La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Centrali di trattamento dellaria Serie FM La Norma UNI EN 1886 e la Certificazione Eurovent.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Centrali di trattamento dellaria Serie FM La Norma UNI EN 1886 e la Certificazione Eurovent."— Transcript della presentazione:

1 1 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Centrali di trattamento dellaria Serie FM La Norma UNI EN 1886 e la Certificazione Eurovent

2 2 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Norma Europea UNI EN 1886 La norma specifica i metodi di prova, i requisiti di prova e le classificazioni per unità di trattamento dellaria che forniscono e/o estraggono aria mediante canalizzazioni, per la ventilazione/climatizzazione di un intero edificio o di sue parti. I metodi di prova e i requisiti si applicano sia allunità completa sia alle sezioni separate, ad eccezione delle prestazioni termiche e acustiche dellinvolucro (per le quali la norma specifica: i metodi di prova possono essere utilizzati per comparare differenti costruzioni ma non per calcolare le perdite termiche attraverso linvolucro o il rischio di condensazione o per fornire dati acustici precisi). Sommario

3 3 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Norma Europea UNI EN 1886 La norma considera i seguenti punti fondamentali: Resistenza meccanica dellinvolucro Trafilamento dallinvolucro By-pass del filtro Prestazioni termiche dellinvolucro Isolamento acustico dellinvolucro Protezione contro il fuoco Sicurezza meccanica Sommario

4 4 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Resistenza meccanica dellinvolucro La norma indica le condizioni di prova di resistenza meccanica degli involucri delle centrali proponendo una classificazione secondo la massima flessione per metro di lunghezza. Le classi di resistenza sono riportate in tabella 1 della norma. Resistenza dellinvolucro Classe dellinvolucro Flessione relativa massima mm · m -1 Resistenza alla pressione massima del ventilatore 110NO 1A10SI 1BNessun requisitoSI 24NO 2A4SI Per la classe 1B non devono esserci deformazioni permanenti e trafilamenti dallinvolucro debbono essere inferiori al 5% dopo 5 min di funzionamento del ventilatore

5 5 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Resistenza meccanica dellinvolucro Le centrali FAST serie FM sono certificate Eurovent in classe 2A (flessione max 4 mm/m) con prove eseguite in laboratori TÜV. Resistenza dellinvolucro Lelevata resistenza meccanica è consentita dal telaio in estrusi in lega dalluminio (UNI 6060), con esclusivo disegno FAST con profilo arrotondato internamente ed esternamente, ed alla pannellatura in doppia parete con spessore 50 mm.

6 6 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Trafilamento dallinvolucro La norma indica le condizioni per la prova di trafilamento dallinvolucro delle centrali proponendo una classificazione in due condizioni distinte: involucro in depressione (-400 Pa) ed involucro in pressione (+700 Pa). Trafilamento dallinvolucro Classi di trafilamentoValori di trafilamento massimi 1·s -1 ·m -2 Classe del filtro (EN 779) 3A3,96G1-4 A1,32F5-7 B0,44F8-9 Pressione di prova -400 Pa Classi di trafilamentoValori di trafilamento massimi 1·s -1 ·m -2 3A5,70 A1,90 B0,63 Pressione di prova +700 Pa

7 7 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Trafilamento dallinvolucro La norma indica inoltre la tipologia di filtri compatibile con la classe di trafilamento indicata. Solo le centrali con trafilamento in classe B secondo la norma EN 1886 possono installare filtri di classe F8-9 che siano realmente efficienti. Classi di trafilamento inferiori rendono linstallazione di filtri classe F8-9 uno spreco inutile. Infatti il flusso daria che trafila dallinvolucro a valle del filtro rende i filtri di classe F8-9 totalmente inefficaci al punto da rendere consigliabili filtri di classe nettamente inferiore. Trafilamento dallinvolucro Classi di trafilamentoValori di trafilamento massimi 1·s -1 ·m -2 Classe del filtro (EN 779) 3A3,96G1-4 A1,32F5-7 B0,44F8-9

8 8 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Trafilamento dallinvolucro Le centrali FAST serie FM possono a pieno titolo installare sistemi di filtrazione di classe elevata grazie alla tenuta al trafilamento dellinvolucro. Il risultato è ottenuto grazie al sistema di fissaggio dei pannelli di tamponamento senza viti ma con esclusivi profili fermapannello che corrono lungo il bordo di tutto il pannello con una uniforme pressione sulle guarnizioni di tenuta. Trafilamento dallinvolucro Le centrali FAST serie FM sono certificate Eurovent in classe B secondo la tabella 2 (0,44 l/sm 2 con pressione -400 Pa) e secondo la tabella 3 (0,63 l/sm 2 con pressione +700 Pa)con prove eseguite in laboratori TÜV.

9 9 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. By-pass dei filtri La norma indica le modalità di prova del by-pass dellaria attorno alle celle filtranti. La tabella 4 della norma riporta i valori massimi consentiti per il by-pass dei filtri alla pressione di prova di 400 Pa. Le perdite totali ammissibili sono espresse in percentuale rispetto alla portata volumetrica nominale. Classe del filtroG 1-4F5F6F7F8F9 Perdita totale k %-64210,5 La prova di by-pass dei filtri è eseguita sia per installazione a valle che a monte del ventilatore; per i filtri a monte del ventilatore la perdita percentuale considera anche il trafilamento dallinvolucro dopo le celle filtranti. Solo se si rispettano i k limite si ha pieno titolo per installare i filtri della classe corrispondente.

10 10 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. By-pass dei filtri Le centrali FAST serie FM sono certificate Eurovent in classe F9 (perdita totale k 0,5%). By-pass dei filtri Lelevata tenuta dei telai dei filtri abbinata alla classe 2A di trafilamento dallinvolucro permette lutilizzo di celle filtranti fino alla classe F9 (EN 779). La tenuta dei telai è a garanzia di piena efficienza anche per filtri assoluti ed a carboni attivi.

11 11 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Conduttività termica dellinvolucro La norma indica le modalità di prova e di classificazione della conduttività termica della unità di trattamento aria. La tabella 5 della norma riporta le classi di riferimento per la conduttività termica U (W·m -2 ·K -1 ) dellinvolucro. Classe Conduttività termica (W·m -2 ·K -1 ) T1U0,5 T20,5 U 1 T31 U 1,4 T41,4 U 2 T5Nessun requisito Il valore della conduttività termica U è condizionato dallo spessore della pannellatura ed ovviamente dai materiali di cui questa si compone. Le classi migliori della norma sono proprie di pannellature con spessori particolari ( mm) talvolta richiesti dai mercati nord-europei. Conduttività termica dellinvolucro

12 12 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Conduttività termica dellinvolucro Le centrali FAST serie FM sono certificate Eurovent in classe T3 (conduttività termica 1 U (W·m -2 ·K -1 ) 1,4). Conduttività termica dellinvolucro La bassa conduttività termica dellinvolucro è ottenuta grazie alla pannellatura di 50 mm di spessore con isolamento in poliuretano iniettato. FAST produce nei propri stabilimenti tutte le pannellature delle proprie centrali.

13 13 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Ponti termici La norma indica le modalità di prova e di classificazione del fattore di ponte termico dellinvolucro k b. k b = Δt min / Δt air Δt min = differenza tra temperatura media interna e massima esterna Δt air = differenza tra temperatura media interna e media esterna La tabella 5 della norma riporta le classi di riferimento per la conduttività termica U (W·m -2 ·K -1 ) dellinvolucro. Classekbkb TB10,75 U 1 TB20,5 U 1 TB31 U 1,4 TB41,4 U 2 TB5Nessun requisito Più il valore del fattore di ponte termico è basso più è alta la probabilità che si formi condensa sulle parti dellunità dove si può incontrare aria a bassa temperatura. Ponti termici

14 14 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Ponti termici Le centrali FAST serie FM sono certificate Eurovent in classe TB3 (fattore di ponte termico 0,45 k b 0,6). Ponti termici Il fattore di ponte termico si riferisce ai profili in alluminio in configurazione base. E disponibile una versione con taglio termico con profili in alluminio tagliati per interrompere le linee di flusso termico con poliuretano iniettato per aumentare il fattore di isolamento.

15 15 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Isolamento acustico dellinvolucro La norma indica le modalità di prova della perdita dinserzione dellinvolucro (isolamento della pressione acustica). I valori dellisolamento della pressione acustica, da calcolare in accordo con la norma ISO che sovraintende la determinazione delle prestazioni acustiche di cappottature, sono riportati in bande dottava da 125 Hz a 8000 Hz. FAST S.p.a, sulla base dei dati di rumorosità dichiarati dai costruttori dei ventilatori, riporta in bande dottava lemissione sonora alla bocca dei ventilatori, allesterno della pannellatura ed a valle di eventuali silenziatori. I dati dellabbattimento acustico della pannellatura e dei silenziatori sono stati oggetto di prova nei laboratori Eurovent con la conseguente certificazione. Per la massima chiarezza nel fornire il dato acustico, Fast S.p.a. dichiara lemissione sonora in POTENZA SONORA in scala dB(A). Il progettista potrà ricavare da questo dato lemissione sonora in PRESSIONE SONORA alle diverse distanze e nelle diverse configurazioni del campo acustico. Isolamento acustico dellinvolucro

16 16 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Protezione contro il fuoco La norma indica come le norme di classificazione di protezione dal fuoco, preparate dal CEN/TC 127, possono essere adattate per applicarle in modo specifico alle unità trattamento aria. La norma evidenzia la difficoltà nellottenere buone resistenze al fuoco in strutture complesse come una centrale trattamento aria anche rispetto ad una struttura più semplice come un condotto daria. Si evidenzia comunque che la presenza di serrande, ventilatori, batterie ed altri componenti costituisce un valido ed efficace ostacolo alla propagazione al fuoco; inoltre la superficie di una centrale è molto piccola rispetto ai condotti per cui lunità trattamento aria ha un carico dincendio sempre contenuto. Di conseguenza la norma cita: E quindi ragionevole accettare che ununità trattamento dellaria abbia una classe di resistenza al fuoco bassa rispetto a quella di un condotto, nella stessa applicazione. Protezione contro il fuoco

17 17 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Protezione contro il fuoco Classificazione delle applicazioni Categoria A – nessun requisito per la classe dincendio: - Unità installata in un locale dimpianto classificato. Distanza delle aperture di entrata e di uscita aria dalla parte più vicina non classificata della costruzione maggiore di 5 m. - Unità installata in un locale di impianto separato con separazione dai condotti mediante serranda tagliafuoco. - Unità installata in un sistema di ventilazione come parte del condotto con le due parti separate da serrande tagliafuoco. - Unità installata in un sistema di ventilazione come parte del condotto allinterno di una struttura composta da pannelli o componenti dei condotti classificati contro lincendio. Categoria B - una classe di resistenza al fuoco più bassa di quella del condotto: - Unità installata in un sistema di ventilazione come parte del condotto. La pannellatura PZP (preverniciato-zincato-poliuretano) è in classe di resistenza al fuoco 0-4. La pannellatura PZL (preverniciato-zincato-lana minerale) è in classe 0-0. Protezione contro il fuoco

18 18 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Sicurezza meccanica La norma prevede che le disposizioni per la sicurezza meccanica del ventilatore devono essere in accordo con la norma EN (Sicurezza del macchinario – Concetti fondamentali, principi generali di progettazione – Specifiche e principi tecnici). Per unità con altezza interna maggiore di 1,6 metri e che è previsto possano essere ispezionate durante il funzionamento, devono avere protezioni alla/e porta/e di accesso al ventilatore e al/i comando/i sul lato di accesso. Se non si prevedono protezioni sui ventilatori la/e porta/e di accesso alla sezione ventilatori non deve/devono poter essere aperta/e senza un utensile speciale o una chiave. Sicurezza meccanica

19 19 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Sicurezza meccanica Un interruttore di isolamento con chiave deve essere posto allesterno dellunità trattamento aria, vicino alla sezione ventilatori. Un segnale deve essere posto sulla/e porta/e di entrata del ventilatore per fornire lavvertimento che il ventilatore deve essere disattivato e che bisogna lasciarlo fermare prima di aprire la porta. Sicurezza meccanica Esempio di testo incluso nel segnale di avvertimento per unità di trattamento aria AVVERTENZA Prima dellapertura delle porte il ventilatore deve essere disinserito, isolato e gli si deve permettere di fermarsi (minimo 2 min).

20 20 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Io scelgo Eurovent Nel mercato delle unità trattamento aria la certificazione, in particolare la certificazione Eurovent, è prassi poco diffusa tra i costruttori e poco richiesta nella progettazione. Scegliendo un prodotto con marchio Eurovent, il progettista sa di poter contare su un prodotto progettato e costruito nel rispetto delle norme europee con prestazioni della varie componenti (ventilatori, batterie, silenziatori etc.) garantite e certificate. Il prodotto centrale trattamento aria, nucleo degli impianti di ventilazione meccanica, non è più in balia di costruttori improvvisati ma è soggetto al controllo di laboratori tanto prestigiosi quanto severi che garantiscono la qualità del prodotto e la capacità tecnica, progettuale e costruttiva di industrie moderne. FAST S.p.a ha promosso la certificazione delle proprie centrali perseguendo lobiettivo di fornire al mercato un prodotto di qualità garantito da un ente prestigioso.

21 21 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. La Norma UNI EN 1886 e la Certificazione EUROVENT FINE


Scaricare ppt "1 Copyright © 2005 – FAST S.p.A. Centrali di trattamento dellaria Serie FM La Norma UNI EN 1886 e la Certificazione Eurovent."

Presentazioni simili


Annunci Google