La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013: Bandi GAL 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013: Bandi GAL 2011."— Transcript della presentazione:

1 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO : Bandi GAL 2011

2 Compiti Erogazione di aiuti comunitari, nazionali e regionali Domanda Unica PSR Aiuti settore Vitivinicolo Ortofrutta Aiuti settore produzioni animali Ecc.. Attività delegate dalla Regione Veneto Anagrafe aziende agricole Quote latte UMA Schedario viticolo Veneto Ecc.. LEGGE REGIONALE n. 31 del 9 NOVEMBRE 2001

3 ASSE 4 – LEADER Le decisioni vengono dal territorio e dai suoi operatori Gruppi di Azione Locale – GAL: consistono in raggruppamenti di soggetti pubblici e privati, rappresentativi delle diverse realtà socio-economiche di un determinato territorio, cui è demandato il potere decisionale in merito allelaborazione e allattuazione delle strategie di sviluppo locale. Approva 1) Programma di Sviluppo Locale : attivazione della strategia di sviluppo locale che il GAL si propone di attuare nei 3 ASSI del PSR, a valere sulle risorse disponibili per lAsse 4. 2) Bandi per la presentazione delle domande da parte dei beneficiari. AVEPA: organismo pagatore regionale responsabile dellacquisizione delle domande di aiuto, dellattività istruttoria, dei controlli e dei pagamenti

4 Gruppi di Azione Locale

5 GAL BASSA PADOVANA GAL PATAVINO Procedura per la presentazione delle domande Le domande vanno presentate alla SPA di Padova competente per territorio con riferimento alla sede dellUTE entro 75 giorni dalla pubblicazione sul BURV del bando (30 marzo 2011); La compilazione e la presentazione della domanda deve essere eseguita attraverso gli applicativi informatici di Avepa; Indispensabile la presenza del fascicolo aziendale; La domanda può essere presentata per il tramite dei CAA, o in proprio; Può essere richiesto laccesso allapplicativo di Avepa accedendo al sito ( Link: Unico accesso agli applicativi di Avepa ).

6 Referenti di Misura GAL BASSA PADOVANA Misura 121: Ammodernamento delle Aziende agricole (Importo ,48) Roberto Turetta tel – Misura 311: Diversificazione in attività non agricole Azione 2: Sviluppo dellospitalità Agrituristica (Importo ,14) Gaetano Randone tel –

7 Referenti di Misura GAL PATAVINO Misura 121: Ammodernamento delle Aziende agricole (Importo ,40) Roberto Turetta tel – Misura 311: Diversificazione in attività non agricole Azione 2: Sviluppo dellospitalità Agrituristica (Importo ,98) Gaetano Randone tel –

8 Asse - 1 Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale

9 Asse - 1 PER MIGLIORARE LE STRUTTURE LORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE MISURA 121 Ammodernamento delle aziende agricole Ammodernamento

10 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Descrizione sostegno agli investimenti attraverso erogazione di contributi in conto capitale per: - ammodernamento strutturale - ammodernamento tecnologico - ammodernamento organizzativo strategico Beneficiari - I.A.P. - I.A.iscritti alla gestione INPS come CD o IAP - capacità professionale - età inferiore a 65 anni Requisiti di accesso - Iscrizione CCIAA - Iscrizione anagrafe primario - UTE in Veneto - RLS: Piano aziendale - Impegno alla conduzione per 5 anni - Impegno a tenere la contabilità per 5 anni

11 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole INTERVENTI AMMISSIBILI: a) AMMODERNAMENTO STRUTTURALE Costruzione/acquisizione, ristrutturazione/miglioramento di fabbricati e impianti aziendali per la produzione e per la lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione dei prodotti aziendali e dellallevamento, provenienti prevalentemente dallattività aziendale (oltre 50%).

12 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole INTERVENTI AMMISSIBILI: b) AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO 1. Acquisto nuovi macchinari e attrezzature per: Riduzione costi Miglioramento della qualità dei prodotti e dei processi Trasformazione dei prodotti aziendali 2. Riconversione di sistemi, impianti e tecnologie irrigue ivi compresa la realizzazione di invasi aziendali 3. Meccanizzazione e automazione delle operazioni colturali (agricoltura di precisione e conservativa)

13 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole INTERVENTI AMMISSIBILI: c) AMMODERNAMENTO ORGANIZZATIVO- STRATEGICO 1. Investimenti strutturali e dotazionali idonei a favorire la commercializzazione, vendita e distribuzione delle produzioni agricole aziendali 2. Investimenti strutturali e dotazionali finalizzati alla commercializzazione diretta dei prodotti in azienda 3. Acquisizione di hardware e software finalizzati alladozione di tecnologie di informazione e comunicazione (TIC), al commercio elettronico, allacquisizione di competenze digitali (e-skills) e allapprendimento in linea (e-learning) nonché accesso e allacciamento alla rete

14 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Interventi non ammissibili - Adeguamento a norme già obbligatorie - Investimenti non dimensionati alle necessità aziendali - Acquisto terreni e diritti di produzione - Manutenzione ordinaria, riparazioni, abbellimenti - Semplici investimenti di sostituzione - Acquisto animali e/o piante annuali e loro messa a dimora - Impianti ed attrezzature usati - Investimenti sovvenzionabili nellambito delle OCM - Investimenti che non rispettano vincoli e limiti previsti da alcune OCM - Spese di noleggio - Spese amministrative, di personale ed oneri sociali - Spese perfezionamento e costituzione prestiti - Oneri finanziari, IVA, altre imposte e tasse - Oneri per revisione prezzi o addizionali per inflazione

15 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Punteggi 1.Valore strategico degli investimenti programmati 2.Commercializzazione della produzione aziendale trasformata 3.Condizioni dellimprenditore e dellimpresa 4.Progetti che coinvolgono la vendita diretta dei prodotti

16 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Valore strategico degli investimenti Strategicità in funzione di tipologia e settore Otto settori grandi colture, ortofrutta, florovivaismo, vitivinicolo-oleicolo, lattiero- caseario e carne Quattro livelli di strategicità 1. Strategica punti Alta punti Media punti 8 4. Bassa punti 0 Calcolo: media ponderata dei punteggi in base allincidenza delle tipologie di investimento sulla spesa ammessa

17 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole ALTRI PUNTEGGI: 1.Commercializzazione della produzione aziendale trasformata 1.Condizioni dellimprenditore 1.Progetti che coinvolgano la vendita diretta dei prodotti

18 Spesa ammissibile Importo minimo a finanziamento Importo massimo a finanziamento Per aziende che aderiscono anche agli altri bandi del PSR: Importo massimo a finanziamento in 5 anni : - per impresa singola per settore lattiero-caseario e tabacchicolo - per cooperative di imprenditori agricoli per settore lattiero-caseario e tabacchicolo Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole LIVELLO AIUTO (SULLA SPESA AMMESSA) PIANURA Giovani (entro 5 anni dallinsediamento) 50% Imprenditori agricoli (IAP o CD) 40%

19 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Presentazione domanda entro 75 giorni dalla pubblicazione sul BUR del bando (30 marzo 2011) - Domanda con allegato documento di identità valido - Scheda richiesta punteggio (nel modello domanda) - Piano aziendale (Business plan On Line) - Permesso di costruire e/o DIA (x), ove previsto - Elaborati progettuali, computo metrico estimativo e/o 3 preventivi di spesa per ogni acquisto - Documentazione comprovante il punteggio richiesto - Relazione VIA - Autorizzazione del concedente - Documentazione fiscale annua dellimpresa - Concessione derivazione acqua uso irriguo - Perizia per risparmio 25% acqua per riconversione impianti irrigui - Perizia per miglioramento efficienza energetica - Copia della documentazione fiscale per lanno esaminato nel bilancio aziendale - Certificazione attestante qualifica IAP o iscrizione sezione previdenziale INPS in qualità di coltivatore diretto (x) Documentazione che può essere integrata entro 90 gg. dalla chiusura dei termini di presentazione domanda

20 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Graduatoria delle domande finanziabili Entro 90 giorni dalla presentazione delle istanze verrà predisposta la graduatoria delle domande finanziabili

21 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Pagamenti Anticipo Richiesta entro 4 mesi dalla pubblicazione della concessione max 50% dellaiuto con garanzia fideiussoria del 110% Erogazione entro 30 giorni Acconto Richiedibile fino a 2 mesi prima della fine intervento finanziato Max 80% (compreso eventuale anticipo dellaiuto) - unico acconto in quanto spesa ammessa di Erogazione entro 60 giorni Tempi di realizzo intervento (dalla pubblicazione della concessione) 6 mesi per sole dotazioni 15 mesi per opere ed impianti (e dotazioni connesse)

22 Asse - 1 Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole Eleggibilità delle spese Effettuate e pagate 1. dopo la presentazione della domanda 2. entro i termini per la conclusione delloperazione Prestazioni volontarie - Lavori su impianti arborei orticole pluriennali colture protette impianti irrigui - Solo per aziende singole o società di persone - Effettuate da membri della famiglia, soci o dipendenti - Dichiarate e quantificate in domanda daiuto - Valutate e verificate per la disponibilità nellesecuzione dellintervento da parte dei soggetti richiedenti - Rendicontate in richiesta pagamento

23 Asse - 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione delleconomia rurale

24 Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole Descrizione Azione 2 – Sviluppo dellospitalità agrituristica Beneficiari - Imprenditori agricoli ai sensi dellart c.c. Criteri di ammissibilità -Iscrizione elenco provinciale operatori agrituristici al momento della presentazione domanda -UTE ubicata nel territorio regionale -Rispetto limite De Minimis ai sensi del Reg.CE n. 1998/2006

25 Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole Interventi ammissibili 1. Investimenti strutturali su fabbricati già esistenti per: a) ospitalità in stanze ed alloggi b) agri-campeggio c) adeguamento locali per presentazione, degustazione ed offerta prodotti d) attività ricreative, escursionistiche e culturali 2. Acquisto attrezzature e dotazioni per le attività sopraindicate 3. Implementazione dei sistemi di qualità certificati

26 Condizioni di ammissibilità a)Intervento ubicato in area GAL (per GAL PATAVINO rispetto ambito territoriale area B e area C) b)Intervento per attività già previste nel Piano agrituristico ed approvato dalla commissione provinciale agrituristica alla data di presentazione della domanda c)Disponibilità da parte del richiedente delle strutture nelle quali si andrà ad intervenire (eventuale autorizzazione del concedente/parere art.16 L.203/1982) d)No ampliamenti salvo adeguamenti a fini igienico- sanitari o finalizzati alleliminazione delle barriere architettoniche Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

27 SPESE AMMISSIBILI 1/2 Investimenti strutturali su fabbricati esistenti Opere edili Piccoli ampliamenti per adeguamento a norme Impianti (idrico-sanitario, termico, elettrico) Impianto per produzione energia da fonti rinnovabili Sistemazione aree esterne per adeguamento a norme Spese generali Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

28 SPESE AMMISSIBILI 2/2 Acquisto di attrezzature e dotazioni Attrezzature informatiche Attrezzature ed arredi per offerta ospitalità Attrezzature per conservazione, presentazione e degustazione prodotti Attrezzature ed arredi per ospitalità in agricampeggio Attrezzature per attività ricreative, escursionistiche e culturali Implementazione dei sistemi di qualità certificata ISO 9001, ISO Ecolabel Servizi Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

29 SPESE NON AMMISSIBILI Piante ed animali Materiali usati Strutture prefabbricate tipo bungalow Materiali non inventariabili e di consumo Attrezzature per bagni (escluso portatori di handicap) Decoder, parabole satellitari, televisori Interventi per trasformazione prodotti (all. 1 al Trattato CE) Attrezzature per attività di ristorazione Non ammesse spese per attrezzature o mobilio da destinare a locali non condotti dallazienda alla data di approvazione del bando. Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

30 Presentazione domanda entro 75 giorni dalla pubblicazione sul BUR del bando (30 marzo 2011) Impegni e prescrizioni operative Vincolo sul bene oggetto di intervento: Non alienabilità e divieto di cambio destinazione duso: - 7 anni per le strutture - 5 anni per le attrezzature e dotazioni Corretta informazione delle attività finanziate (targhe/tabelloni) Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

31 Importo a bando ,98 GAL Patavino Area B: ,09 Area C: ,89 Livello di aiuto investimenti fissi 30% altri investimenti 25% investimenti fissi 45% altri investimenti 35% Limite di intervento: di spesa per progetto di cui almeno il 60% per interventi strutturali Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole Area B Area C

32 Importo a bando ,14 GAL Bassa Padovana Livello di aiuto investimenti fissi 30% altri investimenti 25% Limite di intervento: di spesa per progetto di cui almeno il 60% per interventi strutturali Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

33 Limite di spesa per dotazioni -Informatica: 5.000,00 -Preparazione e conservazione alimenti: ,00 -Presentazione e degustazione e offerta prodotti: ,00 -Attività ricreative: ,00 -Arredo camera: 1.000,00 -Arredo appartamento: ,00 Termine esecuzione interventi 18 mesi dalla data di pubblicazione del Decreto di finanziabilità sul B.U.R.V. Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

34 PRIORITÀ E PUNTEGGI GAL Patavino Area B 1.Interventi realizzati in aree B da aziende con dimensione economica compresa tra e P Progetti con interventi atti ad eliminare le barriere architettoniche (almeno 10% della spesa ammessa) P Progetti con interventi che privilegino il risparmio energetico (almeno 10% della spesa ammessa) P Soggetti richiedenti donne P. 2 PREFERENZE: a parità di punteggio, minore età anagrafica del richiedente Asse – 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

35 PRIORITÀ E PUNTEGGI GAL Patavino Area C 1.Progetti con interventi atti ad eliminare le barriere architettoniche (almeno 10% della spesa ammessa) P. 6 1.Progetti con interventi che privilegino il risparmio energetico (almeno il 10% della spesa ammessa) P. 5 1.Connessione con il tema centrale sistematizzazione ed integrazione dellofferta turistica allestimento spazi interni ed esterni dedicati ai bambini - attività ricreative (almeno il 10% della spesa ammessa – massimo ,00) P. 4 1.Connessione con il tema centrale sistematizzazione ed integrazione dellofferta turistica creazione di percorsi campestri tematici/attrezzati – attività ricreative (almeno 20% della spesa ammessa – massimo ,00) P. 4 1.Soggetti richiedenti donne P. 2 PREFERENZE: a parità di punteggio, minore età anagrafica del richiedente Asse – 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

36 PRIORITÀ E PUNTEGGI GAL Bassa Padovana 1.Iniziative in aree di alto pregio naturale (aree protette, aree SIC e ZPS) P Interventi realizzati in aree B da aziende con dimensione economica compresa tra 4.000,00 e ,00 P Progetti con interventi atti ad eliminare le barriere architettoniche (almeno 10% della spesa ammessa) P Progetti con interventi che privilegino il risparmio energetico (almeno 10% della spesa ammessa) P Soggetti richiedenti donne P. 2 PREFERENZE: a parità di punteggio, minore età anagrafica del richiedente Asse – 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

37 Documentazione domanda 1/2 -Documento identità valido -Scheda richiesta punteggio (in domanda) -Documentazione comprovante il punteggio richiesto -Eventuale autorizzazione del concedente -Per imprese associate: copia deliberazione del consiglio di amministrazione di approvazione dellintervento -Copia comunicazione della Provincia di approvazione del piano agrituristico -Relazione tecnico-economica degli interventi Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole

38 Documentazione domanda 2/2 INOLTRE PER STRUTTURE: -Computo metrico estimativo analitico (Prezziario Regionale in vigore) -Permesso di costruire (entro 90 gg. da chiusura termini) -Dichiarazione Inizio Attività D.I.A. (entro 90 gg. da chiusura termini) INOLTRE PER ATTREZZATURE E DOTAZIONI: -Tre preventivi analitici (con quadro di raffronto e relazione) INOLTRE PER IMPLEMENTAZIONE DEI SISTEMI DI QUALITA CERTIFICATA: -Tre preventivi analitici/offerte di servizi o indagine di mercato Asse - 3 Misura 311 Diversificazione in attività non agricole


Scaricare ppt "PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013: Bandi GAL 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google