La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ADHD IPERATTIVITÀ A SCUOLA Contributo di Teresina Ranzato e Edina Kadic.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ADHD IPERATTIVITÀ A SCUOLA Contributo di Teresina Ranzato e Edina Kadic."— Transcript della presentazione:

1 ADHD IPERATTIVITÀ A SCUOLA Contributo di Teresina Ranzato e Edina Kadic

2 COSÈ LADHD Nota Miur 15/6/2010 Nota Miur 15/6/2010 Il disturbo dellattenzione con iperattività è un disturbo di origine neuropsicologica. In molti casi lADHD si presenta insieme ad altri disturbi (psichiatrici, neuropsicologici, neurologici) Le caratteristiche sono: Disattenzione Iperattività/impulsività Difficoltà nellautocontrollo Difficoltà nel controllo dellattività motoria

3 COSA FARE PER I BAMBINI CON ADHD Abbandonare i preconcetti Informarsi sulle modalità per affrontare le difficoltà del bambino Capire che questo problema è di origine genetica, quindi si può correggere ma fino ad un certo punto Non deresponsabilizzare: non pensare che essendo genetico, non si possa fare nulla.

4 COSA FARE PER I BAMBINI CON ADHD Personalizzare e individualizzare linsegnamento Circolare Ministeriale 6/03/2013 Circolare Ministeriale 6/03/2013 Redigere un Piano Didattico Personalizzato: definire, monitorare e documentare le strategie di intervento realizzare il PDP in team: docenti, famiglia, specialisti

5 LADHD A SCUOLA DIFFICOLTÀ DEI BAMBINI Mantenere lattenzione Seguire le istruzioni dellinsegnante Rispettare le regole Problem-solving Irrequietezza motoria Applicare le strategie di studio Creare relazioni positive con I compagni Gestire adeguatamente situazioni frustranti Controllare laggressività

6 LADHD A SCUOLA DIFFICOLTÀ DEI BAMBINI Attività molto lunghe Compiti che richiedono abilità organizzative Prendere appunti durante le spiegazioni Prove di comprensione di testi lunghi o difficili Produzioni scritte senza una guida esterna Interrogazioni che richiedono discorsi articolati da parte dellalunno

7 COSA POSSONO FARE GLI INSEGNANTI Visualizzare la diagnosi dellalunno con ADHD Tenere periodici contatti con la famiglia Tenere periodici contatti con gli specialisti che seguono il bambino Definire insieme agli specialisti le strategie per ladattamento scolastico del bambino Potenziare la valenza didattica del gruppo per integrare il bambino nella classe

8 COSA POSSONO FARE GLI INSEGNANTI Ridurre le fonti di distrazione in classefonti di distrazione Definire allinizio dellora le attività che si intendono svolgere (instaurare una routine)routine Gratificare il lavoro eseguito dal bambino Esplicitare poche regole e chiare da far seguire a tutti gli alunni Prendere provvedimenti coerenti in caso di comportamenti negativi del bambino Concordare con il bambino semplici obiettivi da raggiungere in breve tempo

9 COSA POSSONO FARE GLI INSEGNANTI Favorire luso di schemi e diagrammi Favorire luso del computer e di materiali audio-visivi per mantenere alta lattenzionemateriali audio-visivi Variare il tono della voce durante la lezione Far ripetere al bambino le consegne date Realizzare attività preparatorie alla letturaattività preparatorie alla lettura Esercitare il bambino ad avere il banco in ordine e solo con le cose necessarie per quellattività Utilizzare la token-economytoken-economy Realizzare pause durante le attività lunghe

10 Fonti di distrazione Molti cartelloni appesi in aula Posizione del banco vicino alla finestra Posizione del banco in fondo allaula Posizione del bambino vicino a compagni che lo potrebbero distrarre Posizione dellalunno vicino alla porta Rumori che disturbano la lezione

11 La routine in classe Entrata in classe stando in fila Saluto dopo lentrata in classe Presentazione degli argomenti che si intendono affrontare a lezione Pause concordate Tempi di lavoro stabiliti per ciascuna attività Assegnazione dei compiti a orari stabiliti Attività ricreative prestabilite Saluti finali

12 Materiali audio-visivi Utilizzo di filmati di spiegazione Uso del computer Uso della lavagna L.I.M. per le lezioni Uso di immagini o disegni Uso di grafici e tabelle Uso di schemi

13 Attività preparatorie alla lettura Lettura del titolo Riflessione su quale potrebbe essere largomento del brano Analisi delle immagini presenti nel testo Lettura dei titoli dei paragrafi Lettura delle parole evidenziate per capire il contenuto del testo Ipotesi del contenuto del brano Pause nella lettura per verificarne la comprensione

14 Cosè la Token-economy È una tecnica della psicologia comportamentale. Consiste in: Contratto educativo tra educatore e bambino Un comportamento corretto viene premiato con un gettone Ad ogni comportamento scorretto vengono tolti o non assegnati uno o più gettoni (in base alla gravità del comportamento) In base al numero di gettoni si assegna al bambino un rinforzo materiale scelto dallo stesso allinizio dellattività


Scaricare ppt "ADHD IPERATTIVITÀ A SCUOLA Contributo di Teresina Ranzato e Edina Kadic."

Presentazioni simili


Annunci Google