La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative."— Transcript della presentazione:

1 Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative

2 2 Il rischio di danno ambientale coinvolge potenzialmente TUTTE le aziende manifatturiere, ANCHE LA VOSTRA. Vi invitiamo a scorrere le successive slides per rendervene conto. Nellultima, troverete unindicazione di quanto possa costare garantire questo rischio.

3 Per Inquinamento (ai sensi di polizza) si intende: 3 Ogni modificazione della normale composizione o stato fisico degli elementi naturali acqua, aria e suolo dovuta alla presenza di una o più sostanze scaricate o disperse dallo Stabilimento ove lAssicurato svolge la sua attività

4 Caratteristiche e problematiche valutative del Rischio inquinamento: I m p r o v v i s o G r a d u a l e 4

5 Quali sono i fattori che incidono sul rischio inquinamento? Azienda Attività Caratteristiche impiantistiche Sostanze stoccate Storia del sito Terzi -Altre aziende -Persone -Cose -Specie protette Matrici Ambientali Peculiarità del sito e caratteristiche di: suolo e sottosuolo, corpi idrici superficiali e sotterranei 5

6 DANNO AD ECOSISTEMI NATURALI (FLORA, FAUNA, HABITAT) 6 Emissioni inquinanti in atmosfera Percolamenti da aree di stoccaggio o di deposito Perdite da serbatoi o condotte Interrati Incendio Sversamenti di sostanze inquinanti CONTAMINAZIONE DELLA FALDA CONTAMINAZIONE DI SUOLO E SOTTOSUOLO CONTAMINAZIONE DI CORPI IDRICI SUPERFICIALI CONTAMINAZIONE DELLARIA Malfunzionamento del depuratore DANNI A COSE, PERSONE, FLORA E FAUNA

7 Evoluzione normativa ambientale 1997 Decreto Ronchi D.Lgs. 22/1997 allArt. 17 che sancisce lobbligo di bonifica per il responsabile della contaminazione di Acqua e Suolo 1999 Applicazione concreta DM 471/1999: il principio chi inquina paga diventa realtà in Italia 2004 Direttiva 2004/35/CE che introduce un sistema di Responsabilità Ambientale in EU (che si aggiunge alla Responsabilità Civile) in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale 2006 Implementazione in Italia della Direttiva e riordino e modifica di tutta la normativa ambientale D.Lgs. 152/2006 7

8 Responsabilità delle imprese CIVILE Obbligo al risarcimento del danno a terzi: COSE PERSONE DA INTERRUZIONE DI ATTIVITA (Art C.C. e ss.) AMBIENTALE Obbligo di bonifica e ripristino di: SUOLO E SOTTOSUOLO ACQUE SUPERFICIALI E SOTTERRANEE SPECIE E HABITAT NATURALI PROTETTI (D. Lgs. 152/2006) + 8

9 Come si assicurano le imprese in Italia? 9

10 Perché la sola estensione allinquinamento accidentale su Polizza RCG non è sufficiente? a.il concetto di inquinamento accidentale non e definito ne facilmente interpretabile (non cè certezza circa i termini di operatività della copertura prestata) b.spesso il sottolimite previsto rende del tutto inadeguata la copertura; c.se prevista, la limitazione della garanzia al solo inquinamento causato dalla rottura di impianti e condutture rappresenta unulteriore forma di riduzione della garanzia 10

11 Come opera la polizza di Responsabilità Ambientale? Sezione A Responsabilità Civile Tradizionale: Danni a cose e persone Danni da interruzione di attività Sezione B Spese per interventi di Bonifica, Messa in Sicurezza e Ripristino delle matrici ambientali sia allinterno che allesterno del sito assicurato Evento Inquinante (sia improvviso che graduale) 11

12 Garanzia Base B) Decontaminazione di beni mobili e immobili allinterno del sito assicurato Messa in sicurezza, Bonifica e Ripristino delle Matrici Ambientali (suolo, Sottosuolo, corpi idrici superficiali e sotterranei) Danni a terzi (cose, persone e da interruzione di attività) A)Ripristino di Specie e Habitat Naturali protetti C) Operazioni di Carico e Scarico effettuate con mezzi meccanici c/o terzi Bonifica del Sito assicurato Garanzie Opzionali 12

13 Danni da inquinamento: casi reali 1.Fuoriuscita gasolio da serbatoio interrato a doppia parete 2.Incendio in deposito di prodotti chimici 3.Incendio durante attività di demolizione serbatoio 13 Esempi di Sinistri

14 1. Fuoriuscita gasolio da serbatoio interrato a doppia parete 14 Evento: I.Fuoriuscita gasolio (6500 Kg) da serbatoio interrato a doppia parete per errore delloperatore II.Mancato funzionamento del disoleatore che avrebbe dotuto bloccare il flusso di gasolio

15 Conseguenze: - Il gasolio raggiunge il collettore fognario consortile e ne causa il blocco del Depuratore - Contaminazione canale di scolo del depuratore - La contaminazione dal canale raggiunge il bacino di una centrale idroelettrica 15

16 Costi sostenuti: 1.Spese di bonifica del canale : Spese di bonifica e pulizia del Depuratore: Spese per bonifica centrale idroelettrica: Totale danno:

17 2. Incendio in deposito di prodotti chimici Spese ripristino del fiume contaminato da acque di spegnimento: Costi per linterruzione di attività delle aziende limitrofe:

18 3. Incendio durante attività di demolizione serbatoio Spese di bonifica del suolo contaminato da acque di spegnimento: Costi di smaltimento acque di spegnimento:


Scaricare ppt "Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative."

Presentazioni simili


Annunci Google