La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Settore Tecnico A.I.A.. Surrey Testo attualeNuovo testo La pubblicità collocata sul terreno deve essere posta ad almeno un metro dalle linee perimetrali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Settore Tecnico A.I.A.. Surrey Testo attualeNuovo testo La pubblicità collocata sul terreno deve essere posta ad almeno un metro dalle linee perimetrali."— Transcript della presentazione:

1 Settore Tecnico A.I.A.

2

3 Surrey

4 Testo attualeNuovo testo La pubblicità collocata sul terreno deve essere posta ad almeno un metro dalle linee perimetrali del terreno di gioco. La pubblicità verticale dovrà essere collocata almeno: a un metro dalle linee laterali del terreno di gioco a una distanza dalla linea di porta pari alla profondità della rete della porta, e a un metro dalla rete della porta. La pubblicità commerciale deve essere posta ad almeno un metro dalle linee perimetrali del terreno di gioco. Regola 1 - Il terreno di gioco - Edizione 2011 pag. 13 Interpretazione delle Regole del Gioco e linee guida per arbitri Pubblicità commerciale

5 Nel raggio di un metro intorno alla rete della porta non deve esserci alcuna pubblicità verticale, al fine di consentire agli ufficiali di gara di avere una visuale della porta libera e non ostruita. La proposta viene approvata accordando una certa discrezionalità per alcuni stadi in cui potrebbe risultare impossibile disporre di una distanza di un metro dietro alla porta senza sottoporre lo stadio a importanti interventi di adeguamento. Motivo Regola 1 - Il terreno di gioco - Edizione 2011 pag. 13 Interpretazione delle Regole del Gioco e linee guida per arbitri - Pubblicità commerciale

6 Se allinizio della gara un calciatore di riserva entra sul terreno di gioco al posto di un titolare designato e larbitro non viene informato di questo cambia- mento: larbitro consente al calciatore di ri- serva di proseguire la gara non viene adottata alcuna sanzione disciplinare nei confronti del calciatore di riserva. il numero di sostituzioni consentite alla squadra del calciatore di riserva non viene diminuito larbitro riporta laccaduto alle autorità competenti nel proprio rap- porto di gara Testo attuale Nuovo testo Regola 3 - Il numero dei calciatori - Edizione 2011 pag. 29 e 30

7 Non è raro che un cambiamento di status, venga effettuato, prima dellinizio della gara, tra un calciatore di riserva e un calciatore titolare dopo la presentazione degli elenchi e lidentificazione dei calciatori, senza che larbitro venga avvisato. Ciò si verifica solitamente in seguito ad un infortunio subito da un calciatore durante la fase di riscaldamento. Appare scontato che se larbitro rileva questo cambiamento di status nel corso del 1° tempo, si debba considerare tale evento come accaduto prima dellinizio della gara. Motivo Regola 3 - Il numero dei calciatori - Edizione 2011 pag. 29 e 30

8 Domanda. Un calciatore di riserva, gioca dallinizio della gara al posto di un compagno, senza che larbitro ne sia informato, subisce una scorrettezza da parte di un avversario. Quale decisione dovrà assumere larbitro? Risposta Larbitro interrompe il gioco e ammonisce il calciatore di riserva, invitandolo ad uscire dal terreno di gioco. Il calciatore titolare indebitamente rimpiazzato potrà entrare sul terreno di gioco. Larbitro assume la sanzione disciplinare nei confronti del calciatore che ha commesso la scorrettezza. Il gioco riprenderà con un calcio di punizione indiretto contro la squadra del calciatore di riserva, nel punto in cui si trovava il pallone quando il gioco è stato interrotto.* Guida pratica AIA - D/R n°11 pag. 39 Regola 3 - Il numero dei calciatori - Edizione 2011 pag. 29 e 30 Alla luce della modifica apportata alla Regola 3, la D/R n.11 pagina 39 della guida pratica AIA, si ritiene abrogata

9 Nuovo testo Calzettoni - Nel caso in cui venisse applicato al loro esterno del nastro adesivo o materiale simile, esso dovrà essere dello stesso colore di quella parte dei calzettoni su cui viene applicato. Calzettoni Motivo Un numero crescente di calciatori utilizza una quantità eccessiva di nastro adesivo sulla parte esterna dei calzettoni. Tale materiale può avere una varietà di colori e può modificare completamente laspetto dei calzettoni. Questo può creare confusione, in particolare per gli Assistenti Arbitrali, i quali potrebbero avere bisogno di osservare i calzettoni al fine di stabilire quale calciatore abbia toccato per ultimo il pallone prima che questo esca dalle linee perimetrali. Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Testo attuale

10 Non consentito Consentito Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43

11 Nuovo testo Infrazioni e sanzioni La rimessa da parte dellarbitro deve essere ripetuta se: (…..) omissis Se il pallone entra in porta: se il pallone rimesso in gioco dallarbitro viene calciato direttamente nella porta avversaria, deve essere accordato un calcio di rinvio se il pallone rimesso in gioco dallarbitro viene calciato direttamente nella propria porta, deve essere accordato un calcio dangolo alla squadra avversaria Infrazioni e sanzioni La rimessa da parte dellarbitro deve essere ripetuta se: ( … ) Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Regola 8 - Linizio e la ripresa del gioco - Edizione 2011 pag. 96 Testo attuale

12 Motivo Si sono verificate diverse occasioni in cui una rete è stata segnata in seguito ad una rimessa da parte dellarbitro senza contesa. Ciò ha messo una notevole pressione sullarbitro che era tenuto, nella fattispecie, a convalidare la rete. Veniva talvolta a verificarsi una strana situazione in cui la squadra che aveva segnato, per permettere di riequilibrare il risultato, consentiva agli avversari di realizzare una rete senza alcuna opposizione dal successivo calcio dinizio fino alla realizzazione della rete compensativa. Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Regola 8 - Linizio e la ripresa del gioco - Edizione 2011 pag. 96

13 Nuovo testo Sanzioni disciplinari Un calciatore che tocca volontaria- mente il pallone con la mano deve essere ammonito per comportamento antisportivo se ad esempio: tocca il pallone volontariamente con la mano per impedire ad un avversario di entrarne in possesso Sanzioni disciplinari Un calciatore che tocca volontaria- mente il pallone con la mano deve essere ammonito per comportamento antisportivo se ad esempio: tocca il pallone volontariamente e platealmente con la mano per impedire ad un avversario di entrarne in pos- sesso. Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Regola 12 - Falli e scorrettezze - Edizione 2011 pag. 126 Interpretazione delle regole del Gioco e linee guida per arbitri Testo attuale

14 Motivo E più importante punire la conseguenza derivante dal fallo di mano piuttosto che la platealità dellepisodio. Infatti, un tocco di mano potrebbe risultare non appariscente, ma comunque molto rilevante. Inoltre, è difficile definire che cosa si intende per platealmente e, di conseguenza, avere uninterpretazione uniforme, soprattutto da parte di arbitri provenienti da paesi o continenti diversi, con esperienze molto diverse. Eliminando la parola platealmente si rende più semplice linterpretazione, fermo restando che se il tocco di mano ha impedito allavversario di entrare in possesso del pallone il calciatore deve essere ammonito Regola 4 - Lequipaggiamento dei calciatori - Edizione 2011 pag. 43 Regola 12 - Falli e scorrettezze - Edizione 2011 pag. 126 Interpretazione delle regole del Gioco e linee guida per arbitri

15 ALTRE DECISIONI DELLI.F.A.B.

16 LIFAB si è riunita a Zurigo presso la sede della FIFA, il 5 luglio 2012, per una riunione straordinaria presieduta dal Presidente della FIFA Joseph S. Blatter. Gli emendamenti alle Regole del Gioco approvati nel corso di questa riunione e le varie istruzioni e direttive impartite sono riportate di seguito: Ulteriori emendamenti dalle Regole del Gioco FIFA 2012 Tecnologia sulla linea di porta (GLT – Goal Line Tecnology) Esperimento degli Arbitri addizionali (AAR-Additional Assistant Referee) Regola 4 – Lequipaggiamento dei calciatori ("velo copricapo") Regola 3 – Il numero dei calciatori

17 1. Arbitri Addizionali darea Si osserva che il feedback definitivo sullesperimento relativo agli Arbitri Addizionali darea è stato formulato il 31 maggio 2012, a cui ha fatto seguito lanalisi della fase finale di UEFA EURO 2012, per poi concludersi con una presentazione in occasione della riunione speciale dellIFAB tenutasi il 5 luglio 2012

18 Esperimento degli Arbitri Addizionali darea (AAR) Decisioni in linea di principio I membri allunanimità hanno approvato, con effetto immediato, luso degli AAR su base non obbligatoria e per singole Competizioni. Le Federazioni che desiderano utilizzare gli AAR seguiranno il «Protocollo degli Arbitri Addizionali dArea» Tale protocollo è soggetto a modifiche e sarà discusso di nuovo durante il «Business Meeting» dellIFAB ad ottobre 2012 Ulteriori emendamenti dalle Regole del Gioco FIFA 2012

19 Esperimento degli Arbitri Addizionali darea (AAR) Protocollo (sintesi) Due Arbitri Addizionali dArea assisteranno lArbitro nel dirigere la gara in conformità alle Regole del Gioco, in particolar modo allinterno dellarea di rigore o quando hanno una miglior visuale rispetto allArbitro. Fra i compiti, quello di comunicare allarbitro (che dovrà sempre assumere la decisione finale) se la rete è stata segnata oppure no. Per svolgere il loro ruolo, gli AAR, che saranno scelti fra arbitri effettivi del massimo livello possibile, useranno un sistema di comunicazione radio (auricolari) e, per riserva, il segnale elettronico «beep» dellasta della bandierina, evitando ogni segnalazione manuale. Ulteriori emendamenti dalle Regole del Gioco FIFA 2012

20 Esperimento degli Arbitri Addizionali darea (AAR) Posizione Gli AAR si posizioneranno dietro le linee di porta, a destra di ciascuna porta. Potranno muoversi lungo la linea di porta, senza mai entrare sul terreno di gioco. Ulteriori emendamenti dalle Regole del Gioco FIFA 2012

21 2. Tecnologia sulla linea di porta I membri hanno approvato la raccomandazione di consentire a due società, Hawk-Eye e GoalRef/Fraunhofer di procedere alla fase 2 di collaudo

22 Tecnologia sulla linea di porta (GLT - Goal Line Tecnology) Decisioni in linea di principio I membri allunanimità hanno approvato, con effetto immediato, luso della GLT su base non obbligatoria e per singole Competizioni. Saranno sperimentati due sistemi diversi (GoalRef e Hawk-Eye) che dovranno rispondere al Programma di qualità FIFA Lintroduzione della tecnologia è esclusiva soltanto per la linea di porta. Lindicazione della segnatura di una rete sarà comunicata, entro un secondo, soltanto agli Ufficiali di gara a mezzo di un orologio speciale. Larbitro dovrà verificare, prima dellinizio della gara, il funzionamento delle apparecchiature attraverso dei test specifici. Il mancato funzionamento originerà soltanto una segnalazione agli organi competenti. Ulteriori emendamenti dalle Regole del Gioco FIFA 2012

23 3. Task Force FIFA Football 2014 Regola 4 : Lequipaggiamento dei calciatori – Edizione 2011 pagina 46 Testo attuale Nuovo testo Altro equipaggiamento (…) Luso di sistemi di radio comunica- zione tra calciatori e/o staff tecnico non è consentito Altro equipaggiamento (…) Luso di sistemi di comunicazione elettronica tra calciatori e/o staff tecnico non è consentito Motivo Lattuale formulazione sistemi di comunicazione radio non teneva conto dei progressi tecnologici

24 4. Spray evanescente La FIFA ha illustrato ai membri i risultati dellesperimento condotto sullo spray evanescente durante la Copa Amèrica 2011 della CONMEBOL. E stato comunicato che, a seguito dellapprovazione concessa alla CONMEBOL da parte dellIFAB in data 5 marzo 2011 relativamente alluso sperimentale dello spray evanescente per segnare i 9,15 metri, in occasione della Copa América 2011 e di altre competizioni, a ottobre del 2011 la FIFA e lIFAB hanno ricevuto un rapporto dettagliato, in cui venivano evidenziati i risultati conseguiti

25 4. Spray evanescente OBIETTIVI PRINCIPALI 1.Attuazione efficace delle regole in vigore rendendo rispettata inequivocabilmente la distanza di 9,15 metri tra la barriera ed il pallone. 2.Minore perdita di tempo dovuta alla maggiore chiarezza sulla posizione e sulla distanza da misurare. Inoltre, luso dello spray evanescente, aumenta il tempo di gioco, in quanto la formazione della squadra difendente è più rapida 3. Lo spray evanescente è uno strumento nuovo destinato a ricoprire un ruolo fondamentale sul piano del fair play, evitando così confronti tra calciatori ed ufficiali di gara in occasione dei calci di punizione.

26 4. Spray evanescente OBIETTIVI PRINCIPALI 4.Grazie a un prezzo di mercato contenuto, lo spray evanescente può essere acquistato da tutte le leghe professionistiche e dilettantistiche. I membri si sono espressi favorevolmente sulluso dello spray in questione, lasciando a ciascuna Federazione affiliata la decisione di adottarlo o meno

27 Anno XX – n. 5 - Giugno 1986

28 5. Regola 4 – Lequipaggiamento dei calciatori I membri, in data 5 luglio, hanno approvato il principio di indossare un «velo copricapo», previa analisi della Commissione Medica FIFA per accertarne la sicurezza.

29 6.Regolamento per la Coppa del Mondo FIFA 2014 in Brasile Competizione preliminare Viene spiegato che il Regolamento della Coppa del Mondo 2014 in Brasile prevede: Nellelenco di gara possono essere inseriti 23 calciatori (11 titolari e 12 riserve). I primi 11 calciatori in lista devono iniziare la gara, mentre i restanti 12 saranno calciatori di riserva designati (regolamento, pagina 23) Tuttavia, le Regole del Gioco (Regola 3), consentono soltanto un massimo di sette calciatori di riserva (Regole del Gioco, pagina 17). Pertanto, la FIFA ha richiesto il permesso, con validità retroattiva di mantenere queste regole nella loro forma attuale e di consentire un massimo di 12 nominativi di riserva designati.

30 Le Regole del Gioco (Regola 3 – pag.29 dovranno pertanto essere modificate nel seguente modo: Testo attualeNuovo testo Competizioni Ufficiali In tutte le gare disputate in competizioni ufficiali sotto legida della FIFA, delle Confederazioni o delle Federazioni Nazionali, è consentita la sostituzioni di non più di tre calciatori. Il regolamento della competizione deve precisare il numero dei calciatori di riserva che è possibile inserire negli elenchi ufficiali di gara, da un minimo di tre ad un massimo di sette. Competizioni Ufficiali In tutte le gare disputate in competizioni ufficiali sotto legida della FIFA, delle Confederazioni o delle Federazioni Nazionali, è consentita la sostituzioni di non più di tre calciatori. Il regolamento della competizione deve precisare il numero dei calciatori di riserva che è possibile inserire negli elenchi ufficiali di gara, da un minimo di tre ad un massimo di dodici.

31 La FIFA ha spiegato che il Regolamento non rende obbligatoria la disponibilità di 12 calciatori di riserva. Gli allenatori hanno inoltre il vantaggio di lavorare con tutto il gruppo di calciatori per le gare che vengono disputate in date ravvicinate, come ad esempio durante un fine settimana e a metà della settimana successiva. In questo modo è possibile risolvere eventuali problemi legati a infortuni o decisioni tecniche dopo la prima gara. Le squadre hanno inoltre il vantaggio di poter disporre di un terzo portiere per far fronte ad eventuali infortuni dellultimo minuto prima della gara. Infine, i calciatori più giovani hanno il grande vantaggio e privilegio di condividere lo spogliatoio e la panchina con i compagni più esperti e il relativo loro contesto professionale, fattore rilevante ai fini dello sviluppo. La proposta è stata approvata e viene precisato che il nuovo regolamento è entrato già in vigore per la competizione preliminare della Coppa del Mondo FIFA 2014 in Brasile.

32 ENTRATA IN VIGORE Le decisioni dell Assemblea Generale Annuale del Board tenutasi questanno in merito alle modifiche delle Regole di Gioco sono da ritenersi vincolanti per le Confederazioni e le Federazioni affiliate a far data dal 1° luglio Gli emendamenti discussi il 5 luglio sono entrati immediatamente in vigore

33 DECISIONI UFFICIALI F.I.G.C.. Regolamento del Giuoco del Calcio – Regola 1 – TERRENI DI GIOCO Nuovo testo 2) Per lattività organizzata dai Comitati Regionali e dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano: TERRENI DI GIOCO Campionati di Eccellenza e Promozione: misure minime m. 100 x 60. E ammessa una tolleranza non superiore al 4% sia per la larghezza sia per la lunghezza delle misure regolamentari 2) Per lattività organizzata dai Comitati Regionali: TERRENI DI GIOCO Campionati di Eccellenza e Promozione: misure minime m. 100 x 60. Testo precedente

34 DECISIONI UFFICIALI F.I.G.C.. Regolamento del Giuoco del Calcio – Regola 1 – TERRENI DI GIOCO Nuovo testo Campionato di 1° e 2° categoria, Campionato Regionale Juniores, «Under 18» misure minime: 100 x 50 E ammessa una tolleranza non superiore al 4%, sia per la larghezza che per la lunghezza delle misure regolamentari Campionato di 1° e 2° categoria, Campionato Regionale Juniores, «Under 18» misure minime: 100 x 50 E ammessa una tolleranza non superiore al 2%, sia per la larghezza che per la lunghezza delle misure regolamentari Testo precedente

35 DECISIONI UFFICIALI F.I.G.C.. Regolamento del Giuoco del Calcio – Regola 1 – TERRENI DI GIOCO Nuovo testo Campionato di 3° categoria, 3° categoria- «under 21», Provinciale Juniores-«under 18», 3° categoria-«under 18» e Attività Amatori misure minime: 90 x 45 E ammessa una tolleranza non superiore al 4%, sia per la larghezza che per la lunghezza delle misure regolamentari Campionato di 3° categoria, 3° categoria- «under 21», Provinciale Juniores-«under 18», 3° categoria-«under 18» e Attività Amatori misure minime: 90 x 45 E ammessa una tolleranza non superiore al 4%, sia per la larghezza che per la lunghezza delle misure regolamentari Testo precedente

36 Lega Nazionale Dilettanti FAC-SIMILE DELLE TESSERE RILASCIATE AI DIRIGENTI In alcuni Comitati Regionali o Comitati Provinciali Autonomi (CPA) i Dirigenti di Società saranno in possesso di una tessera Federale personalizzata con foto da utilizzare al posto della «Tessera Impersonale». Negli altri Comitati si utilizzeranno le modalità fin ad oggi osservate

37 Lega Nazionale Dilettanti FAC-SIMILE DELLE TESSERE PROVVISORIE

38 Settore Tecnico A.I.A. Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Settore Tecnico A.I.A.. Surrey Testo attualeNuovo testo La pubblicità collocata sul terreno deve essere posta ad almeno un metro dalle linee perimetrali."

Presentazioni simili


Annunci Google