La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Certificazione di prodotto: Marcatura CE, Marchio di qualità, Certificato con sorveglianza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Certificazione di prodotto: Marcatura CE, Marchio di qualità, Certificato con sorveglianza."— Transcript della presentazione:

1 1 Certificazione di prodotto: Marcatura CE, Marchio di qualità, Certificato con sorveglianza.

2 2 Di cosa stiamo parlando?:Autocertificazione Certificazione di parte terza Direttive:Obiettivi Nuovo approccio Quali direttive applicare Come ottenere la certificazione Libera circolazione Enti di normazione: Cosa sono Come ottenere la certificazione Norme: Cosa sono Come riconoscerle PROGRAMMA

3 3 Per certificazione di prodotto si intende: Dimostrare che esso risponda a dei requisiti particolari in termini di - Prestazioni di funzionamento - Sicurezza DI COSA STIAMO PARLANDO

4 4 Per esempio nel caso di un auto: Sicurezza Prestazioni DI COSA STIAMO PARLANDO

5 5 La conformità alle norme può essere dimostrata mediante: Autocertificazione: il costruttore dichiara il soddisfacimento dei requisiti richiesti Certificazione di parte terza: un ente esterno certifica la corrispondenza del prodotto DI COSA STIAMO PARLANDO

6 6 Sì, ma quando luna e quando laltra? Autocertificazione Certificazione di parte terza DI COSA STIAMO PARLANDO

7 7 Autocertificazione Certificazione di parte terza OBBLIGATORIANORMALMENTE NON OBBLIGATORIA DERIVA DALLE DIRETTIVE EUROPEE DERIVA DA ESIGENZE DI MERCATO DI COSA STIAMO PARLANDO

8 8 Sono linsieme di disposizioni che gli stati membri sono obbligati a recepire nel loro ordinamento giuridico, abrogando le corrispondenti leggi nazionali, in quanto le Direttive hanno carattere sovranazionale UNIONE EUROPEA EFTA NUOVI PAESI UE LE DIRETTIVE EUROPEE

9 9 Armonizzare le legislazioni dei paesi membri per permettere la libera circolazione di merci e servizi allinterno della AEE OBIETTIVI DELLE DIRETTIVE CE Per conseguire tali obiettivi vengono indicati: -requisiti essenziali -norme tecniche

10 10 Requisiti essenziali Norme tecniche prescrizioni di carattere generale, con particolare riguardo alla sicurezza, che però non pregiudichino levoluzione tecnica fanno riferimento per lo più alle norme armonizzate emanate dal CENELEC Marcatura CE OBIETTIVI DELLE DIRETTIVE CE

11 11 Vengono introdotti solo i requisiti fondamentali di sicurezza Obbligatori ? COME Norme armonizzate PRESUNZIONE DI CONFORMITA Altre norme/specifiche DIRETTIVE CE: NUOVO APPROCCIO

12 12 DIRETTIVA EMC 89\336 DIRETTIVE CE APPLICABILI DIRETTIVA BASSA TENSIONE Prodotti con tensione >50 V Prodotti sensibili ai problemi di compatibilità elettromagnetica (elettronici) DIRETTIVA RTTE 89\106 Prodotti che usano onde radio (es. RF)

13 13 PER OTTEMPERARE LA DIRETTIVA? Seguire le prescrizioni richieste dalla norma armonizzata Effettuare le prove previste dalla norma armonizzata Redigere la dichiarazione di conformità Raccogliere il file tecnico Disegni di progettazione e di fabbricazione Schemi elettrici Certificati di prova Libretti distruzione Calcoli Controlli interni di fabbrica/certificato qualità Marcare il prodotto

14 14 Il costruttore dichiara che il proprio prodotto è conforme alla relativa norma armonizzata e pertanto soddisfa i requisiti fondamentali di sicurezza delle direttive applicabili DICHIARAZIONE CE

15 15 A questo punto il prodotto può circolare liberamente allinterno del mercato unico Europeo senza nessun ulteriore vincolo LIBERA CIRCOLAZIONE DEI PRODOTTI

16 16 Sono enti indipendenti che si occupano di valutare la conformità dei prodotti a norme: Nazionali Internazionali Capitolati tecnici ENTI DI CERTIFICAZIONE

17 17 PER OTTENERE IL MARCHIO? Mandare richiesta allente Effettuare le prove previste dalla norma nazionale Emettere il certificato di conformità (DAT) Certificazione Follow Up Effettuare i prelievi annuali da magazzino Effettuare i prelievi annuali dal mercato

18 18 Per certificazione di prodotto si intende: Dimostrare che esso risponda a dei requisiti particolari in termini di: - Prestazioni di funzionamento - Sicurezza DI COSA STIAMO PARLANDO

19 19 NAZIONALE DEFINIZIONE DI NORMA TECNICA I marchi vengono rilasciati sulla base di una norma E se non esiste? Prodotto particolarmente innovativo Vincoli nazionali Norma in preparazione

20 20 CERTIFICATO CON SORVEGLIANZA DEFINIZIONE DI NORMA TECNICA E possibile in tal caso accedere al Stesso livello di sicurezza nelle prove di tipo Stesse prove di controllo sulla produzione Unica differenza: basato su un capitolato tecnico e non su una norma Iter di certificazione molto più complesso

21 21 livelli di qualità sicurezza dimensioni terminologia simboli unità di misura prove e metodi di prova DEFINIZIONE DI NORMA TECNICA Per norma tecnica si intende un documento che definisce le caratteristiche di un prodotto:

22 22 Ogni stato ha un proprio istituto che emette i certificati in accordo alle proprie norme nazionali: norme CEI IMQ q norme NF UTE - LCIE norme DIN VDE norme ASE SEV MARCHI DI QUALITA

23 23 Tra i vari enti esiste un accordo di mutuo riconoscimento che permette di ottenere lestensione del certificato senza ripetere le prove MARCHI DI QUALITA

24 24 livelli di qualità sicurezza dimensioni terminologia simboli unità di misura prove e metodi di prova DEFINIZIONE DI NORMA TECNICA Per norma tecnica si intende un documento che definisce le caratteristiche di un prodotto :

25 25 assicurare il corretto funzionamento di apparecchiature ed impianti ai fini dellutilizzo per cui sono previsti OBIETTTIVI DELLE NORME garantire la sicurezza di chi opera su macchine ed impianti elettrici come installatore o utilizzatore

26 26 CEI SETTORE ELETTRICO/ELETTRONICO IEC CENELEC UNI ISO CEN ALTRI SETTORI GLI ENTI NORMATORI

27 27 CEI EN E UNA NORMA CEI E UNA NORMA CENELEC NUMERO PROGRESSIVO CEI COMITATO TECNICO NUMERO DI RIFERIMENTO INTERNAZIONALE SISTEMA DI DESIGNAZIONE DELLE NORME

28 28 CEI EN OBBLIGATORIAMENTE IDENTICA IEC EN PUO ESSERE DIVERSA CEI 17-13= SISTEMA DI DESIGNAZIONE DELLE NORME

29 29 LEGGE 46/90 La legge 46/90 prevede che gli impianti siano realizzati a regola darte DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELLIMPIANTO La legge 46/90 prevede che i componenti siano realizzati a regola darte NON OBBLIGATORIA OBBLIGATORIA

30 30 Legge 186/68: 1) Ogni componente dellimpianto deve essere costruito a regola darte 2) I prodotti costruiti in accordo alla norme CEI sono considerati a regola darte NON SONO OBBLIGATORIE LEGGE 186/68

31 31 Legge 186/68 Norma CEI=Regola dellarte Direttiva Norma armonizzata=Conformità requisiti fondamentali di sicurezza Non sono obbligatorie LEGGE VS DIRETTIVA


Scaricare ppt "1 Certificazione di prodotto: Marcatura CE, Marchio di qualità, Certificato con sorveglianza."

Presentazioni simili


Annunci Google