La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S. RAVIDA PERCORSI SPERIMENTALI ISTRUZIONE – FORMAZIONE PROFESSIONALE 21 NOVEMBRE 2008 SALA ETNA – LE CIMINIERE CATANIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S. RAVIDA PERCORSI SPERIMENTALI ISTRUZIONE – FORMAZIONE PROFESSIONALE 21 NOVEMBRE 2008 SALA ETNA – LE CIMINIERE CATANIA."— Transcript della presentazione:

1 S. RAVIDA PERCORSI SPERIMENTALI ISTRUZIONE – FORMAZIONE PROFESSIONALE 21 NOVEMBRE 2008 SALA ETNA – LE CIMINIERE CATANIA

2 S. RAVIDA NEL SISTEMA ISTRUZIONE SONO IN ATTO DA PARTE DEL GOVERNO AZIONI ATTUATIVE DEL PIANO PROGRAMMATICO DEGLI INTERVENTI RIVOLTI ALLA RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ISTRUZIONE IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 133 DEL 6 AGOSTO 2008 (Finanziaria estiva). AREE DI INTERVENTO : REVISIONE ORDINAMENTI SCOLASTICI RIORGANIZZAZIONE RETE SCOLASTICA COMPRESO EDA E CORSI SERALI RAZIONALE ED EFFICACE UTILIZZO DELLE RISORSE UMANE NELLA SCUOLA IN ITALIA LA PRIMA RAZIONALIZZAZIONE RISALE AL 1861 – REGNO DITALIA SEGUITA DALLA COSTITUZIONE NEL 1943

3 S. RAVIDA IL SISTEMA ISTRUZIONE : SCUOLA DINFANZIA PRIMO CICLO - PRIMARIA - SECONDARIA DI PRIMO GRADO SECONDO CICLO - LICEI - ISTITUTI TECNICI - ISTITUTI TECNICI PROFESSIONALI - FP REGIONALE - APPRENDISTATO - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO FORMAZIONE SUPERIORE - UNIVERSITA - IFTS ISTITUZIONI INTERESSATE AI PERCORSI TRIENNALI ISTRUZIONE-FP

4 S. RAVIDA LE PRIME INDICAZIONI SUI PERCORSI TRIENNALI SI TROVANO NELLA LEGGE 53 DEL 28 MARZO 2003 E NELLA FINANZIARIA 2007 OBBLIGO SCOLASTICO : INTERESSA I GIOVANI DA ANNI CHE NON POSSONO ESSERE ASSUNTI COME LAVORATORI E DEVONO ISCRIVERSI IN : SECONDO CICLO O SECONDARIA DI PRIMO GRADO SE RIPETENTI PERCORSI TRIENNALI ISTRUZIONE – FP O FP - ISTRUZIONE OBBLIGO FORMATIVO : INTERESSA I GIOVANI DI ETA ANNI CHE SONO OBBLIGATI A : FREQUENTARE NEL SECONDO CICLO FREQUENTARE UN CORSO CHE RILASCIA QUALIFICHE PROFESSIONALI TRIENNALI LAVORARE MA CON SOLO CONTRATTO DI APPRENDISTATO CHE PREVEDE LA FREQUENZA DI 240 ORE DI FORMAZIONE IN DUE ANNI.

5 S. RAVIDA I CONTROLLI SONO REGOLATI DAL DLGS 76 DEL 15 APRILE 2005 I SOGGETTI DEPUTATI SONO : TUTORE DEL MINORE (SOGGETTO A CUI VENGONO INDIRIZZATE LE SANZIONI) SINDACO DEL COMUNE DI RESIDENZA (SANZIONA IL TUTORE E NEI CASI GRAVI COINVOLGE IL TRIBUNALE MINORI – MENTRE PER I GIOVANI DI 16 ANNI CON OBBLIGO ASSOLTO COMUNICA I NOMINATIVI AL CPI) DIRIGENTE SCOLASTICO (CONTROLLA LOBBLIGO – VERIFICA LEVASIONE PER I <16 ANNI COMUNICA AL SINDACO E ALLUSP, SOLO DOPO CHE CON QUALSIASI AZIONE, COMPRESI I SERVIZI SOCIALI NON RIESCE A PORTARE A SCUOLA IL MINORE) RESPONSABILE DEL CPI (PRENDE IN CARICO GLI ALUNNI DI 16 ANNI CHE HANNO ASSOLTO LOBBLIGO SCOLASTICO MA NON QUELLO FORMATIVO <18 ORIENTANDOLI VERSO LA FP O NELLAPPRENDISTATO) RESPONSABILE DELLENTE DI FP (OPERA COME IL DS PER GLI ALUNNI IN FP) RESPONSABILE E I TUTOR AZIENDALI (OPERANO COME IL DS PER GLI APPRENDISTI)

6 S. RAVIDA PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE – FP IL 19 GIUGNO 2003 CON UN ACCORDO TRA MIUR-MLPS-REGIONI-AUTONOMIE LOCALI, ASPETTANDO I DECRETI LEGISLATIVI DELLA 53/2003 E LA RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ISTRUZIONE, SI DA LA POSSIBILITA ALLE FAMIGLIE, SIN DALLA.S , DI POTERE USUFRUIRE DI UNA OFFERTA FORMATIVA SPERIMENTALE DI ISTRUZIONE – FP. OBIETTIVI : SODDISFARE LE ESIGENZE DEI GIOVANI E DELLE LORO FAMIGLIE EFFETTUARE AZIONI DI PREVENZIONE, CONTRASTO E RECUPERO DELLE EVASIONI SCOLASTICHE E DEGLI ABBANDONI LA SICILIA RECEPISCE LACCORDO IL 18 SETTEMBRE 2003 CON UN SUO ACCORDO TRA ASS.TO PUBBLICA ISTRUZIONE, ASS.TO LAVORO, REGIONE CHE PREVEDE PERCORSI : A: ISTRUZIONE – FP, B: FP – ISTRUZIONE, C: LARSA, D: SCUOLA LAVORO, E: FORMAZIONE COMUNE DEI DOCENTI DELLA FP E DELLISTRUZIONE.

7 S. RAVIDA SOLO LO SCORSO GENNAIO 2007 SI PROCEDE OPERATIVAMENTE PER MEZZO DELLACCORDO TRA PRESIDENDE REGIONE SICILIA, DIRIGENTE USR, DIRIGENTE ASS.TO FP, DIRIGENTE ASS.TO PUBBLICA ISTRUZIONE : VENGONO RECEPITI E DETTAGLIATI TUTTI I 5 PERCORSI A,B,C,D,E. LAVVISO DELLE ATTIVITA E PUBBLICATO NELLA GURS 28 DEL 22 GIUGNO 2007 PREVEDENDO LA SEGUENTE TEMPISTICA : GLI STUDENTI SI ISCRIVONO AI PERCORSI ENTRO IL 6 LUGLIO 2007 (2 SETTIMANE) GLI ISTITUTI SUPERIORI STIPULANO INTESE CON LA FP E PRESENTANO I PROGETTI ENTRO IL 22 LUGLIO 2007 (TRENTA GIORNI) IN REALTA I TEMPI SONO MIGLIORATI DURANTI I LAVORI SLITTANDO LE DUE DATE DI UNA SETTIMANA (16 E 31 LUGLIO). LE GRADUATORIE DEI PROGETTI AMMESSI SONO PUBBLICATI A OTTOBRE 2007.

8 S. RAVIDA PROGETTI AMMESSI A CATANIA : DDG 994/X DEL 19 OTTOBRE 2007 : ITI ARCHIMEDE L.S. BOGGIO LERA ITI CANNIZZARO IIS MANGANO IPSAR WOJTYLA IL BANDO PER IL C.A.S. E STATO PUBBLICATO IL 19 MARZO 2008 CON LA SEGUENTE TEMPISTICA : GLI ALLIEVI SI ISCRIVONO ENTRO GENNAIO (PRIMA DEL BANDO) I PROGETTI SI PRESENTANO ENTRO IL 15 MAGGIO PROGETTI AMMESSI A CATANIA : DDG 856/X DEL 2 SETTEMBRE 2008 : IIS MANGANO – ITI MARCONI – ITI CANNIZZARO E STATO COMUNICATO CHE IL NUCLEO TECNICO DI VALUTAZIONE HA ADOTTATO IL CRITERIO DI AMMETTERE MASSIMO 4 PROGETTI PER SCUOLA CON IL VINCOLO DELLA APPROVAZIONE DI 1 PROGETTO OGNI 2 AMMESSI.

9 S. RAVIDA SINTESI DEI PERCORSI INTEGRATI ISTRUZIONE – FP La linea A è indicata per gli alunni che studiano nel sistema Istruzione con programmi curricolari tradizionali ridotti del 20%. I genitori e per essi gli alunni che con lungimirante visione hanno compreso lopportunità offerta, hanno la possibilità, di acquisire una preparazione più vicina al mondo del lavoro in quanto, sin dal primo anno, studiano materie di indirizzo professionali. Questi alunni e per essi le famiglie, al terzo anno oltre ad assolvere lobbligo scolastico e acquisire una borsa formativa (500,00 Euro) possono scegliere se continuare sino al diploma o avviarsi al lavoro. (La forza dei progetti A nasce solo da una attenta progettazione inserendo attività formative a consolidamento delle attività curricolari) La linea B è indicata per gli alunni che generalmente non frequentano i percorsi istituzionali tradizionali o, se frequentano, non riescono nelle attività teoriche-pratiche. Con capillari interventi di coinvolgimento delle famiglie si riesce ad effettuare la passerella verso i partner del professionale, dove si svolgono attività per acquisire competenze prevalentemente pratiche.

10 S. RAVIDA Indicazioni per migliorare il processo : La Circ. 6 del , percorsi linea A triennali emanata congiuntamente dallAssessorato e dallUSR della Pubblica istruzione - Sicilia prevede a pag. 3 che I progetti verranno presi in considerazione solo se gli iscritti sono, di regola, almeno 22. Si constata che nei percorsi paralleli B che si svolgono nella formazione professionale gli iscritti sono di norma 15 e i corsi sono validi come formazione e senza diminuzioni finanziarie nella rendicontazione sino alla metà + 1 degli allievi (8 allievi) *, vi è inoltre la possibilità, in qualsiasi momento di ricostituire le classi di 15 allievi, previo esame dei nuovi candidati e conseguente comunicazione al CPI territorialmente interessato. Perché non vi sono analoghe indicazioni per i percorsi linea A ? La maggior parte delle famiglie decidono l'iscrizione dei loro figli ai percorsi A o B, con corsi già avviati. Come già avviene nella linea B, perché non vi sono indicazioni anche nei percorsi linea A, entro il 20% del monte ore cioè almeno sino a Dicembre, con attività professionale svolta minore di un terzo? Continua …. * tale limite è stato variato due giorni fa con il min. di 10 allievi

11 S. RAVIDA Indicazioni per migliorare il processo : Le normative di riferimento dei percorsi sono : Conferenza Stato Regioni del che mira alla formazione dei cittadini per relazionarsi correttamente nel e fuori dal lavoro. Conferenza Stato Regioni del che mira allacquisizione delle competenze sul lavoro. Come comportarsi per gli lallievi iscritti nei percorsi A che seppur valutati ottimamente dai docenti della formazione professionale e anche, come cittadini, da parte dei Consigli di classe tradizionali, ma con carenze sulle materie curricolari di base, in contesti territoriali dove mancano percorsi linea B continuativi dellesperienza? In mancanza di indicazioni i Consigli di classe bocciano, interrompendo di fatto il percorso linea A. Non sarebbe più indicato interrompere, per questi alunni, il percorso avviato, al terzo anno, dopo acquisizione della qualifica ?

12 S. RAVIDA RIFLESSIONE FINALE : NOI POSSIAMO SOLO IMPEGNARCI GIORNALMENTE AD EDUCARE I GIOVANI E FORNIRE LORO VERE COMPETENZE TALI DA ESSERE IMMEDIATAMENTE SPENDIBILI SUL LAVORO, AD ALTRI E DEMANDATA LA SEMPLIFICAZIONE DELLE NORMATIVE PER POTER NOI DOCENTI OPERARE IN SERENITA. Salvatore Ravidà


Scaricare ppt "S. RAVIDA PERCORSI SPERIMENTALI ISTRUZIONE – FORMAZIONE PROFESSIONALE 21 NOVEMBRE 2008 SALA ETNA – LE CIMINIERE CATANIA."

Presentazioni simili


Annunci Google