La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Coordinatori Montali Daniela Penati Andrea Battistella Alberto Bedolo Marco Bonelli Giuseppe Cacciatore Luca Carecci Simone Colace Giuseppe Gheli Elena.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Coordinatori Montali Daniela Penati Andrea Battistella Alberto Bedolo Marco Bonelli Giuseppe Cacciatore Luca Carecci Simone Colace Giuseppe Gheli Elena."— Transcript della presentazione:

1 Coordinatori Montali Daniela Penati Andrea Battistella Alberto Bedolo Marco Bonelli Giuseppe Cacciatore Luca Carecci Simone Colace Giuseppe Gheli Elena Giacobbe Elisa Gianotti Stefano Luciani Giovanna Mammino Sharon Marchesi Lara Migliaccio Daniele Nai Francesca Nani Valentina Pignoli Dania Ponce Johanna Rossi Daniele Sossella Gabriele Trovato Celeste Vella Marco Venturis Giulia Coordinatrice Progetto Teatro e Regista Montanari Laura

2 Art.34 - Sfruttamento Sessuale Art.35 - Rapimento, Vendita e Traffico di Bambini Art.36 - Altre Forme di Sfruttamento Art.28 - Istruzione Art.29 - Finalità Educative

3 Tipologie di abusi sessuali Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce

4 Tipologie di abusi sessuali Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce

5 Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce Tipologie di abusi sessuali

6 Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce Tipologie di abusi sessuali

7 Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce Tipologie di abusi sessuali

8 Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce Tipologie di abusi sessuali

9 Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali La prostituzione infantile La pornografia infantile Il turismo sessuale con bambini La tratta di minori a scopi sessuali Il matrimonio precoce Tipologie di abusi sessuali

10 Consiste nelle minacce e nelle compromissioni della vita di un nelle compromissioni della vita di un bambino (minore di 18 anni) da parte di un adulto. Sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali Indice

11 E luso di un bambino in attività sessuali in cambio di retribuzione o di qualsiasi altra forma di compenso. La prostituzione infantile La prostituzione infantile Indice

12 Ogni rappresentazione di un minore impiegato in attività sessuali reali o simulate. La pornografia infantile Indice

13 E lo sfruttamento sessuale di bambini che viene attuato da persone che viaggiano fuori dal paese di origine in cerca di sesso. Il turismo sessuale con bambini Indice

14 E il reclutamento e il trasporto di bambini tramite rapimento o inganno a scopo di sfruttamento. La tratta di minori a scopi sessuali Indice

15 E il matrimonio contratto con bambini e adolescenti sotto i 18 anni. Il matrimonio precoce Indice

16 POVERTA DISCRIMINAZIONE SESSUALE GUERRA, DISASTRI NATURALI E INSTABILITAPOLITICA CULTURA AIDS CORRUZIONE DEGLI ORGANI STATALI GLOBALIZZAZIONE NUOVA TECNOLOGIA (INTERNET) DISFUNZIONI E CRISI FAMILIARI

17 I PROTETTORI PROSPERANO NEI GHETTI URBANI O NEI VILLAGGI RURALI PIU POVERI, DOVE LA POVERTALIMITA GRAVEMENTE LE OPPORTUNITA DI ISTRUZIONE E DI LAVORO. QUESTI PERSONAGGI PER FARSI AFFIDARE I BAMBINI CORROMPONO, O COSTRINGONO LE FAMIGLIE, O MENTONO LORO PROMETTENDO MATRIMONI O IMPIEGHI,SPESSO COME COLLABORATORI DOMESTICI. POI PORTANO I BAMBINI MOLTO LONTANO, TALVOLTA OLTRE I CONFINI E LUNGO ROTTE DA TEMPO UTILIZZATE ANCHE PER IL TRAFFICO DI DROGA. A VOLTE LE FAMIGLIE MANDANO SPONTANEAMENTE I FIGLI IN AREE DOVE LE OPPORTUNITA DI TROVARE UN LAVORO SONO MAGGIORI; IN QUESTO MODO ESPONGONO INVOLONTARIAMENTE I BAMBINI ALLO SFRUTTAMENTO. Indice

18 DAL MOMENTO CHE IN MOLTE SOCIETA GLI UOMINI SONO TENUTI IN MAGGIOR CONSIDERAZIONE DELLE DONNE, QUESTE SONO SPESSO TRATTATE COME OGGETTI E VIENE LORO NEGATO IL DIRITTO DI PAROLA E DI PROTEZIONE DALLA VIOLENZA. LE FAMIGLIE CHE NON TENGONO IN CONSIDERAZIONE LE FIGLIE FEMMINE POSSONO DECIDERE DI NON MANDARLE A SCUOLA O DI FARLE SPOSARE MOLTO PRESTO, LIMITANDO DRASTICAMENTE LE LORO OPPORTUNITA E RENDENDOLE PIU VULNERABILI ALLO SFRUTTAMENTO E AGLI ABUSI. Indice

19 LA VIOLENZA SESSUALE FIORISCE NELLE SITUAZIONI IN CUI NON ESISTONO PIU NORME. LA POVERTA, LA FAME E LA DISPERAZIONE POSSONO METTERE LE DONNE E I BAMBINI IN SITUAZIONI IN CUI SONO COSTRETTI A SCAMBIARE IL SESSO CON CIBO, RIPARO E SOPRAVVIVENZA. Indice

20 IN ALCUNE CULTURE SUSSISTONO ANTICHE CREDENZE CHE RENDONO AMMISSIBILE LO SFRUTTAMENTO SESSUALE DEI BAMBINI. PIU SPESSO, PERO, E IL CROLLO DEI TABU AD AUMENTARE ENORMEMENTE I RISCHI. ANTICHI COSTUMI POSSONO ESSERE INDEBOLITI DALLE INFLUENZE DEI MEZZI DI INFORMAZIONE, DAL TURISMO E DALLA PROMOZIONE DI SVAGHI EDONISTICI, FACENDO APPARIRE NORMALI COMPORTAMENTI UN TEMPO CONSIDERATI INAPPROPRIATI. Indice

21 MOLTI SFRUTTATORI CREDONO ERRONEAMENTE CHE I BAMBINI PIU PICCOLI NON POSSANO TRASMETTERE LHIV. TUTTAVIA I BAMBINI NON COMPLETAMENTE SVILUPPATI HANNO MAGGIORI PROBABILITA DEGLI ADULTI DI ESSERE FERITI NEL CORSO DELLA PENETRAZIONE. LAIDS HA PROVOCATOUN MASSICCIO AUMENTO DEGLI ORFANI E DELLE FAMIGLIE IN CUI UN BAMBINO, ESSENDO IL CAPOFAMIGLIA, DEVE GUADAGNARE. Indice

22 SPESSO I POLIZIOTTI SONO SOTTOPAGATI, LAVORANO OLTRE IL DOVUTO E MANCANO DI RISORSE; CIO LI RENDE FACILE BERSAGLIO DELLA CORRUZIONE. ALCUNI AGENTI DI POLIZIA, NEL TEMOPO LIBERO, LAVORANO COME GUARDIE NEI BORDELLI O VENGONO COINVOLTI NELLA TRATTA. GLI SFORZI PER COMBATTERE LO SFRUTTAMENTO SESSUALE COMMERCIALE POSSONO ESSERE OSTACOLATI ANCHE DA LEGISLAZIONI INADEGUATE. Indice

23 LAUMENTO DEL MOVIMENTO DI PERSONE E MERCI, COME RISULTATO DELLA GLOBALIZZAZIONE, HA RESO MOLTO PIU FACILE, PER COLORO CHE ORGANIZZANO LA TRATTA, PORTARE I BAMBINI OLTRE I CONFINI E HA ANCHE AMPLIATO LE DESTINAZIONI DEL TURISMO SESSUALE. IN MOLTI PAESI LA GLOBALIZZAZIONE HA ANCHE AUMENTATO LA DISOCCUPAZIONE E HA CAUSATO UNA RIDUZIONE DEGLI STIPENDI E DELLA SPESA SOCIALE, AUMENTANDO IL NUMERO DI FAMIGLIE IN CONDIZIONI DI POVERTA. Indice

24 LA RETE INTERNET NON CONOSCE CONFINI NAZIONALI ED E QUASI PRIVA DI REGOLAMENTAZIONI. OGGI TESTI, IMMAGINI E FILE AUDIO E VIDEO POSSONO ESSERE SPEDITI IN POCHI SECONDI IN GIRO PER IL MONDO. LA PORNOGRAFIA INFANTILE, LE INFORMAZIONI SUL TURISMO SESSUALE E LE MOGLI DA ORDINARE PER CORRISPONDENZA SONO OFFERTE LIBERAMENTE SU INTERNET, DOVE I FORUM IN RETE SONO DIVENUTI TERRENO DI INCONTRO PER PROTETTORI E PEDOFILI. Indice

25 TALVOLTA I GENITORI NON RIESCONO A CONVIVERE CON LO STRESS DELLE LORO VITE E DIVENTANO FISICAMENTE, EMOTIVAMENTE O SESSUALMENTE PIU VIOLENTI. QUANDO LE FAMIGLIE NON HANNO PIU UNTETTO, O SONO COSTRETTE A SPOSTARSI DA UNA PARTE ALLALTRA, LE CAPACITA DEI GENITORI DI ACCUDIRE E PROTEGGERE I FIGLI SONO GRAVEMENTE LIMITATE. Indice

26 COSE IL RAPPORTO UNICEF? Il Rapporto Unicef riporta le commoventi parole dei bambini, insieme con le opinioni appassionate e competenti di personalità illustri. Nel Rapporto vengono anche descritte le nuove misure legislative che stanno contribuendo a proteggere i bambini, come pure il coraggio e la dedizione di coloro che lavorano in prima linea per fermare questa forma di violenza contro i bambini. Ciò che emerge dal Rapporto è il senso della complessità e dellampiezza del problema e i vari fattori che alimentano sia la domanda che lofferta di bambini

27 I bambini hanno scelto da soli la strada della prostituzione. Il rapporto sessuale con un bambino è una cosa normalissima I bambini hanno bisogno di soldi quindi i clienti fanno loro un favore.

28 CAMBOGIA BAMBINI DI STRADA SPOT CONTRO LA PROSTITUZIONE STORIA DI VITA

29 LA CAMBOGIA è IL PAESE DEL SUD-EST ASIATICO COL Più ALTO TASSO DI DIFFUSIONE DELL HIV/AIDS UNO DEI PAESI Più A RISCHIO PER IL TRAFFICO DI MINORI. ANDARE AL BORDELLO è UNA VECCHIA CONSUETUDINE PER GLI UOMINI CAMBOGIANI, COME DEL RESTO IN TUTTO IL SUD-EST ASIATICO. NEGLI ANNI DI GUERRA LA PRESENZA DI VASTE CONCENTRAIONI DI TRUPPE HA AGGRAVATO IL FENOMENO MA LA MISERIA NON BASTA A SPIEGARE LE COSE. Indice

30 IL 15%DEI BAMBINI DI STRADA E SIEROPOSITIVO, SIA PER TRASMISSIONE DELLE MADRI SIA, PER ATTIVITA PERSONALI A RISCHIO. MOLTI PICCOLI HANNO SUBITO ABUSI SESSUALI, SOPRATTUTTO LE BAMBINE, CHE, DOPO QUALCHE TEMPO SULLA STRADA, SPESSO NON SI VEDONO PIU PERCHE SONO FINITE IN QUALCHE BORDELLO; PARECCHI MASCHI SI PROSTITUISCONO OCCASIONALMENTE, IL 75% DI QUELLI SOPRA I 16 ANNI HANNO GIA AVUTO RAPPORTI SESSUALI, IN QUESTO MODO L HIV CONTINUA A DIFFONDERSI. TUTTO IL LAVORO DELLUNITA DI STRADA FINANZIATO DALLUNICEF; LE SQUADRE DI OPERATORI CHE SI ALTERNANO NEL CORSO DELLA GIORNATA CONTATTANO I RAGAZZINI E LI COINVOLGONO IN VARIE ATTIVITà, DALLA PREVENZIONE SANITARIA AL GIOCO E AL DISEGNO,FINO A ELEMENTI DI SCUOLA INFORMALE, TERRAPIE PER FERITE PSICOLOGICHE, COUNSELLING, PREVENZIONE DELLAIDS. Indice

31 ALCUNI DEGI SPOT PRODOTTI DALLUNICEF CAMBOGIA, CONTRO LA PROSTITUZIONE MINORILE, SONO STATI TRASMESSI A TAPPETO DALLA TELEVISIONE NAZIONALE. NELLINSIEME LA CAMPAGNA HA AVUTO NOTEVOLE EFFICACIA, SUSCITANDO DISCUSSIONI E PORTANDO ALLA SEGNALAZIONE DI CENTINAIA DI CASI DI ABUSO E TRAFFICO DI MINORI. UNA RAGAZZINA VIENE PORTATA IN UN BORDELLO DA UNA SIGNORA, LA MADRE NEL FRATTEMPO A CASA CONTA I SOLDI,LA RAGAZZA VIENE PICCHIATA PER PROSTITUIRSI E SUCCESSIVAMENTE LINTERMEDIARIA E DIETRO ALLE SBARRE; PROPRIO A QUESTO PUNTO SI VEDE LA SCRITTA ABUSARE DI MINORI E FARNE COMMERCIO E ILLEGALE E PUNITO COL CARCERE. SE VIENI A CONOSCENZA DI QUALCHE CASO O HAI BISOGNO DI AIUTO CHIAMA IL NUMERO VERDE. Indice

32 HA 15 ANNI, E UNA RAGAZZA CHE LAVORA COME CAMERIERA IN UNA BIRRERIA, PAGATA A PERCENTUALE SUL CONSUMO DELLA BIRRA,E CON LA POSSIBILITà DI ARROTONDARE IL SALARIO ACCETTANDO LE AVANCES DEI CLIENTI. HA COMINCIATO A 13 ANNI QUANDO SI AMMALO IL PADRE. QUESTA RAGAZZA ADESSO E SEGUITA DAL CENTRO PER MINORI CHE SUBISCONO VIOLENZE, ISTITUITO DALLUNICEF. IN QUESTO CENTRO LEI INIZIERA A IMPARARE UN LAVORO, PROBABILMENTE LESTETISTA.

33 THAILANDIA ALBANIA

34 UNO STUDIO SULLECONOMIA ILLEGALE HA RIVELATO CHE DAL 1993 AL 1995 LA PROSTITUZIONE HA RAPPRESENTATO DAL 10 AL 14% DEL PRODOTTO INTERNO LORDO (PIL). Indice

35 SI STIMA CHE IL 60% DEGLI ALBANESI COINVOLTI NELLA TRATTA SIANO BAMBINI. Indice

36 IL 10% DELLE VITTIME INTERVISTATE HA DICHIARATO CHE LA POLIZIA E IN QUALCHE MODO COINVOLTA NELLA TRATTA O NEL PROCESSO DI CONDIZIONAMENTO DELLE VITTIME. Indice

37 SECONDO UN RAPPORTO CONDOTTO DA SAVE THE CHILDREN RISALENTE AL 2001, CI SONO ALBANESI CHE LAVORANO ALLESTERO COME PROSTITUTE. Indice

38 IN ALCUNE AREE REMOTE, NELLE QUALI LE RAGAZZE DEVONO CAMMINARE PER LUNGHI TRAGITTI PER ARRIVARE A SCUOLA, FINO AL 90% DELLE RAGAZZE NON FREQUENTA PIU IL LICEO PER RAGIONI DI SICUREZZA. Indice

39 LE RAGAZZE SONO VENDUTE A PROTETTORI IN ITALIA PER UNA CIFRA CHE OSCILLA TRA I E I DOLLARI (ANCHE SE, A QUANTO SI DICE, UNA RAGAZZA VERGINE PUO ARRIVARE A ). Indice

40 Tipologie di minorenni emigrati in Italia: 1-minori migranti economici: minori che emigrano volontariamente, per cercare lavoro e guadagnare, per migliorare le proprie condizioni e/o per mandare soldi ai familiari restati nel paese dorigine, per studiare per cercare un futuro e un tipo di vita diverso da quello del paese in cui sono nati; 2-minori trafficati, cioè minori che vengono portati in Italia a scopo di sfruttamento (sessuale, lavorativo ecc.), e che spesso vengono costretti a partire con la forza o linganno; 3-minori richiedenti asilo che fuggono da situazioni di guerra o di persecuzione. Dati relativi alla prostituzione minorile: In realtà non esistono dei dati ufficiali sui minori coinvolti nel traffico. Esistono invece delle stime, contenute in uan ricerca promossa da Save the Children, Terre des Hommes, Fondazione Basso e curata da Francesco Carchedi: Piccoli schiavi: nel periodo dalla primavera del 2001 alla primavera del 2002, la prostituzione di strada in Italia oscillava da un minimo di circa ad un massimo di circa unità, con una incidenza delle minorenni del 4,3 al 6,2% (ossia del 5,2% medio), pari, in valori assoluti, ad una cifra compresa tra le 542 e le 663 unità.dati ufficiali

41 Possibili soluzioni: Diffondere le informazioni sul problema. Evidenziare sui depliant che il turismo sessuale è reato e si può essere condannati anche in patria. Sostenere progetti di cooperazione per migliorare le condizioni di vita nei paesi di origine. Aiutare i minori non accompagnati, che sono in Italia, a inserirsi nella società italiana.

42 Dati sui minori non accompagnati segnalati al Comitato per i minori stranieri, per età: Dati sui minori non accompagnati segnalati al Comitato per i minori stranieri, per provenienza: Home page

43 -Siri ha 15 e proviene dal Nord della Thailandia -E stata venduta dai genitori, ha contratto un debito ed è stata portata in un bordello. Il suo debito continua ad aumentare -E scappata molte volte ma senza un soldo è stato facile riacciuffarla, è stata picchiata e stuprata -Siri si è ormai rassegnata ad essere una prostituta; adesso è convinta di essere una poco di buono -La notte riceve dai 20 ai 25 clienti, la mattina dorme e il pomeriggio si prepara per la notte successiva -Siri prega ogni giorno Budda perché non le faccia contrarre lAIDS -In Thailandia la prostituzione è illegale, eppure migliaia di ragazze come Siri vengono vendute e ridotte alla schiavitù sessuale -Denaro, cultura e società si mescolano in forme nuove e potenti per fare di ragazze come Siri delle schiave!

44 Dana,liberata dal papà Dana, è una ragazza che aveva 12 anni quando fu rapita dal nord dell Albania e portata a Fier. Da qui fu portata a Roma insieme ad altre ragazze che vivevano e lavoravano insieme a lei. l suo sfruttatore era albanese e dopo ogni violenza le chiedeva 1 milione e mezzo di lire. Si liberò da questa schiavitù dopo 2 anni grazie al padre che non ha mai smesso di cercarla insieme ad un prete che l ha rintracciata e salvata. Senza di lui,dice Dana,non sarei assolutamente riuscita ad uscire dal giro della prostituzione.

45 INFORMAZIONI SULLA PROSTITUZIONE IN THAILANDIA Paese industrializzato del sud-est dellAsia situato nella penisola Indocinese.il sud del Paese è piuttosto ricco e meta di turisti mentre il nord è montuoso, povero ed agricolo. La prostituzione minorile è come una nuova schiavitù che si appropria del valore economico degli individui esercitando su di loro un controllo assoluto senza assumersene la proprietà. Il risultato: un efficienza economica superiore. MOTIVAZIONI DELLA SCHIAVITU SESSUALE povertà: la vendita di una figlia procura molto denaro e in tempi molto brevi, cultura: Religione la sofferenza in questa vita deriva da una vita passata in cui si è peccato Società la frequentazione dei bordelli da parte dei mariti, per le mogli rappresenta il male minore

46 MECCANISMI Il debito: gli sfruttatori danno il denaro alla famiglia della giovane ed essa sarà vincolata a restituire tale somma con il proprio lavoro. Accrescimento del debito: la giovane dovrà ripagare con il proprio lavoro non solo la somma data alla sua famiglia ma anche il suo mantenimento e verrà anche ingannata dai suoi sfruttatori sullentità del suo debito. Investitori: dato che i bordelli costituiscono una interessantissima e molto remunerativa forma di investimento diversi capitalisti thailandesi vi investono senza tanto curarsi di come i loro capitali stanno producendo ricchezza. DESTINO DELLE GIOVANI Impossibilità di ritornare al villaggio di origine perché spesso malate di AIDS. Centri di accoglienza internazionali.


Scaricare ppt "Coordinatori Montali Daniela Penati Andrea Battistella Alberto Bedolo Marco Bonelli Giuseppe Cacciatore Luca Carecci Simone Colace Giuseppe Gheli Elena."

Presentazioni simili


Annunci Google