La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MITO REALIZZATO DA MARTA CASAGRANDE Medea, Giasone e gli Argonauti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MITO REALIZZATO DA MARTA CASAGRANDE Medea, Giasone e gli Argonauti."— Transcript della presentazione:

1 MITO REALIZZATO DA MARTA CASAGRANDE Medea, Giasone e gli Argonauti

2 Giasone e Pelia Giasone era figlio del re Esone e Polimede. Da bambino, viene mandato dal padre dal Centauro Chirone sul monte Pelio; in questo modo lo sottrae alle minacce di morte del suo fratellastro Pelia, salito al trono. Quando Giasone torna a Iolco per riprendere il trono paterno, Pelia promette di darglielo in cambio del Vello doro del re Eete della Colchide, custodito da un drago.

3 Limpresa del Vello doro Giasone accetta e raduna 52 compagni tra cui: Teseo, Mofo, Argo, Linceo, Laerte, Calaide, Pelèo, Neleo, Zete, Tideo, Periclemene, Eracle, Orfeo, Atalanta …, si fa costruire una maestosa nave che prende il nome dal miglior architetto dei tempi: Argo. Contribuisce anche la dea Atena che cuce con le sue mani le vele e fa tagliare lalbero da una quercia di Dodona, capace di parlare e di prevedere il futuro.

4 La rotta dellimpresa degli Argonauti (andata): -Attraversano lEllesponto (Stretto Dardanelli) -Fanno scalo nella Propontide = Mar di Marmara (Mar Nero/Mar Egeo) -Fanno scalo ad Arctoneso (Egeo) -Vanno verso il Bosforo (Mar Nero e Mar di Marmara) -Fanno scalo allisola di Bebrico, a Salmidesso e poi vanno nel Mar Nero -Arrivano nella Colchide (Città di Ea)

5 Arrivato in Colchide compie le varie prove chieste da Eete per avere il Vello: 1)Aggiogare allaratro due feroci tori che lanciano fuoco e compiere quattro solchi nel Campo di Marte. 2) Seminare sul Campo di Marte i denti del drago di Cadmo. Eete non lo dà comunque e allora, grazie alla magia di Medea, la figlia del re di Colchide Eete e delle ninfa Idia, Giasone riesce a prendere il Vello di nascosto.

6 La rotta dellimpresa degli Argonauti (ritorno): -Attraversano il Mediterraneo oppure sboccano nell Adriatico -Fanno scalo allisola di Circe (Mediterraneo) -Fanno scalo a Corcira (Corfù) e dopo in Libia -Fanno scalo a Creta e poi a Egina (Egeo) -Arrivano a Iolco

7 Quando torna in patria non riesce comunque a ottenere il regno. Medea, allora, si vendica convincendo le figlie di Pelia che uccidendolo lei lo avrebbe fatto tornare giovane con la magia, ma poi non mantiene la promessa. Il ritorno in patria

8 Gli anni a Corinto: la fine delleroe A Corinto, dopo alcuni anni di tranquillità lui ripudia Medea per sposare la figlia del re di Corinto: Glauce (o Creusa). Il re vuole Medea in esilio visti i suoi lamenti continui e pericolosi ma lei riesce a prendere del tempo per la sua vendetta. Finge di riappacificarsi con Giasone e dà alla sposa e al re dei doni nuziali avvelenati. Dopo uccide i figli privando luomo della discendenza, lui la maledice mentre lei si allontana su un carro trainato da serpenti alati mandato da suo nonno, il Sole; e fugge verso Atene. Lì sposa Egeo, il re, ed ha un figlio di nome Medo. Medea e Giasone, Girolamo Macchietti. Firenze

9 Medea vuole mandare Teseo contro il pericoloso toro bianco di Minosse. Lui torna vittorioso, lei gli dà una bevanda avvelenata. Quando Egeo lo riconosce, subito lo ferma. Il ragazzo insegue Medea ma lei gli sfugge avvolgendosi in una magica nube, poi si allontana da Atene e ritorna in Colchide con Medo. Lì Perse aveva ucciso Eete per avere il trono, poi imprigiona Medo credendolo l'erede di Eete, destinato ad ucciderlo. Medea dice a Perse di essere una sacerdotessa di Artemide giunta per allontanare la siccità con un rito che richiedeva la morte del ragazzo. Durante il rito Medea dà al figlio una spada con la quale uccide Perse, vendicando il nonno. Poi sale al trono. Sulla fine di Medea esiste un mito che dice che non morì mai, ma divenne immortale e regnò sui Campi Elisi, con Achille. Medea, dipinto di Anthony Frederick Augustus Sandys ( )

10 Medea Medea aveva poteri magici essendo nipote della maga Circe. Una versione poco conosciuta narra che Zeus si sarebbe innamorato di Medea, ma la donna temendo lira di Era, respinse quellamore. Era allora, per ricompensarla, le avrebbe promesso di rendere immortali i suoi figli. Medea Henri Klaamann

11 Giasone La fine della vita delleroe è controversa: alcuni pensano che morì per il dolore provocato dalla morte dei figli e altri che sia morto sotto la carena della nave Argo, mentre si stava riposando.

12 FINE Il mito spiega alluomo che qualsiasi azione ideata per far soffrire qualcuno ricadrà su di lui. Chi di spada ferisce, di spada perisce.

13 Fonti: Autore: Euripide (Medea) Apollonio Rodio (Argonauti) Siti Internet: Libro: G. Barberi Squarotti, G. Greco, V. Milesi Di testo in testo (epica) Atlas/ 2008


Scaricare ppt "MITO REALIZZATO DA MARTA CASAGRANDE Medea, Giasone e gli Argonauti."

Presentazioni simili


Annunci Google