La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La CULTURA DELLA DONAZIONE

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La CULTURA DELLA DONAZIONE"— Transcript della presentazione:

1 La CULTURA DELLA DONAZIONE
Manuela Pati A.O. San Giovanni Addolorata Roma 18 GENNAIO 2014 La CULTURA DELLA DONAZIONE

2 Donatori non si nasce, si diventa!

3 VITA MORTE

4 Vita e morte fanno parte della storia di tutti
E’ importante parlare di vita e di qualità della vita Parlare di donazione di organi e tessuti è parlare di morte ma anche di vita

5 VITA Ognuno di noi ha la sua definizione …

6 VITA = “ NORMALITA’ ”

7 La Morte è una (Legge n. 578 /1993)

8 Morte cardiaca

9 MORTE ENCEFALICA

10

11 Può non finire tutto qui …

12 DONAZIONE E’ un gesto di solidarietà, d’amore e di fiducia con il quale un individuo acconsente a donare una parte di sé ad un’altra persona che non conosce ma che ne ha bisogno per vivere o per tornare ad una vita normale

13 Il dono Offrire qualcosa senza aspettarsi nulla in cambio
Presuppone fiducia

14 Donazione Identificazione nei valori Fiducia nell’Istituzione
Credere in un uso equo e giusto del Dono Senso di appartenenza alla Comunità

15 CHI E’ IL potenziale DONATORE
Qualsiasi individuo Una persona normale Non ha età Non ha razza Non ha religione Non ha sesso

16 VIVENTE DONATORE A CUORE BATTENTE Morte Encefalica CADAVERE A CUORE FERMO Morte Cardiaca

17 Come si diventa donatore
Libero Informato Consapevole Attuale Manifesto

18 Come si diventa donatore
DICHIARAZIONE DI VOLONTA’ IN VITA AVENTI DIRITTO Coniuge non legalmente separato Convivente more uxorio Figlio Genitori Rappresentante legale Legge n.91/1999

19

20 Chi può esprimersi Cittadino Italiano Cittadino straniero regolare
Età > 18 anni Documento d’Identità Codice Fiscale

21 Cosa si può donare Rene VIVENTE Fegato DONAZIONE ORGANI Un organo
CADAVERE (morte encefalica) Multiorgano DONAZIONE ORGANI

22 Il prelievo multiorgano

23 Cosa si può donare VIVENTE DONAZIONE DI TESSUTI CADAVERE
( tessuto osseo, placenta, midollo osseo, cordone ombellicale, vasi) CADAVERE (cornee, muscolo scheletrico, valvole cardiache, vasi, pericardio, cute) DONAZIONE DI TESSUTI

24 IDONEITA’ ALLA DONAZIONE
Legale Clinica Generica Specifica

25 Rischio inaccettabile

26 barriere Culturali Linguistiche Emotive Religiose Relazionali Socio
economiche

27 XX° sec. Emigrazione interna (sud verso nord)
Fine XIX° sec. Emigrazione di massa (USA, Argentina, Brasile, Germania) XX° sec. Emigrazione interna (sud verso nord) A partire dagli anni ‘90 terra di immigrazione abitanti

28

29 CLANDESTINI Overstayers Paesi Schengen (abolizione delle frontiere) Rotte del Mediterraneo

30

31 La religione

32 Criteri condivisi Certezza della diagnosi di Morte Consenso
Rispetto della salma Gratuità della donazione

33 Cristiani: 53,9% Ortodossi 29,6% Cattolici 19,2% Protestanti 4,4%
Cristiani: , di cui: Ortodossi: Cattolici: Protestanti: Altri: Musulmani: Induisti: Buddisti: Animisti: Ebrei: 7.165 Altri: Dati 2011 Cristiani: 53,9% Ortodossi 29,6% Cattolici 19,2% Protestanti 4,4% Musulmani 32,9% Ebrei 0,1% Religioni orientali 5,9% Altri 7,2% Dati ISTAT 2010

34 CATTOLICI La Donazione è un atto di carità ed amore verso il prossimo. “ Ama il prossimo tuo come te stesso” (V ° comandamento ) Guardare al di là della morte perché vinca sempre la vita.

35 cattolici “… e’ una grande conquista della scienza a servizio dell’uomo” Giovanni Paolo II “… forma peculiare di testimonianza della carità” Benedetto XVI

36 MUSULMANI Il corpo dell’uomo è un dono di Dio e deve essere rispettato e preservato in quanto è a Dio che andrà restituito dopo la morte in attesa della Resurrezione.

37 musulmani La vita umana è sacra
Per salvaguardarla è lecito infrangere divieti previsti dalla religione La morte è cuore fermo

38 Due principi giuridici autorizzano la Donazione
Principio di necessità (Datura): quando la vita di una persona è in pericolo, lo stato di necessità rende lecito ciò che altrimenti sarebbe vietato. Principio del bene pubblico (Istislah o maslaha): la cura dei malati è una responsabilità di tutti. (www.arabcomint.com)

39 “Chiunque salva la vita di un uomo è come se avesse salvato l’umanità intera” (Surah 5, v.32). “ I Fedeli sono come i mattoni di una stessa casa che si sorreggono a vicenda” (Codice Islamico)

40 EBRAISMO La vita è un dono. La Salma merita rispetto. Deve essere consentito il rito funebre che accompagna la sepoltura. E’ richiesta La presenza del Rabbino durante l’intero processo di Donazione e Prelievo.

41 SHINTOISMO Gli shintoisti sono contrari alla Donazione degli organi in quanto l’integrità del corpo è necessaria per la Resurrezione.

42 Testimoni di Geova E’ consentito ai Testimoni di Geova di Donare e di ricevere organi. Tuttavia tali organi dovranno essere completamente privi di sangue e gli interventi verificarsi senza necessità di ricorrere ad emotrasfusioni.

43 QUANDO LA VOLONTA’ NON CONTA … quando manca l’idea del dono…

44 L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che circa il 10% dei trapianti di reni in 95 paesi membri viene effettuato al di fuori della legge e del SSN, che in parole povere significa: rivolgersi al traffico illecito per saltare le lista d’attesa.

45 1970 La scoperta della Ciclosporina consente il controllo delle reazioni di rigetto verso gli organi trapiantati Aumenta il fabbisogno di organi fiorisce il commercio degli organi Vendita Furto

46

47

48 crisi e il mercato di organi “on line”
Moldavia: “Ho 26 anni, non bevo, non fumo e ho problemi economici urgenti”, seguono i dettagli sul gruppo sanguigno e poi la richiesta: euro in questo caso, ma scorrendo col mouse ci sono anche offerte a minor prezzo. Grecia: Un imprenditore del Pireo ha confessato ai giornali di aver venduto un rene per dollari per non soccombere alla crisi, e un pescatore dell’isola di Rodi ha offerto al miglior offerente lo stesso organo.

49 CINA

50 GLI INVISIBILI Si calcola che siano 48.000.000 nel mondo.
Africa sud sahariana 1:2 Sud est asiatico 2:3 Sud America 1:6

51 INDIA

52 COLOMBIA

53 Kodonet (Korea Donate Life Network )
Korea del sud Il Cardinale Stefano Kim Sou Hwan, donatore di sangue, decise che alla sua morte avrebbe donato le cornee. Kodonet (Korea Donate Life Network ) OSOB: One body One Spirit Movement, organizzazione cattolica dell’Arcidiocesi di Seul, fondata dallo stesso Cardinale Kim Buddist – Operated Life share Association Vitallink, un’organizzazione di medici specialisti in trapianti d’Organi. (11/09/2011)

54 VENEZUELA La donazione presunta è legge: in caso di morte cerebrale, qualsiasi venezuelano che non abbia manifestato il parere contrario a donare, sarà automaticamente considerato disponibile a cedere organi. … Si prevede una diminuzione delle morti in attesa di trapianto, nonchè del traffico d’organi

55

56 “… Al di là di fatti clamorosi c’è l’eroismo del quotidiano, fatto di piccoli e grandi gesti di condivisione che alimentano un’autentica Cultura della Vita. Tra questi gesti merita un particolare apprezzamento la Donazione d’Organi compiuta in forme eticamente accettabili, per offrire una possibilità di salute e perfino di Vita a malati talvolta privi di Speranza …” (Evangelium vitae - Giovanni Paolo II)

57 Grazie !!!

58

59 Dichiarazione di volontà
Espressa e depositata ASL e Medici di base Sportelli Aziendali Ospedalieri abilitati Comuni, Centri Regionali Trapianti Tesserino blu del Ministero della Salute Associazioni di Donatori e Trapiantati Dichiarazione olografa Espressa ma non depositata Non espressa: testimonianza degli “ Aventi diritto” N.O. dell’ Autorità Giudiziaria (Legge n. 91 del 1/4/1999)

60 PECHINO INTERROMPE LE DONAZIONI DI ORGANI DAI CONDANNATI A MORTE
“Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa statale Xinhua, la Cina interromperà entro i prossimi cinque anni la pratica di prelevare organi per i trapianti ai condannati a morte uccisi. I l viceministro della Salute, Huang Jiefu ha annunciato infatti l'intenzione del paese di provvedere alla creazione di un sistema nazionale di donazione degli organi per ridurre l'affidamento su quella da detenuti nel braccio della morte e incoraggiare quelle da parte della popolazione.” ( )

61 Negli anni diverse Autorità si sono espresse a favore della Donazione:
Corte Suprema degli Ulema di Riyadh: risoluzione n ° 99 Accademia di Fiqh della Lega Mondiale Musulmana: 8° sessione Accademia della Sharjah dell’Organizzazione della Conferenza Islamica a Jeddah, rappresentante tutti i Paesi Musulmani Accademia Al-Azhar (Egitto) Autorità religiosa iraniana

62 Chi e’ il ricevente Organi Insuff. Cardiaca Insuff. Respiratoria
Insuff. Renale Insuff. Epatica Insuff. Pancreatica Malattie intestinali Terapie inefficaci Lista d’attesa Tessuti Traumi ortopedici Tumori Ustionati Malattie cardiache Non vedenti Qualità della vita compromessa Intervento


Scaricare ppt "La CULTURA DELLA DONAZIONE"

Presentazioni simili


Annunci Google