La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE E GASTROENTEROLOGICHE SEZIONE DI CLINICA CHIRURGICA 1^ DIR.: PROF. D. F. DAMICO UNITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE E GASTROENTEROLOGICHE SEZIONE DI CLINICA CHIRURGICA 1^ DIR.: PROF. D. F. DAMICO UNITA."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE E GASTROENTEROLOGICHE SEZIONE DI CLINICA CHIRURGICA 1^ DIR.: PROF. D. F. DAMICO UNITA OPERATIVA DI ENDOSCOPIA CHIRURGICA DIRIGENTE RESPONSABILE: PROF. L. NORBERTO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE E GASTROENTEROLOGICHE SEZIONE DI CLINICA CHIRURGICA 1^ DIR.: PROF. D. F. DAMICO UNITA OPERATIVA DI ENDOSCOPIA CHIRURGICA DIRIGENTE RESPONSABILE: PROF. L. NORBERTO

2 LA LASER-TERAPIA ENDOSCOPICA PALLIATIVA DEL CARCINOMA GASTRICO NORBERTO L. ERROI F. POLESE L. NERI D. ANGRIMAN I. DONADI M. PAGANO D. DAMICO D. F.

3 NEOPLASIE DIGESTIVE: TERAPIA PALLIATIVA ENDOSCOPICA CHIRURGICA RADIO-CHEMIO-TERAPICA

4 NEOPLASIE DIGESTIVE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA DILATAZIONI TERAPIA INIETTIVA DIATERMO-TERAPIA APC LASER-TERAPIA PROTESI PEG, PEJ

5 NEOPLASIE DIGESTIVE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA TERMICA DIATERMOTERAPIA SONDE MONO-POLARI o MULTI-POLARI: più sicure: DIATERMOTERAPIA NECROSANTE SONDE DILATANTI MULTI-POLARI: indicazioni: ca cardiali stenosanti circonferenziali (escare su mucosa sana -> perforazioni tardive): DIATERMOTERAPIA NECROSANTE E DILATATIVA ANSE DIATERMICHE: più rapida palliazione dei ca vegetanti: EMR (Endoscopic Mucosal Resection): DIATERMOTERAPIA RESETTIVA SONDE MONO-POLARI o MULTI-POLARI: più sicure: DIATERMOTERAPIA NECROSANTE SONDE DILATANTI MULTI-POLARI: indicazioni: ca cardiali stenosanti circonferenziali (escare su mucosa sana -> perforazioni tardive): DIATERMOTERAPIA NECROSANTE E DILATATIVA ANSE DIATERMICHE: più rapida palliazione dei ca vegetanti: EMR (Endoscopic Mucosal Resection): DIATERMOTERAPIA RESETTIVA

6

7

8 NEOPLASIE DIGESTIVE CONCLUSIONI DIATERMOTERAPIA APPARECCHIATURA MOLTO DIFFUSA: - RIDOTTE COMPLICANZE, MA TALORA GRAVI: PERFORAZIONI TARDIVE: - Peritoniti INDICAZIONI PRIORITARIE: - Trattamento unico -> CA LOCALIZZATI (EMR) - Trattamento associato (alla laser-terapia) -> CA VEGETANTI ESTESI (rapida riduzione di massa) APPARECCHIATURA MOLTO DIFFUSA: - RIDOTTE COMPLICANZE, MA TALORA GRAVI: PERFORAZIONI TARDIVE: - Peritoniti INDICAZIONI PRIORITARIE: - Trattamento unico -> CA LOCALIZZATI (EMR) - Trattamento associato (alla laser-terapia) -> CA VEGETANTI ESTESI (rapida riduzione di massa)

9 NEOPLASIE DIGESTIVE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA TERMICA APC AZIONE SUPERFICIALE (1-3 mm) (Laser di potenza: 5-6 mm) POCO ADATTA PER I GROSSI CA ESOFAGO DI BARRETT DEGENERATO: distruzione tissutale parziale con persistenza di isole neoplastiche adenocarcinomatose, che vengono rivestite da epitelio pavimentoso pluristratificato AUTOLIMITAZIONE DEL DANNO TISSUTALE PER ESSICCAMENTO (senza conduttività elettrica) AZIONE SUPERFICIALE (1-3 mm) (Laser di potenza: 5-6 mm) POCO ADATTA PER I GROSSI CA ESOFAGO DI BARRETT DEGENERATO: distruzione tissutale parziale con persistenza di isole neoplastiche adenocarcinomatose, che vengono rivestite da epitelio pavimentoso pluristratificato AUTOLIMITAZIONE DEL DANNO TISSUTALE PER ESSICCAMENTO (senza conduttività elettrica)

10

11 NEOPLASIE DIGESTIVE CONCLUSIONI APC APPARECCHIATURA MENO COSTOSA E MENO POTENTE RISPETTO AI LASER DI POTENZA: - MAGGIORE DIFFUSIONE - RIDOTTE COMPLICANZE INDICAZIONI PRIORITARIE: - PICCOLI CA - CA FRIABILI - CA SANGUINANTI APPARECCHIATURA MENO COSTOSA E MENO POTENTE RISPETTO AI LASER DI POTENZA: - MAGGIORE DIFFUSIONE - RIDOTTE COMPLICANZE INDICAZIONI PRIORITARIE: - PICCOLI CA - CA FRIABILI - CA SANGUINANTI

12 DIGESTIVE NEOPLASIE DIGESTIVE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA TERMICA MATERIALI FIBRO-ESOFAGOSCOPI: - OLYMPUS: a testa bianca di vari diametri VIDEO-ESOFAGOSCOPI: - OLYMPUS: foto-schermati di vari diametri FIBRO-ESOFAGOSCOPI: - OLYMPUS: a testa bianca di vari diametri VIDEO-ESOFAGOSCOPI: - OLYMPUS: foto-schermati di vari diametri

13 DIGESTIVE NEOPLASIE DIGESTIVE: MATERIALI LASER-TERAPIA LASER Nd:YAG MBB Medilas 2: - lunghezza donda 1064 nm - potenza massima 100 watts LASER a DIODI DORNIER Medilas D: - lunghezza donda 940 nm - potenza massima 60 watts LASER Nd:YAG MBB Medilas 2: - lunghezza donda 1064 nm - potenza massima 100 watts LASER a DIODI DORNIER Medilas D: - lunghezza donda 940 nm - potenza massima 60 watts

14

15

16 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA METODO ANESTESIA TOPICA: ORO-FARINGEA SEDAZIONE ANESTESIOLOGICA: PROPOFOL ANESTESIA TOPICA: ORO-FARINGEA SEDAZIONE ANESTESIOLOGICA: PROPOFOL

17 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA TERMICA METODO LASER-TERAPIA RETROGRADO DUODENO-ESOFAGEO previo sondaggio della stenosi: - esofago-gastroscopi pediatrici o a testa bianca - dilatatori di Savary o pneumatici DISTANZA FIBRA LASER-CANCRO 1 cm RETROGRADO DUODENO-ESOFAGEO previo sondaggio della stenosi: - esofago-gastroscopi pediatrici o a testa bianca - dilatatori di Savary o pneumatici DISTANZA FIBRA LASER-CANCRO 1 cm

18

19

20 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA TERMICA METODO LASER-TERAPIA SESSIONI LASER INIZIALI: (PER LA RICANALIZZAZIONE E/O LEMOSTASI) - settimanali ( da 1 a 4 ) SESSIONI LASER DI MANTENIMENTO: - ogni 1 o 2 mesi SESSIONI LASER INIZIALI: (PER LA RICANALIZZAZIONE E/O LEMOSTASI) - settimanali ( da 1 a 4 ) SESSIONI LASER DI MANTENIMENTO: - ogni 1 o 2 mesi

21 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA METODO LASER-TERAPIA N° MEDIO SED. LASER INIZIALI 2 (1- 4) N° MEDIO SED. LASER TOT./PAZ. 4 (1-17) POTENZA MEDIA LASER/SED./PAZ J N° MEDIO SED. LASER INIZIALI 2 (1- 4) N° MEDIO SED. LASER TOT./PAZ. 4 (1-17) POTENZA MEDIA LASER/SED./PAZ J

22 PALLIAZIONE ENDOSCOPICA CANCRO GASTRICO METODO: LASER-TERAPIA TRATTAMENTO IN REGIME DI RICOVERO DAY HOSPITALTRATTAMENTO IN REGIME DI RICOVERO DAY HOSPITAL FOLLOW-UP MEDIO: 12 MESIFOLLOW-UP MEDIO: 12 MESI RANGE DEL FOLLOW-UP: MESIRANGE DEL FOLLOW-UP: MESI TRATTAMENTO IN REGIME DI RICOVERO DAY HOSPITALTRATTAMENTO IN REGIME DI RICOVERO DAY HOSPITAL FOLLOW-UP MEDIO: 12 MESIFOLLOW-UP MEDIO: 12 MESI RANGE DEL FOLLOW-UP: MESIRANGE DEL FOLLOW-UP: MESI

23 PALLIAZIONE ENDOSCOPICA NEOPLASIE DIGESTIVE CAUSE DI INOPERABILITA PALLIAZIONE ENDOSCOPICA NEOPLASIE DIGESTIVE CAUSE DI INOPERABILITA DIFFUSIONE NEOPLASTICA ALTO RISCHIO ANESTESIOLOGICO

24 NEOPLASIE DIGESTIVE: STADIAZIONE ENDOSCOPICA Ruolo dellEco-Endoscopia Digestiva E la metodica più efficace per giudicare lestensione loco-regionale delle neoplasie digestive Consente di giudicare pre-operativamente la resecabilità del tumore con sensibilità del 94% e specificità dell83% Willis S. - Surg. Endosc Oct; 14 (10): E la metodica più efficace per giudicare lestensione loco-regionale delle neoplasie digestive Consente di giudicare pre-operativamente la resecabilità del tumore con sensibilità del 94% e specificità dell83% Willis S. - Surg. Endosc Oct; 14 (10):

25

26 NEOPLASIE DIGESTIVE INDICAZIONI LASER-TERAPIA CA VEGETANTI CA SANGUINANTI CA VEGETANTI CA SANGUINANTI

27 NEOPLASIE DIGESTIVE INDICAZIONI PROTESI CA STENOSANTI ed INFILTRANTI CA FISTOLIZZATI CA STENOSANTI ed INFILTRANTI CA FISTOLIZZATI

28

29 NEOPLASIE DIGESTIVE GASTRICHE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA CASISTICA ( 1 NOV DIC ) PAZ. LASER TOT PAZIENTI PALLIATI 197 / 763 M / F 142 / 55 ETA MEDIA 74 anni RANGE ETA anni PAZ. LASER TOT PAZIENTI PALLIATI 197 / 763 M / F 142 / 55 ETA MEDIA 74 anni RANGE ETA anni

30 NEOPLASIE DIGESTIVE: CASISTICA PALLIAZIONE ENDOSCOPICA ( NOV DIC ) ESOFAGO 306 STOMACO 197 COLON-RETTO 260 TOTALE PAZIENTI 763 ESOFAGO 306 STOMACO 197 COLON-RETTO 260 TOTALE PAZIENTI 763

31 DIGESTIVE GASTRICHE: NEOPLASIE DIGESTIVE GASTRICHE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA CASISTICA ( Nov Dic ) PAZIENTI TOTALI 197 PAZ. CON CA CARDIALE 142 PAZ. CON CA GASTRICO 55 ESTENSIONE MEDIA CA 5 cm PAZIENTI TOTALI 197 PAZ. CON CA CARDIALE 142 PAZ. CON CA GASTRICO 55 ESTENSIONE MEDIA CA 5 cm

32 NEOPLASIE DIGESTIVE GASTRICHE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA CAUSE DI INOPERABILITA PAZ. DIFFUSIONE NEOPLASTICA 108 ALTO RISCHIO ANESTESIOLOGICO 89 TOTALE 197

33 DIGESTIVE GASTRICHE NEOPLASIE DIGESTIVE GASTRICHE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA INDICAZIONI PAZ. CA VEGETO-STENOSANTI 131 CA SANGUINANTI 66 TOTALE 197 PAZ. CA VEGETO-STENOSANTI 131 CA SANGUINANTI 66 TOTALE 197

34 NEOPLASIE DIGESTIVE GASTRICHE: NEOPLASIE DIGESTIVE GASTRICHE: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA SEDE PAZ. CARDIAS 142 CORPO GASTRICO 21 ANTRO GASTRICO 17 GEA E MONCONE GASTRICO 17 TOTALE 197 PAZ. CARDIAS 142 CORPO GASTRICO 21 ANTRO GASTRICO 17 GEA E MONCONE GASTRICO 17 TOTALE 197

35 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA TRATTAMENTI ASSOCIATI ALLA LASER-TERAPIA PAZ. LASER-TERAPIA 36 LASER-TERAPIA+CT 65 LASER-TERAPIA+DILATAZIONI 70 LASER-TERAPIA+STENT 12 LASER-TERAPIA+PDT 14 LASER-TERAPIA+TER. INIETTIVA 1 PAZ. LASER-TERAPIA 36 LASER-TERAPIA+CT 65 LASER-TERAPIA+DILATAZIONI 70 LASER-TERAPIA+STENT 12 LASER-TERAPIA+PDT 14 LASER-TERAPIA+TER. INIETTIVA 1

36

37

38

39

40 CA GASTRICO E CARDIALE: LASER-TERAPIA E PROTESI ASSOCIAZIONI TERAPEUTICHE PAZ. PROTESI -> LASER-TERAPIA 4 LASER-TERAPIA -> PROTESI 8 TOTALE 12 PAZ. PROTESI -> LASER-TERAPIA 4 LASER-TERAPIA -> PROTESI 8 TOTALE 12

41 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA COMPLICANZE LASER-TERAPIA OSPEDIALIERE ASSENTI A DISTANZA 1 / 197 PAZ. ( 0,5 %): FISTOLA CARDIALE (TRATTATO CON SUCCESSO TRAMITE PROTESI ENDOSCOPICA) OSPEDIALIERE ASSENTI A DISTANZA 1 / 197 PAZ. ( 0,5 %): FISTOLA CARDIALE (TRATTATO CON SUCCESSO TRAMITE PROTESI ENDOSCOPICA)

42 DIGESTIVE SUPERIORI NEOPLASIE DIGESTIVE SUPERIORI: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA MORTALITA LASER-TERAPIA OSPEDIALIERA: - Assente A DISTANZA: - Legata alla storia naturale neoplastica OSPEDIALIERA: - Assente A DISTANZA: - Legata alla storia naturale neoplastica

43 % Thompson Surg. End : PALLIAZIONE ENDOSCOPICA A.G.C. MEDIANA - SOPRAVVIVENZA 4,7 MESI

44 CA INOPERABILE CARDIALE: CONCLUSIONI PALLIAZIONE ENDOSCOPICA METODICHE POCO TRAUMATICHE RISULTATI BUONI (stents: 80%, laser 82 %) COMPLICANZE SCARSE (Dislocazione distale stents rivestiti 5 %, laser 0,5 %) MORTALITA OSPEDALIERA ASSENTE SOPRAVVIVENZA MEDIA 5 mesi (stents 4 mesi, laser 6 mesi) METODICHE POCO TRAUMATICHE RISULTATI BUONI (stents: 80%, laser 82 %) COMPLICANZE SCARSE (Dislocazione distale stents rivestiti 5 %, laser 0,5 %) MORTALITA OSPEDALIERA ASSENTE SOPRAVVIVENZA MEDIA 5 mesi (stents 4 mesi, laser 6 mesi)

45 CA INOPERABILE GASTRICO: CONCLUSIONI LASER-TERAPIA INDICAZIONI PRIORITARIE: - CA NON STENOSANTI - CA VEGETANTI - CA SANGUINANTI LASER TERAPIA DI POTENZA (Nd:YAG, DIODI): APPARECCHIATURA COSTOSA E POTENTE: - CENTRI DI RIFERIMENTO - ENDOSCOPISTI ESPERTI INDICAZIONI PRIORITARIE: - CA NON STENOSANTI - CA VEGETANTI - CA SANGUINANTI LASER TERAPIA DI POTENZA (Nd:YAG, DIODI): APPARECCHIATURA COSTOSA E POTENTE: - CENTRI DI RIFERIMENTO - ENDOSCOPISTI ESPERTI

46 CA INOPERABILE GASTRICO: CONCLUSIONI LASER-TERAPIA PALLIAZIONE BUONA ( % ) ASSOCIAZIONE VANTAGGIOSA CON ALTRE METODICHE: - ENDOSCOPICHE: DILATAZIONI, STENTS - NON ENDOSCOPICHE: CT SOPRAVVIVENZA MEDIA 6 mesi PALLIAZIONE BUONA ( % ) ASSOCIAZIONE VANTAGGIOSA CON ALTRE METODICHE: - ENDOSCOPICHE: DILATAZIONI, STENTS - NON ENDOSCOPICHE: CT SOPRAVVIVENZA MEDIA 6 mesi

47 : CANCRO GASTRICO: PALLIAZIONE ENDOSCOPICA CONCLUSIONI GENERALI UTILITA DEI TRATTAMENTI INTEGRATI TRA LE VARIE TECNICHE DI ENDOSCOPIA OPERATIVA, CONSIDERANDO: LA NEOPLASIA: - Sede (LASER, STENT) - Morfologia (LASER, DIATERMOTERAPIA) - Sanguinamento (LASER, TER. INIETTIVA) IL PAZIENTE: - Lontananza dal Centro (STENT) - Compliance (LASER) LENDOSCOPISTA: - Capacità operativa - Collegamento sala operatoria UTILITA DEI TRATTAMENTI INTEGRATI TRA LE VARIE TECNICHE DI ENDOSCOPIA OPERATIVA, CONSIDERANDO: LA NEOPLASIA: - Sede (LASER, STENT) - Morfologia (LASER, DIATERMOTERAPIA) - Sanguinamento (LASER, TER. INIETTIVA) IL PAZIENTE: - Lontananza dal Centro (STENT) - Compliance (LASER) LENDOSCOPISTA: - Capacità operativa - Collegamento sala operatoria


Scaricare ppt "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE E GASTROENTEROLOGICHE SEZIONE DI CLINICA CHIRURGICA 1^ DIR.: PROF. D. F. DAMICO UNITA."

Presentazioni simili


Annunci Google