La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione della Scuola di Maria. Piano di questa Presentazione I- La Scuola di Maria II- Il posto dell'insegnamento della Mistica nel Magistero ordinario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione della Scuola di Maria. Piano di questa Presentazione I- La Scuola di Maria II- Il posto dell'insegnamento della Mistica nel Magistero ordinario."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione della Scuola di Maria

2 Piano di questa Presentazione I- La Scuola di Maria II- Il posto dell'insegnamento della Mistica nel Magistero ordinario della Chiesa. III- La relazione tra i 4 cardini del Magistero IV- Perché Scuola di Maria?

3 I- La Scuola di Maria

4 La "Scuola di Maria è nata negli anni 90 come un Insegnamento (Formazione) sistematico e pratico sulla Vita Spirituale dato da Jean Khoury sia a religiosi e monache (a partire del 92) sia a laici (a partire del 98).

5 L'insegnamento della Scuola di Maria ha come contenuto la Dottrina Mistica della Chiesa.

6 La Scuola di Maria si dedica essenzialmente alla scoperta e all'approfondimento del "Corpus Dottrinale comune ai Dottori mistici, specialmente: - santa Teresa dAvila ( ) - san Giovanni della Croce ( ) - santa Teresina ( )

7 Lo scopo della Scuola di Maria è di promuovere per tutti la Vita spirituale profonda fino alla sua pienezza nella Chiesa e nel Mondo.

8 Questo Insegnamento ha principalmente la forma di un Corso di 3 livelli, offerto a tutti: I- Iniziazione alla Relazione personale con Cristo II- Purificazione profonda III- Trasformazione apostolica. Il Corso ne spiega praticamente le tappe e i mezzi di crescita.

9 Questo Insegnamento è stato proposto in vari paesi: Francia, Egitto, Libano, Inghilterra, Italia (dal 2004)

10 I mezzi essenziali per spargere questa Dottrina sono: - la ricerca, - lo studio e l'approfondimento - l'insegnamento. Si dà ovviamente per scontato che chi fa queste attività comincia sempre ogni giorno della sua vita a mettere in pratica questo Insegnamento. Perciò fa lo sforzo di riceverlo dalla Tradizione viva della Chiesa, e di cercare il Discernimento facendosi discepolo tramite laccompagnamento spirituale. Cosi potrà crescere spiritualmente e giungerà alla pienezza della ricezione del Dono di Dio in Gesù.

11 La trasmissione della vita spirituale poggia su 3 cardini inseparabili (che sono anche le caratteristiche del Maestro spirituale): 1- Esperienza (mettere in pratica l'insegnamento, e viverlo nella normalità del quotidiano) 2- Scienza (imparare la Scienza mistica, scienza utile) 3- Discernimento (imparare a farsi discepolo di Gesù tramite un maestro umano per poter ricevere il Discernimento)

12 II- Il posto dell'insegnamento della Mistica nel Magistero ordinario della Chiesa.

13 L'insegnamento completo della Vita Cristiana ha 4 cardini: I- il Dogma (la spiegazione del Credo) II- la Celebrazione della vita cristiana (la spiegazione dei Sacramenti, la Liturgia) III- la Morale (la spiegazione dei Comandamenti) IV- la Preghiera (la spiegazione della Vita Spirituale)

14 il Dogma: la spiegazione del Credo la Morale (spiegazione dei Coman-damenti) I Sacramenti: la Celebrazione della vita cristiana (la spiegazione dei Sacramenti) I 3 rami fondamentali della Teologia sono:

15 il Dogma la Morale I Sacrementi, la Celebrazione, la Liturgia Cio equivale ad un universo a 3 dimensioni: x, y, z x z y I 3 rami fondamentali: spazio a tre dimenzioni

16 Dogma Morale Sacrementi, Liturgia I 3 rami fondamentali dellInsegnamento della Chiesa Questi 3 rami principali della Teologia si ritrovano nelle tre prime parti del Catechismo della Chiesa Cattolica III- La vita in Cristo I- La professione di fede II- La celebrazione del misterio cristiano I rami della Teologia e del Catechesimo = Le 3 parte fondamentali del Catechismo della Chiesa Cattolica

17 Dogma MoraleCelebrazione Profeta ReSacerdote Le 3 diverse Funzioni di Cristo e della Chiesa I 3 rami fondamentali dellInsegnamento della Chiesa I rami principali della Teologia messi in parallelo con le 3 Funzioni di Cristo

18 - Profeta - Annunzia la Verità - Dogma - I- La professione di fede - Re - Governa il Popolo - Morale - III- La vita in Cristo - Sacerdote - Offre il Sacrificio - Sacrementi - II- La celebrazione del mistero cristiano I 3 tipi di Funzioni in Cristo, I 3 rami principali della Teologia, e le 3 parte fondamentali del Catechismo

19 La quarta parte del Catechismo Il Catechismo della Chiesa cattolica che incarna l'insieme di questo insegnamento porta di fatti in sè queste 4 parti. La quarta parte è una parte chiave, perché è quella che ci introduce nella relazione viva e personale con il Cristo che è Dio, e che ci insegna il cammino di crescita di questa relazione. Senza questa quarta parte tutto il cristianesimo crollerebbe. E questa che lo mette in moto come lo vedremo

20 La « relazione viva e personale » Ecco come il Catechismo presenta questa parte in relazione alle altre 3: "Questo Mistero [della Fede Cristiana] richiede quindi che i fedeli vi credano [I parte], lo celebrino [II parte] e ne vivano [III parte] in una relazione viva e personale con il Dio vivo e vero. Tale relazione è la preghiera [IV parte]." (Catechismo CC 2558)

21 La Scuola di Maria si dedica totalmente a promuovere e a sviluppare l'Insegnamento di questo quarto cardine della vita cristiana: la Vita Spirituale

22 III- La relazione tra i 4 cardini del Magistero

23 Vediamo adesso più da vicino la relazione tra questi 4 cardini secondo la crescita spirituale.

24 L'insegnamento ordinario della Chiesa, l'insegnamento della Teologia nelle facoltà e dei catechismi, tutti trattano soprattutto dei primi tre cardini: il Dogma, i Sacramenti e la Morale.

25 L'insegnamento della vita spirituale nelle Facoltà Teologiche gode solo di un Corso introduttivo alla "Teologia spirituale (o "Mistica).

26 La Mistica è una scienza che presuppone non solo lo studio, ma anche l'esperienza e il discernimento. La Mistica coinvolge una dimensione superiore dell'azione della grazia. Per queste ragioni, la Mistica ha un posto a parte tra queste 3 scienze.

27 Di fatti la Mistica si incarica di prendere l'essere umano fin dall'inizio della sua vita spirituale per portarlo fino alla pienezza della sua crescita spirituale. Questo cammino ha delle tappe.

28 Cammino dinamico di trasformazione verso la pienezza della Carità. Quando la Teologia si mette in cammino, al servizio della realizzazione della pienezza della carità, da « statica » essa diventa « dinamica », da « Teologia », essa diventa « Mistica », Cioè, linsegnamento e la descrizione: 1- di un cammino che porta alla pienezza della Carità e delle sue tappe, 2- dellazione di Dio, del Dono che Egli fa di se stesso nelle nostre profondità, 3- di cio che Egli aspetta da noi e di ciò che ci fa camminare. Teologia

29 Dalluniverso tri-dimensionale della Teologia, (x : dogma, y : morale, z : sacramenti), Passiamo alluniverso quadro-dimenzionale (x, y, z, t) della Mistica. « t » = tempo, trasformazione z y x (x, y, z) z y x t (x, y, z, t) La mistica implica un cammino di trasformazione e quindi implica la dimensione del « tempo ».

30 Il mondo della Mistica include la nuova variabile « t » Che pressupone il « Tempo » di un cammino e la « Trasformazione » in Dio. t2t2 (x 2, y 2, z 2, t 2 ) z y x t1t1 (x 1, y 1, z 1, t 1 ) E così che si inserisce la quarta parte del Catechismo della Chiesa Cattolica: « la preghiera cristiana » Trasformazione della nostra vita spirituale La quarta parte del Catechismo della Chiesa ha come vocazione di introdurci nellesperienza spirituale, e di dirci come procedere per raggiungere lUnione con Dio e la pienezza della carità.

31 Cammino dinamico di trasformazione che porta alla pienezza della carità. Quando la Teologia si mette in marcia al servizio della realizzazione della pienezza della carità, si passa alla Mistica E sotto limpulso dellesperienza cristiana del soprannaturale o del « soccorso particolare » che i tre rami da sapere teologico si mutano in Mistica.

32 I 3 rami fondamentali della Teologia sono: il dogma, la liturgia e la morale. In questo disegno si vede il filo triplice dei tre rami della Teologia, e la loro interazione. Ogni ramo è un cerchio a parte. Mentre ognuno di questi rami interagisce con gli altri due. Tutti e tre si trovano in un cerchio più grande, quello della Teologia presa globalmente. dogma liturgia morale La forma circolare è spesso segno di perfezione, ma qui è soprattutto segno di una certa autonomia. Ogni disciplina della Teologia ha la sua propria fisionomia. Anche la Teologia ha la sua. Possiamo immaginare cio che diventano queste sfere dinterazione, man mano che si procede in direzione della mistica, verso lAltro. Le sfere si « riducono », si unificano e si trasformano sempre di più nella Luce di Dio.

33 I 3 rami dellinsegnamento della Chiesa progrediscono verso una luce più profonda, una interazione più stretta tra di loro ed una maggiore vicinanza a Dio. * La luce sotto la quale si studia la Mistica è più profonda di quella della Teologia. * Anche loggetto studiato è diverso. Passiamo dallo studio di « cio che è contemplato » allo studio di « come contemplare ».

34 Dopo il passaggio per la purificazione dellessere umano, la luce sotto la quale le cose sono viste passa da una « modalità umana » a una « modalità divina ». Una luce più profonda caratterizza questa scienza

35 - Teologia - Mistica a « modo umano » - Mistica a « modo divino » dogma liturgiamorale Crescita spirituale fino allUnione con Dio e la vita apostolica Dio L a S c u o l a d i M a r i a

36 - Mistica a « modo umano » - Mistica a « modo divino » La Mistica, come la Teologia, ha anchessa: - la sua Scuola - I suoi 3 livelli - i suoi Corsi - i suoi Metodi Una Scuola completa

37 - Mistica a « modo umano » - Mistica a « modo divino » La Formazione di base comporta 3 anni. Segue le 3 grandi tappe della vita spirituale: 1- DallIncontro con Cristo fino allUnione di volontà 2- DallUnione di volontà alla fine della purificazione profonda 3- Dal « Fidanzamento spirituale » fino alla « morte di amore » Il Primo livello 1 anno 2 anno 3 anno DellInsegnamento

38 - Mistica a « modo umano » Il Primo livello della Mistica comporta i temi seguenti: Il Primo livello della formazione Primo anno I- « Introduzione alla mistica cristiana: scopo e tappe della vita spirituale. » II- « Posto di Maria nella vita spirituale » III- « Dogma e vita spirituale » IV- « Lectio divina: come ascoltare il Signore ogni giorno » V- « Le leggi generali della vita spirituale » VI- « Introduzione allorazione » VII- « La parte umana dellorazione: il raccoglimento » VIII- « La parte di Dio nellorazione: lazione di Dio »

39 - Mistica a « modo umano » - Mistica a « modo divino » Il Secondo anno della Scuola di Maria comporta una nuova tappa, quella della purificazione delle radice del nostro essere, la quale ci porta dalla Modalità umana di vivere la nostra vita spirituale alla Modalità divina. Questo secondo anno studia essenzialmente la « notte dello spirito ». Il secondo anno 2 anno della Scuola di Maria

40 IV- Perché Scuola di Maria?

41 Maria ha un posto fondamentale nella nostra vita spirituale. La sua relazione unica con Cristo costituisce – a causa della sua pienezza – il modello della nostra relazione con Lui.

42 Maria ha conosciuto (contemplato) e ha amato Cristo con perfezione e pienezza. Maria riceve da Dio la capacità esemplare di ricevere tutto il Dono di Dio (che è Cristo).

43 Maria è l'Eva nuova uscita dal Costato di Cristo sulla Croce. E' "carne della sua carne" e "ossa dalle sue ossa". E' tutta plasmata dallo Spirito ad immagine di Cristo, nuovo Adamo. E' la prima dei salvati e, in virtù dell'Adamo nuovo, "la Madre dei salvati".

44 La buona notizia per noi è che Dio stesso offre a tutti questa Capacità che ha messo in Lei. Di fatti lei è l'Archetipo del fedele seguace di Cristo. Possiamo non solo imitarla, ma essere trasformati in Lei.

45 Lo Spirito Santo vuole plasmarci ad immagine di Maria. Così, in Lei e con, Lei potremo relazionarci con Cristo nella pienezza con la quale Lei l'ha potuto.

46 Il più grande desiderio che riempie Maria è di fare di noi delle Icone di Lei, così potremo conoscere e amare Cristo in pienezza (come lei e in lei).

47 Maria, come "Madre e Maestra spirituale, invita ogni essere umano ad andare alla "sua scuola" per imparare a conoscere Cristo e ad amarlo come lei e in lei.

48 Durante la storia e più specialmente nell'Ordine del Carmelo, la Chiesa ha percepito questa premura di Maria di venire verso di noi per insegnare nel nostro cuore, senza rumore di parole, questa Scienza del Conoscere (contemplare) e Amare Cristo in pienezza.

49 La "Scuola di Maria", inserita in questa corrente viva, prolunga questa iniziativa di Maria e la sviluppa per far partecipare la Chiesa e il Mondo a questi beni immensi che Cristo è venuto a darci.

50 Come vediamo in questa icona di « Maria Maestra spirituale », Lei porta Cristo Maestro nelle braccia. E Lui (in lei, portato da lei) che ci insegna. Percio, Lo porta vicino al suo cuore e alla sua mente. Egli è rappresentato in forma « concettuale » di Maestro (è vestito di bianco, la mano sinistra tiene il rotolo e la mano destra infonde la Dottrina nei cuori). Cio mostra che linsegnamento non deriva da Maria, ma è linsegnamento dellunico Maestro). Il Maestro e la sua dottrina vivono in lei in pienezza. E lei ci presenta in una purezza unica la pienezza di questo insegnamento di Cristo, formandoLo in noi.


Scaricare ppt "Presentazione della Scuola di Maria. Piano di questa Presentazione I- La Scuola di Maria II- Il posto dell'insegnamento della Mistica nel Magistero ordinario."

Presentazioni simili


Annunci Google