La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Aspetti tecnici nella gestione remota dei telescopi Ciabattari Fabrizio, Donati Sauro, Mazzoni Emiliano, Petroni Giorgio, Rossi Mauro Gruppo Ricerche Astronomiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Aspetti tecnici nella gestione remota dei telescopi Ciabattari Fabrizio, Donati Sauro, Mazzoni Emiliano, Petroni Giorgio, Rossi Mauro Gruppo Ricerche Astronomiche."— Transcript della presentazione:

1 Aspetti tecnici nella gestione remota dei telescopi Ciabattari Fabrizio, Donati Sauro, Mazzoni Emiliano, Petroni Giorgio, Rossi Mauro Gruppo Ricerche Astronomiche – Borgo a Mozzano (Lucca)

2 Cune - Borgo a Mozzano (Lucca) Inaugurazione: Novembre Comune Borgo a Mozzano, Comunità Montana Media Valle del Serchio, GRA. Attività: divulgazione, didattica, progetti autonomi

3 Sala Conferenze

4 Il telescopio principale…. prima Specchio primario: vetro Pyrex, profilo parabolico, spessore = 100 mm f = 2310 mm, apertura = 500 mm, f/4.6 CCD SBIG ST6 375x242 pixel (dimensioni del chip 8.6x6.5mm) pixel da 23 m x 27 m scala, in fase di riduzione astrometrica, = 2.41''/pixel.

5 Il telescopio principale…. ora

6 Puntamento elettronico FS2 (40V) - Motori passo-passo SECM8, con riduttore epicicloidale 1:5 200 passi intero per giro: modalità micropasso (64 micropassi per passo intero) + corona dentata da 359 denti un micropasso corrisponde, sul piano focale, ad un angolo di soli 0.06'' - In fase di puntamento si ottiene una velocità di 240X che permette di coprire un angolo della volta celeste di 60º in un minuto. - Compatibilità con protocollo di comunicazione LX200 che assicura l'interfacciamento con software planetari, tra cui TheSky6

7 Camera FLI Proline 4710Mb focheggiatore elettronico PDF camera guida ST7 Proline 4710MB Rifrattore 120 mm f/12.5 ridotto a f/7.4

8 Interventi in osservatorio 1

9 Interventi in osservatorio 2

10 La scatola automazione National Control Devices IOADR810: dispositivo ibrido con otto reed relay 10 A e tre porte I/O analogico – digitale$230 Facilmente programmabile (Visual Basic)

11 La scheda IOADR810

12 Software per la gestione scheda IOADR810

13 Gestione remota: Software planetario e controllo telescopio: TheSky6 Astrometria automatica: CCDSoft Gestione Camere CCD, focheggiatore PDF: MaxIm DL Ammyy: pcAnywhere: Team Viewer: …http://www.teamviewer.com/it/index.aspx Gestione strumenti:

14 Sincronizzazione FS2 La sincronizzazione iniziale dellFS2 richiede il puntamento di una stella oppure … Si può sincronizzare lFS2 sulla posizione presunta nellistante dellaccensione, secondo la relazione H.A. = T.S. - A.R. Occorre salvare lH.A. del telescopio nel momento dello spegnimento e calcolare il T.S. dellistante dellaccensione successiva. La declinazione di parcheggio deve essere stabilita e mantenuta. Cat.exe

15 Rete interna Controlla realmente losservatorio, la camere CCD e lFS2 mediante cablaggi, le schede IOADR e quella di interfaccia. Si gestisce mediante il desktop remoto di Windows Si interfaccia con Internet e viene controllato in remoto attraverso Ammyy Admin Hub PC AnalisiPC Ripresa Access point

16 Osservatorio robotico Losservatorio può operare in modalità completamente automatica senza lassistenza di operatori in situ o in remoto. Tutte le attività sono realizzate da software opportunamente sviluppati in Visual Basic. Le procedure gestiscono: - losservatorio (apertura/chiusura tetto, monitor allarmi da cielo coperto, pioggia, presenze, assenza energia elettrica, limite orario, limite inattività); - il telescopio, le camere CCD ed il focheggiatore (puntamento telescopio, riprese digitali, salvataggio file, focheggiamento CCD FLI, autoguida con ST7); - la connessione Internet (upload su server dei file, ricezione comandi da remoto).

17 Fulminazioni!

18 FINE


Scaricare ppt "Aspetti tecnici nella gestione remota dei telescopi Ciabattari Fabrizio, Donati Sauro, Mazzoni Emiliano, Petroni Giorgio, Rossi Mauro Gruppo Ricerche Astronomiche."

Presentazioni simili


Annunci Google