La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 1 E.C.D.L. European Computer Driving Licence MODULO UNO MODULO UNO Concetti di base della tecnologia dellinformazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 1 E.C.D.L. European Computer Driving Licence MODULO UNO MODULO UNO Concetti di base della tecnologia dellinformazione."— Transcript della presentazione:

1 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 1 E.C.D.L. European Computer Driving Licence MODULO UNO MODULO UNO Concetti di base della tecnologia dellinformazione Concetti di base della tecnologia dellinformazione ( Syllabus 4.0 )

2 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 2 Concetti di base della Tecnologia dellinformazione INFORMATICA = INFORmazione + autoMATICA Information Technology ( I.T. ) Information Technology ( I.T. ) Disciplina nata dalla necessità di velocizzare le operazioni di calcolo matematico e per trattare e gestire le informazioni

3 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 3 TERMINOLOGIA DATO Rappresentazione codificata dellinformazione. COMPUTER Macchina concepita per lelaborazione automatica dei dati. HARDWARE Struttura fisica dellelaboratore. (tangibile) SOFTWARE Insieme delle istruzioni ( programmi ). (intangibile)

4 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 4 TIPI DI ELABORATORI SUPERCOMPUTERMAINFRAMEMINICOMPUTER PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK e NETBOOK PALMTOP

5 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 5 SUPERCOMPUTER MAINFRAME MINICOMPUTER Sono grandi sistemi di elaborazione capaci di gestire una notevole quantità di dati in pochissimo tempo. Su questi sistemi possono essere collegati moltissimi terminali. Sono usati da aziende di grandi dimensioni

6 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 6 PERSONAL COMPUTER Sono piccoli calcolatori utilizzabili da una persona per volta che attualmente consentono comunque lelaborazione di grandi mole di dati in tempi relativamente brevi.

7 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 7 NOTEBOOK e NETBOOK Sono Personal Computer portatili Il dispositivo di puntamento non è il mouse ma è costituito da una piastrina rettangolare sensibile al tatto chiamata TOUCHPAD

8 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 8 PDA Personal Digital Assistant PDA Personal Digital Assistant Sono i computer palmari Sono i computer palmari Computer di solito usati come agendine elettroniche dotati di schermi sensibili al puntamento tramite penne ottiche

9 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 9 NETWORK COMPUTER Computer specializzato per il collegamento ad altri computer.

10 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 10

11 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 11 MULTIMEDIALITA MULTIMEDIALE Capacità di utilizzare e combinare fra loro diversi canali mediali Tutti i computer moderni sono dotati di periferiche multimediali capaci di gestire e produrre suoni ed immagini ( CD ROM, DVD, Casse acustiche, scanner )

12 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 12 COMPONENTI DEL COMPUTER EsterniInterni Monitor Scheda madre TastieraProcessore MouseMemorie CaseSchede Stampante Scanner

13 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 13 MONITOR DISPOSITIVO FISICO DI OUTPUT Visualizza in dati immessi da tastiera e quelli prodotti da una elaborazione La grandezza dei monitor si misura in pollici ( un pollice corrisponde a due centimetri e 54 ). ( un pollice corrisponde a due centimetri e 54 ). Ogni singolo punto del monitor viene chiamato PIXEL il numero di pixel visualizzabili si esprime in pixel orizzontali x pixel verticali ( Ad esempio 640x480, 800x600, 1024X768 etc. )

14 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 14 TASTIERA TASTIERA DISPOSITIVO FISICO DI INPUT DISPOSITIVO FISICO DI INPUT ( QWERTY ) ( QWERTY ) ( E il principale dispositivo di immissione dati ) Si suddivide in tre parti : Si suddivide in tre parti : Tastiera Funzionale (sono le F1...) Tastiera Alfanumerica Tastierino Numerico

15 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 15 MOUSE DISPOSITIVO FISICO DI INPUT ( Dispositivo di puntamento ) Componente indispensabile che consente lutilizzo di tutti i programmi caratterizzati da una Interfaccia Grafica ( GUI ) GRAPHICAL USER INTERFACE

16 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 16

17 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 17 STAMPANTE DISPOSITIVO FISICO DI OUTPUT ( Consente la stampa dei dati elaborati ) Esistono vari tipi di stampante : A getto dinchiostro Ad aghi Laser

18 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 18 PLOTTER PLOTTER DISPOSITIVO FISICO DI OUTPUT DISPOSITIVO FISICO DI OUTPUT Consente stampa di grandi dimensioni Consente stampa di grandi dimensioni Si tratta di stampanti particolari, usate principalmente nei campi dellingegneria e dellarchitettura, ove si ha bisogno di eseguire stampe grafiche della lunghezza di parecchi metri. La testina di stampa è generalmente formata da uno o più pennini di diversi colori.

19 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 19 SCANNER SCANNER DISPOSITIVO FISICO DI INPUT DISPOSITIVO FISICO DI INPUT ( Consente lacquisizione di foto e disegni ) Con tale dispositivo è possibile acquisire foto e disegni in modo da rielaborarli con appositi programmi di grafica e di fotoritocco

20 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 20 OCR Riconoscimento ottico dei caratteri Optical Character Recognition: Il riconoscimento avviene mediante scanner dotati di opportuni software che leggono e comprendono il testo di una pagina e li trasforma in caratteri leggibili da editor di testo (Word per es.)

21 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 21 Unità centrale di elaborazione e CPU Lunità centrale è costituita da un contenitore detto case o cabinet che contiene le componenti indispensabili che contiene le componenti indispensabili per il funzionamento dellelaboratore. per il funzionamento dellelaboratore. Tutti gli strumenti fuori dal cabinet Tutti gli strumenti fuori dal cabinet (monitor, tastiera, ecc…) (monitor, tastiera, ecc…) si chiamano si chiamano periferiche periferiche

22 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 22 COMPONENTI DELLELABORATORE Si possono individuare tre grosse componenti : CPU ( Central Processing Unit ) Memoria Centrale Sistema di Input / Output Queste periferiche per comunicare tra loro usano cavi multipli chiamati BUS BUS

23 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 23 Central Processing Unit Central Processing Unit La CPU è un circuito che elabora i dati e le operazioni richieste dal programma in modo sequenziale E composta da due parti fondamentali: E composta da due parti fondamentali: Unità di controllo ( UC ) Unità di controllo ( UC ) Unità logico aritmetica ( ALU ) Unità logico aritmetica ( ALU )

24 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 24 Unità di controllo ( UC ) Interpreta e dirige la corretta esecuzione delle istruzioni Unità logico aritmetica ( ALU ) Esegue calcoli logico matematici Central Processing Unit

25 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 25 CLOCK Scandisce degli impulsi o battiti chiamati HERTZ che regolano il lavoro della CPU La velocità del computer si misura in Megahertz HERTZ = Numero di impulsi che il clock effettua in un secondo

26 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 26 C entral P rocessing U nit Unità di controllo UC Unità aritmetico-logica ALU UCUCALUALU clockclock HertzMips Le Unità di memoria di lavoro utilizzate dalla CPU nellelaborazione si chiamano REGISTRI

27 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 27 Multipli di unità di misura Kilo = 1024 X Kilo = 1024 X Mega = 1024 X 1024 X Mega = 1024 X 1024 X Giga = 1024 X 1024 X 1024 X Giga = 1024 X 1024 X 1024 X Tera = 1024 X 1024 X 1024 X 1024 Tera = 1024 X 1024 X 1024 X 1024 Kilo = circa 1000 Kilo = circa 1000 Mega = circa un milione Mega = circa un milione Giga = circa un miliardo Giga = circa un miliardo Tera = circa 1000 miliardi Tera = circa 1000 miliardi

28 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 28 MEMORIA CENTRALE E costituita da Memoria RAM Memoria ROM Memoria CACHE

29 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 29 MEMORIA RAM MEMORIA RAM Random Access Memory Memoria di lettura e scrittura che memorizza istruzione e dati Memoria molto veloce Memoria volatile Limitata Capacità

30 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 30 MEMORIA ROM MEMORIA ROM Read Only Memory Memoria di sola lettura Contiene il BIOS Memoria permanente Sono memorizzate in modo permanente le istruzioni che consentono lesecuzione delle operazioni necessarie allavvio del computer ( BOOTSTRAP )

31 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 31

32 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 32 MEMORIA CACHE MEMORIA CACHE Area di memoria usata per memorizzare i dati usati più di frequente Velocizza le operazioni di un computer

33 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 33 DISPOSITIVI DI MEMORIA Dispositivi capaci di immagazzinare e conservare i dati nel tempo MEMORIE DI MASSA

34 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 34 HARD DISK Dispositivo composto capace di conservare e immagazzinare grandi mole di dati Lunità di misura è il BYTE Dimensione Capacità di contenere dati e programmi Velocità di rotazione La quantità di dati che vengono trasferiti in un secondo

35 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 35 FLOPPY DISK FLOPPY DISK Dispositivo composto da un solo disco capace di conservare e immagazzinare piccole quantità di dati Ha una capacità di 1,44 Mb. Formattare un FD significa prepararlo Formattare un FD significa prepararlo a ricevere dati

36 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 36 MEMORIE DI MASSA MEMORIE DI MASSA CD-ROM Sono dispositivi di sola lettura capaci di contenere grandi quantità di dati (di solito nellordine dei 600 Mb.) La scrittura è consentita solo mediante masterizzatori DVD Sono dischi ottici di ultima generazione. Può contenere dati con una capacità fino a 25 volte superiore ai CD-ROM

37 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 37 MEMORIE DI MASSA MEMORIE DI MASSA Dischi Dati registrati su piste magnetiche o ottiche Accesso Random o Diretto Nastri Dati registrati su fettuccia che scorre per lettura o scrittura Accesso sequenziale

38 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 38 UNITÀ DI MISURA DELLA MEMORIA BIT BIT Unità minima di informazione Può assumere valore 0 oppure 1 BYTE = 8 BIT BYTE = 8 BIT KB Kilobyte = 1024 Byte ( circa 1000 byte ) MB Megabyte = 1024 Kilobyte ( circa un milione di byte ) GB Gigabyte = 1024 Megabyte ( circa un miliardo di byte ) TB Terabyte = 1024 Gigabyte ( circa 1000 miliardi di byte )

39 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 39 VELOCITA DI ELABORAZIONE INFLUISCE SULLA VELOCITA Velocità della CPU Dimensione della RAM INFLUISCE SUL RALLENTAMENTO Molte applicazioni attive

40 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 40 LE PORTE DI UN ELABORATORE SERIALE - COM Mouse, Modem Mouse, Modem PARALLELA - LPT Stampante StampanteUSB porta veloce a cui è possibile collegare più periferiche

41 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 41 TIPI DI SOFTWARE TIPI DI SOFTWARE Il software è linsieme dei programmi che un computer è in grado di svolgere. SOFTWARE DI SISTEMA SOFTWARE APPLICATIVO

42 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 42 SISTEMA OPERATIVO Consente di : Controllare dischi e periferiche Controllare dischi e periferiche Monitorare lo stato del sistema Monitorare lo stato del sistema Effettuare operazioni su file e cartelle Effettuare operazioni su file e cartelle E il software di sistema che gestisce file e cartelle e controlla il funzionamento del PC

43 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 43

44 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 44 INTERFACCIA GRAFICA ( GUI ) CARATTERE GRAFICA ( GUI ) CARATTERE

45 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 45 SISTEMI OPERATIVI SISTEMI OPERATIVI WindowsUnixLinuxOs2 Dos ( Interfaccia Testuale )

46 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 46 SOFTWARE APPLICATIVO SOFTWARE APPLICATIVO Insieme di programmi utilizzati dallutente per specifici compiti. Videoscrittura Word Foglio elettronico Excel Database Access Presentazioni Power Point Antivirus Norton Antivirus, NOD32, AVAST... Compressione Dati Winzip

47 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 47 SVILUPPO DEL SOFTWARE SVILUPPO DEL SOFTWAREAnalisiProgettazioneProgrammazioneImplementazioneTesting

48 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 48 RETE DI COMPUTER Dispositivo formato da due o più computer che condividono informazioni. In base alla loro estensione sono divise in due categorie: Reti Locali ( LAN Local Area Network ) Reti Metropolitane ( MAN Metropolitan Area Network ) Reti Geografiche ( WAN Wide Area Network )

49 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 49 CLIENT E SERVER SERVER Computer molto potente capace di svolgere molteplici funzioni e di immagazzinare molti dati. Ad esso spesso sono collegati dei nodi detti CLIENT CLIENT Sono dei nodi dai quali sono inviate richieste di risorse ad altri nodi detti SERVER

50 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 50 Reti Locali ( LAN Local Area Network ) Connessione di unità elaborative non distanti tra loro di solito poste nello stesso fabbricato e comunque non passante per il suolo pubblico Rete formata da CLIENT e SERVER

51 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 51

52 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 52 Reti Metropolitane ( MAN Metropolitan Area Network ) Sistema di computer che copre una zona mediamente ampia di solito a livello metropolitana. ( Rete telefoni cellulari )

53 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 53 Reti Geografiche ( Wan Wide Area Network ) Sistema di computer che copre una zona di diverse miglia. Di solito è a livello internazionale ( INTERNET )

54 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 54 LA TRASMISSIONE DEI DATI Esistono vari tipi di linee telefoniche: Linea analogica ( PSTN ) Velocità di trasmissione lenta. Linea digitale ( ISDN, ADSL ) Velocità di trasmissione elevata

55 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 55 LA TRASMISSIONE DEI DATI LINEA ANALOGICA ( PSTN ) ( PSTN ) (Public Switched Telephone Network) Velocità di trasmissione lenta. Unica linea di trasmissione Velocità max di trasmissione 56Kbps

56 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 56 LA TRASMISSIONE DEI DATI LINEA DIGITALE Tre canali di trasmissione ( 1 di controllo, 2 di trasmissione voce e dati ) ISDN Integrated Service Digital Network Velocità max 128Kbps ADSL Asymetric Digital Subscriber Line Velocità di ricezione dati 9 Mbps Velocità di Trasmissione dati 800 Kbps

57 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 57 LA TRASMISSIONE DEI DATI LA TRASMISSIONE DEI DATI La rete telefonica, di norma, consente di inviare segnali di tipo analogico i computer invece lavorano dati solo digitali Per comunicare attraverso la linea telefonica deve essere utilizzato un particolare dispositivo detto Modem Analogico

58 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 58 MODEM MODEM Consente a due calcolatori di comunicare MOD ulatore – DEM odulatore dati Modulazione = conversione dei dati da binario ad Modulazione = conversione dei dati da binario ad analogico analogico Demodulazione = conversione dei dati da analogico a binario binario

59 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 59 C ome collegarsi in rete Per collegarsi in rete sono sufficienti pochi elementi : Un computer Un modem (necessario solo per collegamenti attraverso linee analogiche) Una linea analogica oppure digitale Un abbonamento ad Internet Un programma per la navigazione e la gestione della posta

60 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 60 INTERNET E la grande rivoluzione nel mondo delle comunicazioni e della tecnologia che collega nel mondo Enti, Aziende e semplici utenti. Nasce negli anni 60 ( ARPANET )

61 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 61 World Wide Web I principali servizi offerti da INTERNET Collegamento a siti WEB Posta elettronica Motori di ricerca Chat Line e-commerce e-bankinge-learning

62 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 62 IMPORTANTE IMPORTANTE INTERNET Mezzo di comunicazione WWW Parte di Internet che contiene servizi attraverso Ipertesti e pagine multimediali

63 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 63 HTML Linguaggio di programmazione per creare pagine Web

64 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 64 INTRANET Rete privata aziendale Rete privata aziendale che usa la stessa tecnologia di Internet per collegare ad esempio una sede centrale con le sedi periferiche e fornisce gli stessi servizi come ad esempio la posta elettronica senza correre i rischi della rete globale ( attacchi di hacker )

65 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 65 EXTRANET Parte di Intranet che consente la comunicazione con utenti esterni. Grazie ad essa, ad esempio, un commerciante può accedere al database della fabbrica consultare larchivio del magazzino o concludere un ordine per conto di un cliente.

66 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 66 INTERNET INTERNET Tutti i computer possono condividere risorse grazie al protocollo di comunicazione Cioè linsieme di regole usato per il colloquio tra loro e la trasmissione di dati

67 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 67 PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE FTP Protocollo per il trasferimento di dati TCP Suddivide (alla spedizione) o ricompone (alla ricezione) i dati IP Fa viaggiare i dati lungo la rete ( indirizzo )

68 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 68 IL BROWSER Software che consente la navigazione in INTERNET L' UE, dopo una denuncia partita dai norvegesi del browser Opera (antitrust da marzo 2010), ha emanato una direttiva che obbliga Microsoft a far comparire sui propri sistemi (windows) un ballot screen...

69 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 69 LA POSTA ELETTRONICA Comunicazione asincrona Ad ogni utente viene fornita dal PROVIDER una personale casella di posta elettronica ( mail box ), dalla quale è possibile inviare/ricevere dei messaggi. Alla casella corrisponde un indirizzo, espresso in una formula di questo tipo:

70 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 70 PROVIDER ISP = Internet Service Provider ISP = Internet Service Provider ( Libero, Yahoo, Tiscali, Alice, etc. ) Azienda o organizzazione che fornisce un accesso in Internet attraverso un abbonamento ACCOUNT = ABBONAMENTO

71 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 71 PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SMTP Protocollo per la posta in uscita POP IMAP Protocollo per la posta in entrata

72 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 72 MOTORE DI RICERCA Programma che consente di eseguire una ricerca basata su parole chiave, usate come descrittori dellargomento. ( GOOGLE, VIRGILIO, YAHOO... )

73 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 73 NEWSGROUP Servizio di Internet, nel quale gli utenti si scambiano opinioni su temi specifici, mediante pubblicazione di messaggi su bacheche elettroniche.

74 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 74 COMPUTER E LAVORO OFFICE AUTOMATION OFFICE AUTOMATION

75 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 75 SOFTWARE AZIENDALI ( OFFICE AUTOMATION ) SOFTWARE AZIENDALI ( OFFICE AUTOMATION ) EDP Gestione magazzino contabilità CAD Produzione disegni geometrici CBT Autoistruzione attraverso la rete DBMS Base Dati

76 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 76 TELELAVORO TELELAVORO Forma di lavoro indipendente dall'ubicazione geografica dell'ufficio o dell'azienda che quindi può essere svolto anche a casa Vantaggi : flessibilità risparmio di tempo risparmio di tempo orario elastico orario elastico Svantaggi : mancanza di rapporti umani impossibilità di lavoro in gruppo impossibilità di lavoro in gruppo

77 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 77 COMPUTER ED ISTRUZIONE FAD FAD FORMAZIONE A DISTANZA FORMAZIONE A DISTANZA

78 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 78 Formazione A Distanza Possibilità di autoapprendimento basato sul computer attraverso sistemi informatici detti CBT Vantaggi risparmio di tempo orario elastico Svantaggi mancanza di rapporti diretti con compagni ed insegnanti impossibilità di lavoro in gruppo

79 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 79 COMPUTER NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI e-commerce home banking telemedicina

80 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 80 COMPUTER NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI SMARTCARD SMARTCARD Carta Intelligente dotata di cpu più una memoria Bancomat BancomatVantaggi Consente piccoli acquisti in rete o nei supermercati Svantaggi Può essere clonata

81 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 81 COMPUTER NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI e-commerce Acquisto on line di beni e servizi e-commerce Acquisto on line di beni e serviziVantaggi Possibilità di acquisto di beni e servizi da casa Possibilità di ordine in qualsiasi orario Confronto immediato dei prezzi con la concorrenza Svantaggi Poter vedere la merce solo attraverso immagini Assenza di contatto diretto tra venditore ed acquirente Talvolta modalità di pagamento poco sicure

82 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 82 ERGONOMIA Linsieme dei fattori che permettono di migliorare le condizioni del posto di lavoro.

83 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 83 Diritti dei lavoratori ( Legge 626 art. 54 ) Il lavoratore ha diritto ad una pausa dopo un certo numero di ore consecutive davanti al terminale La pausa è considerata La pausa è considerata parte integrante dellorario di lavoro parte integrante dellorario di lavoro

84 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 84 I rischi per la salute I rischi per la salute Un uso scorretto del monitor e più in generale dellelaboratore può provocare : Fatica visiva Fatica visiva ( lacrimazione, stanchezza ) Disturbi muscolo scheletrici ( polsi, braccia ) Stress Stress

85 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 85 Computer e salute Salvaguardia della vista : Non fissare per lungo tempo lo schermo Non fissare per lungo tempo lo schermo Posizionare lo schermo a cm. dagli occhi Posizionare lo schermo in modo che non riceva riflessi

86 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 86 Computer e salute Computer e salute Salvaguardia muscolare e scheletrica : Salvaguardia muscolare e scheletrica : Posizionare la tastiera in modo che le mani si trovino alla stessa altezza dei gomiti ( Evita problemi a gomiti e polsi ) Regolare lo schienale della sedia con un angolo che varia dai 90 ai 110 gradi ( Evita mal di schiena )

87 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 87 PRECAUZIONI PRECAUZIONI Evitare di sovraccaricare la linea, e quindi evitare l'uso di prese multiple. Usare Ciabatte Riciclare i fogli stampati e le cartucce dei toner Utilizzare monitor LCD ( a basso consumo ) Utilizzare documenti elettronici invece che su carta

88 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 88 SICUREZZA DEI DATI SICUREZZA DEI DATI Tecniche per accertarsi che i dati memorizzati in un computer non possano essere letti o intaccati da persone non autorizzate Crittografia Crittografia Password Password

89 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 89 SICUREZZA DEI DATI SICUREZZA DEI DATI Nome utente Nome della persona autorizzata Password segreta Parola segreta composta da almeno sei caratteri ( deve essere sostituita spesso e non essere scontata )

90 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 90 SICUREZZA DEI DATI SICUREZZA DEI DATI Per evitare che i dati, per qualche motivo, si perdano irrimediabilmente è necessario eseguire un back–up = copia dei dati E quindi necessario copiare dati su unità rimovibili ( Floppy – Cd Rom – Iomega zip )

91 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 91 Virus Programmi creati per danneggiare irrimediabilmente dati e programmi memorizzati nel computer ( la legge non punisce chi crea virus ma chi li diffonde ) Controllare Dischetti Allegati di posta elettronica Allegati di posta elettronica Programmi di dubbia provenienza. Programmi di dubbia provenienza.

92 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 92 Virus Come si diffondono: Attraverso allegati di posta elettronica Attraverso documenti ( Word, excel etc. ) Attraverso programmi pirata Attraverso il Web Attraverso Dischetti, CD, DVD Non possono diffondersi attraverso file di tipo testo

93 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 93 Virus Virus Come si evitano Installare programmi antivirus Non installare programmi di provenienza sospetta Non eseguire programmi arrivati per posta elettronica da mittenti sconosciuti Aggiornare regolarmente larchivio degli antivirus

94 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 94 Copyright Insieme di norme che regolano il diritto dautore ( D.L. 518 del ) ( D.L. 518 del )

95 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 95 Principali norme Acquistare sempre programmi originali Acquistare sempre programmi originali Pagare i diritti dutilizzo Pagare i diritti dutilizzo E vietato riprodurre programmi e sistemi operativi E vietato riprodurre programmi e sistemi operativi E reato anche regalare programmi pirata E reato anche regalare programmi pirata

96 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 96 LICENZA DUSO Acquistare un programma non vuol dire esserne proprietario ma licenziatario Il contratto stipulato al momento dellacquisto non è la vendita ma la licenza duso La licenza prevede una serie di condizioni duso che sintendono accettate al momento dellinstallazione del programma

97 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 97 NORME E reato duplicare manuali di software se non espressamente autorizzato dal titolare dei diritti E reato vendere computer con programmi pirata installati E reato duplicare e commercializzare sistemi operativi

98 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 98 NORME E possibile duplicare un programma solo per copie per motivi di sicurezza. La licenza duso di un programma si riferisce ad un unico computer Si commette reato di ricettazione accettare in regalo programmi pirata

99 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 99 Hacker Sono abili programmatori che mettono a frutto le loro capacità per commettere azioni illegali. Riescono ad entrare in banche dati e a forzare password danneggiando talvolta grandi sistemi informatici Recentemente il termine coniato per individuare pirati informatici è CRACKER

100 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 100 Programmi di pubblico dominio Esistono programmi che possono essere distribuiti gratuitamente SharewareFreeware

101 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 101 Programmi Shareware Lutente dopo aver provato il programma per un periodo limitato di tempo deve versare una somma per poterlo usare ancora. Ne è consentito luso e la distribuzione solo per un periodo limitato di tempo

102 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 102 Programmi Freeware Programmi gratuiti spesso frutto di esperti talvolta appassionati e disinteressati. Ne è consentito sempre luso e la distribuzione.

103 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 103 BUG DEL SOFTWARE BUG DEL SOFTWARE Letteralmente cimice nel software. E un difetto di programmazione sfuggito al programmatore.

104 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 104 PATCH DEL SOFTWARE PATCH DEL SOFTWARE Letteralmente toppa nel software. Programmi distribuiti gratuitamente dai produttori di software per correggere i bug

105 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 105 LA PRIVACY Il diritto alla riservatezza è tutelato dalla legge ( Legge n.675 del )

106 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 106 NORME CHE TUTELANO LA PRIVACY I dati devono sempre essere: Trattati in modo lecito e corretto ! Registrati per scopi determinati ed espliciti ! Pertinenti agli scopi per i quali sono stati raccolti ! Conservati per il tempo strettamente necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti !

107 Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 107 NORME CHE TUTELANO LA PRIVACY MISURE DI SICUREZZA Prevedere una parola chiave per laccesso ai dati. Individuare per iscritto i soggetti preposti alla loro custodia. Gli elaboratori devono essere protetti contro il rischio di intrusione.


Scaricare ppt "Corso E.C.D.L. a cura di Aldo Ferdani 1 E.C.D.L. European Computer Driving Licence MODULO UNO MODULO UNO Concetti di base della tecnologia dellinformazione."

Presentazioni simili


Annunci Google