La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci – Subiaco (rm) Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci – Subiaco (rm) Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci."— Transcript della presentazione:

1 Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci – Subiaco (rm) Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci – Subiaco (rm) a.s. 2010/11 - Classe IB Docenti: prof.ssa Nicolina Filippetti prof.ssa Maria Grazia Crialesi

2 I DIRITTI DEI BAMBINI I dir

3 per garantire uninfanzia serena a tutti i bambini del mondo

4 I diritti dei bambini sono stati decisi con una convenzione nel 1989 dell Organizzazione delle Nazioni Unite.

5

6 Ad ogni bambino va garantito: art 2: il diritto alleguaglianza senza distinzione o discriminazione di razza, religione, origine o sesso; art 3: il diritto ad essere tutelato dal governo e dai genitori;

7 art 3: il diritto alla salute art 3: il diritto alla salute art 4: il diritto allistruzione art 4: il diritto allistruzione e alla formazione e alla formazione art 6: il diritto di vivere

8 Art 7: il diritto ad un nome, ad una nazionalità; Art 13: il diritto ad imparare e ad Art 13: il diritto ad imparare e ad esprimersi per mezzo delle parole, della scrittura, a meno che queste attività non danneggino i diritti degli altri;

9 Art 14: il diritto di pensare Art 14: il diritto di pensare e di appartenere alla e di appartenere alla religione che preferisce ; religione che preferisce ; Art 15: il diritto di incontrare Art 15: il diritto di incontrare altre persone, di fare altre persone, di fare amicizia con loro e di amicizia con loro e di riunirsi pacificamente; riunirsi pacificamente; Art 16: il diritto ad avere Art 16: il diritto ad avere una vita privata; per una vita privata; per esempio avere un diario che esempio avere un diario che gli altri non hanno il diritto gli altri non hanno il diritto di leggere di leggere

10 Art 19: il diritto di essere protetto da abusi, violenze o negligenze da parte degli adulti; Art 22: il diritto di essere protetto e aiutato in modo speciale, se rifugiato; Art 23: il diritto a cure speciali ed a unistruzione speciale, se disabile fisico o psichico, per poter crescere come gli altri bambini;

11 Art 24: il diritto alla salute, Art 24: il diritto alla salute, a ricevere cure mediche e a ricevere cure mediche e farmaci, se malato. farmaci, se malato. Gli adulti dovrebbero fare di tutto per evitare che i bambini si ammalino, nutrendoli e prendendosi cura di essi; Gli adulti dovrebbero fare di tutto per evitare che i bambini si ammalino, nutrendoli e prendendosi cura di essi; Art 28: il diritto di ricevere unistruzione gratuita fino Art 28: il diritto di ricevere unistruzione gratuita fino a 15 anni; a 15 anni;

12 Art 29: il diritto, attraverso listruzione, di sviluppare al meglio la propria personalità, Art 29: il diritto, attraverso listruzione, di sviluppare al meglio la propria personalità, il talento, le capacità fisiche e mentali, per poter vivere in modo responsabile e pacifico, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri e nel rispetto dellambiente; il talento, le capacità fisiche e mentali, per poter vivere in modo responsabile e pacifico, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri e nel rispetto dellambiente;

13 Art 30: il diritto di mantenere la propria cultura, di professare la propria religione e parlare la propria lingua, se appartenente ad una minoranza; Art 31: il diritto al riposo, al tempo libero, al gioco e ad attività ricreative proprie delletà;

14 Art 32: il diritto Art 32: il diritto di essere di essere protetto protetto contro lo contro lo sfruttamento sfruttamento economico e di non economico e di non essere costretto ad alcun lavoro essere costretto ad alcun lavoro che danneggi la sua salute o impedisca la sua istruzione; Art 33: il diritto di essere protetto dalle droghe e dalle attività illegali; droghe e dalle attività illegali;

15 Art 34: il diritto di essere protetto dagli abusi sessuali; Art 35: il diritto di Art 35: il diritto di non essere rapito o non essere rapito o venduto; venduto; Art 37: il diritto di non essere umiliato o ferito gravemente, anche se commette qualcosa di sbagliato; Art 37: il diritto di non essere umiliato o ferito gravemente, anche se commette qualcosa di sbagliato;

16 Il bambino ha il diritto di sapere quali sono i suoi diritti e anche gli adulti dovrebbero conoscerli Il bambino ha il diritto di sapere quali sono i suoi diritti e anche gli adulti dovrebbero conoscerli.

17 Art 42: tutti dovrebbero sapere che esiste questa convenzione Art 42: tutti dovrebbero sapere che esiste questa convenzione I bambini hanno il diritto di sapere quali sono i loro diritti e anche gli adulti dovrebbero conoscerli I bambini hanno il diritto di sapere quali sono i loro diritti e anche gli adulti dovrebbero conoscerli

18 New York, 20 Novembre anni dal giorno in cui fu approvata dall Assemblea delle Nazioni unite la Convenzione dei diritti del fanciullo, ma…………. 22 anni dal giorno in cui fu approvata dall Assemblea delle Nazioni unite la Convenzione dei diritti del fanciullo, ma………….

19 sembra solo un lungo e saggio elenco di diritti di carta di diritti di carta e nulla più, perché……………… perché………………

20 I buoni principi enunciati restano solo belle parole e buone intenzioni difatti…………

21 143 milioni di bambini sono malnutriti 5 milioni di bambini, sotto i cinque anni, muoiono ogni anno per anemia, diarrea, infezioni respiratorie 218 milioni di bambini sono costretti a lavorare, privati dellistruzione, della salute e del gioco:

22 Kazakistan: migliaia di piccoli migliaia di piccoli braccianti sono impiegati nei campi braccianti sono impiegati nei campi di cotone e tabacco di cotone e tabacco per 12 ore al giorno per 12 ore al giorno Africa sub sahariana: bambini lavorano nelle miniere

23

24 Kenya: bambini sono impiegati come domestici Ruanda: bambini, orfani a causa della guerra civile,lavorano e vivono per strada Zambia: bambini, orfani a causa dellAIDS, vivono per strada

25

26 America latina: 15 milioni di bambini vivono per strada Brasile: i meninos da rua sono diventati un popolo, temuto dalla società e uccisi dagli squadroni della morte Bolivia: ragazzi lavorano nelle miniere, nelle piantagioni Bolivia: ragazzi lavorano nelle miniere, nelle piantagioni

27 Oggi così come nel passato

28 India: 30 milioni di bambini vivono in strada 100 milioni di bambini non frequentano la scuola 50 mila bambini lavorano nelle fabbriche di fiammiferi e fuochi dartificio 20 mila bambini lavorano nelle miniere 30 mila sono operai tessili

29 Pakistan: 8 milioni di bambini sono lavoratori il 21% dei bambini non frequentano la scuola il 21% dei bambini non frequentano la scuola il 50% delle bambine non frequentano la il 50% delle bambine non frequentano la scuola scuola 5 mila bambini confezionano palloni 5 mila bambini confezionano palloni di cuoio cuciti a mano di cuoio cuciti a mano milioni di bambini fabbricano mattoni milioni di bambini fabbricano mattoni

30 Bangladesh: milioni di bambini sono impiegati nellindustria tessile, nelledilizia, nellagricoltura e nellartigianato e nellartigianato Molti piccoli lavorano in strada con il rischio di cadere nella prostituzione Nepal: 14 milioni di bambini lavorano nellindustria tessile e vivono in strada

31

32 i bambini che hanno impugnato unarma o fanno parte di eserciti più o meno regolari o di gruppi ribelli. Bambini –soldato costretti,con violenze fisiche e psicologiche,ad obbedire.

33 Baby soldato, il più delle volte, utilizzati come carne da cannone: mandati avanti sui campi minati, per aprire la strada allesercito Bambini soldato riempiti, prima dellazione, di droga: cocaina, anfetamine o polvere da sparo bruciata e mischiata col riso

34

35 Bambini- soldato come bersagli deliberati di violenza e strumenti di morte delle guerre moderne: vittime e carnefici allo stesso tempo Bambini- soldato come bersagli deliberati di violenza e strumenti di morte delle guerre moderne: vittime e carnefici allo stesso tempo Immaginandoli da lontano……….

36

37 Non pensavo che nel mondo ci fossero così tanti bambini maltrattati, malnutriti, uccisi, costretti a lavorare. Vorrei mettere uno STOP con la S maiuscola a queste violenze

38 Se ci penso non riesco a crederci……..ci sono cifre altissime: 100 mila, 15mila bambini che muoiono piccoli.

39 Davanti a questo mi viene davvero da piangere, perché, mentre io sono qui a scuola, nei paesi poveri ci sono bambini e ragazzi che muoiono per la fame e le fatiche

40 Secondo me tutti siamo uguali e dobbiamo avere tutti gli stessi diritti, perché quelli che ho io sono DIRITTI e sottolineo DIRITTI e non PRIVILEGI

41


Scaricare ppt "Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci – Subiaco (rm) Scuola Secondaria di I grado A. Angelucci – Subiaco (rm) A. Angelucci."

Presentazioni simili


Annunci Google