La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto +393477224641.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto +393477224641."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto

2 Ivan Renesto2 Indice Argomenti Libri di testo Riferimenti Studio Concetti Base Hardware Software Misurare la grandezza Dispositivi di Memoria Interazione tra dispositivi di memoria Interazione tra dispositivi di memoria Misurare la velocità (data rate) Misurare la velocità (data rate) Prestazioni dei dispositivi di memoria Prestazioni dei dispositivi di memoria Prestazioni del computer Prestazioni del computer

3 Ivan Renesto3 Libri di Testo Patente Europea del Computer VOLUME 1 VOLUME 2 Autori: Dameri, Foresti Jackson Libri

4 Ivan Renesto4 MODULO 1 Concetti di base della IT Riferimenti di Studio: da pag 3 a pag 33 Hardware/Software/Information Technology …. 3 Tipi di Computer …………………………………………. 5 Componenti di base di un PC ………………………. 12 Hardware ………………………………………………….. 14 Dispositivi di Memoria …………………………………. 18 Software ……………………………………………………. 26

5 Ivan Renesto5 MODULO 1 Concetti di base della IT Leggere con attenzione: Reti informatiche ……………………………. 33 Il computer nella vita di ogni giorno …. 44 IT e Società ……………………………………. 48 Sicurezza, diritto dautore, aspetti giuridici ………………………………. 53

6 Ivan Renesto6 MODULO 1 Concetti di base della IT Informazione Automatica elaboratore Informatica

7 Ivan Renesto7 MODULO 1 Concetti di base della IT Elaboratore Macchina, composta principalmente da: -Hardware (HW) -Software (SW) In grado di compiere in modo efficiente ed automatico specifiche funzioni.

8 Ivan Renesto8 MODULO 1 Concetti di base della IT Schema di funzionamento di un ELABORATORE INPUT OUTPUT Informazioni in ingresso Informazioni in uscita Elaborazione delle informazioni

9 Ivan Renesto9 MODULO 1 Concetti di base della IT Dispositivi Hardware esterno allUnità di Sistema (Es.: Monitor, Tastiera, Mouse, …) Componenti Hardware interno allUnità di Sistema (Es.: Scheda Madre, CPU, RAM, …) Hardware

10 Ivan Renesto10 MODULO 1 Concetti di base della IT Dispositivi I dispositivi si possono suddividere in due categorie principali: Dispositivi di INPUT Dispositivi di OUTPUT E in una intersezione di queste due.

11 Ivan Renesto11 MODULO 1 Concetti di base della IT INPUTOUTPUT I/O tastiera mouse monitor webcam stampante scanner casse audio touch-screen modem … … …

12 Ivan Renesto12 MODULO 1 Concetti di base della IT Tra i vari componenti che costituiscono un elaboratore, troviamo: Componenti ProcessoriRAM La Scheda Madre (Mother Board) La CPU (Central Processing Unit) La RAM (Random Access Memory) La Scheda Video La Scheda Audio La Scheda di Rete Scheda Madre RAM CPU Scheda VideoScheda AudioScheda di Rete …

13 Ivan Renesto13 MODULO 1 Concetti di base della IT CPU C entral P rocessing U nit Unità di Elaborazione Centrale Si compone di tre parti fondamentalmente: ALU (Arithmetic Logic Unit), lunità che consente di effettuare i calcoli aritmetico- logici CU (Control Unit), lunità che performa il controllo sul flusso delle istruzioni Memoria (Cache) e Registri

14 Ivan Renesto14 MODULO 1 Concetti di base della IT CPU e transistor La CPU consiste in un circuito integrato su un wafer di silicio Un circuito integrato si compone di un insieme di transistor Una CPU possiede milioni di transistor Un transistor è: Un piccolo dispositivo elettronico semiconduttore, in grado di ampliare la potenza di un segnale elettronico

15 Ivan Renesto15 MODULO 1 Concetti di base della IT Transistor In grado di commutare in due stati, possiamo immaginare come ogni transistor sia in grado di possedere il valore logico 0 (zero), oppure 1 (uno). Il linguaggio del Processore è quindi un linguaggio BINARIO: Composto da zeri e uni Detto LINGUAGGIO MACCHINA

16 Ivan Renesto16 MODULO 1 Concetti di base della IT Software: Insieme di istruzioni, comandi che permettono al computer di compiere generiche funzioni Programma: Un insieme di istruzioni atte a compiere specifiche funzioni Software: Insieme di Programmi SOFTWARE

17 Ivan Renesto17 MODULO 1 Concetti di base della IT Il Software può essere classificato in SW: di Base Senza il quale lelaboratore non può operare Software fondamentale, che racchiude tutte le funzioni basilari per un computer Es.: il SISTEMA OPERATIVO Applicativo Software non indispensabile Espande le funzionalità fornite dal software di base Es.: Word, Excel, PowerPoint, Access, Outlook, … SOFTWARE

18 Ivan Renesto18 MODULO 1 Concetti di base della IT Creazione di SOFTWARE Programmatore creazione di un algoritmo Scrittura dellalgoritmo con diagrammi di flusso Scrittura del Programma usando uno specifico LINGUAGGIO di PROGRAMMAZIONE ideazione progettazione traduzione Compilazione del codice sorgente Interpretazione del codice sorgente compilazione interpretazione Esecuzione del codice eseguibile esecuzione

19 Ivan Renesto19 MODULO 1 Concetti di base della IT Algoritmo Insieme finito di passi che consente, partendo da uno stato iniziale, di raggiungere un obiettivo finale Codice Sorgente Traduzione di un Algoritmo usando uno specifico linguaggio di programmazione Linguaggio di programmazione Insieme di parole chiave e di una sintassi (grammatica) Un linguaggio di programmazione non è ambiguo nellinterpretazione Codice Eseguibile Programma in LINGUAGGIO MACCHINA, ottenuto dalla compilazione del rispettivo codice sorgente Direttamente eseguibile dallelaboratore SOFTWARE

20 Ivan Renesto20 MODULO 1 Concetti di base della IT bit (b) unità fondamentale di misurazione Byte (B) 1 B = 8 b Kilo Byte (KB) 1 KB = 1024 B = 8192 b Mega Byte (MB) 1 MB = 1024 KB = B = b Giga Byte (GB) 1 GB = 1024 MB = KB = B = b Tera Byte (TB) 1 TB = 1024 GB = MB = KB = B … Misurare la grandezza

21 Ivan Renesto21 MODULO 1 Concetti di base della IT Bit Byte Kilo Byte Mega Byte Giga Byte Tera Byte Misurare la grandezza Tavola ASCII Simbolo8 bit …… A B …… : 8 : 1024 x 1024 x 8

22 Ivan Renesto22 MODULO 1 Concetti di base della IT Misurare la grandezza … = 2 = 4 = 8 = 16 = 32 = 256 = 512 = 1024 Esponente: Numero di bit a disposizione Base: numero di simboli disponibili (0 e 1) Combinazioni diverse ottenibili con tale numero di bit Simboli rappresentabili con 8 bit ( Tavola ASCII ) Fattore moltiplicativo tra gli ordini di grandezza nella scala dei Byte

23 Ivan Renesto23 MODULO 1 Concetti di base della IT Dispositivi di Memorizzazione Primari Cache RAM Secondari (o di massa) Floppy Disk Hard Disk CD-Rom DVD Nastri Magnetici … Dispositivi di Memoria I dispositivi di memorizzazione possono essere analizzati secondo tre criteri: 1.Capienza 2.Velocità di reperimento dei dati 3.Costo

24 Ivan Renesto24 MODULO 1 Concetti di base della IT Cache Ram Floppy Disk Cartucce Zip/ORB CD-Rom/DVD Hard Disk Nastri Magnetici Dispositivi di Memoria + veloci + piccoli + costosi + lenti + capienti + economici Memoria Primaria Memoria Secondaria Più capiente di Floppy e CD-Rom, è anche più veloce nel gestire i dati Tipo di supporto v Volatile p Permanente e Elettronico M Magnetico O Ottico mo Magneto-Ottico v mo p p p p p ve e M M M O Ordine di grandezza: KB Dimensioni Approssimative: 16 – 512 KB Ordine di grandezza: MB Dimensioni Approssimative: 64 – 1024 MB Capacità: 1,44 MB Zip Capacità: 100/250 MB CD-Rom Capacità: 650/700 MB DVD Capacità: fino a 4,7 GB HD Capacità: 40 – 150 GB In passato più capienti degli Hard Disk, e competitivamente veloci grazie alle interfacce SCSI, oggi la tecnologia ha abbandonato i nastri magnetici a favore degli Hard Disk e della tecnologia RAID Capacità: 2-10 GB Tipo di accesso ai dati c Casuale S Sequenziale c c c c c c S

25 Ivan Renesto25 MODULO 1 Concetti di base della IT Interazione tra dispositivi di Memoria CPUCache RAM Hard Disk BUS Simulazione Interazione Memoria

26 Ivan Renesto26 MODULO 1 Concetti di base della IT 1 baud = 1 bps Un bit per secondo 1 Kbps = 1024 bps Un Kilo bit per secondo 1 Mbps = 1024 Kbps Un Mega bit per secondo Velocità di trasferimento dati ATTENZIONE! 1 Mbps è diverso da 1 MBps! Quando si fa riferimento alla capacità di trasferire dati di un dispositivo o componente, questa è lunità di misura: Es.: - Modem - RAM - Cache - …

27 Ivan Renesto27 MODULO 1 Concetti di base della IT Lunità di misura legata alla velocità di lavoro di un componente è l Hertz ( Hz ) Definizione: 1 Hz equivale ad un impulso al secondo 1000 Hz = 1 KHz 1000 KHz = 1 MHz 1000 MHz = 1 GHz … Velocità di lavoro I componenti soggetti a questo tipo di misurazione sono generalmente quelli dotati di circuiti integrati: - CPU - Cache - RAM E anche il BUS di sistema.

28 Ivan Renesto28 MODULO 1 Concetti di base della IT Esempi PraticiPentium MMX Processore: Pentium MMX Velocità: MHz Fattore Moltiplicativo: 3x BUS di Sistema: 75 MHz Cache L1: 16 KB Velocità: MB/s * Cache L2: - * Dipende dal BUS RAM Tipo: DIMM PC-100 Dimensione: 256 MB Velocità: 85.0 MB/s * * Dipende dal BUS BUS di Sistema Velocità: 75.0 MHz Laumento di velocità è quel fenomeno conosciuto col termine di OVERCLOCK Stampante Interfaccia Ethernet: - Velocità 10/100 Mbps Interfaccia USB 2.0: - Velocità 1.5 – 480 Mbps Interfaccia USB 1.1: - Velocità 1.5 – 12 Mbps Interfaccia Parallela: - Velocità bps Webcam Interfaccia USB 2.0: - Velocità 1.5 – 480 Mbps Interfaccia USB 1.1: - Velocità 1.5 – 12 Mbps Interfaccia Parallela: - Velocità bps Scanner Interfaccia SCSI: - Velocità 10 – 160 MBps Interfaccia USB 2.0: - Velocità 1.5 – 480 Mbps Interfaccia USB 1.1: - Velocità 1.5 – 12 Mbps Interfaccia Parallela: - Velocità bps SCSI S mall C omputer S ystem I nterface SCSI II (Fast SCSI) 10 MB/s 1995 Ultra SCSI 20 MB/s 1996 Ultra Wide SCSI 40 MB/s 1997 Ultra2 SCSI 80 MB/s 1998 Ultra160 SCSI 160 MB/s Hard Disk Interfaccia: EIDE Dimensione:40 – 120 GB Velocità Trasferimento Dati Interna:592 Mbps Velocità Trasferimento Dati Massima: 100 MBps Giri al minuto dei dischi:7200 rpm * Tempo medio di ricerca dei dati:8.5 ms Interfacce possibili: Parallela, USB, SCSI, EIDE * Obsoleti Hard Disk raggiungevano velocità di 5400 rpm o inferiori (riscontrabile anche in computer portatili) Lettori CD-Rom Interfaccia: ATAPI/EIDE Velocità di trasferimento dati: 3300 – 7800 KB/s Tempo di accesso ai dati: 80 ms Keyboard / Mouse Interfaccia: PS/2* * In passato si utilizzavano interfacce differenti

29 Ivan Renesto29 MODULO 1 Concetti di base della IT Comparazione Prestazioni Dispositivi di Memorizzazione DispositiviSeek timeTransfer rate CD-Rom 80 ms7.5 MB/s Hard Disk 6.5 – 12.0 ms75 MB/s RAM 60 – 70 ns (0.06 – 0.07 ms) 85.0 MB/s Cache 1 – 2 ns (0.001 – ms) MB/s NOTE: I valori riportati sono indicativi e variabili

30 Ivan Renesto30 MODULO 1 Concetti di base della IT Prestazioni dei Computer FattoriDescrizione CPU Fondamentale nel considerare le prestazioni di un elaboratore. Importante è anche non tenerne conto in modo esclusivo. CACHE Fondamentale: se assente o disabilitata le prestazioni dellelaboratore si riducono drasticamente RAM Molto importante, perché se in quantità inadeguata può ridurre considerevolmente le prestazioni globali del computer Hard Disk Importante: La presenza di spazio assicura una buona interazione con la RAM per la gestione della memoria virtuale. La carenza di spazio porta al fenomeno detto swapping, che riduce drasticamente le prestazioni dellelaboratore

31 Ivan Renesto31 MODULO 1 Concetti di base della IT Ciò che incide anche sulle prestazioni di un elaboratore è il tipo di processore utilizzato. I processori possono essere distinti per il tipo di istruzioni che utilizzano: RISC (Reduced Instruction Set Computer) CISC (Complex Instruction Set Computer)

32 Ivan Renesto32 MODULO 1 Concetti di base della IT RISC Un processore ha una determinata velocità di lavoro misurata in Hz 1 Hz corrisponde a 1 impulso al secondo, ma anche ad un ciclo al secondo Un processore RISC esegue una istruzione ogni ciclo Un processore RISC a 200 MHz esegue ben 200 milioni di istruzioni ogni secondo

33 Ivan Renesto33 MODULO 1 Concetti di base della IT CISC Un processore ha una determinata velocità di lavoro misurata in Hz 1 Hz corrisponde a 1 impulso al secondo, ma anche ad un ciclo al secondo Un processore CISC spesso ha bisogno di più cicli di clock per eseguire una istruzione (complessa) Un processore CISC a 200 MHz, che in media utilizza due cicli per eseguire unistruzione avrà una potenza di calcolo di ben 100 milioni di istruzioni ogni secondo

34 Ivan Renesto34 MODULO 1 Concetti di base della IT Esistono programmi chiamati Benchmark in grado di stabilire: Il numero medio di cicli che occorrono per ogni istruzione Il numero totale medio di istruzioni eseguibili in un secondo, espresso in milioni Lunità di misura della potenza di calcolo di un elaboratore è quindi il MIPS (Milioni di Istruzioni Per Secondo)


Scaricare ppt "Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto +393477224641."

Presentazioni simili


Annunci Google