La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso Economia Industriale Prof. Carmelo Provenzano Doppio Mark-up Il caso Triumph Relazione di: Rosario Maugeri Francesca Marcellino Oriana Guerreri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso Economia Industriale Prof. Carmelo Provenzano Doppio Mark-up Il caso Triumph Relazione di: Rosario Maugeri Francesca Marcellino Oriana Guerreri."— Transcript della presentazione:

1 Corso Economia Industriale Prof. Carmelo Provenzano Doppio Mark-up Il caso Triumph Relazione di: Rosario Maugeri Francesca Marcellino Oriana Guerreri

2 L impresa monopolistica definita price-maker fissa prezzo e quantità in funzione della curva di domanda di mercato, in corrispondenza del punto di intersezione tra il ricavo marginale e il costo marginale. Il monopolista, pur potendo stabilire il prezzo di vendita, deve tener conto del limite massimo che il consumatore è disposto a spendere, ovvero il prezzo di riserva. All interno del mercato si può verificare il caso in cui ci siano due monopoli in successione. Rispettivamente uno a monte, rappresentato dal produttore, e uno a valle rappresentato dal distributore del prodotto. Entrambi sostengono dei costi marginali differenti. Il primo sostiene un costo di produzione, in funzione del quale fissa il prezzo di vendita, che rappresenta il costo che il monopolista a valle deve sostenere.

3 Ciascuna impresa applicherà un mark-up di monopolio, che innalza il prezzo finale, al quale il consumatore acquisterà il prodotto. L aumento di prezzo dovuto alla doppia marginalizzazione grava interamente sul consumatore, e si manifesta nella riduzione del suo Q P MC MRm Pm q Pv MRv=Dm Dv = profitto impresa a monte = profitto impresa a valle surplus.

4 Per risolvere il doppio mark-up si ricorre a: Integrazione verticale Restrizione verticale Nel primo caso il produttore-distributore monopolistico integrato verticalmente affronta una curva di domanda con pendenza negativa determinando un prezzo di vendita pari al costo marginale che il distributore sosteneva in precedenza. Q P MC Pm Q* MRm=MRv Dm=Dv = profitto impresa a monte con integrazione Q*= 2q

5 Nel caso in cui per il produttore non sia conveniente integrare verticalmente, perché comporterebbe elevati costi, con l obbiettivo di rendere efficiente il sistema di distribuzione, la soluzione è la restrizione verticale. Esistono tre differenti casi: 1) Prezzo massimo al dettaglio: il distributore vende una quantità maggiore rispetto a quella che gli consente di massimizzare i suoi profitti, tenendo conto del limite di prezzo massimo che il produttore gli impone. 2) La restrizione di quantità: il produttore impone al distributore il limite di vendere una quantità minima. 3) Esclusiva: il distributore per vendere il prodotto deve acquistare un diritto che prevede il pagamento di un canone di concessione.

6 Un caso di doppio mark-up riguarda una delle più grandi case motociclistiche: Triumph. Questa importante società nasce in Gran Bretagna con sede a Hinckley e la sua attività si basa sulla produzione di motociclette distribuite in tutto il mondo. Hinckley Arese In Italia la società distributrice è la Triumph Motorcycles Srl, con sede in Arese (MI). Questultima acquista le moto direttamente dal produttore inglese ad un prezzo Pm (riferimento al grafico doppio mark-up), che allo stesso tempo costituisce il costo del distributore italiano. A sua volta applica un mark-up che gli consente di massimizzare i profitti, che porta il consumatore ad acquistare la propria motocicletta al prezzo Pv.

7 Se il produttore gestisse la distribuzione in tutte le nazioni, risolverebbe il doppio mark-up con lintegrazione verticale. Di fronte alla domanda di mercato il prezzo di vendita coinciderebbe con Pm (


Scaricare ppt "Corso Economia Industriale Prof. Carmelo Provenzano Doppio Mark-up Il caso Triumph Relazione di: Rosario Maugeri Francesca Marcellino Oriana Guerreri."

Presentazioni simili


Annunci Google