La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI MODIFICHE APPORTATE DALLA MANOVRA-BIS ABITATIVISTRUMENTALI CESSIONILOCAZIONI RETTIFICA DETRAZIONE LEASING IMMOBILIARE IMMOBILI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI MODIFICHE APPORTATE DALLA MANOVRA-BIS ABITATIVISTRUMENTALI CESSIONILOCAZIONI RETTIFICA DETRAZIONE LEASING IMMOBILIARE IMMOBILI."— Transcript della presentazione:

1 1 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI MODIFICHE APPORTATE DALLA MANOVRA-BIS ABITATIVISTRUMENTALI CESSIONILOCAZIONI RETTIFICA DETRAZIONE LEASING IMMOBILIARE IMMOBILI

2 2 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI ABITATIVI STIPULATI DOPO 4/7/2006 CANONI ESENTI CONTRATTI IN ESSERE ALLA DATA DEL 4/7/2006 OBBLIGO REGISTRAZIONE

3 3 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI ABITATIVI ENTRO 30/11/2006 CONTRATTI IN ESSERE ALLA DATA DEL 4/7/2006 OBBLIGO REGISTRAZIONE OBBLIGO VERSAMENTO REGISTRO 2%

4 4 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI ABITATIVI PER VIA TELEMATICA CONTRATTI IN ESSERE ALLA DATA DEL 4/7/2006 REGISTRAZIONE VERSAMENTO REGISTRO TELEMATICO

5 5 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI STRUMENTALI STIPULATI DOPO 4/7/2006 ESENTI IVA CONTRATTI CON SOGGETTI NON IVA CON SOGGETTI CON ALMENO IL 75% DI OPERAZIONI ESENTI IMPONIBILI IVA

6 6 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI STRUMENTALI NEL CONTRATTO DI AFFITTO OPZIONE PER IMPONIBILITÀ ESERCITABILE DAL LOCATORE SE PRESENTI LOCAZIONI IMPONIBILI ED ESENTI OPZIONE SEPARAZIONE ATTIVITÀ

7 7 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI STRUMENTALI OBBLIGO CONTABILITÀ SEPARATE OPZIONE SEPARAZIONE ATTIVITÀ APPLICAZIONE SEPARATA IMPOSTA COMUNICAZIONE OPZIONE DICHIARAZIONE IVA INIZIO ATTIVITÀ DURATA OPZIONE FINO A REVOCA MINIMO 3 ANNI

8 8 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI STRUMENTALI SEMPRE 1% VALORE DEL CONTRATTO SE OGGETTO IMPOSTA DI REGISTRO LOCAZIONI IMPONIBILIESENTI

9 9 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONE IMMOBILI STRUMENTALI ENTRO 30/11/2006 CONTRATTI IN ESSERE ALLA DATA DEL 4/7/2006 OBBLIGO REGISTRAZIONE OBBLIGO VERSAMENTO REGISTRO 2% POSSIBILITÀ OPZIONE IMPONIBILITÀ

10 10 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI CESSIONI IMMOBILI ABITATIVI COSTRUZIONE RECUPERO EDILIZIO ENTRO 4 ANNIDOPO 4 ANNI IMPONIBILE IVA ESENZIONE IVA ULTIMAZIONE LAVORI

11 11 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI CESSIONI IMMOBILI ABITATIVI QUELLA CHE REALIZZA DIRETTAMENTE LA COSTRUZIONE DEFINIZIONE IMPRESA COSTRUTTRICE TITOLARE LICENZA EDILIZIA ANCHE SE UTILIZZA IMPRESE TERZE

12 12 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI CESSIONI IMMOBILI ABITATIVI CESSIONI IMPONIBILI REGISTRO E IPOCATASTATALI TUTTE IN MISURA FISSA CESSIONI ESENTI REGISTRO 7% IPOCATASTALI 3%

13 13 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI CESSIONI IMMOBILI STRUMENTALI IMPONIBILITÀ A SOGGETTI NON IVA A SOGGETTI CON NON MENO DEL 75% DI OPERAZIONI ESENTI ENTRO 4 ANNI DA ULTIMAZIONE LAVORI ESENZIONE OLTRE 4 ANNI DA ULTIMAZIONE LAVORI COSTRUZIONE RECUPERO EDILIZIO

14 14 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI CESSIONI IMMOBILI POSSIBILE OPZIONE APPLICAZIONE IVA NELLATTO DI CESSIONE STRUMENTALIABITATIVI

15 15 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI CESSIONI IMMOBILI STRUMENTALI CESSIONI IMPONIBILI REGISTRO E IPOCATASTATALI CESSIONI ESENTI REGISTRO MISURA FISSA IPOCATASTALI 4%

16 16 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI LOCAZIONI FINANZIARIE 1% DEI CANONI REGISTRO 2% ACQUISTO SIA IMPONIBILI CHE ESENTI IPOCATASTALI RISCATTO DALL1/10/2006DEDUCIBILE

17 17 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI RETTIFICA ALLA DETRAZIONE LOCAZIONI FABBRICATI ABITATIVI NUOVE FATTISPECIE ESENZIONE CESSIONI FABBRICATI ABITATIVI NON DA IMPRESE COSTRUZIONE O RISTRUTTURAZIONE ANCHE IN LEASING CESSIONI FABBRICATI ABITATIVI DECORSI 4 ANNI DA ULTIMAZIONE LAVORI LOCAZIONI E CESSIONI FABBRICATI STRUMENTALI

18 18 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI RETTIFICA ALLA DETRAZIONE POSSEDUTI DA SOCIETÀ COSTRUTTRICI O RISTRUTTURATRICI POSSEDUTI DA ALTRI SOGGETTI IVA ALLA DATA DEL 4/7/2006 LAVORI ULTIMATI ENTRO IL 4/7/2006 PRIMO ATTO LOCAZIONE O CESSIONE POST 12/8/2006 OPZIONE IMPONIBILITÀ NESSUNA RETTIFICA ABITATIVI STRUMENTALI

19 19 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI RETTIFICA ALLA DETRAZIONE POSSEDUTI DA SOCIETÀ COSTRUTTRICI O RISTRUTTURATRICI CESSIONE DOPO 4 ANNI DALLA CHIUSURA LAVORI LAVORI ULTIMATI DOPO IL 4/7/2006 CEDUTI O LOCATI IN REGIME DI ESENZIONE SE NON TRASCORSO DECENNIO POSSESSO OBBLIGO RETTIFICA ABITATIVI STRUMENTALI CONCESSIONE IN LOCAZIONE

20 20 SOCIETÀ DI COMODO MODIFICHE APPORTATE DALLA MANOVRA-BIS RICAVIREDDITO NUOVE PERCENTUALI PRESUNTIVE CASI DI NON APPLICAZIONE CONGELAMENTO CREDITO IVA

21 21 SOCIETÀ DI COMODO NUOVE PERCENTUALI PRESUNTIVE TITOLI E CREDITI IMMOBILI E ALTRI BENI VERIFICA RICAVI DETERMINAZIONE REDDITO ALTRE IMMOBILIZZAZIONI 2% 6% 15% ANCHE IN LEASING 1,5% 4,75% 12%

22 22 SOCIETÀ DI COMODO VALORE RICAVI E IMMOBILIZZAZIONI OCCORRE FARE LA MEDIA DEGLI ULTIMI 3 ESERCIZI

23 23 SOCIETÀ DI COMODO PROCEDURA DI VERIFICA INDIVIDUAZIONE: PARTECIPAZIONI, IMMOBILI E ALTRE IMMOBILIZZAZIONI 1 CALCOLO MEDIA ARITMETICA ULTIMI 3 ANNI 2 APPLICAZIONE COEFFICIENTI E DETERMINAZIONE RICAVI CONVENZIONALI 3 CONFRONTO RICAVI CONVENZIONALI CON RICAVI MEDI ULTIMI 3 ANNI 4 APPLICAZIONE COEFFICIENTI A VALORI PATRIMONIALI DELLESERCIZIO E DETERMINAZIONE REDDITO MINIMO PRESUNTO 5 INFERIORI OK SE SUPERIORI

24 24 SOCIETÀ DI COMODO PERDITE ESERCIZI PRECEDENTI COMPENSABILI SOLO CON PARTE REDDITO CHE ECCEDE QUELLO MINIMO RIPORTABILE A NUOVO NEI 5 PERIODI DI IMPOSTA SUCCESSIVI ECCEDENZA

25 25 SOCIETÀ DI COMODO CASI DI NON APPLICAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI A COSTITUIRSI IN FORMA DI SOCIETÀ DI CAPITALI 1 SOGGETTI IN PERIODO DI NON NORMALE SVOLGIMENTO ATTIVITÀ 2 SOGGETTI CHE SI TROVANO NEL PRIMO PERIODO DI IMPOSTA 3 SOCIETÀ IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA O CONTROLLATA 4 SOCIETÀ ED ENTI CON TITOLI NEGOZIATI IN MERCATI REGOLAMENTATI 5 SOCIETÀ ESERCENTI PUBBLICI SERVIZI DI TRASPORTO 6 SOCIETÀ CON NUMERO DI SOCI NON INFERIORE A DISAPPLICAZIONE NORME EX. ART. 37-BIS D.P.R. 600/73

26 26 SOCIETÀ DI COMODO PERIODO NON NORMALE SVOLGIMENTO ATTIVITÀ CIRCOLARE N. 48/E/1997 COSTRUZIONE IMPIANTO PROTRATTASI OLTRE PRIMO PERIODO IMPOSTA MANCATA CONCESSIONE AUTORIZZAZIONI AMMINISTRATIVE SVOLGIMENTO DI SOLA ATTIVITÀ DI RICERCA PROPEDEUTICA ALLA SUCCESSIVA ATTIVITÀ PRODUTTIVA MANCATO INIZIO ATTIVITÀ CAUSA

27 27 SOCIETÀ DI COMODO CONGELAMENTO CREDITO IVA PER I SOGGETTI NON OPERATIVI CHIESTO A RIMBORSO COMPENSATOCEDUTO CREDITO RISULTANTE DICHIARAZIONE IVA NON PUÒ ESSERE

28 28 SOCIETÀ DI COMODO CONGELAMENTO CREDITO IVA CONDIZIONE DI NON OPERATIVITÀ PER 3 PERIODI DI IMPOSTA CONSECUTIVI PERDITA DEFINITIVA CREDITO IVA

29 29 SOCIETÀ DI COMODO EFFETTI MODIFICA ART. 30 L. 724/1994 ESERCIZIO COINCIDENTE ANNO SOLARE DECORRENZA ESERCIZIO NON COINCIDENTE ANNO SOLARE 2006 A PARTIRE DAL 4/7/2006

30 30 PERDITE RIPORTABILI IMPATTO MANOVRA PRODI D.L. 223/ TRASFERIMENTO PARTECIPAZIONI RIPORTO ILLIMITATO PERDITE ART. 36, COMMI 12, lett. a) e 13) ART. 36, COMMI 12, lett. b) e 14) RETRODATAZIONE FUSIONI E SCISSIONI ART. 35, COMMI 17 e 18

31 31 PERDITE RIPORTABILI PERDITE PRIMI 3 PERIODI DI IMPOSTA 31 CONDIZIONI PER IL RIPORTO COMPUTO DEI 3 PERIODI DALLA DATA DI COSTITUZIONE NOVITÀ DELLATTIVITÀ IMPRESA

32 32 PERDITE RIPORTABILI OBIETTIVO MODIFICHE 32 CONTRASTARE UTILIZZO SCISSIONI E CONFERIMENTI AZIENDA PER TRASFORMARE PERDITE QUINQUENNALI IN ILLIMITATE

33 33 PERDITE RIPORTABILI ESEMPIO 33 SOCIETÀ A CONFERISCE AZIENDA SOCIETÀ B CONSEGUE PERDITE NEI PRIMI 3 PERIODI DI IMPOSTA LE PERDITE ERANO RIPORTABILI ILLIMITATAMENTE

34 34 PERDITE RIPORTABILI EFFETTI 34 PERDITE ANTE 2006 SENZA REQUISITI NOVITÀ E NON UTILIZZATE PERDITE REALIZZATE NEL 2006 RIPORTO QUINQUENNALE RIPORTO IN 8 ANNI

35 35 PERDITE RIPORTABILI EFFETTI 35 IL DECRETO PUÒ COLPIRE ANCHE PERDITE PREGRESSE NON PIÙ ACCERTABILI DAL FISCO

36 36 PERDITE RIPORTABILI TRASFERIMENTO PARTECIPAZIONI 36 ART. 84, comma 3) TUIR PERDITE NON RIPORTABILI SE TRASFERIMENTO MAGGIORANZA PARTECIPAZIONI CON DIRITTO DI VOTO IN ASSEMBLEA ORDINARIA MODIFICA ATTIVITÀ ESERCITATA PERIODO IMPOSTA MATURAZIONE PERDITE

37 37 PERDITE RIPORTABILI OBIETTIVO 37 CONTRASTO COMMERCIO BARE FISCALI ESEMPIO ACQUISTO SOCIETÀ CON PERDITE PREGRESSE CONFERIMENTO ALLA PARTECIPATA DI: RAMI AZIENDA CONTRATTI ATTIVITÀ PRODUTTIVE

38 38 PERDITE RIPORTABILI EFFETTI 38 IL DECRETO SI APPLICA AI SOGGETTI LE CUI PARTECIPAZIONI SONO ACQUISITE NEL CORSO DEL 2006

39 39 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 39 ART. 172, comma 7) TUIR PERDITE ANTE FUSIONE RIPORTABILI VERIFICA INDICI VITALITÀ LIMITE DEL PATRIMONIO NETTO

40 40 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 40 LIMITE PATRIMONIO NETTO APPLICABILE ALLE PERDITE DI INCORPORANTE SOCIETÀ PARTECIPANTI FUSIONE INCORPORATE

41 41 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 41 PATRIMONIO NETTO RISULTANTE O SE INFERIORE ULTIMO BILANCIO SITUAZIONE PATRIMONIALE EX ART quater CC

42 42 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 42 ART. 172, comma 7) TUIR INDICI VITALITÀ RICAVI CARATTERISTICI SPESE LAVORO SUBORDINATO (INCLUSI CONTRIBUTI)

43 43 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 43 INDICI VITALITÀ RILEVATI BILANCIO ANTE FUSIONE MEDIA ULTIMI 2 ESERCIZI ANTE FUSIONE CONFRONTATI

44 44 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 44 CONDIZIONE VITALITÀ RICAVI CARATTERISTICI SPESE LAVORO SUBORDINATO > 40% BILANCIO ANTE FUSIONE RICAVI CARATTERISTICI SPESE LAVORO SUBORDINATO MEDIA 2 ESERCIZI ANTE FUSIONE

45 45 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 45 NON SOTTOSTAVANO A QUESTO LIMITE PERDITE SOCIETÀ PARTECIPANTI FUSIONE REALIZZATE INTERVALLO: INIZIO PERIODO IMPOSTA – DATA EFFETTO FUSIONE EFFETTI FUSIONE RETRODATATI INIZIO PERIODO IMPOSTA

46 46 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 46 IN SOSTANZA OGNI SOCIETÀ PARTECIPANTE ALLA FUSIONE DOVRÀ DETERMINARE IL PROPRIO RISULTATO OTTENUTO DALLINIZIO DEL PERIODO IMPOSTA ALLA DATA EFFETTO FUSIONE PRESCINDERÀ DALLA RETRODATAZIONE DEGLI EFFETTI DELLA FUSIONE

47 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 47 ALTRI ELEMENTI RILEVANTI PRESUNZIONE DISTRIBUZIONE RISERVE IN SOSPENSIONE DI IMPOSTA POSSIBILE DISALLINEAMENTO VALORI CIVILI E FISCALI ART. 172 COMMA 2ART. 172, COMMA 5 QUADRO EC QUADRO RF - PROSPETTO CAPITALE E RISERVE

48 PERDITE RIPORTABILI FUSIONI RETRODATATE 48 NORMATIVA CIVILISTICA EFFETTI RETRODATABILI RETRODATAZIONE EFFETTI ART BIS CCART TER CC EFFETTI DELLA FUSIONE CONCORSO UTILI IMPUTAZIONE OPERAZIONI IN BILANCIO

49 MINUSVALENZE DA AUTOCONSUMO 49 Art 36, comma 18 D.L. 223/2006 MODIFICADECORRENZA ART. 101, comma 1, T.U.I.R. PERIODO DI IMPOSTA IN CORSO AL 4/7/2006 EFFETTI INDEDUCIBILITÀ MINUSVALENZE REALIZZATE CON AUTOCONSUMO

50 MINUSVALENZE DA AUTOCONSUMO 50 MINUSVALENZE INDEDUCIBILI REALIZZATE MEDIANTE BENI ASSEGNATI AI SOCI DESTINATI A FINALITÀ ESTRANEE ESERCIZIO IMPRESA

51 MINUSVALENZE DA AUTOCONSUMO 51 MINUSVALENZE DA AUTOCONSUMO REALIZZATE DA IMPRENDITORI DA LAVORATORI AUTONOMI INDEDUCIBILIDEDUCIBILI

52 AMMORTAMENTO BENI IMMATERIALI 52 DIRITTI UTILIZZAZIONE OPERE INGEGNO BREVETTI INDUSTRIALI PROCESSI, FORMULE E INFORMAZIONI ACQUISITE IN CAMPO INDUSTRIALE, COMMERCIALE O SCIENTIFICO QUOTA AMMORTAMENTO ANNUA ANTE 2006DAL 2006 NON SUPERIORE A 1/3 DEL COSTO NON SUPERIORE A 1/2 DEL COSTO

53 AMMORTAMENTO BENI IMMATERIALI 53 APPLICAZIONE NUOVA ALIQUOTA COSTI ACQUISTO SOSTENUTI OLTRE I 5 PERIODI DI IMPOSTA ANTE 2006 NEI 5 PERIODI DI IMPOSTA ANTE 2006 NON SUPERIORE A 1/3 DEL COSTO 50% DEL COSTO

54 AMMORTAMENTO BENI IMMATERIALI 54 MARCHI DI IMPRESA DAL PERIODO DI IMPOSTA 2006 DEDUCIBILITÀ IDENTICA A QUOTA ANNUA PARI A QUELLA DELLAVVIAMENTO 1/18 DEL COSTO

55 AMMORTAMENTO BENI IMMATERIALI 55 SPESE STUDI E RICERCHE IMPUTAZIONE DICHIARAZIONE REDDITI CONTO ECONOMICO DA ESERCIZIO SOSTENIMENTO INTERAMENTE AMMORTAMENTO IN 5 ANNI DA QUANDO MATURANO DISALLINEAMENTO

56 AMMORTAMENTO BENI IMMATERIALI 56 SPESE STUDI E RICERCHE MAGGIORE QUOTA FISCALE DAL 2007FINO AL 2006 QUADRO RFQUADRO EC

57 57 STOCK OPTIONS ASSEGNAZIONE A DIPENDENTI SOCIETÀ ACQUISTARE LE AZIONI A PREZZO CONVENZIONALE QUANDO QUESTE SALGONO DI VALORE VANTAGGIO VENDERLE REALIZZANDO UN CAPITAL GAIN ESCLUSO DA TASSAZIONE DIRITTO OPZIONE ACQUISTO AZIONI A PREZZO CONVENZIONALE

58 58 STOCK OPTIONS ESEMPIO ANNO 2005 ANNO 2007 ESERCIZIO DIRITTO DI OPZIONE CORRESPONSIONE AL DIPENDENTE PARTE RETRIBUZIONE ( EURO) IN STOCK OPTIONS ASSEGNAZIONE AZIONI AL DIPENDENTE

59 59 STOCK OPTIONS CONDIZIONI ESCLUSIONE DAL REDDITO VALORE AZIONI OFFERTE A SUO TEMPO AL DIPENDENTE UGUALE A VALORE DI MERCATO DELLE STESSE ALLEPOCA DELLOFFERTA DIRITTI DI VOTO INFERIORI 10% CAPITALE O PATRIMONIO NETTO AZIONI OFFERTE AL DIPENDENTE NON CEDUTE NE COSTITUITE IN GARANZIA ENTRO 5 ANNI DA ASSEGNAZIONE VALORE AZIONI ASSEGNATE NON SUPERIORE RETRIBUZIONE LORDA ANNUA PERIODO IMPOSTA PRECEDENTE

60 60 VEICOLI AZIENDALI DISCIPLINA GENERALE TIPI DI VEICOLI DEDUCIBILITÀ AUTOVETTURE AUTOCARAVAN MOTOCICLI CICLOMOTORI INTEGRALELIMITATA

61 61 VEICOLI AZIENDALI DEDUCIBILITÀ LIMITATA IMPRESE ARTISTI PROFESSIONISTI AGENTI E RAPPRESENTANTI INTEGRALE STRUMENTALI ADIBITI AD USO PUBBLICO IN USO PROMISCUO DIPENDENTI MAGGIOR PARTE PERIODO IMPOSTA

62 62 VEICOLI AZIENDALI DEDUCIBILITÀ LIMITATA AGENTI E RAPPRESENTANTI IMPRESE ARTISTI PROFESSIONISTI 50% DEI COSTI AUTOVETTURE: ,99 EURO MOTOCICLI: 4.131,66 EURO CICLOMOTORI: 2.065,83 EURO 80% DEI COSTI AUTOVETTURE: ,84 EURO MOTOCICLI: 4.131,66 EURO CICLOMOTORI: 2.065,83 EURO

63 63 VEICOLI AZIENDALI NON RILEVANZA VEICOLI IN LOCAZIONE VEICOLI IN LEASING AMMONTARE CANONI PROPORZIONALMENTE CORRISPONDENTE COSTO ECCEDENTE LIMITI FISCALI COSTO ECCEDENTE AUTOVETTURE: 3.615,20 EURO MOTOCICLI: 774,69 EURO CICLOMOTORI: 413,17 EURO

64 64 VEICOLI AZIENDALI INDETRAIBILITÀ IVA SPESECOSTI AUTOVETTURE MOTOCICLI CICLOMOTORI ACQUISTO IMPORTAZIONE INDETRAIBILITÀ IVA 85% ESCLUSI AGENTI E RAPPRESENTANTI CARBURANTI LUBRIFICANTI RICAMBI CUSTODIA MANUTENZIONE RIPARAZIONE NON ADIBITI AD USO PUBBLICO NON BENI MERCE INDETRAIBILITÀ IVA 100% ACQUISIZIONE LEASING NOLEGGIO

65 65 VEICOLI AZIENDALI INDETRAIBILITÀ IVA COSTI ACQUISTO IMPORTAZIONE ACQUISIZIONE SOSTENUTI DAL 1/4/1979 AL 31/12/1982 DAL 1/1/1983 AL 31/12/2000 DAL 1/1/2001 AL 31/12/2005 DAL 1/1/2006 INDETRAIBILITÀ IVA 50% 100% 90% 85%

66 66 VEICOLI AZIENDALI RECENTI ORIENTAMENTI COMUNITARI LIVA NON DETRATTA SU ACQUISTO IMPORTAZIONE ACQUISIZIONE POTREBBE ESSERE DETRATTA INTEGRANDO DICHIARAZIONE IVA 2005 CHIESTA A RIMBORSO SENTENZA CORTE GIUSTIZIA ENTRO 31/10/2006 SENTENZA CORTE GIUSTIZIA POST 31/10/2006

67 67 VEICOLI AZIENDALI NOVITÀ MANOVRA BIS LIMITI UTILIZZO AMMORTAMENTI ANTICIPATI ALLUNGAMENTO PERIODO MIMINO LEASING TIPOLOGIE VEICOLI PENALIZZATE

68 68 VEICOLI AZIENDALI AMMORTAMENTI ANTICIPATI A PARTIRE DAL 4 LUGLIO 2006 NON È PIÙ AMMESSO AMMORTAMENTO ANTICIPATO VEICOLI A DEDUCIBLITÀ LIMITATA

69 69 VEICOLI AZIENDALI AMMORTAMENTI ANTICIPATI NON CONSENTITI PROSECUZIONEAVVIO AMMORTAMENTI ANTICIPATI

70 70 VEICOLI AZIENDALI AMMORTAMENTI ANTICIPATI EFFETTO ACCONTI 2006 RIDETERMINAZIONE IMPORTO EVENTUALE INTEGRAZIONE VERSAMENTI REDDITO AMMORTAMENTI ANTICIPATI DEDOTTI

71 71 VEICOLI AZIENDALI DURATA MINIMA CONTRATTI LEASING DAL 4 LUGLIO 2006 NON PIÙ METÀ SEMPRE ALMENO PARI PERIODO AMMORTAMENTO FISCALE

72 72 VEICOLI AZIENDALI DURATA MINIMA CONTRATTI LEASING RIMANGONO INVARIATE LE REGOLE PER VEICOLI A DEDUCIBILITÀ INTEGRALE

73 73 VEICOLI AZIENDALI VEICOLI AD USO PROMISCUO PROVVEDIMENTO DIRETTORE AGENZIA ENTRATE PARERE DIPARTIMENTO TRASPORTI TERRESTRI MINISTERO TRASPORTI INDIVIDUAZIONE VEICOLI PROMISCUI ADATTI AL TRASPORTO PRIVATO DI PERSONE

74 74 VEICOLI AZIENDALI DUBBIO SOLI VEICOLI NUOVA IMMATRICOLAZIONE TUTTI I VEICOLI IN CIRCOLAZIONE APPLICAZIONE A

75 75 VEICOLI AZIENDALI IN SOSTANZA IMMATRICOLAZIONE VEICOLI PROMISCUI COME AUTOCARRI SFRUTTAMENTO DEDUCIBILITÀ AI FINI IIDD E DETRAIBILITÀ IVA CONTRASTO DELLA PROCEDURA CHE PREVEDEVA

76 76 VEICOLI AZIENDALI Dl 262/2006 AUTO STRUMENTALI AUTO ADIBITE USO PUBBLICO AGENTI E RAPPRESENTANTI DAL 3/10/2006 DEDUCIBILITÀ SPESE PER VEICOLI AZIENDALI 100%25% PROFESSIONISTI E STUDI ASSOCIATI 80% USO PROMISCUO DIPENDENTI 50% COSTO KM KM/ANNO

77 77 VEICOLI AZIENDALI IMPRESE IVA SU ACQUISTO QUOTE AMMORTAMENTO VEICOLI NON IN USO PROMISCUO 50% IVA SUI COSTI ZERO COSTI DEDUCIBILI ZERO

78 78 VEICOLI AZIENDALI IMPRESE IVA SU ACQUISTO E SUI COSTI QUOTE AMMORTAMENTO E COSTI DEDUCIBILI VEICOLI IN USO PROMISCUO 50%zero COSTO KM SU KM ANNUI 50%

79 79 VEICOLI AZIENDALI PROFESSIONISTI IVA SU ACQUISTO E SUI COSTI QUOTE AMMORTAMENTO E COSTI DEDUCIBILI REGOLA GENERALE 50%25%

80 80 PROFESSIONISTI: COMPONENTI STRAORDINARI COMPONENTI STRAORDINARI REALIZZATI CESSIONE A TITOLO ONEROSO RISARCIMENTO DANNEGGIAMENTO AUTOCONSUMO

81 81 PROFESSIONISTI: COMPONENTI STRAORDINARI COMPONENTI STRAORDINARI DETERMINAZIONE PER DIFFERENZA TRA CORRISPETTIVO O INDENNITÀ PERCEPITI VALORE NORMALE BENE COSTO NON AMMORTIZZATO

82 82 PROFESSIONISTI: COMPONENTI STRAORDINARI COMPONENTI STRAORDINARI OSSERVAZIONI PLUSVALENZE NON RATEIZZABILI PRINCIPIO DELLA CASSA ECCEZIONE AUTOCONSUMO DIFFICOLTÀ APPLICATIVE PER IRAP

83 83 PROFESSIONISTI: COMPONENTI STRAORDINARI COMPONENTI STRAORDINARI CESSIONE DELLA CLIENTELA CONCORRONO A FORMARE IL REDDITO DI ELEMENTI IMMATERIALI RIFERIBILI ALLA ATTIVITÀ AMMESSI ALLA TASSAZIONE SEPARATA SE PERCEPITI IN UNUNICA SOLUZIONE

84 84 PROFESSIONISTI: SPESE TRASFERTA MODALITÀ DI SOSTENIMENTO DA PARTE DEL PROFESSIONISTA LIMITE DEL 2% DEI COMPENSI PERCEPITI PERIODO IMPOSTA INTEGRALMENTE DEDUCIBILI SE ADDEBITATE IN FATTURA DAL COMMITTENTE IN NOME E PER CONTO

85 85 ELENCHI CLIENTI E FORNITORI INVIO ENTRO 60 GG DATA PRESENTAZIONE COMUNICAZIONE DATI IVA ESCLUSIVAMENTE TELEMATICO VERRÀ SOSTITUITO DALLA FATTURAZIONE INFORMATICA TRANSITORIETÀ ART. 11 D.LGS 471/1997 SANZIONI

86 86 ELENCHI CLIENTI E FORNITORI INDICAZIONE SOLO SOGGETTI TITOLARI PARTITA IVA 2006 INDICAZIONE TUTTI I SOGGETTI DAL 2007

87 87 SUCCESSIONI E DONAZIONI CONVERSIONE D.L. 262 DEL 3/10/2006 IMPOSTA SUCCESSIONI SUCCESSIONI CAUSA DI MORTE IMPOSTA DONAZIONI DONAZIONI RIPRISTINO DISCIPLINA ANTE 3/10/2006 IPOCATASTALI

88 88 SUCCESSIONI E DONAZIONI SUCCESSIONI 4% VALORE NETTO ASSE EREDITARIO CONIUGE E PARENTI IN LINEA RETTA 6% VALORE NETTO ASSE EREDITARIO PARENTI FINO 4° GRADO, AFFINI IN LINEA RETTA, AFFINI LINEA COLLATERALE FINO AL 3° 8% VALORE NETTO ASSE EREDITARIO ALTRI SOGGETTI FRANCHIGIA: 1 MILIONE EURO PER OGNI BENEFICIARIO FRANCHIGIA: NESSUNA

89 89 SUCCESSIONI E DONAZIONI DONAZIONI 4% VALORE BENI DONATI CONIUGE E PARENTI IN LINEA RETTA 6% VALORE BENI DONATI PARENTI FINO 4° GRADO, AFFINI IN LINEA RETTA, AFFINI LINEA COLLATERALE FINO AL 3° 8% VALORE BENI DONATI ALTRI SOGGETTI FRANCHIGIA: 1 MILIONE EURO UNA TANTUM FRANCHIGIA: NESSUNA


Scaricare ppt "1 FISCALITÀ INDIRETTA IMMOBILI MODIFICHE APPORTATE DALLA MANOVRA-BIS ABITATIVISTRUMENTALI CESSIONILOCAZIONI RETTIFICA DETRAZIONE LEASING IMMOBILIARE IMMOBILI."

Presentazioni simili


Annunci Google