La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

- Firenze Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale Istat, Ufficio territoriale per la Toscana e per lUmbria, sede per la Toscana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "- Firenze Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale Istat, Ufficio territoriale per la Toscana e per lUmbria, sede per la Toscana."— Transcript della presentazione:

1 - Firenze Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale Istat, Ufficio territoriale per la Toscana e per lUmbria, sede per la Toscana Sabina Giampaolo e Alessandra Rodolfi Il contributo della statistica alle misure del benessere di un Paese

2 04/10/ /10/ /09/2013 La centralità del Pil nella definizione del benessere di un Paese Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

3 Cosè il Pil? Il prodotto interno lordo ( PIL ) è il valore totale dei beni e servizi prodotti in un Paese da parte di operatori economici residenti e non residenti nel corso di un anno, e destinati al consumo dell'acquirente finale, agli investimenti privati e pubblici, alle esportazioni nette (Wikipedia) E una misura del benessere Oggettivo Economico Quantitativo Esiste una misura del Benessere oltre il PIL? Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

4 LIstituto Nazionale di Statistica (ISTAT) ha raccolto la sfida lanciata a livello nazionale e internazionale sul cosiddetto superamento del PIL, attraverso un confronto tra una pluralità di attori (Istat-CNEL, rappresentanti della società civile, istituzioni, centri di ricerca, mondo delle imprese, associazioni, ecc.), dando nascita ad un comitato di indirizzo sulla misura del progresso della società italiana Esiste una misura del benessere oltre il PIL? Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

5 1.Condivisione della definizione di Benessere (equo e sostenibile) 3. Identificazione degli indicatori (134) 2. Definizione dei domini (12) Il lavoro congiunto ha posto l'Italia all'avanguardia nel panorama internazionale in tema di sviluppo di nuovi indicatori sullo stato di salute di un Paese Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

6 Gli indicatori del BES aspirano a divenire una sorta di Costituzione statistica, un riferimento costante e condiviso dalla società italiana in grado di segnare la direzione del progresso che la medesima società vorrebbe realizzare [Rapporto Bes, 2013] Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

7 Le dimensioni individuate per la descrizione del BES Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana LAVORO E CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA 10 BENESSERE ECONOMICO 4 LAVORO E CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA 9 POLITICA E ISTITUZIONI 6 RELAZIONI SOCIALI 5 SALUTE 1 ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2 LAVORO E CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA 3 QUALITA DEI SERVIZI 12 RICERCA E INNOVAZIONE 11 BENESSERE SOGGETTIVO 8 SICUREZZA 7

8 Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale Le dimensioni individuate per la descrizione del BES

9 Per ogni dimensione è stato individuato un set di indicatori rappresentativo dei principali fenomeni che definiscono larea Indicatori prescelti Indicatori allo studio 2 Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

10 Lindicatore è lo strumento sintetico di descrizione e di misura di un fenomeno, frutto di elaborazioni di dati statistici Quindi un indicatore (es. tasso di mortalità) si distingue dai dati statistici grezzi (es. numero di morti) poiché è necessario sottoporre questi ultimi ad elaborazioni che li trasformano in indicatori Un brevissimo richiamo statistico: Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

11 Alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile

12 Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana LAVORO E CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA (alcuni indicatori, metodo di calcolo, fonte) 3 Tasso di occupazione anni: percentuale di occupati di anni sulla popolazione totale di anni. Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro Incidenza di occupati sovraistruiti: percentuale di occupati che possiedono un titolo di studio superiore a quello maggiormente posseduto per svolgere quella professione sul totale degli occupati. Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro Incidenza di occupati non regolari sul totale degli occupati: Percentuale di occupati che non rispettano la normativa vigente in materia lavoristica, fiscale e contributiva sul totale degli occupati. Fonte: Istat, Contabilità Nazionale Soddisfazione per il lavoro svolto: Media della soddisfazione per i seguenti aspetti del lavoro svolto (scala da 0 a 10): guadagno, numero di ore lavorate, tipo di orario, ambiente di lavoro stabilità, distanza casalavoro, interesse per il lavoro. Fonte: Istat, Indagine Famiglie e soggetti sociali

13 Tasso di occupazione (61,2% nel 2011) e di mancata partecipazione al lavoro (17,9%) tra i più critici di Europa Negli ultimi anni cresce la percentuale di lavoratori sovra istruiti: dal 15,4% del 2004 al 21,1% del 2010 I lavoratori sono soddisfatti del loro lavoro (punteggio di 7,3 in una scala da 0 a 10) specie del contenuto del lavoro (il 62,9% degli occupati da un punteggio tra 8 e 10) Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana Toscana e Italia LAVORO E CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA (alcune considerazioni) 3

14 Gli indicatori contenuti nel primo rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (BES). Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

15 Alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana

16 SICUREZZA (alcuni indicatori, metodo di calcolo, fonte) 7 Tasso di furti in abitazione: Numero di furti in abitazione sul totale delle famiglie per Fonte: Elaborazione Istat su dati delle denunce alle Forze dellordine (Ministero dellInterno) e dati dellindagine sulla Sicurezza dei cittadini (Istat) Percezione di sicurezza camminando al buio da soli: Percentuale di persone di 14 anni e più che si sentono sicure camminando al buio da sole nella zona in cui vivono sul totale delle persone di 14 anni e più. Fonte: Istat, Indagine sulla Sicurezza dei cittadini

17 A partire dagli inizi degli anni 90 la criminalità ha fatto registrare una generale diminuzione sia per i reati contro il patrimonio che per gli omicidi Furti in abitazione: dopo la diminuzione consistente registrata fino ai primi anni Duemila (da 341 nel 1992 a 296 nel 2002 ogni abitanti), dal 2006 emerge una tendenza alla crescita, ma anche una forte variabilità nel tempo Dal 2002 al 2009 il senso dinsicurezza è aumentato per tutte le classi di età e in modo più accentuato per le donne rispetto agli uomini: la quota di persone che si sentono molto o abbastanza sicure è diminuita dal 64,6% del 2002 al 59,6% del 2009 Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana Toscana e Italia SICUREZZA (alcune considerazioni) 7

18 Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale Alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile

19 Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana AMBIENTE (alcuni indicatori, metodo di calcolo, fonte) 10 Aree terrestri protette: Percentuale dellestensione delle aree protette terrestri sulla superficie territoriale totale. Fonte: Ministero dellAmbiente e della tutela del territorio Energia da fonti rinnovabili: Percentuale di consumi di energia elettrica coperti da fonti rinnovabili sul totale dei consumi interni lordi. Fonte: Terna Emissione di CO2 e altro gas clima alteranti: CO2 equivalente per abitante in tonnellate. Fonte: Istat, Conti di tipo Namea

20 Segnali contraddittori rispetto alla qualità del suolo e del territorio: aumenta la disponibilità di verde urbano e aumentano le aree protette il dissesto idrogeologico rappresenta ancora un grave rischio: sono attualmente 57 i siti di interesse nazionale da bonificare Aumenta il numero di giorni in cui nelle maggiori città italiane si è superato il livello di PM 10 : 54,4 giorni nel 2011; 44,6 giorni nel 2010 Aumentano i consumi di energia da fonti rinnovabili (15,5% nel 2004; 22,2% nel 2010) Diminuiscono le emissioni antropiche di gas climalteranti (10 tonnellate di CO2- equivalente per abitante nel ; 8 tonnellate nel 2009) Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana AMBIENTE (alcune considerazioni) 10 Toscana e Italia

21 Le Fonti della statistica ufficiale a supporto degli indicatori del BES Statistiche da indagine Statistiche da fonti amministrative organizzate Statistiche derivate o rielaborazioni Studio progettuale Sistema informativo statistico Il Programma Statistico Nazionale Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana

22 Il Programma Statistico Nazionale Gli indicatori di benessere in Italia e in Toscana

23 Lavori compresi nel Programma Statistico Nazionale per aree di interesse relative a: - Territorio e ambiente - Popolazione e società - Sistema economico - Amministrazione pubblica e istituzioni private 6,1% 48,1% 38,7% 7,1% Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

24 - Firenze Il Portale on-line del BES. Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale

25

26 Grafico Serie storica Esportazione dati (.xls;.csv) Tendina Funzioni base

27 Check up Benchmarking Report Tendina Funzioni di analisi Gap Toscana.pdf


Scaricare ppt "- Firenze Il benessere secondo gli indicatori della statistica ufficiale Istat, Ufficio territoriale per la Toscana e per lUmbria, sede per la Toscana."

Presentazioni simili


Annunci Google