vincolo idrogeologico, è costituito da depositi sabbiosi con versanti instabili (cioè franosi) ed è attraversato da una faglia. In altre parole è un esempio didattico di un sito non idoneo ad ospitare una discarica!!!

6 In base alla normativa vigente (D.L. 36/2003) il sito di Le Borra non è idoneo ad ospitare una discarica per RIFIUTI NON PERICOLOSI, per non parlare delle t/a di SCORIE DA TRATTAMENTO TERMICO che sono RIFIUTI PERICOLOSI Non si capisce, quindi, come mai nel Piano Interprovinciale del 2010 non se ne tenga assolutamente conto e soprattutto come mai nel programma elettorale di Riccardo Nocentini (Liste collegate: PD, Progetto Famiglia, Sinistra per Figline, IdV-SeL), candidato a Sindaco di Figline Valdarno, si dichiari la disponibilità … a ospitare un deposito per ceneri e inerti a servizio dei termovalorizzatori… [riportiamo testualmente da pagina 18 del programma elettorale di Riccardo Nocentini anche se non è chiaro cosa siano gli inerti dei termovalorizzatori!!!] La discarica di Le Borra

7 Le proposte della Federazione della Sinistra: 1.Attuare una politica di gestione dei rifiuti diversa da quella attuale basata sul binomio inceneritore – discarica 2.Incentivare e promuovere la raccolta differenziata e il riutilizzo delle materie prime secondarie (rifiuti = risorsa) 3.Perseguire lobiettivo rifiuti zero Consapevoli che lobiettivo rifiuti zero non potrà essere attuato dalloggi al domani ma richiederà anni di gestione virtuosa dei rifiuti, la nostra proposta è anche quella di avviare una seria indagine conoscitiva per individuare siti idonei ad ospitare impianti di discarica, per non arrivare ad una situazione di emergenza rifiuti come quella Campana


Scaricare ppt "I fatti: due discariche a meno di 7 km Le Borra Podere Rota San Giovanni Valdarno Cesto La discarica di Le Borra."

Presentazioni simili


Annunci Google