La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lintroduzione della videocomunicazione su IP nelle Organizzazioni: UNA ANALISI COSTI-BENEFICI Università degli Studi La Sapienza Dipartimento di Scienze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lintroduzione della videocomunicazione su IP nelle Organizzazioni: UNA ANALISI COSTI-BENEFICI Università degli Studi La Sapienza Dipartimento di Scienze."— Transcript della presentazione:

1 Lintroduzione della videocomunicazione su IP nelle Organizzazioni: UNA ANALISI COSTI-BENEFICI Università degli Studi La Sapienza Dipartimento di Scienze della Gestione dImpresa Prof. Alberto Pastore, Dott.ssa Nicoletta De Vincenzi

2 2 AGENDA Introduzione La comunicazione nel governo delle imprese Impatto delle nuove tecnologie ANALISI DEI COSTI E DEI BENEFICI I costi Di investimento Di gestione I benefici Misurabili Non Misurabili la gestione del cambiamento IL MODELLO DI VALUTAZIONE POINTERCOM CASE HISTORY: SIRTI SISTEMI Conclusioni

3 3 LA COMUNICAZIONE NEL GOVERNO DELLE IMPRESE La comunicazione ha un ruolo strategico, linfa vitale dei nessi relazionali tra limpresa e lambiente, influenza la dimensione economica e socio-politica dellazione imprenditoriale nei confronti dei suoi molteplici pubblici di riferimento. AZIENDA Dipendenti ClientiFornitori Partner di filiera Stakeholders secondari (Istituzioni, ecc.)

4 4 LIMPATTO DELLE NUOVE TECNOLOGIE CONVERGENZA BANDA LARGA IP COMMUNICATION & COLLABORATION Le imprese potenziano la loro capacità di apertura e di comunicazione, perseguono lottimizzazione dei processi gestionali e laccelerazione dei processi decisionali, mirano al miglioramento dellimmagine, dellefficienza e del clima organizzativo, sia allinterno dellorganizzazione che nelle relazioni con i partner di filiera.

5 5 ANALISI COSTI E BENEFICI

6 6 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT

7 7 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Costo di consulenza : costi iniziali di analisi dei bisogni, di perizia dei tecnici del fornitore e analisi della rete esistente, di valutazione dei benefici ricercati ed ottenibili, al fine di individuare la soluzione per la videocomunicazione su IP più adatta allinfrastruttura e al business in oggetto. Eventuale costo di aggiornamento infrastruttura di rete esistente : la rete aziendale può necessitare di incrementi prestazionali, poiché è chiamata a supportare un maggiore traffico. Tale adeguamento può essere necessario per ottenere una qualità video professionale. Costo apparati centrali : quali MCU, gateways e sistemi di management (sistemi di configurazione e gestione, portali di servizio). Costo terminali : sistemi desktop e da sala. ANALISI COSTI E BENEFICI

8 8 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Costo software: è necessario lacquisto di un sistema management per la videocomunicazione che includa anche un portale web per gli utenti (es. VCM di PointerCom). Costo di formazione degli utenti: è necessario che lazienda pianifichi dei corsi di formazione per far conoscere ai futuri utenti le modalità di utilizzo del sistema, dalle funzioni ordinarie a quelle più complesse ed avanzate. Costo di formazione dei tecnici: costi legati al trasferimento delle competenze che consentono la corretta e tempestiva gestione e manutenzione del sistema da parte dei tecnici dellazienda. Grazie al sistema di management questa voce risulta essere piuttosto ridotta. Tale costo è di natura variabile ed eventuale, pari a zero qualora lassistenza sia interamente erogata dal fornitore. ANALISI COSTI E BENEFICI

9 9 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Costi di assistenza: da prevedere almeno per il primo anno, al fine di tutelare il cliente da qualsiasi necessità di intervento; per gli anni successivi è comunque consigliabile sottoscrivere un servizio di manutenzione che prevede costi piuttosto contenuti. Costo di utilizzo della connettività che lazienda paga al proprio service provider. Tale costo, poiché è condiviso con altre applicazioni che viaggiano sulla rete, dovrà essere considerato per la quota di attribuzione, ad esempio in misura proporzionale al tempo per il quale la linea è stata dedicata alla Videoconferenza su IP. ANALISI COSTI E BENEFICI Manutenzione

10 10 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Costi di upgrading della capacità di rete: banda e qualità del servizio. Costi di upgrading HW e SW: aggiornamento apparati di videoconferenza o installazione di nuovi apparati e software. ANALISI COSTI E BENEFICI Upgrading VCM

11 11 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Costi di trasferta: hotel, spese di trasporto, altre spese di viaggio (taxi, pasti ecc.). Costi amministrativi: costo dipendenti per lo svolgimento delle attività di amministrazione, fee agenzia di viaggi. Costi del personale: indennità di trasferta. Costi di connessione: drastica riduzione rispetto a quelli relativi allISDN. ANALISI COSTI E BENEFICI Risparmi di costo

12 12 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Incremento di produttività e migliore utilizzo della capacità produttiva e del capitale intellettuale delle risorse umane. Riduzione dei tempi dedicati alla gestione amministrativa trasferte (riduzione costi da personale amministrativo). Diminuzione dei tempi dedicati al trasferimento (riduzione costi del personale in relazione alle ore improduttive dedicate alla trasferta). ANALISI COSTI E BENEFICI Risparmi di tempo

13 13 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Incremento della capacità di apertura e di comunicazione dellorganizzazione e nellorganizzazione. Ottimizzazione dei processi gestionali. Accelerazione dei processi decisionali. Miglioramento time to market in senso ampio sia verso clienti esterni sia verso clienti interni a valle di un processo. Miglioramento dei meccanismi di controllo e di coordinamento. Miglioramento dellimmagine. Miglioramento del clima organizzativo, sia allinterno dellorganizzazione che nelle relazioni con i partner di filiera. ANALISI COSTI E BENEFICI

14 14 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Possibilità di svolgere riunioni multipoint virtuali ad hoc non pianificate, in caso di urgenza sopraggiunta. Possibilità di svolgere riunioni di breve durata o entità, che altrimenti non sarebbe stato possibile realizzare, migliorando la capacità di coordinamento. Maggiore efficacia comunicazionale attraverso interazione realtime e utilizzo di forme di comunicazione verbale e non verbale. Maggiore focalizzazione sulloggetto dellincontro rispetto ai meeting tradizionali. Riduzione dei tempi improduttivi dei meeting tradizionali. ANALISI COSTI E BENEFICI

15 15 COSTI BENEFICI DI INVESTIMENTO DI GESTIONE HARD SOFT Possibilità di visual collaboration, di condivisione dei documenti e di strumenti informatici/applicazioni. Possibilità di registrazione ed archiviazione dei meeting e successiva diffusione e fruizione in streaming. Migliore impatto/immediatezza e maggiore efficacia relazionale rispetto ai meeting telefonici. Maggiore qualità audio-video e di connessione rispetto ISDN. Fra gli ulteriori benefici si evidenzia leffetto che la riduzione degli spostamenti può generare sul traffico e sul livello di inquinamento. Tale fattore può essere utilizzato dallazienda anche per esplicitare il proprio impegno sul fronte della RESPONSABILITÀ SOCIALE. ANALISI COSTI E BENEFICI

16 16 IL CLIMA IN AZIENDA Il fattore umano costituisce uno degli aspetti fondamentali per il buon funzionamento di un sistema organizzativo. Gli effetti di UN CLIMA DI LAVORO POSITIVO di fiducia e di collaborazione, di relazioni ottimali, di un contesto lavorativo altamente motivante, si riflettono direttamente sullimmagine, sulla qualità delle relazioni con la clientela, sulle performance aziendali

17 17 LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Fase della resistenzaal cambiamento Miglioramento Continuo TEMPO PERFORMANCE Individui Transizione Implementazione del Cambiamento Gestionedel Cambiamento Fase della resistenzaal cambiamento Miglioramento Continuo TEMPO PERFORMANCE Individui After Videoconference Over IP adoption Implementazione del Cambiamento Gestionedel Cambiamento Before Videoconference Over IP adoption

18 18 Leve organizzative di performance Leve organizzative di performance Fattori di successo per limplementazione Fattori di successo per limplementazione Implementazione Disegno soluzione IP CONFERENCING Monitoraggio e consolidamento Pianificazione Individui Processi Tecnologie IL PROCESSO DI ADOZIONE Rich Media Conferencing

19 19 IL MODELLO POINTERCOM

20 20 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD Risp. COSTI TRASFERTE Risp. ALTRI COSTI <

21 21 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI - Costo di Trasferta: costo complessivo del viaggio: costi di trasferimento relativi ai mezzi di trasporto (aereo aereo, treno, auto, taxi) costi del soggiorno (hotel, residence) altre spese accessorie di viaggio (pasti, eventuale indennità di trasferta, altre voci) - Costo del personale amministrativo: costo amministrativo dedicato alla gestione delle trasferte. - Costo del Dipendente in trasferta per lazienda: costo complessivo del dipendente trasfertista in termini di ore non dedicate allo svolgimento delle proprie mansioni e viceversa impiegate per il trasferimento nel luogo di destinazione.

22 22 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI - Costo dei Servizi: costo per consulenza (analitica e tecnica) su fattibilità e funzionalità, costo per attività varie di pre-acquisto, costo di installazione e avviamento, costo per formazione del personale. - Costo dei componenti Hardware e Software: acquisto componenti hardware quali sistemi centrali, CPE, costo per adeguamento infrastruttura di rete, costi annui eventuali di manutenzione e assistenza, costo di acquisto software di management (es. VCM) - Costo dei Dipendenti per Formazione: costi della formazione in termini di ore non lavorate/ore di formazione riferite ai profili utente e tecnico da formare.

23 23 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI Per valutare il risparmio dei costi di trasferta ottenibile grazie alla nuova tecnologia occorre stimare quale sarà la PERCENTUALE DI SOSTITUZIONE DELLE TRASFERTE realizzabile attraverso i meeting in videoconferenza over IP. Lanalisi può essere svolta separatamente per i diversi PROFILI PROFESSIONALI, che possono avvantaggiarsi secondo diversi gradienti di intensità della disponibilità della nuova tecnologia. Per configurare una soluzione e un dimensionamento ottimali occorre fare delle valutazioni sullorganizzazione dellazienda, sul numero di users e tecnici previsti e numero di sedi aziendali o di partner che vengono ad essere collegati fra loro. I benefici economici

24 24 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI

25 25 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI Confrontando i risparmi effettivi derivanti dalladozione della nuova tecnologia con gli investimenti necessari per la sua acquisizione si può calcolare IL TEMPO NECESSARIO AD AMMORTIZZARE LINVESTIMENTO. Accanto ad una valutazione di tipo economico è necessario considerare anche gli ulteriori benefici di carattere soft dei quali può giovarsi unorganizzazione in seguito allimplementazione della Rich Media Conferencing. Analisi del recupero dellinvestimento

26 26 IL MODELLO DI ANALISI IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI

27 27 UN VANTAGGIO PIÙ AMPIO IP Conferencing Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI

28 28 CASE HISTORY SIRTI

29 29 SIRTI SISTEMI Sirti Sistemi è unazienda del gruppo Sirti, che opera nel settore delle telecomunicazioni. LA MISSION DELLAZIENDA: fornire ai propri clienti soluzioni ai problemi di business attraverso sistemi informatici personalizzati, realizzati utilizzando le più recenti tecnologie, accompagnati da servizi specializzati di controllo e assistenza. Nei primi mesi del 2005 il management di Sirti Sistemi S.p.A ha ritenuto opportuno dotarsi di un sistema di Videoconferenza over IP, affiancandolo alla telefonia over IP per collegare in una PRIMA FASE le due sedi presenti sul territorio italiano: Roma e Milano.

30 30 LA SOLUZIONE ADOTTATA IN FASE 1 La soluzione scelta da Sirti Sistemi ha previsto la predisposizione di due grandi sale attrezzate con terminali roll-about gestiti attraverso il PointerCom VCM. La soluzione realizzata permette ora di collegare in tempo reale le sedi di Milano e Roma tramite la VPN aziendale. Luso della nuova tecnologia è risultato molto utile per gestire le riunioni periodiche del top management, di carattere strategico, e per le riunioni tecniche che interessano figure operative.

31 31 GLI INVESTIMENTI E I COSTI DI GESTIONE Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI Lammontare complessivo dellinvestimento relativo alladozione del sistema, è stato di circa , comprensivo dei costi per consulenza, acquisto componenti Hardware e Software e formazione. Sirti Sistemi ha stimato una sostituzione dei meetings pari a: 70% per le riunioni strategiche 30% per le riunioni operative.

32 32 I COSTI DI TRASFERTA E LE ALTRE VOCI Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI - COSTO TOTALE UNITARIO = Costi diretti di trasferta = 660 Costi dei dipendenti in termini di ore non produttive, impiegate nei viaggi = 400 Costi amministrativi = 30 - NUMERO MEDIO DI TRASFERTE MENSILI 30 per 11 mensilità = numero annuo di 330 trasferte Costo complessivo: * 330 =

33 33 I RISULTATI IN FASE 1 Pointercom Evaluation Model INVESTIMENTI COSTI DI GESTIONE RISPARMI DI COSTO PAY BACK PERIOD COSTI TRASFERTE ALTRI COSTI % media di sostituzione trasferte = 35% Risparmio PRIMO ANNO * 35% = Il Pay-back period dellinvestimento è addirittura inferiore ai 6 mesi.

34 34 CONCLUSIONI IL TREND È INEQUIVOCABILE Cogliere questa opportunità nei tempi e nei modi corretti significa migliorare lefficienza e lefficacia dei processi aziendali e contribuire alla costruzione del vantaggio competitivo. Il problema è capire quando realizzare gli investimenti e secondo quale progressione integrare la nuova tecnologia nel modo di lavorare dellORGANIZZAZIONE. La decisione deve essere presa sulla base di una valutazione dellinvestimento in termini di analisi costi-benefici (compendiata da valutazioni di costi-opportunità e opzioni reali).

35 35 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Lintroduzione della videocomunicazione su IP nelle Organizzazioni: UNA ANALISI COSTI-BENEFICI Università degli Studi La Sapienza Dipartimento di Scienze."

Presentazioni simili


Annunci Google