La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO “CASO AZIENDALE” IIID ITCT A. BORDONI PAVIA a.s

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO “CASO AZIENDALE” IIID ITCT A. BORDONI PAVIA a.s"— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO “CASO AZIENDALE” IIID ITCT A. BORDONI PAVIA a.s. 2012-13
STREET FOOD PROJECT PROGETTO “CASO AZIENDALE” IIID ITCT A. BORDONI PAVIA a.s

2 Partendo da…….

3 e da…..

4 ARRIVIAMO ALLE LEGGI….. ART. 2082 IMPRENDITORE
È imprenditore chi esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione e dello scambio di beni e servizi ART PICCOLI IMPRENDITORI Sono piccoli imprenditori i coltivatori diretti di fondo gli artigiani, i piccoli commercianti e coloro che esercitano un attività professionale organizzata prevalentemente con il lavoro proprio e dai componenti della famiglia. ART NOZIONE L’azienda è il complesso di beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’ impresa

5 ART INSEGNA Le disposizioni del primo comma dell’ art.2564 Si applicano all’insegna. Quando la ditta è uguale o simile a quella usata da un altro imprenditore e può creare confusione per l’oggetto dell’impresa e per il luogo in cui questa esercitava, deve essere integrata o modificata con indicazioni idonee a differenziarla. ART DITTA L’imprenditore ha diritto esclusivo della ditta dai lui prescelta. La ditta, comunque sia formata, deve contenere almeno il cognome o la sigla dell’imprenditore salvo quanto è disposto dall’ art

6 ART. 2569 DIRITTO DI ESCLUSIVITA’
Chi ha registrato nelle forme stabilite dalla legge un nuovo marchio idoneo a distinguere prodotti e servizi, ha diritto di valersene in modo esclusivo per i prodotti o servizi per i quali è stata registrata. In mancanza di registrazione il marchio è tutelato a norma dell’ ART 2571. ART REGISTRO IMPRESE E’ istituito il registro delle imprese per le iscrizioni previste dalla legge. Il registro è tenuto dall’ufficio del registro delle imprese sotto la vigilanza di un giudice delegato dal presidente del tribunale. Il registro è pubblico.

7 ART. 2195 IMPRENDITORE SOGGETTO A REGISTRAZIONE
Sono soggetti all’obbligo dell’iscrizione nel registro delle imprese gli imprenditori che esercitano: Un’attività industriale diretta alla produzione di beni o di servizi; Un’attività intermediaria nella circolazione dei beni; Un’attività di trasporto per terra, o per acqua o per aria; Un’attività bancaria o assicurativa; Altre attività ausiliarie delle precedenti

8 ART. 2196 ISCRIZIONE DELL’IMPRESA
Entro trenta giorni dall’inizio dell’impresa l’imprenditore che esercita un’attività commerciale deve chiedere l’iscrizione all’Ufficio del Registro delle Imprese nella cui circoscrizione stabilisce la sede, indicando: Il cognome e il nome, il luogo e la data di nascita, la cittadinanza; La ditta (2563 e seguenti); L’oggetto dell’impresa; La sede dell’impresa; Il cognome e il nome degli institori e procuratori. All’atto della richiesta l’imprenditore deve depositare la sua firma autografa e quelle dei suoi institori e procuratori. L’imprenditore deve inoltre chiedere l’iscrizione delle modificazioni relative agli elementi suindicati e della cessazione dell’impresa, entro trenta giorni da quello in cui le modificazioni o la cessazione si verificano.

9 E ORA…. L’ITER PER L’APERTURA DEL NOSTRO NEGOZIO….
COME AVVIARE UN’ATTIVITÀ D’IMPRESA…. Per aprire un’attività di commercio alimentare e somministrazione alimenti e bevande è richiesto il possesso del requisito professionale (ex REC); se non lo si possiede già, occorre seguire un corso di formazione professionale e superare l’esame relativo, oppure dimostrare due anni di attività qualificata nel settore negli ultimi 5 anni oppure essere in possesso di un titolo di studio attinente. È necessario inoltre presentare la denuncia di inizio attività (DIA) allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)del Comune competente.

10 Mettersi in proprio aprendo una ditta individuale è la forma più semplice e meno onerosa. La costituzione della ditta avviene senza particolari formalità, è sufficiente: Procedura online: Dal 1 ottobre 2009 è possibile avvalersi di una procedura semplificata online (www.registroimprese.it) chiamata Comunicazione Unica, valida per tutte le tipologie d’impresa e con la quale si assolvono anche, contemporaneamente, i necessari adempimenti fiscali, previdenziali e assistenziali. Dal 1 aprile 2010 la “ComUnica” è obbligatoria e sostituisce ad ogni effetto di legge la modulistica cartacea.

11 È necessario: Aprire la partita IVA entro 30gg dall'inizio attività Richiedere la smart-card personale alla camera di commercio e/o altro ente incaricato. Iscrizione presso registro delle imprese e presso albi,registri o elenchi richiesti per l'esercizio dell'attività. Iscrizione INPS. Eventuale iscrizione INAIL.  Entro 30gg dall’iscrizione alla camera di commercio è obbligatorio versare il Diritto Annuale relativo al primo anno che ammonta per le ditte individuali ad euro 88,00.

12 Per effettuare queste operazioni è necessario rivolgersi ad un commercialista o ad una associazione di categoria e i costi sono: Costo intermediario Euro Supporto telematico Camera di Commercio Euro 18,00 Marca da bollo supporto Telematico Camera di Commercio Euro 17,50 Il diritto è maggiorato di Euro 9,00 per la seguente attività: impresa individuale.

13 -Vantaggi: Estrema semplicità della costituzione dell'imprese (iscrizione alla Camera di Commercio della provincia in cui intende avviare l'attività) autonomia e velocità le decisione Velocità di costituzione d'impresa Tenuta della contabilità estremamente semplice -Svantaggi: Responsabilità illimitata nei confronti dei terzi, cioè il titolare risponde con tutto il proprio patrimonio personale nei confronti di eventuali creditori. In caso di fallimento i creditori possono rivalersi sui suoi beni personali (la casa, l'auto e su quelli del coniuge se c'è il regime di comunione dei beni). Vi sono alcuni svantaggi di tipo fiscale: nel caso in cui si realizzino utili ingenti, questi si travasano interamente sul reddito del titolare il quale in tal caso incorre in imposte (IRPEF) piuttosto cospicue.

14 E… IL QUESTIONARIO… (dobbiamo pur sapere i gusti dei nostri clienti….)
Caro/a studente/ssa, stiamo facendo un'indagine per aprire un bar vicino alla tua scuola. Per favore, rispondi a tutte le domande in modo che il nostro locale sia il più possibile rispondente alle tue esigenze. Grazie *Campo obbligatorio Qual è la tua età? * Abiti a Pavia? *  Sì  No Qual è il mezzo che usi abitualmente per recarti a scuola? *  Autobus/pullman  Motorino  A piedi  Altro

15 Quanto impieghi complessivamente per andare a scuola? *
 Meno di 10 minuti  Meno di 20 minuti  Più di 20 minuti Fai colazione a casa? *  Sì  No  Non faccio mai colazione Di solito con cosa fai colazione?  The  Latte  Caffè  Cappuccino  Una delle proposte di cui sopra con brioche/biscotti  Non faccio colazione Negli ultimi tre mesi, quante volte ti è capitato di fare colazione fuori casa? *  Mai  Raramente  Tre volte a settimana  Sempre

16 Di solito, finite le lezioni, dove preferisci mangiare? *
 In un bar, mentre aspetto l’arrivo del pullman/treno per ritornare a casa  A casa, dato che è vicina alla mia scuola  A casa, perché è più economico Quante volte vi capita di voler mangiare qualcosa mentre state tornando a casa?  Mai  Raramente  Spesso  Sempre Nelle vicinanze della vostra scuola ci sono molti locali dove poter mangiare qualcosa al volo?  Sì  No Se si, li frequentate spesso? Se no, ti piacerebbe se ci fosse un locale nei paraggi?

17 Che tipo di salume preferisci? *
 Prosciutto cotto  Prosciutto crudo  Salame  Mortadella  Altro  Non mi piacciono i salumi Qual è la tua bevanda preferita durante i pasti? *  Acqua (naturale/gasata)  Coca Cola  Fanta  Sprite  Altro:  Quanto saresti disposto a spendere per un panino e una bibita?  Meno di 5 euro  5 euro  Tra i 5 e i 10 euro Nell'eventualità di avere posti a sedere, quale altro piatto gradiresti oltre ai panini? *  Piadina  Pizzetta  Insalatona mista  Pasta

18 Da 1 a 5 quanto è importante uno spazio esterno? *
1 = non è importante, 5 = è essenziale       Nell'eventualità di un'apertura pomeridiana e/o serale, saresti favorevole a serate a tema? *  Sì  No Se sei cliente abituale e ti viene rilasciata una tessera preferisci: *  Avere un panino e una bibita in omaggio dopo 10 pasti consumati  Avere la possibilità di caricare la tessera con dei soldi in modo da non dover fare coda alla cassa  Entrambe le scelte

19 ANALISI STATISTICHE IN CORSO….

20 E ORA CHE ABBIAMO APERTO IL NOSTRO NEGOZIO… DOBBIAMO PUR GESTIRLO…
E ORA CHE ABBIAMO APERTO IL NOSTRO NEGOZIO… DOBBIAMO PUR GESTIRLO…. E QUINDI CI VUOLE PROPRIO UN BEL DATABASE…. CHE NE DITE DI QUESTO?

21

22

23 … E ORA CHE IL NOSTRO NEGOZIO E’ APERTO….. PERCHE’ NON VENITE A TROVARCI? VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!!!!!!!


Scaricare ppt "PROGETTO “CASO AZIENDALE” IIID ITCT A. BORDONI PAVIA a.s"

Presentazioni simili


Annunci Google