La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ivan Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto +393477224641.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ivan Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto +393477224641."— Transcript della presentazione:

1 Ivan Renestoivan@renesto.it1 Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto ivan@renesto.it +393477224641

2 Ivan Renestoivan@renesto.it2 Libri di Testo Patente Europea del Computer VOLUME 1 VOLUME 2 Autori: Dameri, Foresti Jackson Libri

3 Ivan Renestoivan@renesto.it3 Modulo 7 Reti Informatiche Volume II Studiare: da pag 192 a pag 273 Per iniziare ………………………………… 193 Navigazione nel Web ………………….. 211 Ricerca nel Web …………………………. 218 Segnalibri ………………………………….. 229 Posta elettronica: Per iniziare ………. 233

4 Ivan Renestoivan@renesto.it4 Modulo 7 Reti Informatiche Volume II Messaggi ………………………………… 241 Indirizzi …………………………………… 261 Gestione dei messaggi ……………… 268 Volume I Reti Informatiche ……………………. 33

5 Ivan Renestoivan@renesto.it5 Indice Argomenti Reti Locali La rete delle reti File Transfer Protocol Navigare in Internet La Posta Outlook HTML: introduzione al linguaggio

6 Ivan Renestoivan@renesto.it6 Reti Locali (LAN) LAN: Local Area Network Un insieme di computer tra loro connessi Mezzo trasmissivo utilizzato per interconnettere gli elaboratori Una rete locale si sviluppa allinterno di spazi limitati

7 Ivan Renestoivan@renesto.it7 Reti Locali a Bus Mezzo trasmissivo condiviso (cavo coassiale) Terminatore (assorbe i segnali) Ogni computer, per mezzo del proprio hardware (es.: scheda di rete), si connetterà al mezzo trasmissivo

8 Ivan Renestoivan@renesto.it8 Comunicazione 123 Mitt. Dest. Indirizzo Computer mittente Indirizzo Computer destinatario Scambio di pacchetti a 2 da 1 creazione a 2 da 1 a 2 da 1 a 2 da 1 Il segnale si propaga in entrambe le direzioni x assorbimento a 2 da 1 a 2 da 1 Messaggio a destinazione! x assorbimento a 2 da 1 Il messaggio viene scartato dal computer 3, perché non destinato ad esso!

9 Ivan Renestoivan@renesto.it9 Comunicazione: protocolli 123 Protocollo: insieme di regole Tra i più usati nelle reti troviamo i protocolli TCP/IP TCP/IP: astrattamente, consistono in un insieme di regole che consentono a più computer di portare a termine, in modo completo e corretto, uno o più scambi di informazioni Collisione di due pacchetti di dati

10 Ivan Renestoivan@renesto.it10 Suite di protocolli TCP/IP Pagina web TCP Pagina web TCP IP Pagina web TCPIP Suddivisione per livelli: - ogni livello tratterà i pacchetti secondo il proprio protocollo - ogni livello sarà in grado di comunicare con altri livelli di pari entità Informazioni aggiunte da ogni livello Ethernet IP TCP HTTP Protocollo trasferimento Hyper Testi Transport Control Protocol Internet Protocol LIVELLO SOFTWARE LIVELLO HARDWARE

11 Ivan Renestoivan@renesto.it11 Reti Locali a Stella Il mezzo trasmissivo non è più condiviso Il mezzo trasmissivo non è più il cavo coassiale, bensì il DOPPINO TELEFONICO Esiste un dispositivo che sarà il centro nevralgico della rete, e potrà presentarsi in due modi differenti: 1)HUB 2)SWITCH

12 Ivan Renestoivan@renesto.it12 Comunicazione 2 1 3 4 5 6 HUB Il computer 1 inizia un trasferimento di file con il computer 3 Il messaggio giunge a destinazione! 1 X Il messaggio viene scartato X X X E così via, ogni pacchetto, che lhub riceve da un computer, viene ritrasmesso su tutti i collegamenti verso gli altri computer

13 Ivan Renestoivan@renesto.it13 Comunicazione 2 1 3 4 5 6 SWITCH a b c d e f LinkComputer a b c d e f 216543216543 Lo switch, più intelligentemente, controllerà la destinazione del pacchetto e, grazie alla sua tabella di routing, lo smisterà unicamente sul link opportuno

14 Ivan Renestoivan@renesto.it14 La rete delle reti Internet: in modo astratto può essere visto come un insieme di collegamenti e nodi Consente a due o più computer remoti di mettersi in comunicazione Internet si appoggia molto sulla rete telefonica ISP (Internet Service Provider) Router I nodi della rete I dati viaggiano sulla rete sotto forma di pacchetti. Essi saranno caratterizzati da: 1.indirizzo computer mittente 2.indirizzo computer destinazione

15 Ivan Renestoivan@renesto.it15 Commutazione di pacchetto Router ISP congestione

16 Ivan Renestoivan@renesto.it16 Indirizzi IP Ogni computer, per poter comunicare nella rete, necessita di un indirizzo Lindirizzo ad un computer può essere: Statico Dinamico Tale indirizzo è detto: Indirizzo IP

17 Ivan Renestoivan@renesto.it17 IP Indirizzi IP Livello di rete (IP: Internet Protocol) Si occupa di trasmettere pacchetti dalla sorgente alla destinazione

18 Ivan Renestoivan@renesto.it18 Indirizzi IP Internet SorgenteDestinazione Indirizzo IP sorgente Indirizzo IP destinazione

19 Ivan Renestoivan@renesto.it19 Indirizzi IP A. B. C. D Numero tra 0 e 255 193.68.211.5

20 Ivan Renestoivan@renesto.it20 Indirizzi IP Un indirizzo IP è un numero a 32 bit 8 bit 2 8 = 256 Può essere scomposto in 4 numeri da 8 bit Ognuno di questi numeri potrà assumere 256 valori: da 0 a 255

21 Ivan Renestoivan@renesto.it21 Indirizzi IP Non tutti gli indirizzi IP possibili sono utilizzabili: -alcuni sono privati -10.*.*.*(rete di classe A) -172.16.*.*(rete di classe B) -192.168.0.*(rete di classe C) -Alcuni sono riservati ad uso speciale -0.0.0.0(default) -255.255.255.255(broadcast) -… 127.0.0.1 192.168.0.3192.168.0.4 modem Internet 253.13.62.9 Un computer può avere più indirizzi IP. Uno per ogni interfaccia di rete: -loopback (127.0.0.0) -Rete Locale(192.168.0.0) -Point to Point(…)

22 Ivan Renestoivan@renesto.it22 Nomi Simbolici Gli indirizzi numerici sono pratici da gestire in modo automatico, ma non lo sono dal punto di vista della memorizzazione umana Ad ogni indirizzo numerico può essere associato un nome simbolico http://www.lastampa.it/redazione/default.asp Protocollo di comunicazione Identifica un computer in rete Identifica un percorso, espresso in termini assoluti, intendendo come radice del percorso una cartella condivisa del computer identificato dal nome precedente Nome del documento web da visualizzare

23 Ivan Renestoivan@renesto.it23 Nomi Simbolici: URL http://www.lastampa.it URL Dominio Estensione Tipo di servizio: www (World Wide Web)

24 Ivan Renestoivan@renesto.it24 Protocolli Un protocollo costituisce un insieme di regole I protocolli di rete sono un insieme di regole atti a garantire: Il trasferimento di informazioni da un computer a un altro (IP) Il trasferimento senza errori delle informazioni, con controllo sul flusso (TCP) Il trasferimento di informazioni via web (HTTP) Il trasferimento sicuro di informazioni via web (HTTPS) …

25 Ivan Renestoivan@renesto.it25 Protocolli di comunicazione LVL 0 LVL 1 LVL 2 LVL 3 Ethernet IP TCP HTTP, FTP, … LVL 0 LVL 1 LVL 2 LVL 3 Ethernet IP TCP HTTP, FTP, … LAN, MAN, Internet, … Insieme di protocolli, tra i più usati nelle reti. La suite di protocolli TCP/IP è definita Paritetica

26 Ivan Renestoivan@renesto.it26 Protocolli di comunicazione IP: Internet Protocol TCP: Transport Control Protocol HTTP: Hyper-Text Transfer Protocol FTP: File Transfer Protocol SMTP: Simple Mail Transfer Protocol POP3: Post Office Protocol

27 Ivan Renestoivan@renesto.it27 FTP File Transfer Protocol

28 Ivan Renestoivan@renesto.it28 FTP: File Transfer Protocol FTP è un protocollo di trasferimento file, che ci consente di effettuare passaggio di informazione tra due computer che non possono comunicare in altro modo FTP può essere usato mediante: Interfaccia a comandi GUI (Graphical User Interface)

29 Ivan Renestoivan@renesto.it29 FTP: Uso Due sono gli applicativi software necessari alluso pratico di questo protocollo: FTP Server FTP Client

30 Ivan Renestoivan@renesto.it30 FTP: funzionamento Internet, LAN, … (una rete qualsiasi) Internet, LAN, … (una rete qualsiasi) FTP Client FTP Server 192.168.0.1192.168.0.2 Passo 1 : Il computer 192.168.0.1 vuole trasferire file da/a il computer 192.168.0.2 Passo 2 : Il computer 192.168.0.1 che deve possedere un client FTP, testuale o con interfaccia grafica, tenta di collegarsi al computer 192.168.0.2 Passo 3 : Il computer 192.168.0.2 deve possedere a sua volta un FTP Server attivo, per poter accettare connessioni da un qualsiasi FTP Client Passo 4 : Il computer 192.168.0.1 (Client), prima di poter prelevare/inviare file da/verso il computer 192.168.0.2 (Server), si dovrà prima identificare mediante autenticazione

31 Ivan Renestoivan@renesto.it31 FTP: comandi Tra i comandi a disposizione, i più semplici ed utili sono: bin Per impostare un trasferimento di tipo binario cd Per cambiare directory get Per prelevare un oggetto put Per trasferire un oggetto dir Per visualizzare il contenuto della directory

32 Ivan Renestoivan@renesto.it32 FTP: Interfaccia testuale help: listato dei comandi disponibili help : descrizione del comando

33 Ivan Renestoivan@renesto.it33 FTP: GUI Nella barra Indirizzo occorrerà specificare di voler usare il protocollo FTP: scrivendo ftp://ftp:// dopodichè occorrerà indicare il nome dellutente ed il computer sul quale operare con la seguente sintassi: @ Una interfaccia grafica per effettuare FTP è costituita da Microsoft Explorer

34 Ivan Renestoivan@renesto.it34 FTP: GUI Lindirizzo del computer sul quale accedere, che fornisce il servizio FTP, può anche essere scritto usando il relativo nome simbolico al posto dellindirizzo IP. Nellesempio: al computer 192.168.0.100 è fatto corrispondere il nome simbolico grifo.olimpo

35 Ivan Renestoivan@renesto.it35 FTP: autenticazione Per completare lautenticazione dellutente a cui sta per essere dato laccesso al servizio FTP con determinati privilegi, occorre inserire la password

36 Ivan Renestoivan@renesto.it36 FTP: finestra client Ora è possibile trasferire file o cartelle in modo analogo a quando si opera con una normale finestra daccesso ad una risorsa

37 Ivan Renestoivan@renesto.it37 Web Browsing Navigare in Internet

38 Ivan Renestoivan@renesto.it38 Navigare in Internet Concetti fondamentali: Navigare Sito Pagina Web Portale Server HTTP Client HTTP: Browser

39 Ivan Renestoivan@renesto.it39 Navigare: concetti Navigare è il termine con il quale si indica lesplorazione dei documenti presenti nella rete globale La rete globale è Internet La navigazione è possibile mediante appositi applicativi: browser Esempi di browser: Microsoft Explorer Opera Mozilla …

40 Ivan Renestoivan@renesto.it40 Un sito Internet.jsp.php Una pagina web è un documento consultabile in internet tramite un browser Un sito web è una collezione di documenti web Tutti i documenti web del sito possono essere tra loro collegati, mediante link I link sono collegamenti, impostati dal creatore della pagina web, cliccando sui quali è possibile navigare verso un successivo documento web La prima pagina di ogni sito, per convenzione, dovrebbe chiamarsi: -index.htm -index.html Un portale è un sito che offre un punto daccesso per molti e svariati servizi

41 Ivan Renestoivan@renesto.it41 Volendo navigare Per poter navigare in internet occorre: Un computer Una linea telefonica Un modem e i cavi di connessione al computer e alla linea telefonica Specifico software per la navigazione Software di accesso remoto Browser (programma di navigazione) Mail User Agent (programma di gestione della posta) Un account presso un ISP Credenziali: login e password Numero di telefono dellISP

42 Ivan Renestoivan@renesto.it42 Cosa succede HTTP Server Router ISP Lutente vorrebbe navigare in internet … …Stabilisce una connessione col suo ISP … Scambio di informazioni: -MTU -Login -Password -… Connettersi equivale a fare una telefonata allISP Il tempo della telefonata sarà equivalente al tempo di connessione Se lInternet Service Provider si trova ad Aberdeen (Scozia) la chiamata sarà internazionale!!! Il risparmio si trova nella scelta dellISP più vicino

43 Ivan Renestoivan@renesto.it43 Cosa succede: navigando http://www.meteo.it Messaggio di richiesta di visualizzazione del sito: http://www.meteo.it GET www.meteo.it HTTP 1.1 Il computer in internet, che ospita il sito web richiesto e che risponde al nome www.meteo.it, prepara la prima pagina del suo sito e la spedisce in risposta alla richiesta ricevuta www.meteo.it Il messaggio ricevuto viene scartato, la pagina web in esso contenuta viene passata al browser che provvede a visualizzarla

44 Ivan Renestoivan@renesto.it44 Problematiche Navigare richiede la conoscenza precisa dei nomi dei siti I motori di ricerca utilizzando parole chiave ci forniscono indirizzi precisi di siti La memorizzazione di un indirizzo può essere difficoltosa. In aiuto viene lo strumento Preferiti

45 Ivan Renestoivan@renesto.it45 Il Browser: Microsoft Explorer Barra del titolo Pulsanti di controllo Barra dei menu File ModificaVisualizzaPreferitiStrumentiAiuto Barra degli strumenti: Standard Contenente i pulsanti per le funzioni più comunemente usate nella navigazione Barra degli strumenti: Indirizzo Nella casella di inserimento in questa barra potrà essere inserito lindirizzo del sito da visualizzare Premendo [INVIO] si procederà allinvio della richiesta Cronologia Permette di visualizzare un elenco degli ultimi siti visitati in ordine cronologico, e di sceglierne uno Vai Pulsante che consente di inviare la richiesta di visualizzazione di un sito, il cui indirizzo è stato scritto nella casella di inserimento della stessa barra Pagina Web Rappresentazione grafica di un documento internet così come il browser lo visualizza

46 Ivan Renestoivan@renesto.it46 Browser: Impostazioni di base Le possibili impostazioni di base per Microsoft Explorer riguardano: Pagina Iniziale File Temporanei Cronologia Per modificare le impostazioni: Strumenti Opzioni internet… Scheda Generale

47 Ivan Renestoivan@renesto.it47 Impostazioni: Pagina iniziale E possibile impostare quella che si vuole sia la pagina iniziale visualizzata allinterno del browser: Scrivendo nella casella di inserimento della sezione Pagina iniziale lURL desiderato Es.: http://www.suse.comhttp://www.suse.com Premendo il pulsante Pagina corrente per impostare nella casella lindirizzo della pagina correntemente visualizzata dal browser Premendo sul pulsante Pagina predefinita per ripristinare la pagina preimpostata dal browser Premendo sul pulsante Pagina vuota (about:blank) per non far visualizzare alcuna pagina allapertura del browser

48 Ivan Renestoivan@renesto.it48 Impostazioni: Pagina iniziale Per richiamare, in qualsiasi momento, la pagina impostata come iniziale sarà sufficiente premere su questo pulsante, sulla barra degli strumenti: Standard

49 Ivan Renestoivan@renesto.it49 Impostazioni: File temporanei Durante la navigazione, il nostro browser memorizza su una parte di disco locale (cache) informazioni utili ad un suo migliore funzionamento. Tali informazioni non sono indispensabili ed occupano spazio Possono essere eliminate in qualsiasi momento con i pulsanti: Elimina file… Elimina cookie…

50 Ivan Renestoivan@renesto.it50 Impostazioni: Cronologia Il browser può tenere traccia dei siti visitati Esiste una cartella Cronologia in cui vengono memorizzate tali informazioni Dalla finestra Opzioni Internet è possibile: Specificare ogni quanti giorni automaticamente la Cronologia venga cancellata Cancellare la Cronologia premendo il pulsante Cancella Cronologia

51 Ivan Renestoivan@renesto.it51 Cronologia E possibile accedere alla cronologia in due modi: Mediante lapposito pulsante nella barra degli strumenti: Indirizzo Determinerà lapertura di un menu a cascata dal quale scegliere un URL Mediante pulsante nella barra degli strumenti: Standard Determinerà lapertura di una sezione laterale sinistra allinterno della finestra del browser

52 Ivan Renestoivan@renesto.it52 Cronologia: accesso diretto Si avrà la possibilità, con semplici click di tasto sinistro del mouse, di visualizzare in base a gruppi cronologici i siti visitati Anche allinterno di questa sezione è disponibile una funzione di ricerca

53 Ivan Renestoivan@renesto.it53 Cronologia: scorrere la lista È possibile scorrere la lista cronologica dei siti visitati con i pulsanti: Avanti Indietro Pulsante disattivato Indica che non è possibile scorrere la lista cronologica in avanti: ad esempio quando la lista è vuota, non avendo ancora visitato alcun sito, oppure quando si è in fondo alla lista Pulsante attivato Indica che la lista cronologica dei siti non è vuota, e che è possibile visionare quali siti sono stati visitati precedentemente

54 Ivan Renestoivan@renesto.it54 Caching dei siti web Un browser oltre a memorizzare gli indirizzi dei siti web visitati durante il suo utilizzo, può anche mantenere in memoria informazioni inerenti il contenuto dei siti visitati Tali informazioni vengono memorizzate in modo permanente, ma sottoforma di file temporanei, in una zona del disco locale chiamata cache

55 Ivan Renestoivan@renesto.it55 Caching: funzionamento Zona del disco locale: CacheA. http://www.meteo.it A B. http://www.virgilio.it B C. http://www.edes.it C D D. http://www.renesto.it E E. http://www.manzoni.it

56 Ivan Renestoivan@renesto.it56 Caching: utilizzo dal browser A C B D E Supponiamo ora lutente voglia rivisitare il sito B A E C D B B Digitando il nome del sito nella casella Indirizzo e premendo [INVIO] il browser si adopera per recuperare la pagina web richiesta e per visualizzarla Come?Preparando un messaggio di richiesta, inviandolo e aspettando di ricevere in risposta la pagina web? GET B HTTP 1.1 NO! Prima il browser controlla se la pagina web richiesta è presente nella cache

57 Ivan Renestoivan@renesto.it57 Caching: richiesta di utilizzo Lutente, utilizzando i pulsanti: Avanti Indietro chiede al browser di rivisualizzare una pagina precedentemente visitata, quindi presente in cache. Il browser la rivisualizzerà senza inoltrare alcuna richiesta via internet

58 Ivan Renestoivan@renesto.it58 Interrompere una richiesta È possibile che per visualizzare una pagina web il browser impieghi molto tempo a causa di una congestione della rete a causa del malfunzionamento di un server o di router … A tale scopo è possibile interrompere la richiesta di visualizzazione mediante il pulsante termina

59 Ivan Renestoivan@renesto.it59 Ripetere una richiesta di visualizzazione Dopo aver interrotto una richiesta di visualizzazione col pulsante termina è possibile ripeterla semplicemente premendo il pulsante aggiorna Tale pulsante impone al browser di non controllare ciò che è contenuto nella cache e di inoltrare una richiesta via internet della pagina specificata

60 Ivan Renestoivan@renesto.it60 Come stampare una pagina web Per effettuare una rapida stampa di una pagina web è possibile utilizzare Il pulsante stampa sulla barra degli strumenti standard Lapposito comando da menu File Stampa…

61 Ivan Renestoivan@renesto.it61 Le Pagine Web Allinterno di una pagina web è possibile raggruppare ogni oggetto in 3 categorie: Testo Immagini Oggetto multimediale (audio, video, …) Ognuno di questi oggetti può essere a sua volta: un link un semplice oggetto (non link)

62 Ivan Renestoivan@renesto.it62 Pagine Web: link Un link è un collegamento Sopra i link il puntatore del mouse da freccia diventa una mano con un dito pronto a premere Ad ogni link è associata una determinata pagina web Cliccare su un link equivale a scrivere lURL della pagina web associata nella barra indirizzo del browser, ed avviare la richiesta di visualizzazione

63 Ivan Renestoivan@renesto.it63 Una Pagina Web Link alla sezione sport del quotidiano la stampa Link alla sezione news high tech del quotidiano la stampa Link ad una delle novità del giorno: Cyberlibri Link alla pagina web relativa alle Cronache italiane

64 Ivan Renestoivan@renesto.it64 Motori di ricerca Errare anche di un solo carattere lURL di una pagina web comporta limpossibilità di visualizzarla Nessuno conosce gli indirizzi di tutti i siti esistenti È impensabile riuscire a ricordare a distanza di tempo lindirizzo di un sito visitato sporadicamente

65 Ivan Renestoivan@renesto.it65 Motori di ricerca Per risolvere le problematiche appena viste sono stati creati i motori di ricerca Sono siti aventi la funzione di: Accettare in input criteri di ricerca Ricercare pagine web che soddisfino tali criteri Esporre un elenco delle pagine web trovate Consentire rapido accesso ad ognuna di esse

66 Ivan Renestoivan@renesto.it66 Motori di ricerca: esempi Esistono diversi motori di ricerca http://www.google.it http://www.altavista.it ora diventato http://it.altavista.comhttp://it.altavista.com http://www.virgilio.it Più precisamente http://www.virgilio.it/home/index.html http://www.virgilio.it/home/index.html

67 Ivan Renestoivan@renesto.it67 www.google.it Casella di inserimento dei criteri Ogni motore di ricerca ne possiede una, ed al suo interno è possibile specificare una o più parole che determinino un criterio di ricerca per le pagine web Pulsante di ricerca Sempre presente, serve per avviare la ricerca sul web

68 Ivan Renestoivan@renesto.it68 Criteri di ricerca Specificando come criterio di ricerca: una parola singola il motore di ricerca troverà tutte le pagine web che contengono tale parola più parole il motore di ricerca troverà inizialmente tutte le pagine web che contengono tutte le parole poi troverà quelle che ne contengono solo alcune non si terrà conto dellordine delle parole specificato nel criterio di ricerca

69 Ivan Renestoivan@renesto.it69 Criteri di ricerca Specificando come criterio di ricerca: più parole racchiuse tra doppi apici Verranno trovate solo le pagine web che contengono tutte le parole specificate, esattamente nellordine in cui sono state inserite È possibile usare operatori logici per ottenere criteri di ricerca complessi

70 Ivan Renestoivan@renesto.it70 Criteri di ricerca: operatori Usando gli operatori + e –, è possibile specificare quali parole devono far parte del risultato di una ricerca e quali no. Esempio: Ristorante + Piemonte – Asti Verranno trovate tutte le pagine web in cui si parla di un ristorante, in Piemonte, ma non ad Asti

71 Ivan Renestoivan@renesto.it71 Criteri di ricerca: attenzione Non tutti i motori di ricerca supportano gli stessi operatori Inserendo caratteri minuscoli il motore di ricerca estenderà il criterio anche ai maiuscoli Inserendo caratteri maiuscoli non verranno considerati i caratteri minuscoli È possibile utilizzare il carattere jolly: * Alcuni caratteri speciali: virgole, trattini, slash, ecc… spesso non vengono considerati dai motori di ricerca

72 Ivan Renestoivan@renesto.it72 Criteri di ricerca: esempio 1 A B Vengono trovate tutte le pagine web che contengono: A, B B, A A B

73 Ivan Renestoivan@renesto.it73 Criteri di ricerca: esempio 2 A + B Vengono trovate tutte le pagine web che contengono: A, B B, A Può essere trovata anche una pagina web che contiene solo A, o solo B? No! Loperatore + indica che le parole da esso legate debbano essere presenti entrambe allinterno di una pagina web

74 Ivan Renestoivan@renesto.it74 Criteri di ricerca: esempio 3 A + B + C Il motore di ricerca visualizzerà il link di pagine che contengono: A, B No! Perché manca C B, A, C Si! Perché lordine non conta C, A, B, D, F, Z Si! Perché limportante è che siano presenti le parole specificate nel criterio di ricerca

75 Ivan Renestoivan@renesto.it75 Criteri di ricerca: esempio 4 A B + C Verranno trovate tutte le pagine web che contengono: A, B, C in un qualsiasi ordine A, C in un qualsiasi ordine B, C in un qualsiasi ordine C

76 Ivan Renestoivan@renesto.it76 Criteri di ricerca: esempio 5 A B + C D Verranno trovate tutte le pagine web che contengono: A B, C, D A B, C C, A B, D C, D, A B D, C, A B

77 Ivan Renestoivan@renesto.it77 Criteri di ricerca: esercizio Scrivere un criterio di ricerca affinché: Vengano trovati siti che trattano di ristoranti italiani a New York, in cui però non si cucini pesce Soluzione: ristorant* + italian* + New York – pesce Ristorante + italiano + New York AND NOT pesce

78 Ivan Renestoivan@renesto.it78 Operatori Logici OR La ricerca avviene su almeno una delle parole indicate AND La ricerca avviene su tutte le parole indicate AND NOT La ricerca avviene includendo la prima parola ed escludendo la seconda

79 Ivan Renestoivan@renesto.it79 Risultato di una ricerca Criterio utilizzato nella ricerca Risultati della ricerca Primo risultato Secondo risultato Terzo risultato Link per accedere direttamente al sito Breve descrizione del contenuto del sito trovato: le parole chiave del criterio vengono evidenziate rispetto le altre Indirizzo preciso della pagina web trovata, con indicazione della dimensione del documento

80 Ivan Renestoivan@renesto.it80 Strumento Preferiti Tale strumento permette di creare segnalibri Un segnalibro (o bookmark) consiste in un sistema per memorizzare lindirizzo di una pagina web Generalmente è utile fissare in bookmark gli esiti più interessanti delle nostre ricerche o delle navigazioni

81 Ivan Renestoivan@renesto.it81 Preferiti È possibile accedere a questo strumento mediante: il menu Preferiti, dalla barra dei menu il pulsante Preferiti dalla barra degli strumenti standard

82 Ivan Renestoivan@renesto.it82 Preferiti: il menu Il menu Preferiti si può suddividere in due parti: parte superiore ove gestire la creazione, la cancellazione e la strutturazione dei bookmark parte inferiore ove accedere direttamente ai siti relativi ai link memorizzati Sezione superiore del menu Preferiti Sezione inferiore del menu Preferiti Aggiungi a Preferiti… Organizza Preferiti…

83 Ivan Renestoivan@renesto.it83 Preferiti: pulsante Il pulsante Preferiti attiverà il riquadro Preferiti a sinistra allinterno della finestra. Le funzionalità del riquadro Preferiti sono lo stesse di quelle offerte dal menu omonimo Aggiungi… Organizza… Preferiti

84 Ivan Renestoivan@renesto.it84 La Posta Funzionamento del meccanismo postale via Internet e gestione della posta

85 Ivan Renestoivan@renesto.it85 La posta: invio steve.red@mail.com luigi.bianchi@email.it 2,5 MB 5 MB Steve Red Luigi Bianchi Mail box Casella di posta Invio di una mail X

86 Ivan Renestoivan@renesto.it86 La posta: ricezione steve.red@mail.com luigi.bianchi@email.it 2,5 MB 5 MB Steve Red Luigi Bianchi Mail box Casella di posta Ricezione delle mail Richiesta allISP presso il quale Possediamo una casella di posta La posta viene trasferita dalla casella postale (mail box) remota al disco locale dellelaboratore

87 Ivan Renestoivan@renesto.it87 Outlook Creare un nuovo messaggio Posta ricevuta

88 Ivan Renestoivan@renesto.it88 Nuovo messaggio Accoderà il messaggio in attesa di invio Indirizzo del destinatario Indirizzo di ulteriori destinatari Oggetto del messaggio (identificherà la mail insieme al destinatario) Corpo del messaggio Barra di Formattazione del testo del messaggio

89 Ivan Renestoivan@renesto.it89 Allegati Consente di allegare un file alla mail, come utilizzando il menù Inserisci Allegato…

90 Ivan Renestoivan@renesto.it90 Allegati Selezione del file da allegare Allega il file selezionato

91 Ivan Renestoivan@renesto.it91 Allegati Elenco dei file allegati

92 Ivan Renestoivan@renesto.it92 Allegati La mail scritta viene temporaneamente depositata nella cartella Posta in uscita, in attesa di essere effettivamente inviata, e depositata in Posta inviata, dove risiederà una copia di ogni mail inviata. Per inviare effettivamente una mail premere il pulsante Invia/Ricevi

93 Ivan Renestoivan@renesto.it93 Leggere e-mail Per leggere una e-mail ricevuta occorre eseguire un doppio click sulla e-mail

94 Ivan Renestoivan@renesto.it94 HTML Introduzione al linguaggio

95 Ivan Renestoivan@renesto.it95 Corso base di HTML Testi e Riferimenti Manuali on-line Esempi ed esercizi forniti dal docente XML: La Guida Completa Lingua italiana Autori: Heather Williamson HTML 4 for Dummies Lingua inglese Autori: Ed Tittel, Natanya Pitts HTML & XHTML: The Definitive Guide Lingua inglese Autori: Chuck Musciano, Bill Kennedy

96 Ivan Renestoivan@renesto.it96 Creare una pagina Web Strumenti di lavoro Browser: Netscape Navigator Opera Microsoft Explorer … Editor (HTML) NotePad NoteTab Light Arachnophilia Macromedia DreamWeaver …

97 Ivan Renestoivan@renesto.it97 Creare un Hyper Text Un Hyper Text è un semplice documento web, per creare il quale, per semplicità si potrà utilizzare il NotePad di Windows Start > Programmi > Accessori > Blocco Note Il linguaggio di programmazione che si utilizzerà sarà: HTML Hyper Text Mark-up Language

98 Ivan Renestoivan@renesto.it98 Avvio del Blocco Note

99 Ivan Renestoivan@renesto.it99 Salvare Documenti Web

100 Ivan Renestoivan@renesto.it100 Salvare Documenti Web

101 Ivan Renestoivan@renesto.it101 Salvare le modifiche ad un Documento Web Si seleziona il menù File Si seleziona il comando Salva

102 Ivan Renestoivan@renesto.it102 Area di Lavoro: Work Space

103 Ivan Renestoivan@renesto.it103 HTML TAG fondamentali Consentono di delimitare linizio e la fine di un documento web Ci consentono di dare un titolo ad un documento web Al loro interno dovrà essere racchiuso il contenuto della pagina web

104 Ivan Renestoivan@renesto.it104 HTML: TAG fondamentali Codice HTML associato ad una semplice pagina web di benvenuto Documento Web visualizzato dal browser Microsoft Explorer

105 Ivan Renestoivan@renesto.it105 HTML: TAG Fondamentali Ulteriori TAG di fondamentale utilizzo sono quelli che trattano della formattazione del testo: Formattazione rapida di titoli Forza il browser ad andare a capo nella visualizzazione del testo Determina la formattazione dei caratteri

106 Ivan Renestoivan@renesto.it106 TAG: Il testo contenuto tra i tag e verrà formattato con le caratteristiche di un titolo di primo livello sono usati per i titoli di secondo livello … sono usati per i titoli di sesto livello

107 Ivan Renestoivan@renesto.it107 TAG: Il tag serve per dire al browser di forzare la visualizzazione a capo di una sequenza di caratteri Es.: Tecnico di Produzione grafica per Internet

108 Ivan Renestoivan@renesto.it108 Proprietà di un TAG I tag: Possiedono un nome Sono racchiusi tra parentesi angolari: Possono avere un rispettivo tag di chiusura: … tag con rispettiva chiusura tag vuoto Possono possedere delle proprietà

109 Ivan Renestoivan@renesto.it109 Proprietà di un TAG Un tag può avere al suo interno una o più proprietà, con relativo valore associato, che descrivono caratteristiche aggiuntive che il contenuto dei tag: dovrà avere

110 Ivan Renestoivan@renesto.it110 TAG: size dimensione del font color colore del font face stile del font

111 Ivan Renestoivan@renesto.it111 Esempi di uso dei TAG

112 Ivan Renestoivan@renesto.it112 TAGs:,,,, Teletype Text (monospaced text) Italic Text Bold Text Stroke Text Underlined Text Big Text Small Text

113 Ivan Renestoivan@renesto.it113 TAGs: Formattazione testo

114 Ivan Renestoivan@renesto.it114 CSS: Fogli di Stile I fogli di stile (Cascading Style Sheets) consentono di impostare le proprietà di formattazione per tutto il documento web I fogli di stile possono essere: Definiti internamente al documento Definiti esternamente in un apposito file

115 Ivan Renestoivan@renesto.it115 CSS: definizione interna Avviene mediante il tag Esempio: …

116 Ivan Renestoivan@renesto.it116 CSS: definizione esterna Nella documento web, allinterno del tag si inserirà il tag Esempio: Collegamento ad un oggetto esterno alla pagina web Tipo di oggetto esterno Nome del file che rappresenterà il foglio di stile

117 Ivan Renestoivan@renesto.it117 CSS: foglio di stile Istruzione CSS di base: selettore { proprietà: valore } selettore: è lidentificatore di uno o più elementi proprietà: nome di una delle proprietà CSS predefinite valore: uno dei valori predefiniti per la specifica proprietà

118 Ivan Renestoivan@renesto.it118 CSS: foglio di stile Sintassi corretta per un blocco di dichiarazioni: selettore { proprietà 1 : valore ; proprietà 2 : valore ; … proprietà n : valore }

119 Ivan Renestoivan@renesto.it119 CSS: foglio di stile 1. Scrittura pagina web 2. Definizione foglio di stile

120 Ivan Renestoivan@renesto.it120 CSS: foglio di stile Proprietà di formattazione e allineamento del testo: font-family font-size font-weight font-style text-align text-indent

121 Ivan Renestoivan@renesto.it121 CSS: font-family Valori possibili: Times New Roman Arial serif fantasy …

122 Ivan Renestoivan@renesto.it122 CSS: font-size Possibili valori assoluti: xx-small x-small small medium large x-large xx-large Possibili valori relativi: larger smaller

123 Ivan Renestoivan@renesto.it123 CSS: font-weight Normal Bold Bolder lighter 100 200 300 400 500 600 700 800 900

124 Ivan Renestoivan@renesto.it124 CSS: font-style Possibili valori: normal italic oblique

125 Ivan Renestoivan@renesto.it125 CSS: text-align Valori possibili: left right center justify

126 Ivan Renestoivan@renesto.it126 CSS: text-indent Indentazione del testo esprimibile come lunghezza:.5in 15px Indentazione esprimibile come percentuale: 10%

127 Ivan Renestoivan@renesto.it127 CSS: esempio 1. Creazione documento web css2.htm 2. Creazione foglio di stile css2.css 3. Visualizzazione mediante il browser

128 Ivan Renestoivan@renesto.it128

129 Ivan Renestoivan@renesto.it129

130 Ivan Renestoivan@renesto.it130

131 Ivan Renestoivan@renesto.it131 Tabelle Una tabella è definita da un apposito tag: … contenuto della tabella …

132 Ivan Renestoivan@renesto.it132 Tabelle Una tabella si compone di: Righe (rows) Colonne (columns) I tag che definiscono questi due elementi sono: per le righe: … per le colonne: …

133 Ivan Renestoivan@renesto.it133 Tabelle: Il tag definisce linizio di una tabella Tale tag può avere degli attributi: align Che definisce lallineamento della tabella nel documento width Che determina la larghezza della tabella bgcolor Consente di applicare un colore di sfondo alla tabella border Permette di applicare un bordo di spessore specificabile alla tabella cellspacing/cellpadding Determinano i margini delle celle

134 Ivan Renestoivan@renesto.it134 : align I valori possibili di questo tag (deprecato) sono: left Allineamento a sinistra right Allineamento a destra center Allineamento centrato

135 Ivan Renestoivan@renesto.it135 : width Esprime la larghezza della tabella Il valore di questo attributo può essere, ad esempio, espresso in forma relativa (rispetto lo spazio disponibile allinterno della pagina) mediante una percentuale: Es.: width=80%

136 Ivan Renestoivan@renesto.it136 : bgcolor Ci consente di esprimere un colore di sfondo per la tabella: Es.: bgcolor=orange Es.: bgcolor=#44F31A

137 Ivan Renestoivan@renesto.it137 : border Permette di definire uno specifico spessore per i bordi delle tabelle: Es.: border=0(nessun bordo) border=1 border=2 …

138 Ivan Renestoivan@renesto.it138 Tabelle:,, Allinterno di una tabella occorrerà sempre definire: 1. Una riga 2. Una colonna 3. Vuoi definire unaltra colonna? SI: torna al passo 2 NO:prosegui al passo 4 4. Vuoi ridefinire unaltra riga? SI:torna al passo 1 NO:fine definizione del contenuto della tabella

139 Ivan Renestoivan@renesto.it139 Tabelle:,, 1.1 inizio definizione riga 2.1 inizio definizione colonna, oppure 3.1 fine definizione colonna, oppure 4.1 fine definizione riga

140 Ivan Renestoivan@renesto.it140 Tabelle:,, Applicando la sequenza di passi (algoritmo) descritto in precedenza, sarà possibile definire il contenuto di una semplice tabella

141 Ivan Renestoivan@renesto.it141 Tabelle: Esempio di codice HTML Cella 1 Cella 2 Cella 3 Cella 4

142 Ivan Renestoivan@renesto.it142 Tabelle: titolo E possibile dare un titolo ad una tabella usando il tag: Es.: My Table …

143 Ivan Renestoivan@renesto.it143 Tabelle: span E possibile definire uno span su: righe: Mediante lattributo rowspan Consente ad una riga di spandersi sulla superficie di più righe Es.: … colonne: Mediante lattributo colspan Consente ad una colonna di spandersi sulla superficie di più colonne Es.: …

144 Ivan Renestoivan@renesto.it144 Tabelle: esempio

145 Ivan Renestoivan@renesto.it145 LINK Collegamento Iper-Testuale Consente di passare da un documento ad un altro Un link è associato univocamente allURL di una precisa risorsa Una risorsa può avere più link al proprio URL La relazione: Link – Risorsa è del tipo: molti - uno

146 Ivan Renestoivan@renesto.it146 LINK Il tag per creare un link ad una risorsa è: Es.: questo è un link al documento X.htm

147 Ivan Renestoivan@renesto.it147 LINK: proprietà Un link ha una proprietà di fondamentale importanza che è: href Tale proprietà permette di specificare il percorso, locale, o remoto, relativo o assoluto, ove trovare la specifica risorsa associata al link

148 Ivan Renestoivan@renesto.it148 LINK: contenuto Un link può essere rappresentato da: Testo Questo è un link testuale Immagini Il corpo del link sarà quindi rappresentato da ciò che inseriremo allinterno dei tag … Il corpo del link sarà ciò su cui lutente dovrà cliccare per visualizzare il documento associato (nellesempio: X.htm)

149 Ivan Renestoivan@renesto.it149 LINK: esempio Creazione di un documento chiamato: pagina1.htm Creazione di un documento chiamato: pagina2.htm Creazione dei link che collegano entrambi i documenti è che permettono di passare dalluno allaltro

150 Ivan Renestoivan@renesto.it150 LINK: esempio

151 Ivan Renestoivan@renesto.it151 FRAMES Parti di documento che rappresentano documenti indipendenti Necessitano di duplice definizione: Nellinsieme, mediante il tag: Individualmente, mediante il tag:

152 Ivan Renestoivan@renesto.it152 FRAMES: frameset è il tag che ci permette di definire un insieme di frame Tra le sue proprietà troviamo: cols: Permette di definire la suddivisione del documento principale per colonne rows: Permette di definire la suddivisione del documento principale per righe

153 Ivan Renestoivan@renesto.it153 FRAMES: frameset tag che indica le caratteristiche dei frame, nellinsieme, che costituiranno la pagina Il documento sarà diviso in due frame, per COLONNE, di cui la prima andrà dal pixel 0 al pixel 110 Dimensione in pixel della larghezza della colonna (anche esprimibile in percentuale) Dimensione variabile

154 Ivan Renestoivan@renesto.it154 FRAMES: frameset La pagina viene suddivisa in due frame orizzontali, per RIGHE, di cui la prima, in altezza, va dal pixel 0 al pixel 150

155 Ivan Renestoivan@renesto.it155 FRAMES: frameset 110 150

156 Ivan Renestoivan@renesto.it156 FRAMES: frameset Altre proprietà del tag : frameborder YES NO border Es.: border=0 framespacing Es.: framespacing=0

157 Ivan Renestoivan@renesto.it157 FRAMES: frame Dopo aver definito un frameset, occorrerà definire i singoli frame e le loro eventuali proprietà: name src scrolling noresize

158 Ivan Renestoivan@renesto.it158 FRAMES: esempio

159 Ivan Renestoivan@renesto.it159

160 Ivan Renestoivan@renesto.it160

161 Ivan Renestoivan@renesto.it161

162 Ivan Renestoivan@renesto.it162

163 Ivan Renestoivan@renesto.it163

164 Ivan Renestoivan@renesto.it164


Scaricare ppt "Ivan Corso di Informatica ECDL Ivan Renesto +393477224641."

Presentazioni simili


Annunci Google