La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Specialità Acqua di Luis Campagnoli. Le 4 x 6 regole Le sei regole del ghiaccioLe sei regole del buon bagnante Le sei regole dellimmersione in apneaLe.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Specialità Acqua di Luis Campagnoli. Le 4 x 6 regole Le sei regole del ghiaccioLe sei regole del buon bagnante Le sei regole dellimmersione in apneaLe."— Transcript della presentazione:

1 Specialità Acqua di Luis Campagnoli

2 Le 4 x 6 regole Le sei regole del ghiaccioLe sei regole del buon bagnante Le sei regole dellimmersione in apneaLe sei regole del fiume

3 Le sei regole del buon bagnante Non nuotare mai a stomaco pieno o completamente vuoto: attendi, dopo un pasto abbondante, almeno 2 ore. Evita gli alcoolici! Non tuffarti sudato in acqua: il tuo corpo deve gradualmente abituarsi! Non tuffarti in acque torbide o sconosciute: le situazioni sconosciute presentano pericoli. Non lasciare bambini incustoditi vicino alla riva: essi non conoscono i pericoli. Materassini e oggetti gonfiabili ausiliari per il nuoto non devono essere usati in acque profonde: essi non danno alcuna sicurezza. Non nuotare lunghe distanze da solo: anche il corpo meglio allenato può subire debolezze.

4 Le sei regole del giaccio Accedi sul ghiaccio solamente dopo il controllo e lautorizzazione delle autorità responsabili. Le attrezzature di salvataggio come scale, stanghe, anelli, palle e corde non sono giocattoli. Anche sul ghiaccio devi attenerti alle prescrizioni degli organi responsabili e delle autorità. Se si presentano screpolature provocate dallaumento della temperatura, evitare gli assembramenti di massa. Se il ghiaccio si rompe sotto il tuo peso, allarga subito le braccia, e cerca di uscire nella stessa direzione da dove sei entrato. Qualcuno cade in acqua per rottura del ghiaccio! Allarma subito qualche collaboratore e avvicinati allinfortunato strisciando sul ventre, assicurato con una attrezzatura di salvataggio.

5 Le sei regole per limmersione in apnea Non immergerti mai da solo, sorveglia il tuo compagno dimmersione. Immergiti solo se ti senti bene: medicinali e stupefacenti influiscono sul tuo corpo. Non usare occhialini da nuoto o inserti auricolari: un equipaggiamento sbagliato può rivelarsi pericoloso. Prima di immergerti respira normalmente: liperventilazione può costarti la vita. Respira solo in superficie ed evita lassunzione di qualsiasi altra aria durante limmersione in apnea. Non essere temerario: evita i rischi superflui.

6 Le sei regole per il fiume In canotto si deve portare il giubbotto di sicurezza! Non superare il peso massimo indicato sul canotto! Non legare assieme i canotti: non sono più manovrabili. Segmenti di fiume sconosciuti devono essere perlustrati prima della partenza. Solo buoni nuotatori allenati possono avventurarsi in acque libere (laghi, fiumi). Un eccessivo raffreddamento può provocare crampi. Più l'acqua è fredda e meno si dovrebbe rimanerci.

7 Alcuni degli sport acquatici più diffusi Nuoto: è una popolare attività ricreativa, in special modo nei paesi caldi e in aree dotate di corsi d'acqua naturali. È anche uno sport competitivo, e porta diversi benefici per la salute. Nuoto sincronizzato: è uno sport acquatico in cui gli atleti eseguono esercizi coreografici in acqua a tempo di musica. Tuffi: sono uno sport che consiste nel saltare in acqua, lanciandosi da un trampolino o piattaforma, ed eseguendo una serie di acrobazie prima di raggiungere l'acqua. Pallanuoto: è uno sport di squadra giocato in piscina che consiste nel passarsi una palla e segnare nella porta dellavversario. Canottaggio: è un'attività sportiva o ricreativa consistente nel muovere un'imbarcazione dotata di remi sfruttando solamente la forza fisica dei rematori. Kayak: è unattività acquatica che consiste nel muoversi su di una canoa remando con una pagaia. Sci nautico: lo sciatore è trainato da un motoscafo tramite una corda. Lo sciatore trattenendo saldamente l'altra estremità della corda scivola sopra l'acqua per mezzo di vari tipi di sci, diversi a seconda della specialità che si sta eseguendo.

8 …e alcuni meno diffusi Immersione libera: Nellimmersione libera lapneista punta ad immergersi più a lungo che possibile facendo movimenti calmi, cedevoli e poco dispendiosi di energia. Nuoto pinnato: è una specialità del nuoto che consiste nel nuotare per mezzo di una monopinna e un boccaglio, raggiungendo velocità maggiori rispetto al nuoto classico. Apnea: è una sport acquatico che consiste nellandare sottacqua senza lausilio di bombole. Nuoto di salvataggio: Questa specialità comprende più gare: alcune in piscina, altre sulla spiaggia o nel mare. Il tutto è finalizzato a simulare agonisticamente una situazione più o meno veritiera di salvataggio in acqua. Il torrentismo (o canyoning): consiste nella discesa di corsi d'acqua a piedi con laiuto di corde. Surf: è uno sport acquatico che consiste nel "cavalcare" le onde utilizzando una tavola da surf.

9 I segnali di tempesta I segnali di tempesta sono delle misure da adottare in caso di imminente tempesta. Sono comprese nellOrdinanza sulla navigazione in acque svizzere. Il segnale di prudenza (luce arancione intermittente con circa 40 accensioni al minuto) viene emesso in caso di pericolo per lavvicinarsi di venti di tempesta, senza precisare lora. Esso viene emesso il più presto possibile. Lavviso di tempesta (luce arancione intermittente con circa 90 accensioni al minuto) annuncia il pericolo di tempesta imminente.

10 Costruzione di zattere con la pattuglia Linizio dei lavori…Loperazione più faticosa… … ed ecco fatto!Ora si naviga, remate!

11 Alcuni giochi da fare in acqua Pallanuoto In acqua non troppo alta si formano due squadre che dovranno cercare di segnare nella porta avversaria facendovi entrare un palla. Recupero di oggetti sul fondo A turno una persona posa sul fondo un oggetto che gli altri dovranno andare a recuperare. Vince il primo che porta loggetto in superficie. Affonda la nave Materiale: bicchieri, bottiglie, nastro bianco e rosso. Due squadre di quattro giocatori. Ciascuna si divide in due gruppi: due persone riempiranno i bicchieri attingendo lacqua dalla piscina; gli altri due dovranno ricevere con altri bicchieri, lacqua lanciata dal primo gruppo (senza superare la linea indicata) e versarla in una bottiglia. Vince la squadra che riempie di più la bottiglia.


Scaricare ppt "Specialità Acqua di Luis Campagnoli. Le 4 x 6 regole Le sei regole del ghiaccioLe sei regole del buon bagnante Le sei regole dellimmersione in apneaLe."

Presentazioni simili


Annunci Google