La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E-Commerce. Obiettivi della lezione E-commerce in Italia Le tipologie di e-commerce Un confronto tra imprese tradizionali e pure player Le strategie bricks.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E-Commerce. Obiettivi della lezione E-commerce in Italia Le tipologie di e-commerce Un confronto tra imprese tradizionali e pure player Le strategie bricks."— Transcript della presentazione:

1 E-Commerce

2 Obiettivi della lezione E-commerce in Italia Le tipologie di e-commerce Un confronto tra imprese tradizionali e pure player Le strategie bricks and clicks attraverso lanalisi di alcuni casi aziendali

3 LEcommerce in Europa Fonte: Casaleggio Associati (2010)

4 I numeri Il fatturato totale del commercio elettronico in Europa nel 2009 è stato pari a 307 mld di LE-commerce è cresciuto del 22% in Europa nel 2009 ( contro il +1.4% retail in generale) Lincidenza del commercio elettronico sulle vendite al dettaglio: –10% delle vendite al dettaglio in UK –6.9% delle vendite al dettaglio in Germania –4.9% delle vendite al dettaglio in Francia –0.8% delle vendite al dettaglio in Italia e Spagna –6% USA (al netto dei voli aerei e dellautomotive)

5 I principali settori nellEcommerce in Europa Il comparto Turismo e Viaggi vale oltre 65 mld Lelettronica di consumo vale oltre l11% delle vendite in Europa, con picchi del 17% in UK e del 16% in Germania

6 LEcommerce in Italia: dinamica Fonte: Osservatori.net, Politecnico di Milano, al netto di Gambling e download di contenuti digitali

7 LEcommerce in Italia (2009) Fonte: Casaleggio Associati (2010)

8 La situazione nel 2008 Fonte: Casaleggio Associati 2009

9 Ecommerce in Italia 2009 Un valore stimato di oltre 10 mld. (6 mld secondo Politecnico di Milano, al netto del gambling e dei contenuti) Rispetto al 2009 i dati Casaleggio sottolineano una crescita sostenuta della quota relativa al tempo libero: –Il fenomeno poker online e giochi dazzardo: 3,5 mld nel 2009 (poker e skill games, fonte: Polimi, Casaleggio, Sogei, AAMS) Contrazione rilevante della quota relativa legata al turismo (maturità) Contrazione generalizzata di tutti gli altri comparti

10 E-Commerce in Italia (2009) Crescita dei prodotti: +17% (abbigliamento, grocery, musica e audiovisivi, editoria) Contrazione dei servizi Aumento del numero di ordini (+13%, 21 milioni in v.a.) riduzione dello scontrino medio (-10%) Labbigliamento: il protagonista del 2009 (+42%) –Entrata diretta di attori del settore (Armani, Bata, Diesel, D&G, Energie, La Perla, …) –Consolidamento dei retailer (Yoox) e dei club (BuyVip, Saldi Privati, …) Crescono le vendite allestero: +9%

11 Quanto si compra e quanto si spende online nel 2010? I consumatori italiani effettueranno 24 milioni di ordini online nel 2010 (stime Polimi) –11 milioni di ordini per acquistare prodotti (+21% rispetto al 2009, scontrino medio 180 ) –9 milioni di ordini per acquistare servizi (+6% rispetto al 2009, scontrino medio 250 )

12 Ecommerce: canali e strategie

13 B2C Il Business to Consumer (B2C) si è focalizzato sulla razionalizzazione e sullaccentramento degli scambi tra impresa e consumatori finali e su una loro gestione via Web

14 B2B Il Business to Business (B2B) si è tradotto nella definizione di mercati digitali (marketplace) con lobiettivo di ridurre i costi di transazione nel commercio tra imprese

15 AliBaba.com

16 Alibaba.com Piattaforma leader per import/export Reperibilità, pagine personali, vendita e servizi di spedizione (full package) 50 milioni di utenti, 240 paesi Servizi Display, contact, transazioni, price watch, trade alert

17 Tipologie di operatori Nuovi operatori in rete (pure player) Internet come ambiente di business (nuova offerta) Rapidità di azione (vantaggi del first mover) Relazioni da costruire (dinamicità) Imprese tradizionali (bricks and mortar) Internet come nuovo strumento di mktg Gestione del cambiamento (ritardo) Relazioni consolidate (sistema del valore)

18 Strategie bricks and clicks Alcune iniziative di successo hanno segnalato la percorribilità di strategie miste, volte allintegrazione tra strategie online e offline Sono tre le dimensioni principali lungo le quali si articolano le strategie di integrazione: –Marca –Gestione delle relazioni con i clienti finali –Gestione operations

19 From bricks to clicks: il caso Tecnocasa

20 Tecnocasa nasce nel 1986 come network tra agenzie immobiliari Attraverso internet, offre servizi informativi sugli immobili sia per la vendita che per lacquisto Questi servizi sono poi integrati da una gestione della relazione con il cliente che segue modalità consolidate (rapporto diretto con lagente immobiliare) Il network Tecnocasa garantisce la qualità dellinterlocutore (agente immobiliare)

21 From clicks to bricks: il caso Fineco

22 Fineco nasce nel 1999 come piattaforma per il trading online per poi arrivare ad erogare anche servizi bancari (the new bank) Fineco è uno spin off di una banca tradizionale, la Bipop – CARIRE (Banca Popolare di Brescia e Cassa di Risparmio di Reggio Emilia) Più recentemente, i servizi online sono stati integrati con il sistema bancario tradizionale allinterno del gruppo Unicredit La rete fisica: sportelli Unicredit, Banca di Roma, Banco di Sicilia, Bipop Carire (4500 filiali complessive) 2000 ATM evoluti per i versamenti in tutta Italia

23 Pure Player: IBS.it

24 Ibs.it IBS è il principale negozio italiano online di libri, musica, DVD e giochi Una società del gruppo Giunti & Messaggerie Magazzino a 2 livelli: –Magazzino proprio per prodotti a più alta rotazione –Rete di 1200 distributori con magazzino proprio per il resto della merce (il magazzino di Ibs funge da punto di consolidamento) Fatturato 2009: 45 milioni di euro (30% item non librari) Quasi 3 milioni di visitatori unici spedizioni al giorno Wuz, Tuttiautori, Recensioni: community e relazione

25 Nuovi operatori nel commercio elettronico

26 In rete si stanno consolidando operatori di commercio elettronico specializzati per settori Offerta ampia e mix tra prodotto di nicchia e bestseller Siti che consentono allutente di fare esperienza del prodotto partendo da quelli più conosciuti per raffinare la propria ricerca Consentono di agganciare una domanda di nicchia a livello internazionale

27 Yoox.com

28 Fondata nel milioni contatti mese 2 mln. Di capi spediti in 53 paesi nel mln.fatturato 2008 (+48% sul 2007) Tre centri logistici: –Europa, –Usa –Giappone Ogni giorno 4 mila nuovi item 25 studi di posa per la prepazione del catalogo 1.3 milioni di prodotti a catalogo 500 mila utenti registrati Il fatturato di Yoox (fonte: azienda, in mln.)

29 Yoox.com Fonte: Wired Italia 2009

30 Powered by Yoox Dal 2006 Yoox progetta e gestisce gli online stores mono- brand dei principali marchi del fashion Infrastruttura, logistica, customer care,

31 The Corner (by Yoox)

32 Ebags.com

33 Etsy.com


Scaricare ppt "E-Commerce. Obiettivi della lezione E-commerce in Italia Le tipologie di e-commerce Un confronto tra imprese tradizionali e pure player Le strategie bricks."

Presentazioni simili


Annunci Google