La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Piero al Dipartimento di Fisica (M. Pignanelli – 11 Ottobre 2010) Piero Mussio è ricordato da tutti i menbri del Dipartimento di Fisica con affetto per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Piero al Dipartimento di Fisica (M. Pignanelli – 11 Ottobre 2010) Piero Mussio è ricordato da tutti i menbri del Dipartimento di Fisica con affetto per."— Transcript della presentazione:

1 1 Piero al Dipartimento di Fisica (M. Pignanelli – 11 Ottobre 2010) Piero Mussio è ricordato da tutti i menbri del Dipartimento di Fisica con affetto per il suo carattere e con stima per i suoi molteplici interessi, affrontati con vivacità culturale. Piero Mussio è ricordato da tutti i menbri del Dipartimento di Fisica con affetto per il suo carattere e con stima per i suoi molteplici interessi, affrontati con vivacità culturale. Doti certamente dovute al suo DNA, ma favorite dal clima dellIstituto di Fisica negli anni sessanta e settanta. Doti certamente dovute al suo DNA, ma favorite dal clima dellIstituto di Fisica negli anni sessanta e settanta. Anni indimenticabili per gli sviluppi nella ricerca e nella didattica. Anni indimenticabili per gli sviluppi nella ricerca e nella didattica.

2 2 Alcune note storiche A tutto l800 Milano si avvaleva delluniversità di Pavia. La Statale di Milano nasce nel A tutto l800 Milano si avvaleva delluniversità di Pavia. La Statale di Milano nasce nel Con 4 Facoltà, tra cui Scienze, senza la laurea in Fisica (prende lavvio negli anni 30). Con 4 Facoltà, tra cui Scienze, senza la laurea in Fisica (prende lavvio negli anni 30). Rapida crescita nel dopoguerra. Nel 1956 lIstituto di Fisica è il primo Istituto poli-cattedra di Milano: 4 ordinari e una decina di assistenti. Rapida crescita nel dopoguerra. Nel 1956 lIstituto di Fisica è il primo Istituto poli-cattedra di Milano: 4 ordinari e una decina di assistenti. Negli anni 60 e 70: si ha un rapido aumento degli studenti, dei docenti e dei ricercatori, dellUniversità e di Enti di Ricerca ospitati. Negli anni 60 e 70: si ha un rapido aumento degli studenti, dei docenti e dei ricercatori, dellUniversità e di Enti di Ricerca ospitati.

3 3 Persone e Struture Matricole Docenti, Ricercatori Matricole Docenti, Ricercatori anni 50: anni 50: anni 60: anni 60: anni 70: anni 70: anni INFN, CNR ~ 200 anni INFN, CNR ~ 200 Edilizia (metri quadri) Edilizia (metri quadri) 1956 ~ (1/2 piano rialzato di via Saldini 50) 1956 ~ (1/2 piano rialzato di via Saldini 50) 1962: (via Celoria 16) 1962: (via Celoria 16) 1972: (edifici vari di via Celoria) 1972: (edifici vari di via Celoria) (LASA, Segrate) (LASA, Segrate) 1988: (Edificio LITA su via Ponzio) 1988: (Edificio LITA su via Ponzio)

4 4 Occhialini e i raggi cosmici Uno degli ordinari che diedero vita allIstituto policattedra era Giuseppe Occhialini (Beppo). Uno degli ordinari che diedero vita allIstituto policattedra era Giuseppe Occhialini (Beppo). Ricerche in Fisica delle Particelle Elementari presenti nei raggi cosmici. Ricerche in Fisica delle Particelle Elementari presenti nei raggi cosmici. Problematica entusiasmante. Non così la tecnologia: emulsioni fotografiche (lastre). Problematica entusiasmante. Non così la tecnologia: emulsioni fotografiche (lastre). Lastre: tecnica visualizzante difficilmente automatilizzabile, analisi dei dati molto faticosa. Lastre: tecnica visualizzante difficilmente automatilizzabile, analisi dei dati molto faticosa. A partire dagli anni 60 le particelle elementari vengono studiate con gli acceleratori. A partire dagli anni 60 le particelle elementari vengono studiate con gli acceleratori. Occhialini passa alla Fisica Cosmica. Occhialini passa alla Fisica Cosmica.

5 5 Piero e la Fisica Cosmica Nasce il gruppo di Fisica Cosmica. I fondi vengono dal CNR. Le posizioni di ricercatore dallUniversità e dal CNR. I tecnici dallINFN. Nasce il gruppo di Fisica Cosmica. I fondi vengono dal CNR. Le posizioni di ricercatore dallUniversità e dal CNR. I tecnici dallINFN. Piero viene assunto a fine anni 60 con una posizione CNR. Arrivano altri giovani. E potenziata lelettronica, è avviata linformatica. Piero viene assunto a fine anni 60 con una posizione CNR. Arrivano altri giovani. E potenziata lelettronica, è avviata linformatica. Nel 1974 Piero ha il corso di Teoria dei Sistemi che terrà fino al 1994, prima come professore incaricato e poi come professore associato. Nel 1974 Piero ha il corso di Teoria dei Sistemi che terrà fino al 1994, prima come professore incaricato e poi come professore associato. Alla fine anni 70 interviene un ridimensionamento del gruppo Occhialini: Il CNR decide di portare i laboratori fuori dellUniversità. LINFN fa la scelta opposta e toglie al gruppo i suoi tecnici. Alla fine anni 70 interviene un ridimensionamento del gruppo Occhialini: Il CNR decide di portare i laboratori fuori dellUniversità. LINFN fa la scelta opposta e toglie al gruppo i suoi tecnici.

6 6 Piero e linformatica a Fisica Le competenze in Informatica però sono ormai una realtà. Le competenze in Informatica però sono ormai una realtà. Nel 1977 Gianni Degli Antoni ed altri informatici avviano lIstituto di Cibernetica. Segue la laurea in Scienze dellInformazione (a.a ). Nel 1977 Gianni Degli Antoni ed altri informatici avviano lIstituto di Cibernetica. Segue la laurea in Scienze dellInformazione (a.a ). Piero rimane a Fisica e diviene il riferimento per lInformatica del Corso di Laurea e del Dipartimento. Piero rimane a Fisica e diviene il riferimento per lInformatica del Corso di Laurea e del Dipartimento. Nel ventennio Piero è relatore di 120 tesi di laurea: 6 allanno contro una media di 1-2 degli altri docenti del Dipartimento. Nel ventennio Piero è relatore di 120 tesi di laurea: 6 allanno contro una media di 1-2 degli altri docenti del Dipartimento.

7 7 Piero e linformatica a Fisica Grande varietà di temi: lavori teorici ed applicazioni in diversi a campi. Grande varietà di temi: lavori teorici ed applicazioni in diversi a campi. Questo richiede una conoscenza approfondita di diverse fenomenologie. Questo richiede una conoscenza approfondita di diverse fenomenologie. 46 tesi in Teoria dei Sistemi: Interpretazione di immagini naturali e digitali, Strutture e forme nellanalisi delle immagini, Analisi automatiche e loro affidabilità, Simulazioni e soluzione di problemi fisici, Analisi dati, Interazione uomo- macchina. 46 tesi in Teoria dei Sistemi: Interpretazione di immagini naturali e digitali, Strutture e forme nellanalisi delle immagini, Analisi automatiche e loro affidabilità, Simulazioni e soluzione di problemi fisici, Analisi dati, Interazione uomo- macchina. 14 Applicazioni allAstrofisica: interpretazione e classificazione immagini astronomiche. 14 Applicazioni allAstrofisica: interpretazione e classificazione immagini astronomiche.

8 8 Piero e linformatica a Fisica 12 tesi in Geofisica: mappe gravimetriche, registrazioni radar ed immagini meteo, telerilevamenti. 12 tesi in Geofisica: mappe gravimetriche, registrazioni radar ed immagini meteo, telerilevamenti. 20 in Biofisica-Medicina: immagini tomografiche di fegato ed altri organi, spettri NMR, modellazione di sistemi biologici e di processi fisiologici. 20 in Biofisica-Medicina: immagini tomografiche di fegato ed altri organi, spettri NMR, modellazione di sistemi biologici e di processi fisiologici. 20 tesi su Tecniche Strumentali: Microelettronica, Sistemi elettronici, Minicomputer e gestione dellinformazione, Progettazione meccanica, Reti telefoniche, Reti ferroviarie. 20 tesi su Tecniche Strumentali: Microelettronica, Sistemi elettronici, Minicomputer e gestione dellinformazione, Progettazione meccanica, Reti telefoniche, Reti ferroviarie. Nel Piero si trasferisce a Roma e poi a Brescia. Nel 2003 pensa ad un rientro a Milano. Nel Piero si trasferisce a Roma e poi a Brescia. Nel 2003 pensa ad un rientro a Milano.

9 9 Piero a Fisica negli ultimi anni Vi è una competizione tra il gruppo Fisico e quello Informatico. Gli Informatici hanno più posti a disposizione e battono i Fisici sul filo di lana. Vi è una competizione tra il gruppo Fisico e quello Informatico. Gli Informatici hanno più posti a disposizione e battono i Fisici sul filo di lana. Novembre 2003: Piero di nuovo a Milano, al DICO. Novembre 2003: Piero di nuovo a Milano, al DICO. Il Dipartimento di Fisica avrebbe voluto affidare a Piero il coordinamento della Sezione di Fisica Medica. Proposta a lui molto gradita. Il Dipartimento di Fisica avrebbe voluto affidare a Piero il coordinamento della Sezione di Fisica Medica. Proposta a lui molto gradita. Rimane la collaborazione di Piero alla didattica avanzata del Dipartimento di Fisica. Tiene infatti il corso di Diagnosi per Immagini della Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria. Rimane la collaborazione di Piero alla didattica avanzata del Dipartimento di Fisica. Tiene infatti il corso di Diagnosi per Immagini della Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria.

10 10 Come ricordiamo Piero Per un docente universitario sono auspicabili le doti intellettuali e culturali necessarie per fare buona ricerca e buona didattica. Per un docente universitario sono auspicabili le doti intellettuali e culturali necessarie per fare buona ricerca e buona didattica. Quando un docente ha queste doti si sopporta più facilmente un cattivo carattere (non raro considerato il diffuso egocentrismo). Quando un docente ha queste doti si sopporta più facilmente un cattivo carattere (non raro considerato il diffuso egocentrismo). Piero era uneccezione degna di nota. Laverlo come collega di Dipartimento e di Facoltà è stato sempre piacevole e gratificante. Piero era uneccezione degna di nota. Laverlo come collega di Dipartimento e di Facoltà è stato sempre piacevole e gratificante. Al Dipartimento di Fisica tutti lo ricordiamo con stima ed affetto. Al Dipartimento di Fisica tutti lo ricordiamo con stima ed affetto.


Scaricare ppt "1 Piero al Dipartimento di Fisica (M. Pignanelli – 11 Ottobre 2010) Piero Mussio è ricordato da tutti i menbri del Dipartimento di Fisica con affetto per."

Presentazioni simili


Annunci Google