La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO COMENIUS MULTILATERALE E. P. E. I. T. E Ce projet a été financé avec le soutien de la Commission européenne. Cette publication [communication]

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO COMENIUS MULTILATERALE E. P. E. I. T. E Ce projet a été financé avec le soutien de la Commission européenne. Cette publication [communication]"— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO COMENIUS MULTILATERALE E. P. E. I. T. E Ce projet a été financé avec le soutien de la Commission européenne. Cette publication [communication] n'engage que son auteur, et la Commission ne peut être tenue responsable de toute utilisation qui pourrait être faite des informations qui y sont contenues ». Réalisé par les élèves de 4 A/B Erica et 3 A Relazioni Internazionali Professeur de référence: M.me Franca Miserocchi ISTITUTO TECNICO ECONOMICO TECNOLOGICO «LOPERFIDO-OLIVETTI » Matera, le 20 décembre 2012

2 Ritratto in breve: Una Vacanza perché scegliere il Portogallo Nellangolo più occidentale dEuropa, il Portogallo è un Paese che affascina per il carattere genuino della gente, per i paesaggi surreali, la luce delle nuvole oceaniche e per i colori vivaci stemperati dal tempo. Non esiste, per visitatori attenti, una nazione così esuberante e malinconica allo stesso tempo. Nei vicoli del Portogallo si respira storia: dalleterna Évora alle scogliere dellAlgarve, passando per Oporto... tutto trasuda del passato maestoso di un Paese che un tempo dominava i mari. Affacciandoci sullAtlantico e nelle splendide località balneari sembra di sentire ancora i sospiri delle donne in attesa del ritorno di marinai, esploratori e pescatori. I loro viaggi hanno senz'altro segnato il carattere e la cultura della popolazione portoghese : se nei secoli passati dai porti sono salpati un gran numero di barche che portarono la lingua e la cultura portoghese nel mondo, attualmente il mare riporta, come un'onda che ritorna, numerosi immigranti dalle antiche colonie, contribuendo ad arricchire ancor di più la cultura del paese. Del suo antico e esteso impero coloniale oggi rimangono solo le isole Azzorre e Madeira, ma le influenze esotiche che si assaporano nella musica, nella lingua, nellarte sono ancora numerose. Malinconiche città e un paesaggio caratterizzato da oliveti, vigneti e campi di grano dominano invece lentroterra ricco di sapori tutti da gustare. Partiamo dunque alla scoperta di questa seducente Paese. Tutto ciò che stavate cercando per le vostre vacanze, il Portogallo ve lo offre col sorriso della sua gente.

3 Portogallo, un paese di contrasti e ricchezza turistica Quattro decenni di dittatura hanno emarginato il paese per gran parte del XX secolo dai centri del potere europeo e dal progresso della vita moderna, ora, il Portogallo si avvia a seguire il destino economico dell'Unione Europea pur guardando ancora nostalgicamente al proprio passato e al mare. Tuttavia negli ultimi vent'anni ha cercato di superare il proprio isolamento stabilendo nuovi legami con il resto dell'Europa, riorganizzando il proprio sistema economico e cercando di conservare gli aspetti tipici della propria cultura nazionale minacciati da un'improvvisa ondata di influssi stranieri. La lotta tra tradizione e modernità continua. La saudade è parte imprescindibile del Portogallo, é lo stato d'animo per eccellenza del popolo. Un termine intraducibile in altre lingue, che esprime una sorta di malinconia del passato, ma allo stesso tempo del presente e del futuro: accettazione di quel che è stato e speranza nel presente e fede in quello che verrà. É difficile tentare di classificare questo sentimento, solo un portoghese potrebbe farlo, è insito nella storia, nella vita, nella cultura del mondo portoghese. I significati in realtà potrebbero essere molteplici, raccolti tutti in questa unica parola: nostalgia, tristezza di un ricordo felice, mancanza, assenza, lontananza, perdita, malinconia. Si può provare verso una persona, un luogo o un oggetto. Passato, presente e futuro. Il presente, costruito su un passato unico e particolare, offre al visitatore numerose possibilitá ed alternative per passare vacanze indimenticabili. Grandi cittá come Lisbona o piccoli paesi storici come Linhares, famose spiagge dove fare sport o interessanti siti dell'entroterra, la storica Universitá di Coimbra e la tecnologia della Metro di Oporto.vacanzeLisbonaspiaggeMetroOporto

4 Il Portogallo é il paese più occidentale dEuropa e occupa una superficie di quasi 89 mila kmq. Confina a nord e ad est con la Spagna, una frontiera lunga ben 1220 km, mentre a sud e ad ovest le sue coste sono bagnate dello Oceano Atlantico. Il suo territorio comprende inoltre le cosiddette Regioni Autonome delle Isole Azzorre e Madeira costituita da due isole principali situate nell'emisfero nord dell'Oceano Atlantico. La sua struttura amministrativa è relativamente complessa; il paese è diviso in diverse regioni (chiamate região), due regioni autonome (Azzorre e Madeira), e cinque regioni continentali amministrative : 1) Regione del Nord, 2) Central Region, 3) Area di Lisbona, 4) Regione Alentejo 5) Algarve. Si contano anche 18 distritos che rappresentano le più importanti città: Braga, Bragança, Coimbra, Evora, Lisbona, Porto, Viana do Castelo Vila Real Viseu ecc. Ogni conselhos ("città") a sua volta è suddiviso in parrocchie ("parrocchia").

5 Lingua La lingua ufficiale è il portoghese. Nelle regioni del nord-est si sente una cadenza diversa: è il mirandese, ma guai a chiamarlo dialetto, nel 99 è stato riconosciuto ufficialmente come lingua. Religione La maggioranza della popolazione è cattolica. Lattaccamento per le tradizioni religiose è molto sentito e ricorrono spesso processioni e pellegrinaggi chi non conosce Fatima. Fuso orario Quando arrivate in Portogallo spostate la lancetta dellorologio indietro di unora rispetto il fuso italiano. Se la vostra meta sono le isole Azzorre o Madeira, calcolate invece 2 ore in meno. Moneta La valuta ufficiale è lEuro. Le carte di credito ormai vengono accettate ovunque. Documenti Carta didentità o passaporto valido per lespatrio. Da osservare scrupolosamente le norme di legge italiane per i documenti di espatrio per minori, che devono sempre essere accompagnati. Per maggiori informazioni contattare lAmbasciata portoghese in Italia (viale Lieigi 23, Roma, tel ).Ambasciata portoghese in Italia

6 Salute e assicurazione La situazione sanitaria del Portogallo rientra nella media degli altri Paesi dellUnione Europea. Non sono necessarie vaccinazioni di alcun tipo. Prima di partire assicuratevi di avere la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM): in caso di emergenza potrete essere curati gratuitamente presso strutture sanitarie pubbliche. Per maggiori informazioni si consiglia di rivolgersi alla ASL di appartenenza o di consultare il sito del Ministero della Salute nella sezione Italiani allestero e stranieri in Italia.Italiani allestero e stranieri in Italia Numero unico di emergenza: 112, gratuito e attivo tutti i giorni 24 ore su 24 in qualunque Stato dellUnione Europea. Distanza dall'Italia Il mezzo più veloce per raggiungere la terra portoghese è sicuramente laereo: partendo da Roma si arriva a Lisbona in 3 ore, se partite da Milano sono 2 ore e 40. Come arrivare Aereo. Ogni giorno dallItalia partono decine di voli diretti in Portogallo. Le compagnie Tap Air Portugal e Alitalia collegano con voli diretti Lisbona a Roma.Partendo da Roma si arriva a Lisbona in 3 ore, se partite da Milano sono 2 ore e 40. Dallaeroporto al centro: si può prendere il taxi, laerobus, o gli autobus a costi molto popolari. I collegamenti tra Lisbona e altre città italiane come Napoli,, Firenze, Torino sono assicurati da compagnie aeree come Iberia, Lufthansa o Air One. Ma le offerte più interessanti sono garantite anche da compagnie low cost: Ryanair, Vueling, Easyjet.Dallaeroporto al centro: si può prendere il taxi, laerobus, o gli autobus a costi molto popolari.

7 Autobus. La compagnia Eurolines effettua dei percorsi molto lunghi da alcune città del nord Italia fino Barcellona (20 ore di viaggio). In Spagna bisogna cambiare bus per arrivare in Portogallo. Auto. Se scegliete lopzione on the road per raggiungere Oporto sappiate che vi aspettano km da Roma. Se non volete rinunciare allauto durante il vostro soggiorno, lopzione migliore è quella di affittarne una in Portogallo. Il nuovo codice della strada prevede, per gli stranieri, l'immediato pagamento delle multe, pena il temporaneo sequestro dell'autovettura. Le maggiori città sono ben servite dai mezzi pubblici. Lisbona in particolare offre quattro linee di metropolitana e unestesa rete di tram. Anche la rete dei pullman tra le principali località del Paese è buona. Muoversi in treno Allinterno del Portogallo, la rete ferroviaria è estesa e ben articolata.Caminhos de Ferro Portugueses Muoversi in taxi I taxi, di colore panna, sono diffusi in tutti i maggiori centri portoghesi e nelle zone turistiche. Il costo della corsa è quello indicato dal tassametro, ma attenzione…….

8 Indirizzi utili Ambasciata d'Italia in Portogallo: largo Conde de Pombeiros 6, Lisbona, tel Ufficio Turismo de Portugal: via Paolo da Cannobio 8, Milano tel Come telefonare Prefisso dallItalia: seguito dal prefisso della località senza lo 0. Prefisso dal Portogallo: 0039 seguito dal numero. Quando andare Le stagioni migliori per visitare il Portogallo sono la primavera e lautunno per scoprire festival enogastronomici e folklore locale. L'autunno è senzaltro la stagione ideale per fare un viaggio in terra lusitana: le temperature sono piacevoli in città come in campagna, le giornate sono ancora lunghe, soleggiate e poco piovose. Il paese poi ferve di nuova energia, mentre fiere e appuntamenti gastronomici offrono al visitatore lopportunità di riscoprire borghi medievali e palazzi storici in festa per larrivo dei sapori autunnali: formaggi, castagne, dolci ma, soprattutto, vino. In valigia Mai dimenticare un paio di scarpe da ginnastica. In primavera vestitevi a strati e sarete pronti per una giornata di sole come a un acquazzone passeggero. Se andate a nord portate una giacca pesante e un ombrello. Per le coste meridionali? Non cè nemmeno da chiederlo: infradito e costume. Non servono adattatori di corrente.

9 Le attività che un turista attento può fare in Portogallo spaziano da quelle a carattere sportivo-naturalistico a quelle culturali e sono in grado di soddisfare tutte le esigenze. Una vacanza in Portogallo può, quindi, assumere le sfaccettature più differenti: può essere una vacanza allinsegna dello sport e delle attività allarea aperta oppure prendere una piega più culturale grazie al glorioso passato coloniale portoghese, alle vestigia del passato ed alle attività ad esso collegate Sport A sorpresa lo sport più popolare non è il calcio. I portoghesi vanno pazzi per lhockey su pista. Il Portogallo vanta il maggior numero di vittorie al mondo in questa disciplina. Ovviamente anche il football è uno sport molto seguito: sono diventati storia i successi del Porto FC sotto la guida dellallenatore portoghese Josè Mourinho e del Benfica. I Campionati europei del 2004 sono stati organizzati proprio in Portogallo. Surf in Portogallo Negli ultimi anni il Portogallo ha richiamato surfisti da ogni parte dEuropa e non solo, grazie agli stupendi scenari naturali offerti da 800 km di coste lungo lOceano Atlantico. La pratica del surf in Portogallo, principalmente in Algarve e sulla Costa da Caparica, sta diventando sempre più popolare, tanto che sono state create diverse scuole di surf che, oltre a noleggiare lattrezzatura e fornire corsi di gruppo ed individuali, organizzano vacanze che possono durare da 3 giorni a due settimane allinsegna del surf.

10 Anche il tennis è uno sport piuttosto diffuso in Portogallo. Ovunque nel paese ci sono circoli di tennis con validi istruttori, principalmente in Algarve una delle destinazioni turistiche più ricercate che con i suoi i 160 chilometri di coste è diventata una meta d'eccezione per gli adepti del dolce far niente. Mongolfiera in Portogallo Per chi fosse alla ricerca di unesperienza un po più insolita e fosse disposto a spendere una cifra intorno ai 130, unidea potrebbe essere quella di fare un giro sospesi per aria a bordo di una mongolfiera. Tuttaltro che uno sport estremo, la mongolfiera è forse la forma di volo più sicura e trasmette una grande sensazione di pace, ma contiene anche la sua piccola dose di avventura: lassù non esistono rotte certe, affidati al vento, anche ai più ardimentosi sono sufficienti,pochi secondi, per far battere forte il cuore. Sono diverse le compagnie che offrono passeggiate in mongolfiera e la terra lusitana, vista dalla mongolfiera, emoziona con il suo orizzonte immenso ai primi raggi del sole. Un privilegio alla vostra portata.

11 Curiosità I portoghesi sono molto ospitali, estroversi e calorosi. Come gli spagnoli, salutano baciando di solito sulla guancia destra e danno subito del tu. Quando si ospita, assieme ad altre, una persona di riguardo, ma anche un amico, nella propria autovettura, il posto donore è nei sedili posteriori; soffenderebbe se gli venisse offerto quello accanto al conducente! Amano molto mangiare fuori e tipiche sono le Casas do Fado dove mangiando si ascolta il fado,canto triste e melanconico evocatore della saudade o nostalgia. Sapete cosa significa l'espressione fare i portoghesi? L'espressione risale al XVIII sec. quando l'Ambasciata del Portogallo a Roma, per festeggiare un avvenimento aveva organizzato una recita al Teatro Argentina. Per assistervi non erano stati distribuiti biglietti d'invito, bastava presentarsi a teatro dichiarandosi "portoghesi". Cosa di cui approfittarono naturalmente molti che portoghesi non erano... Qual è il Paese in Europa con il maggior numero di mulini (a vento e ad acqua) ancora funzionanti? Ebbene sì, è il Portogallo... Un salto indietro nel tempo. In un mondo scandito dalle stagioni e dal soffiare intenso del Maestrale. Immaginate carri e granai. Unici rumori, quelli della natura. E ora smettete di immaginare e tuffatevi pure nella realtà perchè antichi mulini a vento, nel cuore della campagna o di fronte al mare, ristrutturati e adibiti a bed & breakfast o guest house, sono pronti a ospitarvi.

12 Feste e manifestazioni In Portogallo, 'romarias' (pellegrinaggi religiosi), 'festas' (festival) e 'feiras' (fiere) sono molto frequenti e paralizzano l'attività di intere città. Spesso le manifestazioni fanno da contorno a una processione religiosa. A mano a mano che ci si sposta verso nord, le celebrazioni diventano più tradizionali e meno turistiche. Il carnevale è uno degli eventi principali: si svolge circa 6 settimane prima di Pasqua ed è caratterizzato da feste, sfilate e travestimenti. La festa di São João il 23 giugno è particolarmente solenne a Porto, dove tutti ballano nelle strade ed è consuetudine colpirsi il capo l'un l'altro amichevolmente con dei porri per augurare buona fortuna. E un modo differente di rompere il ghiaccio e fare conversazione. Una festa ricca di tradizioni, come la regata delle barche, i variopinti palloni di carta lanciati in cielo, le Cascatas de São João – piccoli altari con una grotta con limmagine del santo al centro, dove lacqua ha unimportanza fondamentale – e ballate al suono delle allegre marce, il grande spettacolo di fuochi dartificio di mezzanotte sulle rive del Douro sul ponte Dom Luís I. A Capodanno poi, unitevi alla festa, ammazzando lanno vecchio con frutta secca, spumante, e la luce dei fantastici fuochi dartificio che illuminano la città, i ponti e il fiume Douro nelle occasioni più importanti

13 Pasti Come in tutti i Paesi dellEuropa meridionale, in Portogallo la colazione, a base di caffè (di ottima qualità) e dolcetti, non è molto ricca. Il pasto si compone solitamente di tre portate: una zuppa, una portata principale a base di carne o pesce con contorno di patate, riso o verdure, il dolce o la frutta. Sul tavolo non mancano mai un cestino di pane accompagnato da burro grande protagonista della cucina portoghese, formaggio, olive (non compresi nel coperto). Al ristorante Il "coperto" dei ristoranti portoghesi è un po' diverso da quello a cui siamo abituati. Non appena vi sedete a tavola vi verrà portato un certo assortimento di stuzzichini che vanno dal semplice pane, burro, paté di tonno e di sardina a più vasti assortimenti di salumi, formaggi fusi o ricotta, gamberetti, olive ed altro ancora... Se non volete pagare il coperto dovete rifiutarlo subito (ma è una cosa a cui difficilmente si resiste soprattutto quando l'offerta è particolarmente appetitosa...). La seconda sorpresa dei ristoranti portoghesi è la dimensione delle porzioni che è "esagerata"; è possibile chiedere la mezza porzione oppure semplicemente dividere una portata in due (o più!) porzioni. L'ultima sorpresa è senz'altro il conto che non peserà eccessivamente sul vostro bilancio di viaggio.

14 La cucina portoghese è tuttora poco conosciuta. Si basa sugli ingredienti che la terra e il mare mettono a sua disposizione: una cucina molto semplice, arricchita, però da un certo tocco esotico. Le spezie arrivate dalle Indie, i nuovi ingredienti arrivati dalle Americhe e l'uso di mandorle derivato dall'influenza araba rendono la sua cucina mai monotona anzi molto fantasiosa. Molte ricette propongono un abbinamento di carne e pesce del tutto inusuale che costituisce la base del porco à Alentejana. Il piatto più curioso della cucina portoghese :carne di maiale e vongole stufate! Una vera specialità della regione dellAlentejo. Laccostamento vongole-maiale può sembrare strano : il sapido delle vongole si fonde con quello piccante e già saporito del maiale cotto con pomodori e salsiccia piccante (chorizo). Utilizza come ingrediente la "massa de pimentão" che è una pasta di peperoni rossi cotti e messi a fermentare. Un piccolo suggerimento se non riuscite a procurarvela potete realizzarla cuocendo in acqua salata i peperoni mondati e tagliati a pezzi, lasciarli asciugare su di un panno per due giorni, ridurli in poltiglia e salarli ancora. E' facile e scontato definire il Portogallo il paese del baccalà: merluzzo bianco chiamato bacalhau. Se il Portogallo non è culinariamente solo il paese del baccalà esiste in ogni caso una ancestrale cultura nei confronti di questo pesce, cultura e attenzione riscontrabili nelle differenti qualità, spessore e grado di salatura di questo pesce tanto AMATO.

15 Il merluzzo, certo, è cucinato in 366 modi (uno per ogni giorno dellanno!anche per lanno bisestile) e costituisce il piatto tradizionale e popolare per eccellenza. Ma oltre al fatto che il merluzzo è in via di sparizione ed è diventato, non solo in Portogallo, un prodotto costoso servito nei più grandi ristoranti, bisogna ricordarsi che la cucina portoghese è anche molto più ricca e variata di quanto si creda! Quella di Porto, in particolare, è considerata dal XIX secolo la migliore del Paese. Le pastelinhos de bacalhau sono delle "polpettine" che possono essere consumate sia fredde come tramezzino che calde come piatto principale. In Portogallo è possibile acquistar le dappertutto bar e negozi di alimentari I portoghesi rimangono legati alla loroterra: amano molto le zuppe primo ricco piatto tradizionale della cucina, servite anche come piatti unici. Zuppa nazionale è il caldo verde, con patate passate, cipolla, striscioline sottili di cavolo appena scottato e ben croccante e un tocco di salsiccia. Un piatto popolare, robusto e nutriente, ma saporito ed interessante. Per capire quanto sia amata, entrate in un negozio di frutta e verdura o in un supermercato.

16 Accanto alla postazione dei cavoli vedrete unapposita macchina affettatrice che fornisce strisce di cavolo tagliate di fresco della misura perfetta per il caldo verde. Laçorda, a base di carne o pesce, con mollica di pane condita con una salsa daglio, olio e coriandolo e, la sopa de Pedra etc. Ristoranti Molti ristoranti portoghesi sono chiusi la domenicae il lunedì per riposo settimanale. Nei ristoranti di buon livello è sempre meglio prenotare.Il menù in portoghese si chiama ementa.L'ementa turistica non è il menù turistico ma il menù del giorno e, il prato do dia è il piatto del giorno; mangiare alla carta si dice à lista. Particolarmente consigliati sono i ristoranti ospitati nelle pousadas, che offrono infatti un ottimo rapporto qualità-prezzo e un ambiente veramente unico. Avete mai sentito parlare di "papos-de-anjo"(pance d'angelo), di "orelhas-de-abade"(orecchie di abate), di "baba de camelo" (bava di cammello), di "barrigas de freira" (pance di suore), di "suspiros" (sospiri), di "toucinho do céu" (pancetta del cielo), di "bolo de S. Martinho (torta di San Martino), di "bolo dos Santos" (torta dei Santi)....? Tutti questi nomi strani ma tanto divertenti sono dei nomi di tipici dolci portoghesi. Dolci dai sapori intensi, da gustare piano, le cui ricette sono state inventate nei conventi e che la storia ci ha tramandato fino ai nostri giorni mantenendo le loro caratteristiche e l'ironia di quei lusitani buoni gustai, amanti della buona tavola, del buon vino e dei dolci molto buoni!!

17 La patria della cucina lusitana è certamente Lisbona che può essere definita "una buona forchetta", dove mangiare è veramente un piacere. Pasti consumati lentamente, intensi, pieni di sapori e accompagnati da una buona conversazione. Anche la pasticceria "alfacinha" (alfacinha" - letteralmente significa lattughina: nomignolo dato agli abitanti di Lisbona dovuto al fatto che lì si trovava il più grande mercato ortofrutticolo del paese che forniva la capitale soprattutto di pomodori e lattuga) conserva molteplici segreti, molti dei quali celati per secoli nel silenzio dei conventi. I dolci conventuali assumono un'importanza fondamentale nella storia dell'alimentazione della capitale e del Paese. Bisogna infatti ricordare che fino alla metà del secolo passato, esistevano a Lisbona una trentina di conventi femminili. La pasticceria è sempre stata un'arte rispettata ed è stata regolamentata,dal lontano 1575 quando é stato pubblicato il "Regimento de Confeiteiros. Nel periodo del barocco, ad esempio, il dolce ha rappresentato un sinonimo di arte e tutta la pasticceria, conforme al gusto estetico di questa corrente artistica, si mostrava elaborata nel suo aspetto o rivelava un particolare ricercato. Ma ecco alcune ricette facili da fare e da gustare in buona compagnia magari assieme ad un bicchierino di Porto invecchiato. Ah, dimenticavo, non date importanza alle calorie di questi dolci e seguite il nostro consiglio: un buon dolce dà una carica incredibile e mette di buon umore!!! Prendono il nome da una delle più belle di Lisbona alla foce del Tago: Belém appunto (contrazione di Betlehem) della famosa Torre simbolo della città, del PadrŸo dos Descobrimentos sono dei pasticcini di pasta sfoglia con un ripieno tipo crema inglese, cotti in forno e serviti tiepidi o freddi spolverizzati di cannella o zucchero a velo. Buon appetito! Pastéis de Belém

18 I vini portoghesi: tutti da provare. Tutti di grande qualità. Noi vi Consigliamo di non limitarvi a quelli conosciuti anche in Italia ma di esplorare etichette dop e docg meno note. In ogni caso lasciatevi tentare dai rossi del Douro e dellAlentejo, dai vini del Dão e della Bairrada, dai vini di Colares e Bucelas prodotti alle porte di Lisbona, dal verdelho delle Azzorre e naturalmente, a fine pasto, i celeberrimi Madeira e Porto che hanno ricevuto molti riconoscimenti negli ultimi anni. Da non dimenticare l'assaggio del Porto. Fra i vini liquorosi più conosciuti, se non il più famoso in assoluto, il Porto riveste unimportanza eccezionale nel panorama dei vini mondiali. Unico come il territorio dal quale proviene, il vino Porto è contraddistinto da un sapore inconfondibile, ed apprezzabile in svariate tipologie commerciali. A questo gioiello della terra è stato consacrata una fondazione che si propone lo scopo non solo di costruire e conservare il paesaggio del Duro la regione di produzione ma anche di gestire tutte le attività culturali che ruotano attorno a questo prodotto favoloso che è possibile conoscere meglio visitando il Museo del Douro o partecipando alla Festa delle Vendemmie, per respirare profumo di Porto superbo e di uve pregiatissime in unatmosfera corale di antica memoria, tappa imprescindibile per chi visita il Douro. Perché dunque non lasciarsi inebriare anche dagli intensi profumi delle Rotas do vinho, le Strade del vino, percorsi ad hoc nelle regioni di produzione del Porto, che propongono una nuova maniera di vivere la tradizione lusitana, alternando soste culturali alle visite delle numerose quintas, le tenute ove si produce e si gusta o melhor vinho do mundo.

19 Il Portogallo offre diverse zone che un buon viaggiatore non deve assolutamente perdersi, ognuna di esse molto interessanti per tanti motivi. Il nostro viaggio ci porta a Braga. Braga è la terza città del Portogallo abitanti. E un notevole centro economico agricolo e industriale, dopo Porto la seconda città per importanza del nord che va scoperta passeggiando a piedi senza fretta, fra scorci pittoreschi, caffè allaperto e tantissimi universitari che animano il centro storico. La domanda: cosa visitare a Braga? Ha una risposta facile: tutto! Tutti troveranno monumenti splendidi, musei e una mescolanza favolosa di architetture diverse di cui godere. I dintorni verdi e la bellezza della natura che circonda la città sono senza dubbio un'altra delle caratteristiche magnifiche di Braga, insieme al senso di intimità e pace che suscita.

20 BRAGA, LA CITTÀ PIÙ MISTICA Poco distante da Porto, nella regione del Minho meridionale, la città di Braga è considerata anche la capitale religiosa del Portogallo. La sua antica cattedrale (la più antica di tutto il Portogallo) e le sue numerosissime chiese (più di trentacinque) non rappresentano però la maggiore attrazione turistica della città. Infatti, la tranquilla Braga, deve principalmente la sua popolarità ad un sito che si trova a 5 km fuori dal centro: la chiesa di Bom Jesus do Monte e la sua straordinaria scalinata barocca (Escadaria do Bom Jesus). Il complesso di Bom Jesus do Monte sorge sulla sommità di una collinetta boscosa ed ogni anno è meta, non solo di turisti sempre più numerosi, ma anche di pellegrini, alcuni dei quali risalgono la scalinata in ginocchio. Un vero capolavoro! Racchiude una vasta simbologia, una sorta di Scala dei 5 Sensi che dovrebbe portare il visitatore a saper controllare il proprio corpo e i propri istinti fino ad arrivare alla scala delle 3 virtù teologali e infine alla chiesa circondata da alberi e boschetti con una vista magnifica. Il nostro consiglio? Se non avete problemi di salute ed i tempi ristretti, fatevi la scalinata a piedi! Solo così potete apprezzare la bellezza di questa lunghissima scalinata in stile barocco! Come detto in precedenza la scalinata riproduce il percorso della Via Crucis e nella prima parte ad ogni rampa di scale si trova una cappella: si comincia con la cappella dell'Agonia di Cristo nel giardino e la cappella dell'Ultima Cena e si prosegue con la cappella del Bacio di Giuda, quella delle Tenebre e su su verso l'alto fino alle cappelle della Crocefissione e di Simone il Cireneo.

21 dello spirito. Dopo questo secondo tratto (ognuno costruito in Periodi diversi) si affronta l'ultimo, la Scala delle Tre Virtù, la carità, la fede e la speranza. Anche queste raffigurate in statue e fontane che accompagnano il fedele alla Fontana del Pellicano e al sagrato del santuario L'entrata è gratuita e il tempio è aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle allinterno del quale si trova un dipinto unico della Condanna a morte di Gesù. La chiesa cattolica, non molto grande, presenta tre navate molto alte, riccamente affrescate e colme di sculture rococò, così come mi è capitato di vedere in altre città portoghesi. Da non perdere la Crocefissione posta sopra l'altare maggiore e la scultura in legno della Madonna con sette pugnali conficcati nel petto. La statua del Bom Jesus, a cui è dedicato il santuario, si trova invece in una delle altre quattro cappelle Da qui in poi le rampe si fanno più corte e ravvicinate e prendono il nome di Scala dei Cinque Sensi, così chiamate dalle cinque fontane che rappresentano la vista, l'udito, l'olfatto, il gusto ed il tatto. Ai piedi di questa si trova la Fontana delle Cinque Ferite di Cristo, che per il pellegrino che percorre sulle ginocchia l'Escadaria, simboleggia la purificazione

22

23 Un evento eccezionale ha investito la città :per tutto il 2012 Braga sarà Capitale Europea dei Giovani. Il titolo viene assegnato dal Forum Europeo dei Giovani (YFJ – Youth Forum Jeunesse) a una città europea che ha dimostrato di avere una solida programmazione di politiche e attività destinate alle giovani generazioni. Pertanto durante il 2012, Braga svolgerà un ricco programma di eventi e attività offrendo ai giovani una maggiore partecipazione ed opportunità allinterno della comunità attraverso un loro ruolo attivo. Grazie a questo titolo sarà finanziata la costruzione di un Centro giovanile, quarto in Europa e primo in Portogallo, nei pressi di Piazza del Municipio. Il Parque de Exposições ospiterà i giovani volontari europei che saranno impegnati nellattività di formazione o di sviluppo di progetti giovanili nazionali e internazionali ed ha già ospitato il 16 e 17 novembre la Fiera Internazionale del Lavoro e imprenditorialità in collaborazione con l'Unione degli studenti dellUniversità di Minho.2012Capitale Europea dei Giovani

24 Per una visita turistica interattiva e moderna vi consigliamo di recarvi all ufficio d'informazioni turistiche che troverete in Praça da República, in un edificio dalla particolare forma arrotondata. È chiamato "centro di documentazione turistica e culturale" perché, a parte fornire la tipica cartina della città e le informazioni sui monumenti da visitare, ospita una sala polivalente dove si proiettano brevi documentari sul patrimonio cittadino, la sua storia, i costumi e le tradizioni... Ci sono anche pannelli espositivi e alcuni oggetti d'artigianato tipico. Davanti all'ufficio turistico, per strada, si trova anche uno schermo interattivo dove poter ottenere informazioni. Anche il sito web è molto completo, tutto è spiegato magnificamente. Inoltre si possono anche scaricare delle piantine con tre itinerari differenti: barocco, romano e medievale Orario dell'ufficio: 1 giugno-30 settembre lun-ven 9-19, sab dom 9-12:30 e :30; 1 ottobre-31 maggio lun-ven 9-12:30 e 14-18:30, sab e dom 9-12:30 e :30.

25

26 Il centro di Braga è rappresentato da Praça Municipal, la piazza principale, decorata con fontane e tante aiuole fiorite che danno una sfumatura di allegria al grigiore degli edifici circostanti. Lungo il perimetro della piazza si trovano i caffè più antichi ed eleganti di tutta la città, negozietti di souvenir e artigianato locale, ristoranti. Si tratta della piazza principale della città sulla quale si affacciano importanti monumenti come la bella Torre di Menagem, del XIV secolo, la Capelas dos Coimbras, del XVI secolo in stile rinascimentale, e la Cappella di Santa Cruz in stile barocco. Sé de Braga (Sé = Cattedrale) è uno dei monumenti più importanti e antichi. Venne consacrata in gran fretta nel 1089, prima ancora che i lavori fossero conclusi e terminata nel XIII sec. Il suo stile romanico ha influenzato molti edifici sacri del Portogallo costruiti nelle età successive. Il simbolo di Braga, la scultura della Virgim do Leite (vergine del latte)si nasconde tra le due torri campanarieal cui centro si erge una nicchia con la statua della Vergine. Nella Capela dos Reis, si trovano le tombe di Enrico di Borgogna e di sua moglie, Dona Teresa, che diedero i natali al primo Re del Portogallo.

27 Piazza della Repubblica: La Arcada - XVI sec. La sua funzione consisteva nel facilitare il passaggio dei veicoli trainati da animali e dei muli che portavano le mercanzie ai venditori della piazza. Attualmente sotto i portici si trovano un gran numero di caffetterie, bar e ristoranti, molto frequentati e affollati. Due dei più bei caffè d'inizio 900 del Portogallo, il Cafè Astoria e il Cafè Viana esistente dal E' un luogo gradevole dove bere qualcosa, da una semplice bibita, gelato o birra, a una buona colazione o merenda, accompagnata da un pezzo di torta o da un croissant. La decorazione interiore mantiene lo stile di un antico caffe del XIX secolo, dove predomino il marmo e il legno. Inoltre rappresentano una sosta piacevole per sfuggire dal caldo sole portoghese e rilassarsi magari leggendo, riposare e godersi lo spettacolo delle fontane che decorano la Piazza.

28 Le città portoghesi dispongono di unampia scelta di strutture alberghiere. Si va dagli hotel di lusso alle pensioni a buon mercato. Soprattutto nel periodo estivo, trovare una sistemazione medio bassa può essere un problema. I prezzi variano sensibilmente tra alta e bassa stagione. Se avete apprezzato Braga e decidete di fermarvi alcuni giorni la scelta di un hotel può risultare difficile, ma, rassicuratevi perché la vostra scelta sarà determinata in funzione del budget. Se siete alla ricerca di un alloggio per riposarvi vi consigliamo la Casa Santa Zita: questo ostello per pellegrini, tenuto in maniera impeccabile, vi farà respirare la serenità e la tranquillità più profonda. Le suore che lo gestiscono offrono delle stanze super pulite, eccellenti pranzi nelle grandi sale a prezzi competitivi (6).Per vostra informazione sappiate che una notte, colazione compresa, costerà a persona !!!!!!!!!!Inoltre alloggerete in pieno centro di Braga nelle immediate vicinanze della cattedrale Sé. Una gamma molto estesa di alloggi gradevoli e poco costosi costituisce la caratteristica del paese. Talvolta la colazione viene servita un po tardi tra le 8.00 e le pertanto è consigliabile recarsi negli innumerevoli caffè che sono presenti un po ovunque, o acquistare frutta fresca nei mercati locali.

29 Se sognate, invece, un soggiorno da favola troverete affascinanti fattorie, palazzi lussuosi, castelli secolari dal carattere singolare che vi faranno respirare la storia delle famiglie che vi hanno abitato per millenni. Sarete trattati da Re e la mattina, tirando le tende della vostra camera potreste ammirare,i vigneti da cui queste memorabili dimore sono circondate e lo scintillio del Duero che scorre lento ma inesorabile. Infine perché non parlare degli ostelli per giovani dotati sia di letti in camerata (12,50-15 euro circa a persona) sia di camere doppie con bagno (35-42 euro a persona, colazione compresa) che consentono di viaggiare con pochi soldi. Infine perché non parlare degli ostelli per giovani che sono presenti su tutto il territorio portoghese ma a Lisbona, trovano la loro naturale ubicazione in luoghi singolari e in costruzioni storiche molto rinomate. Molti di essi fanno ormai parte della rete internazionale Hostelling International (HI).Lalloggio è essenziale ma non caro: dotati sia di letti in camerata (12,50-15 euro circa a persona) sia di camere doppie con bagno (35-42 euro a persona, colazione compresa) consentono di viaggiare con pochi soldi e mettono a disposizione del viaggiatore, talvolta servizio cucina, bar e persino l accesso Wi-Fi.gratuito

30 Scoprire il Portogallo è un vero piacere : per il clima sempre SOLARE, per le magnifiche città, per i paesaggi, la storia, la cultura, il patrimonio, la capacità della sua gente di bien vivre. Dalle origini romane, attraverso il passato medievale, barocco e fino ad oggi, Braga, città Capitale Europea della Cultura 2012, ci trasmette tutte le sue ricchezze e lammirazione dei viaggiatori che qui sono approdati. Che altro aggiungere :

31 Professeurs session de travail : M.me Floriana Vizziello M.me Paola Scalcione Elèves participants à la session à Felgueiras : DErcole Annalisa De Lucia Chiara Ferraiuolo Simone Leccese Paolo Panico Anna Silvia Coordination du Projet : M.me Franca Miserocchi


Scaricare ppt "PROGETTO COMENIUS MULTILATERALE E. P. E. I. T. E Ce projet a été financé avec le soutien de la Commission européenne. Cette publication [communication]"

Presentazioni simili


Annunci Google