La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 è entrato in vigore il 7 ottobre 2011. Opera una semplificazione delle procedure di prevenzione incendi; Tiene conto dell'introduzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 è entrato in vigore il 7 ottobre 2011. Opera una semplificazione delle procedure di prevenzione incendi; Tiene conto dell'introduzione."— Transcript della presentazione:

1 D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 è entrato in vigore il 7 ottobre Opera una semplificazione delle procedure di prevenzione incendi; Tiene conto dell'introduzione della SCIA (segnalazione certificata di inizio attività, legge n. 122/2010); Con l'allegato I al D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151, viene individuato un nuovo elenco di 80 attività (denominate "attività soggette"), considerate a maggior rischio in caso d'incendio, che sono sottoposte al controllo dei Vigili del Fuoco. IL NUOVO REGOLAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI

2 Il nuovo regolamento ha reso soggette alcune categorie di attività,prima non soggette a controllo ai sensi del D.M. 16/02/1982. Possiamo individuare 3 casi: Istituzione di nuovi codici di attività. Nuove attività inserite in codici esistenti (es. campeggi inseriti in att. n. 66, asili nido in att. n. 67, ecc.). Per effetto dei nuovi limiti sono state rese soggette alcune attività prima esenti (es. aziende e uffici, autorimesse, officine riparazione veicoli, ecc.).

3 IL NUOVO REGOLAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI Il nuovo elenco di attività soggette, prevede, per ciascuna di esse, una suddivisione in tre categorie: Categoria A: attività dotate di specifica 'regola tecnica' e contraddistinte da un limitato livello di complessità. Categoria B: - attività presenti in A (dotate di 'regola tecnica'), ma caratterizzate da un maggiore livello di complessità; - attività sprovviste di 'regola tecnica', ma con un livello di complessità inferiore al parametro assunto per la categoria C. Categoria C: attività con alto livello di complessità, indipendentemente dalla presenza di 'regola tecnica'.

4 IL NUOVO REGOLAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI Cat.A Cat.B Cat.C

5 IL NUOVO REGOLAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI E prevista una differenziazione degli adempimenti procedurali in funzione della categoria dellattività

6 IL NUOVO REGOLAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI Con il Decreto del Ministro dellInterno 7 agosto 2012Con il Decreto del Ministro dellInterno 7 agosto 2012 sono state emanate disposizioni per la modalità di presentazione delle istanze concernenti i procedimenti di prevenzione incendi e la documentazione da allegare. Decreto Direttore Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica n. 200 del Con Decreto Direttore Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica n. 200 del è stata stabilita la modulistica per la presentazione delle istanze e delle segnalazioni, nonchè delle dichiarazioni da allegare.

7 IL DECRETO DEL FARE Legge 9 agosto 2013 n.98 – Disposizioni urgenti per il rilancio delleconomia art.38 disposizioni in materia di prevenzione incendi

8 IL DECRETO DEL FARE 1.Gli enti e i privati di cui allarticolo 11, comma 4, del d.P.R. 1º agosto 2011, n. 151 (attività nuove introdotte dal DPR), sono esentati dalla presentazione dellistanza preliminare di cui allarticolo 3 del citato decreto (valutazione del progetto) qualora già in possesso di atti abilitativi riguardanti anche la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio, rilasciati dalle competenti autorità. 1.Fermo restando quanto previsto al comma 1, i soggetti di cui al medesimo comma presentano listanza preliminare di cui allarticolo 3 (valutazione del progetto) e listanza di cui all'articolo 4 del d.P.R. n. 151 del 2011 (SCIA) entro tre anni dalla data di entrata in vigore dello stesso (e quindi il 7/10/2014).


Scaricare ppt "D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 è entrato in vigore il 7 ottobre 2011. Opera una semplificazione delle procedure di prevenzione incendi; Tiene conto dell'introduzione."

Presentazioni simili


Annunci Google