La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO PIERO GOBETTI IL CURRICOLO VERTICALE CONTINUITÀ NELLA SINERGIA E NELLA CORRESPONSABILITÀ CALTAGIRONE, 16 GENNAIO 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO PIERO GOBETTI IL CURRICOLO VERTICALE CONTINUITÀ NELLA SINERGIA E NELLA CORRESPONSABILITÀ CALTAGIRONE, 16 GENNAIO 2012."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO COMPRENSIVO PIERO GOBETTI IL CURRICOLO VERTICALE CONTINUITÀ NELLA SINERGIA E NELLA CORRESPONSABILITÀ CALTAGIRONE, 16 GENNAIO 2012

2 Curricoli longitudinali Trasversali Disciplinari

3 Chiarezza delle mete Conoscenza della realtà specifica Convergenza funzionale indispensabile Differenziazione razionale Flessibilità scientificamente fondata Valutazione ed autovalutazione mirate e prospettiche

4 Indispensabili Intenzionalità Significatività

5 Tenere in considerazione Disciplinarità Sovradisciplinarità Interdisciplinarità

6 PROGETTUALITÀ LONGITUDINALE POF DOCUMENTI TRASVERSALI DOCUMENTI DISCIPLINARI

7 PECULIARITÀ DALL AGGANCIO ALLA DIFFERENZIAZIONE

8 IN BASE Alla gradualità interna ed esterna

9 Curricolo disciplinare Epistemologia Didattica disciplinare

10 Legge n. 53/03 Decreto legislativo n. 59/04 Pecup Indicazioni nazionali (scuola dellinfanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado) Decreto 31 luglio 2007 Indicazioni per il curricolo Cultura, Scuola, Persona Organizzazione del curricolo (scuola dellinfanzia e scuola del primo ciclo)

11 PECUP OSA OF OG UDA PSP Finalità Traguardi per lo sviluppo delle competenze Obiettivi di apprendimento Curricolo

12 Struttura del curricolo verticale disciplinare Analisi della situazione iniziale Competenze Contenuti Attività Strategie metodologiche Attrezzature-sussidi-materiali Tempi Personale Alunni Spazi Verifica e valutazione

13 SCELTA TRA PERCORSI DIDATTICI UdA MODULI U.D.

14 ABILITÀCONOSCENZE COMPETENZE

15 Risultati dell'apprendimento descrizione di ciò che un discente conosce, capisce ed è in grado di realizzare al termine di un processo d'apprendimento i risultati sono definiti in termini di conoscenze, abilità e competenze

16 conoscenze risultato dell'assimilazione di informazioni attraverso l'apprendimento le conoscenze sono un insieme di fatti, principi, teorie e pratiche relative ad un settore di lavoro o di studio nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche

17 abilità indicano le capacità di applicare conoscenze e di utilizzare know-how per portare a termine compiti e risolvere problemi nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le abilità sono descritte come cognitive (comprendenti l'uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) o pratiche (comprendenti l'abilità manuale e l'uso di metodi, materiali, strumenti)

18 competenze comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le competenze sono descritte in termini di responsabilità e autonomia

19 ESEMPLIFICAZIONI

20 Finalità Identità livello scolastico obiettivi generali

21 OBIETTIVI/COMPETENZE TRASVERSALI/VALORI Comunicare (ricezione- produzione) … Leggere... Comprendere … Osservare... Analizzare … Sintetizzare … Applicare … Realizzare … Progettare … Riflettere... Orientarsi... Scegliere… Formulare ipotesi... Verificare ipotesi... Rielaborare personalmente... Risolvere problemi... Vagliare criticamente… Porsi problemi... Valutare …

22 Organizzare il lavoro personale Eseguire puntualmente le consegne Eseguire ordinatamente il lavoro Seguire criteri logici nella realizzazione del lavoro Partecipare costruttivamente ai lavori di gruppo Coordinare i lavori di gruppo Strutturare i lavori di gruppo

23 OBIETTIVI/COMPETENZE TRASVERSALI/VALORI Lavorare insieme Rispettare il prossimo, le leggi, lambiente Interiorizzare i valori Vivere secondo valori Costruirsi un progetto di vita Curare la dimensione spirituale

24 Competenze disciplinari Epistemologia Didattica disciplinare Valenza Valoriale Educativa Scientifica

25 CONTENUTI Indispensabili Accessori Di approfondi- mento Scelta Organizzazione VALENZA Valoriale Educativa Scientifica In funzione della maturazione globale della persona

26 CONTENUTI I contenuti possono essere: uguali diversamente strutturati semplificati potenziati Ciclicità

27 Attività Scelta Organizzazione

28 STRATEGIE METODOLOGICHE valorizzazione del vissuto comunicazione educativo-didattica equilibrata utilizzazione didattica dei linguaggi (eclettismo funzionale) gradualità passaggio dallattivo, alliconico al simbolico per arrivare ad un apprendimento significativo

29 METODOLOGIE PARTECIPATIVE Lezione partecipata Lezione a spirale Gruppi di lavoro Lavori di gruppo Lavoro a coppie Attività tutoriale Metodologia della ricerca Didattica laboratoriale Metodo maieutico Metodo euristico Metodo induttivo Metodo deduttivo Soluzione di problemi Porre problemi

30 Evitare assolutamente glottocentrismo monofunzionalismo

31 INDISPENSABILITÀ Valutazione educativa Patto di corresponsabilità

32 Coerenza Coerenza Coesione Coesione Scientificità Scientificità Specificità Specificità Originalità Originalità Spendibilità Spendibilità

33 PROGETTAZIONE VERTICALE (SCHEDA DI SINTESI) Indicazioni generali Indicazioni generali Conoscenza della realtà generale e specifica Conoscenza della realtà generale e specifica Conoscenza delle scienze fonti Conoscenza delle scienze fonti Competenze pedagogico - didattiche e disciplinari (con particolare valenza della dimensione epistemologica) Competenze pedagogico - didattiche e disciplinari (con particolare valenza della dimensione epistemologica) Conoscenza della normativa di riferimento e degli altri livelli scolastici Conoscenza della normativa di riferimento e degli altri livelli scolastici Letteratura del settore Letteratura del settore Esperienza pregressa, valorizzazione delle buone prassi Esperienza pregressa, valorizzazione delle buone prassi

34 La sinergia longitudinale, nel rispetto delle fasi evolutive e delle specificità disciplinari e didattiche, garantisce una maturazione integrale della persona in un coretto continuum storico-educativo


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO PIERO GOBETTI IL CURRICOLO VERTICALE CONTINUITÀ NELLA SINERGIA E NELLA CORRESPONSABILITÀ CALTAGIRONE, 16 GENNAIO 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google