La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia 20101 Corso Base di Astronomia Daniele Gasparri Lezione 1, 15/03/2013: - Introduzione allastronomia - Il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia 20101 Corso Base di Astronomia Daniele Gasparri Lezione 1, 15/03/2013: - Introduzione allastronomia - Il."— Transcript della presentazione:

1 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Daniele Gasparri Lezione 1, 15/03/2013: - Introduzione allastronomia - Il Sistema Solare - Oltre il Sistema Solare

2 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Che cosa è lastronomia Lastronomia è la scienza che studia lUniverso e tutti i corpi celesti in esso contenuti. A seconda della disciplina si parla di: -Astrofisica -Cosmologia Data la vastità e la complessità degli argomenti, lastronomo professionista moderno deve specializzarsi in una branca allinterno di queste due discipline

3 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Chi è e cosa fa un astronomo? Lastronomo è un investigatore del cielo; egli utilizza i dati raccolti dagli oggetti per capire come funzionano e come si evolvono. A cosa serve lastronomia? Oltre alla personale conoscenza delluomo e delle sue origini, vi sono risvolti più pratici nellosservazione del cielo: -Sviluppo di computer -Camere digitali -Internet -Satelliti di navigazione, telecomunicazioni, previsioni meteo -Impianti energetici (fotovoltaico, fusione nucleare)

4 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Chi è e cosa fa un astrofilo? Lastrofilo è un osservatore del cielo a livello non professionale. Un astrofilo può studiare lUniverso come un astronomo oppure limitarsi alla sua contemplazione attraverso strumentazione amatoriale. Per diventare un astrofilo non servono lauree o conoscenze particolari, solamente curiosità e voglia di conoscere lUniverso sopra la nostra testa

5 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia LUniverso: che cosa è Dire cosa è lUniverso è semplice: tutto ciò che esiste. Più difficile capire come funziona NellUniverso esistono: -Pianeti -Stelle -Nebulose -Ammassi stellari -Galassie -Ammassi di galassie

6 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia LUniverso: come si può immaginare LUniverso non è un ambiente statico e immobile. Tutta la materia contenuta è in perenne evoluzione: non esiste la quiete assoluta Luniverso può quindi essere pensato come unentità in perenne movimento, con delle energie oltre ogni possibile immaginazione Per imparare ad osservare lUniverso è necessario essere consapevoli di quello che si sta osservando, di ciò che si manifesta quando poniamo locchio in un telescopio.

7 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Alcune grandezze dellUniverso: Dimensioni

8 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Alcune grandezze dellUniverso: Distanze Lanno luce: ununità di misura che sentiremo spesso!

9 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Alcune grandezze dellUniverso: Tempi Tutto nellUniverso è in movimento ed evoluzione, ma su tempi molto diversi da quelli umani

10 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Uno sguardo al sistema solare

11 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Il Sole Stella di taglia media. Raggio di circa km, massa masse terrestri Quale la sua densità? Cosa rende possibile lesistenza del sole? Immensa centrale a fusione nucleare Macchie solari e ciclo solare Quanto tempo può vivere il Sole? Che importanza ha per il sistema solare?

12 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Pianeti rocciosi Mercurio, Venere, Terra e Marte. Pianeti che possiedono una superficie solida. Mercurio è il più piccolo e vicino al Sole Venere è simile alla Terra quanto a dimensioni, ma è il più caldo del sistema solare a causa delleffetto serra prodotto dallatmosfera Marte è pianeta esterno, metà la Terra ed il più simile.

13 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Luna Costola della Terra, formatasi circa 4,5 miliardi di anni fa da un catastrofico impatto Corpo celeste più vicino: distanza media km Unico corpo celeste sul quale ha messo piede luomo La Luna ci mostra sempre una faccia

14 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Luna La Luna mostra il fenomeno delle fasi lunari: mese lunare pari a 29 giorni e 12 ore La sua superficie è solcata da macchie più scure, chiamate mari e da grandi crateri da impatto, segno del bombardamento subito circa 3,5 miliardi di anni fa.

15 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Asteroidi Tra lorbita di Marte e quella di Giove esiste una fascia contenente milioni di corpi rocciosi perlopiù di piccole dimensioni, chiamati asteroidi. Gli asteroidi sono residui fossili della formazione del sistema solare: rocce antiche circa 4,5 miliardi di anni. Primo asteroide scoperto: Cerere, Giuseppe Piazzi, 1 Gennaio 1801 Molti sono di forma irregolare, privi di atmosfera e di composizione ferrosa

16 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: pianeti gassosi Giove, Saturno, Urano e Nettuno Pianeti molto più grandi di quelli rocciosi, composti quasi interamente di gas. Giove è il più grande, ben 11 volte la Terra Saturno è così leggero che potrebbe galleggiare nellacqua e possiede un magnifico sistema di anelli Urano e Nettuno si trovano a miliardi di km e sono mondi estremamente freddi e calmi, contrariamente a Giove, il più attivo del Sistema Solare.

17 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Gli anelli nel sistema solare Non solo Saturno, ma tutti i pianeti gassosi possiedono un sistema di anelli più o meno complesso. Quale può esserne lorigine?

18 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia I satelliti nel sistema solare La Terra possiede un satellite naturale, la Luna, ma cosa possiamo dire degli altri pianeti? Marte: 2 satelliti piccoli, presumibilmente asteroidi. Phobos e Deimos Giove: 63 satelliti, di cui 4 principali, detti medicei. Io, Europa, Ganimede, Callisto Saturno: almeno 62 satelliti, il maggiore è Titano Urano: 27 lune, le maggiori sono Umbriel, Titania, Oberon, Ariel Nettuno: 13, di cui il maggiore è Tritone Plutone: 4, il maggiore è Caronte

19 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Plutone e i pianeti nani Pianeti nani: corpi celesti dalla forma sferica o regolare, di cospicue dimensioni. Secondo questa definizione, Cerere, lasteroide più grande, è stato classificato pianeta nano Oltre lorbita di Nettuno, Plutone è il capostipite di una classe di oggetti, detti oggetti di Kuiper o della fascia di Kuiper, i cui componenti maggiori sono classificati come pianeti nani e sono di dimensioni simili alla Luna

20 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Oltre plutone La fascia di Kuiper è una zona simile alla fascia principale degli asteroidi, contenente corpi principalmente ghiacciati, alcuni di cospicue dimensioni

21 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Oltre plutone Oltre la fascia di Kuiper, dalla quale provengono alcune comete periodiche, si trova la nube di Oort, un immenso serbatorio di piccoli corpi ghiacciati, detriti della formazione del sistema solare. Lestensione della nube di Oort è enorme, tanto che si pensa che le propaggini più esterne si possano trovare a metà strada con la stella più vicina, Proxima Centauri (distante 4,3 anni luce)

22 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Il sistema solare: Le comete Corpi celesti di ridotte dimensioni, composti quasi completamente di ghiaccio, che evaporano letteralmente quando, per qualsiasi motivo, si avvicinano al Sole Le comete provengono tutte da oltre lorbita di Giove, principalmente dalla fascia di Kuiper o dalla nube di Oort. Cosa spinge questi oggetti verso le regioni interne del sistema solare?

23 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Che cosa cè al di fuori del sistema solare Il Sistema Solare fa parte della Via Lattea, o Galassia, unimmensa isola contenente 200 miliardi di stelle e distese sterminate di gas e polveri che danno vita alle nebulose. Al di fuori del nostro Sistema Solare si aprono le porte del vero Universo

24 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Le stelle: che cosa sono Ricordate il Sole? E una delle 200 miliardi di stelle della Galassia Una stella è unimmensa sfera di gas incandescente in perenne lotta contro la sua stessa forza di gravità Composizione chimica: idrogeno ed elio, gli elementi più abbondanti dellUniverso

25 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Le stelle: la fusione nucleare Tutte le stelle brillano e quindi vivono grazie alla fusione nucleare Nelle parti interne ci sono temperature di milioni di gradi e pressioni di miliardi di atm Il gas si trova nello stato di plasma: protoni ed elettroni Gli urti tra le particelle sono così violenti che esse si fondono invece di respingersi, generando nuovi nuclei atomici (elio) ed unimmensa quantità di energia

26 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Alcune curiosità sulla fusione nucleare Senza la fusione nucleare non esisterebbe alcuna stella Lenergia deriva dallequazione E=mc 2 : la massa si trasforma in energia Nel Sole ogni secondo 5 milioni di tonnellate di idrogeno si trasformano in energia Le reazioni formano una catena, detta protone- protone. Il tempo per la prima reazione, la trasformazione di un nucleo di idrogeno in deuterio richiede 10 milioni di anni! Per fortuna, altrimenti il Sole sarebbe diventata unimmensa bomba nucleare! Un grammo di idrogeno = 11 tonnellate di carbone!

27 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Classificazione delle Stelle Osservate ad occhio nudo le stelle hanno colori diversi: Perché? Perché hanno temperature diverse! Il colore di ogni stella dipende dalla temperatura dellultimo strato gassoso. Stelle azzurre sono molto calde (30000°C); stelle rosse sono fredde (2000°C)

28 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Quanto vive una stella? Le grandi e brillanti stelle blu vivono a mala pena per 10 milioni di anni Il Sole, una stella media, vive per circa 10 miliardi di anni Le stelle rosse, quindi fredde e di classe spettrale M vivono oltre 50 miliardi di anni! Di fatto, lUniverso è troppo giovane per rendere possibile la morte di una di queste piccole ma longeve stelle

29 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Evoluzione stellare: nascita di una stella Prima di parlare della morte di una stella, bisogna capire come nasce. Tutte le stelle nascono da immense distese di gas molto freddo, che comincia a contrarsi per effetto della forza di gravità. Quando la temperatura del nucleo sale oltre i 10 milioni di gradi la stella si accende e comincia la sua vita Da queste nubi fredde, dette anche nebulose oscure o nubi molecolari, nascono decine di stelle, a volte centinaia. Il processo di nascita di una stella è abbastanza rapido: qualche milione di anni

30 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Evoluzione stellare: morte di una stella, vita nellUniverso Tutti gli elementi di cui è composta la Terra e tutte le forme di vita provengono dallinterno delle stelle. Ogni atomo di cui siamo costituiti è stato fabbricato nel nucleo di qualche stella, in chissà quale angolo della Galassia, miliardi di anni prima della formazione del Sole e del Sistema Solare Siamo figli delle stelle!

31 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Prima e dopo le stelle: le nebulose Le nebulose rappresentano linizio e la fine delle stelle. Dalle nebulose nascono tutte le stelle, e tutte le stelle diventano nebulose al termine delle loro vita. Le nebulose sono immense distese di gas, estremamente rarefatto.

32 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Classificazione delle nebulose Nebulose oscure: nubi di gas e polveri, molto fredde ed invisibili. Possono essere estese decine di anni luce. Da esse nascono le stelle Nebulose ad emissione: quando nascono le stelle, non consumano tutto il gas della nebulosa oscura. Se le stelle sono blu, di tipo spettrale O e B, esse accendono la nebulosa che brilla di luce propria con una tenue colorazione rosata Nebulose a riflessione: se le stelle nate dalle nebulose oscure non sono molto calde, non accendono il gas, ma lo rendono visibile per diffusione, proprio come dei fari nella nebbia

33 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Classificazione delle nebulose Dalla morte delle stelle si generano altre nebulose, più piccole Nebulose planetarie: sono gli strati di gas espulsi da stelle simili al Sole al termine della loro vita e resi luminosi dalla luce della nana bianca centrale Resti di supernova: sono letteralmente i pezzi di stelle molto massicce scagliati nello spazio a velocità di migliaia di km/s dallesplosione delle supernovae

34 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Gruppi di stelle: gli ammassi stellari Le stelle tendono a nascere sempre in gruppi e a seconda della densità e della posizione nella galassia si hanno: Ammassi aperti: giovani, con poche stelle (meno di 1000), allinterno del disco della galassia Ammassi globulari: antichissimi (nuclei di condensazione prima delle galassie?), composti da centinaia di migliaia di stelle strettamente raccolte

35 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Le galassie Mattoni dellUniverso: immensi agglomerati di gas e stelle che ruotano attorno al centro con velocità di circa 200 km/s Le Galassie contengono oltre il 90% della materia dellUniverso Giganteschi agglomerati di stelle e gas in rotazione attorno al centro Dimensioni tipiche di decine o centinaia di migliaia di anni luce Le galassie sono distribuite uniformemente in tutto lUniverso

36 © Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia Corso Base di Astronomia Corso Base di Astronomia Quante galassie? NellUniverso esistono circa 300 miliardi di galassie secondo le ultime ipotesi Ogni galassia contiene circa 100 miliardi di stelle: Quante stelle?


Scaricare ppt "© Associazione Astrofili Paolo Maffei Perugia 20101 Corso Base di Astronomia Daniele Gasparri Lezione 1, 15/03/2013: - Introduzione allastronomia - Il."

Presentazioni simili


Annunci Google