La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano, 29 giugno 2006 Convegno Gli acquisti verdi degli enti pubblici Provincia di Milano Consip ed il Green Public Procurement: un progetto per lAmministrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano, 29 giugno 2006 Convegno Gli acquisti verdi degli enti pubblici Provincia di Milano Consip ed il Green Public Procurement: un progetto per lAmministrazione."— Transcript della presentazione:

1 Milano, 29 giugno 2006 Convegno Gli acquisti verdi degli enti pubblici Provincia di Milano Consip ed il Green Public Procurement: un progetto per lAmministrazione pubblica nel rispetto dellAmbiente ing. Claudio Gregorio Responsabile Pubblica Amministrazione

2 2/15 Gestione e sviluppo dei servizi informatici per il MEF Consip e una Società per Azioni di diritto privato del MEF che opera al servizio esclusivo dello Stato, fornendo consulenza, assistenza e soluzioni informatiche per linnovazione nella Pubblica Amministrazione. Realizzazione del Programma attraverso lutilizzo di modelli e strumenti di e-Procurement. Gestione e sviluppo di servizi informatici per il MEF con la fornitura di consulenza tecnica e progettuale. Consulenza, tecnologia e project management per la P.A. con lobiettivo di promuovere il cambiamento e la modernizzazione nella Pubblica Amministrazione Consip SpA – la Missione Programma di Razionalizzazione degli Acquisti per beni e servizi

3 3/15 Per i mercati di fornitura Riferimento unico con significativa riduzione dei costi commerciali a fronte dellaccesso ad un mercato ad elevato potenziale Lidea alla base del Programma Per la P.A. Creazione di un centro di competenze per lottimizzazione degli acquisti e la semplificazione dei processi di approvvigionamento, in grado di veicolare verso la P.A. unampia gamma di prodotti e servizi a costi competitivi e ad adeguati standard qualitativi, e di fornire supporto consulenziale per progetti specifici verso la PA. Il Programma si basa su modelli innovativi di gestione degli acquisti finalizzati a razionalizzare la spesa ed a semplificare i processi di procurement pubblico

4 4 Il Programma - Principi cardine ConcorrenzaTrasparenza Innovazione Pareri Autorità Garanti Partecipazione PMI Consulenza e tecnologia E-Procurement Pubblicità iniziative Portale Acquisti in Rete

5 5/15 Gli obiettivi del Programma garantire l'efficienza dei processi d'acquisto attraverso la semplificazione delle procedure e la riduzione dei tempi di approvvigionamento Il Programma supportare la P.A. nella gestione del processo di cambiamento determinato dall'evoluzione normativa e dall' innovazione tecnologica promuovere modalità innovative di gestione degli acquisti anche attraverso l'uso di strumenti di e-Procurement facilitare il contatto delle Imprese con la Pubblica Amministrazione, mettendo a disposizione strumenti trasparenti e accessibili per la vendita di beni e servizi contribuire allo sviluppo e alla diffusione degli "acquisti verdi" nel mondo della Pubblica Amministrazione supportare la P.A. nella realizzazione di iniziative specifiche mettendo a disposizione servizi e competenze specialistici in tema di acquisti Supporto alla P.A. Efficienza dei processi Green procurement e-Procurement Collaborazione con Imprese Gestione del cambiamento

6 6/15 Gli ambiti di intervento del Programma di razionalizzazione della spesa pubblica per beni e servizi si fondano su 3 principali pilastri Aree di intervento del Programma e servizi offerti Declinazione operativaAree di intervento Promuovere il sistema delle Convenzioni, fornendo servizi di supporto alla PA, secondo una logica di qualità e complementarietà Razionalizzazione della spesa Motore di innovazione Rendere sistematico il processo di progettazione e diffusione degli strumenti innovativi di procurement, in una logica di concreta soddisfazione degli utenti Valorizzazione competenze Valorizzare e comunicare i risultati del Programma e rendere disponibile il know-how maturato, per promuovere lefficientamento dei processi di acquisto di tutta la PA Prodotto Sistema delle Convenzioni Mercato Elettronico Progetti a supporto PP.AA

7 7/15 Green Public Procurement – Contesto Europeo Il GPP è considerato uno strumento fondamentale sia per le sue potenzialità ambientali che nel contesto delle politiche sulla competitività (Strategia di Lisbona) Si tratta di uno strumento trasversale e funzionale a diversi ambiti di intervento quali ad esempio il Programma ETAP (Piano dAzione per le Tecnologie Ambientali), la promozione dellEcolabel e delle certificazioni ambientali, il supporto alle Direttive EUP (Ecodesign di prodotti ad alto consumo energetico) e sullefficienza energetica degli edifici ecc. Allo scopo di valutare lo stato dellarte e definire strategie di diffusione del GPP la Commissione ha: –Promosso uno studio sulla diffusione del GPP nei 25 paesi dellUE, tuttora in corso –Predisposto delle Linee Guida per i Piani di Azione Nazionali sul GPP, in base al quale gli stati membri vengono incoraggiati a definire un quadro istituzionale e una strategia di diffusione del GPP entro il 2006

8 8/15 Gli acquisti verdi - Gli eco-obiettivi Ambiti Eco-obiettivi Leve Risparmio Energetico -Contribuire a generare risparmi -Promuovere luso di fonti rinnovabili -Promuovere luso di combustibili verdi -Contratti per monitorare i consumi/domanda -Fornitura di combustibili verdi -Auto-produzione/acquisto di energia da risorse rinnovabili Prevenzione dellinquinamento -Utilizzare veicoli a basso impatto ambientale -Promuovere beni e servizi prodotti nel rispetto dellambiente -Punteggio tecnico per riduzione valori inquinanti o possesso di certificazioni ecologiche (EMAS, Ecolabel,..) Promozione del ciclo dei rifiuti -Promuovere prodotti/materiali riciclati -Adempiere DM 203/2003 (30% fabbisogno con beni riciclati) -Acquisto di beni che prevedono uso di carta riciclata (fotocopiatrici e stampanti) -Acquisto di carta riciclata Smaltimento Rifiuti -Promuovere la separazione rifiuto/materiale riciclabile -Promuovere la valorizzazione del rifiuto -Recupero e smaltimento dei beni utilizzati (es. toner) -Applicazione della Direttiva RAEE In questo contesto, Consip ha avuto un approccio globale al Green Procurement attraverso lindividuazione di eco-obiettivi, sin dallinizio della sua attività

9 9/15 Le iniziative verdi – Convenzioni, Mercato Elettronico e Progetti specifici Uno dei punti di attenzione del Programma è supportare lo sviluppo degli "acquisti verdi" nel mondo della Pubblica Amministrazione Convenzioni verdiMercato Elettronico Biodiesel: combustibile di origine vegetale Stampanti, Fotocopiatrici e Fax: ritiro e smaltimento dei materiali di consumo e dei beni usati, compatibili con lutilizzo di carta riciclata Carta in risme: requisiti di eco- compatibilità (esclusione di prodotti con presenza di cloro elementare), utilizzo di fibre riciclate pari al 75% nella carta riciclata Autovetture in acquisto: veicoli ad alimentazione bifuel (benzina/metano) e benzina/GPL Altre Convenzioni quali Derrate alimentari, Vestiario, Centrali telefoniche ecc Arredi e complementi: vasta gamma di "prodotti riciclati" sostanzialmente conformi al D.M. n Consente ai Fornitori abilitati di indicare le certificazioni ambientali Cancelleria: vasta gamma di "prodotti riciclati" sostanzialmente conformi al D.M. n. 203 e di articoli che rispondono a criteri di compatibilità ambientale. Materiale elettrico: vasta gamma di prodotti a basso consumo energetico Alcuni Progetti specifici Cibo biologico: Supporto per la realizzazione della gara dei servizi di ristorazione collettiva tramite adattamento dei kit di gara (prevista la preparazione dei pasti con prodotti provenienti da agricoltura biologica, secondo i Regolamenti CEE) Risparmio energetico Fonti rinnovabili Prevenzione inquinamento Raccolta differenziata Smaltimento dei materiali di consumo RAEE: Avviato studio di fattibilità per realizzare un Progetto pilota per il corretto smaltimento e riuso delle apparecchiature informatiche Approccio al Green Public Procurement: collaborazione con il Ministero dellAmbiente

10 10/15 Le iniziative verdi – La collaborazione CONSIP-MATT Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio Competenze: La DSA (Direzione generale per la Salvaguardia Ambientale) è responsabile per il tema del GPP, in particolare attraverso la Div. VIII Certificazione Ambientale, che ha fra i suoi compiti: Seguire le attività relative alla definizione a livello europeo delle Politiche Integrate di Prodotto (IPP) e in particolare …. le politiche di acquisti verdi per la Pubblica Amministrazione …, allo scopo di creare un mercato di prodotti che abbiano migliori caratteristiche ambientali lungo tutto il ciclo di vita Attività: Promozione e divulgazione Monitoraggio delle esperienze: enti locali, network, gruppi di lavoro Attività di formazione Supporto alla diffusione di criteri ecologici per i beni e servizi acquistati dalla PA (in collaborazione con CONSIP)

11 11/15 Le iniziative verdi – La collaborazione CONSIP-MATT AREE DI INTERVENTO: 1. Convenzioni Identificazione di criteri ambientali da inserire nelle specifiche tecniche, nelle caratteristiche migliorative, nelle condizioni di esecuzione dellappalto etc. Proposte di lotti di gara che abbiano per oggetto prodotti o servizi ecologici 2. Mercato Elettronico della PA Proposte volte ad evidenziare le caratteristiche ambientali dei prodotti esposti in modo da consentire la selezione da parte degli utenti 3. Attività di comunicazione Partecipazione a convegni, meeting internazionali, organizzazione di seminari, invio di materiale divulgativo, inserimento di informazioni sul GPP nel portale Consip

12 12/15 Gli acquisti verdi - LE CONVENZIONI realizzate o in realizzazione Iniziativa verde Legenda Veicoli a basso impatto ambientale ad alimentazione bifuel benzina/GPL e Benzina/metano. Riduzione dei valori inquinanti per monossido di carbonio, ossidi di azoto; idrocarburi incombusti; particolato e composti organici volatili, sia di gas serr, significativamente inferiori rispetto alle vetture a benzina. Autoveicoli Utilizzo di combustibile di origine vegetale (girasole, olio di colza) Biodiesel Ritiro e smaltimento dei materiali di consumo: è richiesto il possesso, da parte dell'esecutore del servizio, dei requisiti previsti dal D.Lgs , n.22 s.m.i. Fotocopiatori Centrali telefoniche Le componenti verdi di questa Convenzione sono da identificare nel servizio di ritiro e smaltimento dei beni utilizzati e nel risparmio energetico legato al funzionamento dei sistemi ISPBX offerti Energia elettrica (precedenti edizioni) Incentivazione per energia prodotta con fonti rinnovabili Carta in risme Iniziativa elaborata in collaborazione con l'ANPA (Agenzia Nazionale Protezione Ambiente) per la definizione dei requisiti di eco-compatibilità, quali: esclusione di prodotti con presenza di cloro elementare - ECF - cromo esavalente – ecc.; valutazione dell'eventuale possesso di certificazione Ecolabel, EMAS o ISO14001 Derrate Alimentari Allinterno della gamma di prodotti proposta sono disponibili alcune categorie di prodotti biologicisecondo il regolamento comunitario CEE2092/91 quali: prodi e dadi, pasta e riso, conserve vegetali, sfarinati, uova, olii e grassi, omogenizzati e dietetics, aceto, maionese e salse, biscotti, confetture, verdure secche, in alcuni casi latte e suoi derivati. Le componenti verdi di questa Convenzione sono da identificare nellutilizzo di ecocombustibili nel rispetto dei parametri stabiliti dalla Direttiva 2003/30/CE (5,75% di carburante ecocompatibile in sostituzione di carburanti e carburanti fossili.

13 13/15 Gli acquisti verdi - LE CONVENZIONI realizzate o in realizzazione Iniziativa verde Componenti verdi delliniziativa Personal computer Dispositivi con bassa emissione di rumore e ridotti consumi (marchio Energy Star) Ritiro e smaltimento beni usati Legenda Servizio luce (Illuminazione pubblica) Incentivazione allutilizzo di lampade a risparmio energetico ed alla riqualificazione degli impianti che vengono messi a norma Servizio energia (Gestione calore) Incentivi al risparmio energetico e alla riqualificazione energetica del sistema edificio-impianto Indumenti ed accessori Assenza di sostanze tossiche e/o ad alto impatto ambientale nella manifattura dei prodotti quali: c alzature da lavoro, dispositivi di protezione individuale ed accessori, indumenti ed accessori da lavoro generici, teleria piana e tessuti

14 14/15 Gli acquisti verdi – IL MERCATO ELETTRONICO, iniziative realizzate o in realizzazione Iniziativa verde Componenti verdi delliniziativa Vasta gamma di prodotti riciclati sostanzialmente conformi al D.M. 8 maggio 2003 n. 203 Possibilità, per i Fornitori abilitati, di indicare le certificazioni ambientali Arredo e complementi di arredo Vasta gamma di prodotti riciclati sostanzialmente conformi al D.M. 8 maggio 2003 n Es. carta in risme, quaderni, blocchi notes, cartucce e toner, penne monouso, pennarelli in fibra Possibilità di ricerca/scelta tra articoli che rispondono a criteri di compatibilità ambientale e a basso impatto ambientale Possibilità, per i fornitori abilitati, di indicare le certificazioni ambientali (es. Ecolabel, EMAS, ISO 14001) Materiale elettrico Vasta gamma di prodotti a basso consumo energetico Es. lampadine fluorescenti compatte per gli interni Es. lampade a miglior efficienza energetica per gli esterni Legenda Cancelleria ad uso ufficio e didattico

15 15/15 Gli acquisti verdi – ATTIVITA DI COMUNICAZIONE Predisposizione di una brochure di presentazione delle iniziative GPP realizzate da Consip BROCHURE EVENTI PORTALEwww.acquistinretepa.it 31 Marzo 2006 Presentazione del Libro Aperto sul GPP, a cura del Coordinamento A21, presso Terra Futura, Firenze, 3/4 Aprile 2006 Conferenza Europea GPP – Turning Policy into Practice, Graz,


Scaricare ppt "Milano, 29 giugno 2006 Convegno Gli acquisti verdi degli enti pubblici Provincia di Milano Consip ed il Green Public Procurement: un progetto per lAmministrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google