La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antonino Calvano Croce Rossa Italiana Presidente del Comitato Regionale Piemonte Il metodo della partita doppia per la gestione della contabilità privatistica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antonino Calvano Croce Rossa Italiana Presidente del Comitato Regionale Piemonte Il metodo della partita doppia per la gestione della contabilità privatistica."— Transcript della presentazione:

1 Antonino Calvano Croce Rossa Italiana Presidente del Comitato Regionale Piemonte Il metodo della partita doppia per la gestione della contabilità privatistica

2 Fondi (stock) Flussi Esempi: reddito ricchezza avanzo di amministrazione avanzo finanziario utile patrimonio riscossioni fondo cassa

3 Ciò che lasciamo Fondo cassa al 31.12.2012 - Residui passivi al 31.12.2012 + Residui attivi al 31.12.2012 (Dis) Avanzo di amministrazione al 31.12.2012

4 Equivale a (Dis) avanzo di amministrazione al 31.12.2012 fondo cassa al 31.12.2011 - residui al 31.12.2011 + residui attivi al 31.12.2011 - pagamenti (ed economie) in c/res del 2012 + riscossioni (e radizioni) in c/res del 2012 - pagamenti in c/competenza del 2012 - residui passivi formatisi nel 2012 + riscossioni in c/competenza del 2012 + residui formatisi nel 2012 * avanzo di amministrazione al 31.12.2012 (I) variazione dei residui del 2012 (II) impegni del 2012 (III) accertamenti del 2012 * } I } II } III

5 Avanzo di amministrazione anno X-1 + accertamenti anno X - impegni anno X + variazione dei residui iniziali (dis) avanzo di amministrazione anno X * disavanzo di amministrazione X - 1 + (dis) avanzo finanziario X + variazione dei residui iniziali (dis) avanzo di amministrazione X * avanzo o disavanzo finanziario

6 Ricchezza X - 1 + reddito X Ricchezza X Grandezza Fondo (stock) iniz. + Grandezza Flusso Grandezza Fondo attuale Patrimonio X - 1 + utile (perdita) Patrimonio

7 NETTO PATRIMONIALE CAPITALE NETTO PATRIMONIO LA DIFFERENZA FRA LE ATTIVITA E LE PASSIVITA AD UN CERTO ISTANTE

8 UTILE O PERDITA Incremento o decremento di valore che la gestione comporta in un dato periodo di tempo, derivante dal flusso contrapposto di costi e ricavi contabilizzati nel periodo

9 Capitale netto X - 1 + utile (perdita) X + variazione capitale netto iniziale Capitale netto X

10 A livello intuitivo (e solo intuitivo) (dis) avanzo di amministrazione capitale netto (dis) avanzo finanziario risultato d esercizio (utile o perdita) Variazione residui iniziale variazione capitale netto iniziale Riflessioni Concetto di valore (in particolare sui beni immobili) Significato del risultato d esercizio come indice di durabilità dell azienda Variazioni del capitale netto: significato

11 C. netto (patrimonio netto) X - 1 + risultato d esercizio + variazione c. netto iniziale Capitale netto X Stato Patrimoniale Conto Economico nota integrativa (descrittiva)

12 Stato Patrimoniale AttivitàPassività Immobilizzazioni Capitale Circolante Disponibilità Consolidate Correnti capitale netto Liquidità - differite - immediate Totale Attività - Passività = Capitale netto

13 + ricavi della gestione tipica - costi della gestione tipica utile (o perdita) della gestione tipica (operativo) + ricavi della gestione finanziaria - costi della gestione finanziaria utile (o perdita) della gestione finanziaria + ricavi della gestione extracaratteristica - costi della gestione extracaratteristica utile (o perdita) della gestione extracaratteristica + ricavi straordinari - costi straordinari utile (o perdita) della gestione straordinaria Conto Economico /1

14 Conto Economico /2 + reddito o perdita operativo + reddito o perdita gest. finanz. + reddito o perdita gest. extrac. + reddito o perdita gest. straord. reddito (o perdita) prima delle imposte - oneri tributari reddito netto (o perdita netta)

15 La contabilità (generale), al fine di perseguire il monitoraggio della gestione e di permettere la costruzione dello stato patrimoniale e del conto economico UTILIZZA 1. un metodo (partita doppia) 2. uno strumento di rilevazione 3. una serie di convenzioni per il funzionamento dei conti

16 1. Metodo partita doppia Serve a conferire ordine alla rilevazione contabile e consiste nel far funzionare in modo simultaneo ed antitetico due serie di conti opportunamente scelti

17 2 Strumento: conto Impiegato nel metodo della partita doppia per rilevare le operazioni di gestione. Es. conto banche averedare avere conto mobili registrati

18 3 Convenzioni per il funzionamento dei conti Sistemi di scritture contabili Tipologia (esempio) prelevo 100 dalla banca per la cassa economale Cassa a banca 100 DA 100 AD compro un ambulanza pagandola 50.000, di cui subito 10.000 e il resto dopo 4 mesi CassaBanca 50.000 D D DA A A 10.00040.000 Mobilli reg. BancaDebiti Mobili registrati a diversi 50.000 a banca 10.000 a debiti 10.000

19 A fine esercizio, a seguito della quadratura di tutti i conti, i relativi saldi confluiranno nei documenti di chiusura - STATO PATRIMONIALE - CONTO ECONOMICO

20 ESEMPIO Vicende del conto banche A inizio anno si aprono i conti - il conto banche è capiente per 500.000 BANCHE A STATO PATRIM. INIZ. 500.000 Al 28.02 acquistiamo un veicolo per 50.000 MOBILI REGISTR. A BANCHE 50.000 Al 31/03 paghiamo stipendi per 80.000 SPESE PERSONALE A BANCHE 80.000 Al 25/08 riscuotiamo rimborsi ASL per 90.000 BANCHE A CREDITI V/CLIENTI 90.000 Al 11/11 riceviamo in pagamento un legato per 20.000 BANCHE A PROVENTI STRAORD. 20.000 A fine anno Banche DA 610.000 80.000 50.000 20.000 90.000 500.000 130.000

21 La contabilità di chiusura rileverà STATO PATRIMONIALE A BANCHE 480.000 EFFETTI IL SALDO VIENE ESPOSTO NELLO STATO PATRIMONIALE IL CONTO BANCHE VIENE CHIUSO (SPENTO) DA Banche 610.000 480.000 610.000130.000 610.000

22 ESEMPIO 2 All apertura, al 1/01/20XX della contabilità RICAVI DA SERVIZI = O Al 28.02 emettiamo fattura per servizi 100.000 CREDITI V CLIENTI A RICAVI DA SERVIZI 100.000 Al 25/05 emettiamo fattura per servizi 200.000 CREDITI V CLIENTI A RICAVI SERVIZI 200.000 Al 25/08 riscuotiamo per servizi 50.000 non ancora fatturati BANCHE A RICAVI DA SERVIZI 50.000 Al 30/10 registriamo uno storno per errata fatturazione 20.000 RICAVI DA SERVIZI A CREDITI V. CLIENTI 20.000 A fine esercizio Ricavi da servizi D A 20.000 50.000 200.000 350.00020.000 100.000

23 La contabilità di chiusura rileverà RICAVI DA SERVIZI A CONTO ECONOMICO 330.000 EFFETTI IL SALDO VIENE ESPOSTO NEL CONTO ECONOMICO IL CONTO RICAVI DA SERVIZI VIENE CHIUSO (SPENTO) Ricavi da servizi DA 20.000 350.000 330.000 E COSI PER TUTTI I CONTI DI REDDITO Costi tipici 20.000 Costi straord 100.000 300.000 Ricavi da servizi 330.000 Ricavi da int 30.000 Ricavi da prov. straord. 10.000 370.000 UTILE 70.000

24 DETERMINAZIONE DEL RISULTATO D ESERCIZIO CONTO ECONOMICO DETERMINAZIONE DEL CAPITALE NETTO STATO PATRIMONIALE VISIONE D INSIEME

25 1 DETERMINAZIONE DEL RISULTATO D ESERCIZIO RE UTILE PERDITA RE = RICAVI TOTALI - COSTI TOTALI CT + RE = RT CONTO ECONOMICO ---------------------- ---------------------- ---------------------- RE (UTILE) O PERDITA _____________ XXXXXXXXXXXXX ---------------------- ---------------------- _____________ XXXXXXXXXXXXX COSTIRICAVI CONTO ECONOMICO SCALARE ricavi indust. - costi indust. - re indust. ricavi operat. - costi operativi re operativo ricavi atipici costi atipici re gestione atipica

26 2 DETERMINAZIONE DEL KN (CAPITALE NETTO) PASSIVITA ATTIVITA STATO PATRIMONIALE beni, titoli debiti KN = AT - PA AT = PA + KN STATO PATRIMONIALE

27 COLLEGAMENTO FRA STOCK E FLUSSI INCREMENTO DI RICCHEZZA RE = KN = KN - KN - 1

28 1) CT + RE = RT 2) AT = PA + KN 3) RE = KN - KN - 1 1) CT + RE = RT 2) KN = AT - PA 3) RE = KN - KN - 1

29 1) CT + KN - KN = RT 2) CT + AT = RT + PA + KN = RT - 1 CT + AT = RT + PA + KN - 1

30 RELAZIONE FONDAMENTALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA PARTITA DOPPIA Si iscrive in dare: i costi, le attività e le loro variazioni positive (e le variazioni negative della sezione opposta) CT + AT = RT + PA + KN - 1 CT + AT=RT + PA + KN DAREAVERE Si iscrive in avere: i ricavi, le passività, il cap. netto e le loro variazioni positive (e le variazioni negative della sezione contrapposta - 1

31 CONTI DI REDDITO - Contabilizzano le grandezze di flusso - popolano il conto economico - sono essenzialmente costi e ricavi DI CAPITALE - contabilizzano grandezze e stock - popolano il conto (stato) patrimoniale - sono essenzialmente attività o passività Domande 1. Piano dei conti 2. Ciascun conto: reddito o capitale 3. Funzionamento in dare e avere CT+AT=RT+PA+Kn - 1 4. Il collegamento è sempre rappresentato dal RE

32 COSTITUZIONE IMPRESA CREDITI V/BANCHE A CAP. NETTO 1000 ACQUISTO FABBRICATO FABBRICATO A DEBITI V/BANCHE 500 ACQUISTO MERCI CREDITI V/BANCHE A CAP. NETTO 20 PAGAMENTO STIPENDI SPESE DEL PERSONALE A CRED/BAN 30 VENDITA PRODOTTI CREDITI V/CLIENTI A RICAVI DA SERV. 60 ACQUISTO VEICOLO VEICOLI A CRED. V/BANCHE 10 CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE COSTI 20 30 _____ 50 10___ 60 RICAVI 60 ____ 60 ____ 60 ATT. 1000 500 - 30 60 10 -10_____ 1530 PASS. 1000 500 20_____ 1520 10 _______ 1530


Scaricare ppt "Antonino Calvano Croce Rossa Italiana Presidente del Comitato Regionale Piemonte Il metodo della partita doppia per la gestione della contabilità privatistica."

Presentazioni simili


Annunci Google