La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gestire il punto vendita non è mai stato così semplice! www.sit-web.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gestire il punto vendita non è mai stato così semplice! www.sit-web.it."— Transcript della presentazione:

1 Gestire il punto vendita non è mai stato così semplice!

2 Retail Solution è il verticale dellERP Mago.Net per la completa gestione del punto vendita. E adatto per qualsiasi settore merceologico: telefonia, hardware, elettronica, ferramenta, casalinghi, elettrodomestici, musica, cancelleria, libri, vendite in genere. Il software può essere utilizzato sia in comunicazione con un registratore di cassa per lemissione dello scontrino fiscale, che in autonomia, qualora i corrispettivi non siano necessari. Unopportuna parametrizzazione consente di gestire sia reti di vendita complesse organizzate in filiali, sia distributori allingrosso che cash & carry fino ad arrivare al semplice negozio al dettaglio. I suoi punti di forza sono la totale integrazione con il gestionale Mago.Net, la semplicità di utilizzo e lefficienza nelle interazioni tra le diverse operazioni connesse alla vendita.

3 Il software offre numerose funzionalità: Definizione e parametrizzazione di filiali, casse e utenti Interfaccia utente completamente personalizzabile Area di Vendita dettagliata e funzionale Controllo dell evadibilità degli ordini cliente Importazione ed evasione di ordini clienti Emissione di scontrino fiscale se si gestiscono i corrispettivi Gestione DDT di trasferimento/fattura accompagnatoria Gestione dei resi a fornitore (DOA) e dei resi da cliente in garanzia (ELF) Gestione dellusato: ritiro e vendita Caricamento di bolle di carico Gestione dei bundle con relative matricole Gestione riparazioni: preventivo e scarico automatico dei pezzi di ricambio utilizzati Chiusura fiscale della cassa con produzione di registrazione contabili

4 Larea di vendita è linterfaccia principale con cui lutente lavora: da essa è possibile scegliere gli articoli oggetto della transazione commerciale ed indicare il tipo di operazione da eseguire. Area di vendita

5 Per ogni postazione di lavoro è possibile predisporre uninterfaccia personalizzata dellarea di vendita: si possono scegliere le singole pulsantiere relative a categorie prodotti, promozioni e articoli; si può scegliere un tipo specifico di registratore di cassa (se si devono gestire i corrispettivi); si possono indicare causali di magazzino e modelli contabili specifici per le registrazioni generate in automatico al salvataggio delle transazioni commerciali. Personalizzazione dellinterfaccia per ogni postazione

6 Compilazione griglia di vendita La compilazione della griglia di vendita può avvenire con diverse modalità: 1.selezione degli articoli mediante le pulsantiere a disposizione o direttamente dal magazzino di Mago.Net 2.utilizzo di un lettore bar-code per il riconoscimento dellarticolo a partire dal numero di matricola 3.importazione di righe ordini clienti precedentemente registrati in Mago.Net

7 Gli articoli oggetto della transazione possono essere selezionati in diversi modi: digitando il tasto relativo allarticolo nella pulsantiera denominata Prodotti; scegliendo il codice articolo nella griglia ed inserendo successivamente la matricola (se prevista); partendo dal numero di matricola, con riconoscimento automatico del codice articolo; sulla pulsantiera relativa alle categorie prodotti, premendo una determinata categoria viene mostrato lintero elenco degli articoli di magazzino che appartengono a tale famiglia; oltre ad utilizzare la tastiera si può sfruttare anche linterazione con un lettore bar-code. Compilazione griglia di vendita: selezione articoli

8 Retail Solution è dotato di uno strumento per lanalisi degli ordini clienti: in base alle disponibilità di magazzino e alla data di inserimento degli ordini, consente di stabilire per ogni cliente quali righe ordini sono evadibili in un determinato momento. Il commesso può quindi sapere istantaneamente se può o meno soddisfare tutte le richieste del cliente che è venuto a ritirare la merce in negozio (o che attende il corriere con la merce in consegna). Compilazione griglia di vendita: controllo evadibilità ordini

9 E possibile ereditare le righe di uno o più ordini cliente nella griglia di vendita: si risparmia il tempo di scelta degli articoli e al salvataggio della transazione (con DDT, fattura o scontrino), le righe ordini selezionate vengono etichettate come evase (parzialmente o completamente a seconda delle quantità vendute). Questa funzionalità consente di velocizzare le operazioni di gestione delle spedizioni: senza accedere alle diverse maschere di Mago.Net standard, è possibile disporre di tutte le informazioni e di tutti i comandi necessari per evadere gli ordini e produrre i documenti necessari per i corrieri. Compilazione griglia di vendita: importazione ordini cliente

10 Operazioni commerciali: scelta del documento Una volta selezionati gli articoli, lutente può decidere quale operazione eseguire tra le seguenti: 1. emissione di documento di trasporto 2. registrazione di fattura accompagnatoria 3. vendita con corrispettivo e stampa di scontrino fiscale 4.emissione di fattura immediata

11 Dallarea di vendita è possibile scegliere di generare un DDT di trasferimento per la merce, evitando di entrare nei moduli standard di Mago.Net. Vengono richiesti solo i dati essenziali, ovvero: destinatario; porto; numero colli; aspetto merce; soggetto che si occupa della spedizione; causale di trasporto; data e ora di partenza. Operazioni commerciali: documento di trasporto Il deposito di partenza e la causale di magazzino sono informazioni riconosciute in automatico in base alla filiale che sta emettendo il DDT.

12 Operazioni commerciali: fattura accompagnatoria La generazione della fattura accompagnatoria viene eseguita nella stessa maschera prevista per la generazione dei DDT. La modalità di compilazione del documento è identica, ma al salvataggio della fattura è prevista anche la generazione della registrazione contabile.

13 Premuto il tasto Registra nellarea di vendita, viene chiesto di indicare la condizione di pagamento e di confermare loperazione. Operazioni commerciali: vendita con corrispettivo Se la postazione di lavoro è configurata per lutilizzo di un registratore di cassa, viene inviato il comando per la stampa dello scontrino fiscale.

14 Allatto della scelta della condizione di pagamento, è possibile specificare se si intende emettere fattura (indicando il nome dellintestatario). Operazioni commerciali: fattura immediata Lo scontrino fiscale viene comunque stampato ed in aggiunta la fattura di vendita viene registrata automaticamente in Mago.Net standard (modulo Vendite).

15 Dallarea di vendita è possibile accedere alla maschera delle bolle di carico di Mago.Net standard, senza però uscire dal verticale. Al salvataggio del documento, le matricole vengono debitamente censite e caricate a magazzino per poi ritornare nellarea di vendita del verticale. Operazioni commerciali: bolla di carico

16 Scegliendo come opzione DOA viene abilitato solo il riquadro relativo allarticolo da rendere a fornitore. La matricola (se specificata) viene controllata: deve infatti essere ancora in carico nel deposito della filiale. Operazioni commerciali: DOA (resi a fornitore)

17 Operazioni commerciali: ELF (resi da cliente) Scegliendo come opzione ELF va specificato sia larticolo (con eventuale matricola) reso dal cliente che larticolo dato in sostituzione. Larticolo reso viene accettato solo se venduto dalla filiale in essere e solo se il numero di giorni intercorsi dallemissione dello scontrino rispetta i termini di legge (informazioni specificate nellanagrafica della categoria a cui appartiene larticolo).

18 In caso di ritiro usato è obbligatorio indicare i dati anagrafici del cliente che cede larticolo al negozio:tali dati servono per stampare in automatico una dichiarazione che deve essere firmata dal cliente stesso. La matricola viene etichettata come usato nella relativa anagrafica e ritorna ad essere in carico, disponibile per essere nuovamente venduta. Operazioni commerciali: ritiro usato Nellanagrafica della matricola usata si può specificare il prezzo di vendita da applicare, comprensivo di un determinato margine di ricarico.

19 In caso di vendita di un articolo usato, limporto da applicare viene estratto dallanagrafica della matricola stessa e viene controllato che la matricola specificata sia ancora in carico nella filiale che sta effettuando la transazione. Operazioni commerciali: vendita usato

20 Gestione bundle: anagrafiche Per bundle si intende un insieme di prodotti che devono essere venduti come un'unica entità. Il bundle è costituito da un articolo di testa e da una serie di componenti. Nel menù esterno del verticale esistono due voci: kit bundle in cui è possibile definire la composizione del bundle stesso; gestione bundle in cui vengono censiti i bundle a magazzino con le relative matricole.

21 Gestione bundle: creazione Al salvataggio di una bolla di carico, se un articolo indicato nel corpo del documento rappresenta un codice censito nella maschera kit bundle, viene presentata la maschera sottostante (evidenziata in rosso). In essa è possibile specificare le matricole sia dellarticolo di testa che di ogni singolo componente del bundle. Al salvataggio della bolla di carico vengono create le anagrafiche dei nuovi bundle nella maschera Gestione bundle e viene censita solo la matricola dellarticolo di testa, poiché i componenti non verranno mai movimentati nel magazzino.

22 Nel momento in cui una qualsiasi matricola che fa parte di un bundle viene richiamata nella griglia di vendita, il bundle viene esploso: il codice articolo di testa viene indicato come riga di tipo merce, mentre i componenti costituiscono delle righe descrittive (e quindi non verranno movimentate a magazzino). Gestione bundle: vendita

23 Con Retail Solution è possibile monitorare lo stato delle riparazioni eseguite per conto dei clienti. Dallarea di vendita si hanno a disposizione i seguenti tre pulsanti: modulo riparazioni; DDT Riparazione; vendita Riparazione. Gestione riparazioni: creazione (1) Nella maschera denominata Modulo riparazioni è possibile censire una nuova riparazione, specificando larticolo da riparare e se la riparazione è da intendersi in garanzia.

24 La maschera delle riparazioni si compone inoltre di due schede: in Descrizione intervento possono essere specificati i pezzi di ricambio utilizzati per eseguire la riparazione ed il costo della manodopera; Gestione riparazioni: creazione (2) in Dettagli è possibile indicare i dati per fare il preventivo al cliente.

25 Se le riparazioni vengono eseguite o presso la sede centrale o da un fornitore esterno, la merce consegnata dal cliente deve essere spedita compilando un DDT. A tale scopo è stata creata la maschera per il DDT di trasferimento in cui poter richiamare il numero della riparazione in oggetto. Gestione riparazioni: DDT di trasferimento

26 Dallarea di vendita è possibile eseguire anche una Vendita riparazioni, ovvero richiamare (tramite la maschera qui indicata) il numero di riparazione relativa al cliente che deve ritirare la merce. Gestione riparazioni: consegna al cliente Premendo Registra gli articoli oggetto della riparazione vengono esplosi nella griglia dellarea di vendita, pronti per essere venduti.

27 Gestione delle matricole Il verticale Retail Solution sfrutta le potenzialità messe a disposizione da un altro verticale S.I.T., ovvero Gestione Matricole. Tale software consente di rintracciare ogni singola matricola di magazzino e di ricostruire lintera movimentazione (acquisti, vendite, resi, trasferimenti) per ognuna di esse.

28 Prelievo valori dalla cassa E possibile specificare i tagli delle banconote prelevate (o limporto degli assegni) e la motivazione per cui i soldi sono stati prelevati. Al salvataggio delloperazione il saldo cassa viene aggiornato e viene registrata la scrittura contabile.

29 Con il comando Registro cassa è possibile stampare un numero infinito di volte il giornale di cassa senza effettuare la chiusura giornaliera. In tal modo il commesso può verificare la presenza di errori prima di eseguire la chiusura definitiva. Chiusura cassa: stampa registro di cassa

30 La chiusura cassa viene effettuata premendo il tasto omonimo nellarea di vendita. Una volta richiesta conferma alloperatore (con inserimento della relativa password) vengono eseguite le seguenti operazioni: registrazione delloperazione di logout in unapposita tabella; registrazione in contabilità della scrittura contabile dei corrispettivi; registrazione in contabilità degli incassi effettuati tramite POS; registrazione in contabilità del giroconto dal conto POS al conto corrente bancario aziendale; termine di esecuzione del verticale; stampa del giornale da parte del registratore di cassa. Chiusura cassa: chiusura fiscale

31 Gestione della sicurezza Il verticale è stato studiato in modo tale che ogni filiale possa vedere solo i dati di propria competenza: Ovviamente questi controlli hanno valenza se abbinati al modulo Security di Mago.Net, di modo che il commesso non possa accedere alle maschere standard dove i dati non sono filtrati per filiale. dallarea di vendita si possono creare bolle di carico e DDT, ma senza poter vedere i documenti già registrati; accedendo alla maschera delle riparazioni, ogni commesso può vedere solo le riparazioni create dalla sua filiale; quando la merce riparata deve essere riconsegnata al cliente, ogni filiale può scegliere esclusivamente tra i propri numeri di riparazione; possono essere utilizzate esclusivamente matricole in carico o vendute dalla filiale che esegue le operazioni.

32 Registratori di cassa compatibili e requisiti di sistema Nella versione attuale il verticale è interfacciato con il registratore di cassa Custom Kube F. Tramite un plug-in sviluppato da SIT, è possibile utilizzare tale registratore anche in terminal server. Su richiesta possono essere sviluppate le interfacce di comunicazione verso altri registratori di cassa. I requisiti minimi di sistema richiesti per usufruire delle potenzialità del prodotto sono: personal computer con Microsoft Windows 2000, XP Professional o Windows Vista; CPU Pentium o AMD; almeno 1 Gb di RAM; risoluzione video di almeno 1024x768.

33 Retail Solution nasce per semplificare ed automatizzare il più possibile linsieme di operazioni connesse alla commercializzazione/vendita di prodotti. Gli ambiti di applicazione di Retail Solution sono numerosi. Distributori allingrosso che non vendono direttamente al pubblico Gli strumenti messi a disposizione del verticale consentono di esaminare la situazione del magazzino in tempo reale, determinare levadibilità degli ordini cliente e snellire la gestione delle consegne ai propri clienti. Cash & carry Gli ordini cliente precedentemente inseriti in Mago.Net possono essere utilizzati per velocizzare la registrazione della vendita e lemissione dello scontrino/fattura. A chi si rivolge - 1

34 Aziende con rete di vendita organizzata in filiali Ogni filiale può essere parametrizzata in modo diverso, dal registro IVA alle causali di magazzino da utilizzare. Ad ogni operazione di vendita vengono registrate tutte le informazioni utili per stabilire la pedonabilità della filiale e loperatività del commesso. Negozi al dettaglio con sede unica La pulsantiera a disposizione del commesso può essere personalizzata con linserimento degli articoli più venduti, in modo da accelerare la transazione di vendita e lemissione dello scontrino fiscale. A chi si rivolge - 2

35 Il verticale necessita dei seguenti moduli di Mago.Net standard: modulo anagrafiche; modulo acquisti; modulo lotti e matricole; modulo magazzino; ordini clienti; modulo vendite.

36 Retail Solution è stato realizzato da: SIT – Soluzioni Informatiche e Telecomunicazioni S.r.l. Via Guglielmo Marconi, 37/I Ranica (BG) Tel Fax


Scaricare ppt "Gestire il punto vendita non è mai stato così semplice! www.sit-web.it."

Presentazioni simili


Annunci Google