La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CERA UNA VOLTA … Presentazione realizzata da Maria Giuseppina Catalini corso L6 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CERA UNA VOLTA … Presentazione realizzata da Maria Giuseppina Catalini corso L6 1."— Transcript della presentazione:

1 CERA UNA VOLTA … Presentazione realizzata da Maria Giuseppina Catalini corso L6 1

2 Hansel e Gretel 2

3 INTRODUZIONE Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni Vi piace viaggiare con la fantasia? Volete conoscere luoghi incantati, personaggi fantastici ed eroi coraggiosi? Seguite il percorso e troverete tante fiabe di tutti i tempi e provenienti da diversi paesi del mondo BUON VIAGGIO! 3

4 COME SONO FATTE LE FIABE? Quali sono i loro ingredienti? Qual è la loro struttura? Come vanno a finire? Per rispondere a queste domande lavorerete in gruppi cooperativi formati da tre. Al termine del percorso conoscerete la ricetta per costruire tante fiabe Gli ingredienti: protagonista antagonista mandante eroe aiuto elemento magico ambiente tempo La struttura: la situazione iniziale rottura dellequilibrio iniziale sviluppo della vicenda... gli ostacoli e le prove del protagonista soluzione /Conclusione Le indicazioni più dettagliate le troverete nella pagina Procedimento. Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione ConclusioniCOMPITO 4

5 PROCEDIMENTO Per eseguire il compito dovete eseguire il percorso utilizzando i Link e le risorse. Allinterno di ciascun gruppo scegliete una fiaba ed analizzatela dividendovi i compiti: 1° Compito Individuate i riferimenti di tempo e di luogo, i personaggi principali e il loro ruolo. Scaricate la SCHEDA Per eseguire l attivitàSCHEDA 2° Compito Individuate nella fiaba la situazione iniziale, la rottura dellequilibrio, lo sviluppo delle vicende e la conclusione. Scaricate la SCHEDA per eseguire l attivitàSCHEDA 3° Compito Dopo aver esaminato le principali FUNZIONI individuate da PROPP, dividete la fiaba in sequenze e collegatele alle rispettive funzioni. Scaricate la SCHEDA per eseguire l attivitàSCHEDA Nel gruppo Socializzate il vostro lavoro, discutete sui lavori che ciascuno di voi ha realizzato ed eventualmente, se necessario, correggete ed integrate. Scaricate la SCHEDA per eseguire l attivitàSCHEDA INTERGRUPPO Presentate agli altri gruppi il vostro lavoro e osservate quello degli altri. Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni 5

6 Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni 6 FIABE Ancora fiabe su FIABE DEI FRATELLI GRIMMFIABE DEI FRATELLI GRIMM

7 LINK E RISORSE 7 Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni La Fiaba Elementi della fiaba Personaggi Fiaba Hansel e Gretel LuoghiTempo Struttura Schema Fiaba Hansel e Gretel Funzioni di Propp Funzioni Fiaba Hansel e Gretel Fiabe

8 I PERSONAGGI PROTAGONISTA personaggio principale, di solito dotato di grandi doti morali, a volte un po sfortunato; egli agisce per raggiungere uno scopo positivo. ANTAGONISTA personaggio solitamente cattivo, il quale cerca di ostacolare il protagonista. AIUTANTE chi aiuta l'eroe a portare a termine la missione Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni MANDANTTE chi spinge l'eroe a partire per la sua missione DONATORE chi dà all'eroe un dono magico ELEMENTO MAGICO un oggetto magico che aiuta il protagonista a risolvere i suoi guai. 8

9 HANSEL E GRETEL: I PERSONAGGI La madre: Antagonista e Mandante Il padre: Mandante Anatra: Aiutante La vecchia: Antagonista Hansel e Gretel : Eroi/protagonisti Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni Anatra: Aiuto ( fiaba originale) 9

10 I LUOGHI I luoghi dove si svolgono le fiabe sono imprecisati e vaghi: una casetta, un palazzo, un castello, un bosco, un villaggio, un lago. Di solito il protagonista si allontana da casa e vive la sua avventura in luoghi che non vengono mai descritti con molta precisione, spesso sono irreali e fantastici. Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni 10

11 IL TEMPO Come sapete, le fiabe iniziano con la formula Cera una volta …, Tanto tempo fa …, Un giorno … Le vicende narrate nelle fiabe avvengono in un tempo lontano ed indefinito. Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni 11

12 STRUTTURA DELLA FIABA Le fiabe hanno tutte una struttura molto simile. Di solito il protagonista si muove da una situazione negativa ad una positiva, dopo avere superato numerose prove. Osservate lo schema Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni Si presentano i personaggi più importanti. Si presenta il luogo in cui si svolge la vicenda. Si introduce la situazione che determina la storia Situazione iniziale Un fatto imprevisto, un incantesimo, o un personaggio malvagio ostacolano lazione del protagonista. Complicazione Il protagonista entra in azione Azione dellantagonista Azione delleroe Salvataggio del protagonista Svolgimento Lieto fine: nozze Conclusione 12

13 Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni FUNZIONICARATTERISTICHE AllontanamentoUn personaggio della fiaba si allontana da casa per un particolare motivo (guerra, affari, punizione, ecc.). Divieto/OrdineAlleroe viene proibito di fare qualcosa, imposto un divieto. InfrazioneLeroe trasgredisce il divieto che gli era stato imposto. TranelloLantagonista cerca di ingannare leroe DanneggiamentoL'antagonista arreca un danno oppure viene a mancare una cosa o una persona Partenza delleroeIl protagonista parte per compiere una missione Intervento dellaiutantePrima di ricevere aiuto leroe viene messo alla prova Reazione delleroeL'eroe supera la prova Conseguimento del mezzo magico L'eroe incontra un personaggio magico che gli fornisce un mezzo fatato, utile per superare le difficoltà Lotta eroe-antagonistaL'eroe e l'antagonista si battono in uno scontro diretto VittoriaL'eroe sconfigge l'antagonista Rimozione del dannoViene posto rimedio al danno iniziale e si risolve la mancanza Punizione antagonistaLantagonista viene punito Lieto fineLeroe ottiene la ricompensa finale, che solitamente consiste nella possibilità di sposare la donna che ama, o di salire al trono 13

14 HANSEL E GRETEL Equilibrio Iniziale Hansel e Gretel erano due fratelli che vivevano in una casa in mezzo al bosco Rottura dellequilibrio Iniziale I due bambini furono abbandonati nel bosco Sviluppo Hansel e Gretel vengono abbandonati nel bosco per lo scarseggiare del cibo. Hansel e Gretel ritornarono a casa seguendo i ciottoli che Hansel aveva seminato lungo la strada Hansel e Gretel furono riportati nel bosco una seconda volta Hansel e Gretel non ritrovano la strada di casa …. Ristabilimento dellequilibrio Gretel spinge la vecchia nel forno, liberò Hansel e ben presto tornano a casa Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni 14

15 LE FUNZIONI Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni FUNZIONI Allontanamento Hansel e Gretel vengono abbandonati nel bosco. Divieto I bambini non possono più tornare a casa. La mamma chiude la porta a chiave per non farli uscire. Tranello I genitori lasciano Hansel e Gretel nel bosco dicendo loro che sarebbero tornati. La strega costruisce una casa dolce per attirare i ragazzi. La strega inganna Gretel dicendole di accendere il fuoco. Ordine La strega ordina a Gretel di fare dei lavori. Reazione delleroe Gretel salva Hansel. Vittoria Gretel e Hansel sconfiggono la strega. Lieto fine Hansel e Gretel ritornano a casa. 15

16 VALUTAZIONE Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni Punti 1Punti 2Punti 3Punti 4 COOPERAZIONE CON I COMPAGNI Non ho mai lavorato con gli altri Ho lavorato raramente con gli altri Ho lavorato abbastanza con gli altri Ho lavorato sempre con gli altri DISPONIBILITA ALLA DISCUSSIONE Ho considerato solo il mio punto di vista Ho considerato anche il punto di vista dei miei compagni Ho considerato tutti i punti di vista Ho apprezzato punti di vista diversi dal mio PARTECIPAZIONE ATTIVA ALLA DISCUSSIONE Ho preferito non dare il mio parere Ho dato il mio parere a volte Ho dato spesso il mio parere Ho dato sempre il mio parere RESPONSABILITA NEI CONFRONTI DEL LAVORO Ho preferito che altri facessero la maggior parte del lavoro Ho avuto bisogno di essere sollecitato per partecipare al lavoro Ho eseguito il lavoro e raramente ho avuto bisogno di sollecitazioni Ho eseguito sempre il lavoro senza bisogno di sollecitazioni Autovalutazione del gruppo 16

17 CONCLUSIONI Leggendo ed analizzando le fiabe avete scoperto la ricetta. Ora potete cominciare a scrivere! Clicca sullimmagine per iniziare Top Introduzione Compito Procedimento Link e risorse Valutazione Conclusioni 17


Scaricare ppt "CERA UNA VOLTA … Presentazione realizzata da Maria Giuseppina Catalini corso L6 1."

Presentazioni simili


Annunci Google