La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof.ssa M.L.Riccardi prof.ssa M.Laura Riccardi. Il lavoro che ha portato Hubble alla formulazione della sua legge Enunciato Riepilogando……….. Spiegazione!

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof.ssa M.L.Riccardi prof.ssa M.Laura Riccardi. Il lavoro che ha portato Hubble alla formulazione della sua legge Enunciato Riepilogando……….. Spiegazione!"— Transcript della presentazione:

1 Prof.ssa M.L.Riccardi prof.ssa M.Laura Riccardi

2 Il lavoro che ha portato Hubble alla formulazione della sua legge Enunciato Riepilogando……….. Spiegazione! Applicazioni Portata storica della legge IntroduzioneIntroduzione(filmato Hubble) prof.ssa M.Laura Riccardi

3 Tra il 1910 ed il 1920 lastronomia vive un periodo di grandi scoperte e trasformazioni. Protagonisti fra gli altri di questa GOLDEN DECADEfurono Shapley ed Hubble. Shapley riuscì a dimostrare che il nostro sole non è al centro della galassia come si credeva allora ed Hubble che la Via Lattea non è lunica galassia delluniverso e che le galassie sono inrecessione.Queste scoperte che hanno rivoluzionato lastronomia sono state rese possibili grazie alloscuro e mal pagato lavoro di H.Leavitt, una giovane ricercatrice di Harvard.Grazie infatti alla relazione da lei scoperta tra splendore di una stella variabile e periodo di pulsazione fu possibile mettere a punto un metodo di misura delle distanze astronomiche in grado di superare i limiti legati al sistema classico della parallasse.di H.Leavitt, una stella variabile e periodo di pulsazione prof.ssa M.Laura Riccardi

4 Il lavoro che ha portato Hubble alla formulazione della sua legge… Dai dati sperimentali (letture spettrofotometriche) in suo possesso relativi a galassie di cui conosceva la distanza (misurata col metodo delle cefeidi) Hubble ricavò che:la distanza (misurata col metodo delle cefeidi) cè uno spostamento verso il rosso delle righe negli spettri delle galassie osservate,red shift,che è indicativo del loro allontanarsi dallosservatore dalla misura dello spostamento delle righe spettrali (effetto Doppler)calcolò la velocità radiale di allontanamento delle galassie con la relazione v= c λ/λ prof.ssa M.Laura Riccardi

5

6

7

8 Confrontando,poi,le diverse velocità delle galassie osservate e rapportandole alle relative distanze evinse che : maggiore è la distanza della galassia osservata,maggiore è la sua velocità di allontanamento(il red shift è più marcato)legge di Hubblelegge di Hubble Il rapporto tra la velocità e la distanza per ciascuna galassia studiata dava un valore pressappoco costante detto costante di HubbleH o =v/d prof.ssa M.Laura Riccardi

9 i

10 Le galassie sono quindi dotate di un moto di recessione che le porta ad allontanarsi luna dallaltra. Il rapporto tra la velocità di allontanamento delle galassie e la loro distanza dalla terra è costante e viene indicata con H 0, una grandezza nota come costante di Hubble:H o. La formulazione della legge in termini matematici è pertanto: H 0 =v/d Il valore di H 0 è oggi stimato intorno ai Km/sec per Megaparsec ovvero le galassie si muovono con velocità che crescono di km/sec per ogni Megaparsec di distanza prof.ssa M.Laura Riccardi

11

12

13

14 Tutto ciò si può spiegare ammettendo che luniverso sia in espansione nella sua globalità, per cui ogni oggetto che ne faccia parte si allontana da ogni altro per il progressivo dilatarsi dello spazio. prof.ssa M.Laura Riccardi

15 La legge di Hubble consente di: calcolare distanze nello spazio più remoto con la relazione d=v/H 0 determinare letà delluniverso attraverso la relazione t=1/H o prof.ssa M.Laura Riccardi

16 Le due principali teorie sullorigine delluniverso formulate nel 900 (Big Bang e Universo Stazionario) si basano entrambe sulla legge di Hubble. prof.ssa M.Laura Riccardi

17 Einstein nel 17 nelle sue considerazioni cosmologiche sulla Teoria della Relatività generale elaborava per mezzo di equazioni relativistiche,un modello matematico di universo quadrimensionale, omogeneo (su grande scala) e immutabile nel tempo. Le sue equazioni,ammettevano però soluzione solo per un universo dinamico; questa contraddizione con le convinzioni del tempo lo indusse ad introdurre un fattore di correzione,la costante cosmologica,da lui in seguito definita il più grande errore della sua vita. Sarà poi lidea di un universo in espansione che scaturisce dalla legge di Hubble a prospettare la visione di un universo comunque dinamico. A proposito…… …… prof.ssa M.Laura Riccardi

18


Scaricare ppt "Prof.ssa M.L.Riccardi prof.ssa M.Laura Riccardi. Il lavoro che ha portato Hubble alla formulazione della sua legge Enunciato Riepilogando……….. Spiegazione!"

Presentazioni simili


Annunci Google