La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetti di avviamento alla residenzialità VOLTERRA, 19 giugno 2009 Inizio di un processo lungo e differente per ognuno Associazione Italiana Persone Down.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetti di avviamento alla residenzialità VOLTERRA, 19 giugno 2009 Inizio di un processo lungo e differente per ognuno Associazione Italiana Persone Down."— Transcript della presentazione:

1 Progetti di avviamento alla residenzialità VOLTERRA, 19 giugno 2009 Inizio di un processo lungo e differente per ognuno Associazione Italiana Persone Down Sezione di Roma-ONLUS Fondazione Italiana verso il Futuro

2 Protagonisti con ruoli differenti per il buon esito del percorso di avviamento alla residenzialità per il buon esito del percorso di avviamento alla residenzialità Protagonisti con ruoli differenti per il buon esito del percorso di avviamento alla residenzialità per il buon esito del percorso di avviamento alla residenzialità Persone con disabilità Genitori / famiglie Operatori

3 PERSONE CON DISABILITA Coinvolgimento della personaCoinvolgimento della persona Partecipazione consapevole alla scelta Partecipazione consapevole alla scelta Rapporto di verità Rapporto di verità

4 FAMIGLIE Condividere gli obiettiviCondividere gli obiettivi Condividere la metodologia di lavoroCondividere la metodologia di lavoro Confronto e dialogo continuo con operatoriConfronto e dialogo continuo con operatori

5 OPERATORI Analisi della richiestaAnalisi della richiesta Conoscenza della famiglia e della persona con sindrome di DownConoscenza della famiglia e della persona con sindrome di Down Valutazione della reale condivisione degli obiettivi e della metodologiaValutazione della reale condivisione degli obiettivi e della metodologia Mediazione fra persone con SD e loro famiglieMediazione fra persone con SD e loro famiglie Consapevolezza del proprio ruoloConsapevolezza del proprio ruolo

6 Non esiste una formula valida per ogni persona Fornire risposte a persone adulte con disabilità significa offrire reali possibilità nellaccogliere le peculiari esigenze di ognuno Fare in modo che non si trovino soli Dare la possibilità di trovare occasioni di cambiamento, amicizia e crescita

7 Risposta al dopo di noi Molti genitori si pongono preventivamente il problema del futuro dei propri figli al momento in cui verranno a mancare loro, le figure familiari di supporto.

8 Autonomia Altri si trovano di fronte alla richiesta, più o meno esplicitata, del proprio figlio, di poter uscire dalla casa genitoriale per proseguire in un percorso di crescita e di autonomia come hanno fatto i propri fratelli.

9 I fratelli Spesso si rivolgono a noi direttamente i fratelli di persone Down adulte, che, tra il carico dei propri impegni familiari e professionali, e la responsabilità e laffetto profondo che avvertono per il proprio fratello, cercano la possibilità di trovare la soluzione più giusta per lautorealizzazione della persona Down.

10 Modelli residenziali personalizzati La necessità di poter realizzare modelli residenziali diversificati e sempre più personalizzati, al fine di poter trovare soluzioni sempre più adeguate ai diversi bisogni che giungono alla nostra attenzione.

11 Inserimento coppie Valutazione psicologica singola e di coppia. Accordo con entrambe le famiglie sul mandato che ha la Fondazione Attualmente inserite 2 coppie, in gruppi diversi.

12 INSERIMENTO COPPIE La vita di coppia deve comunque Rispettare le regole del gruppo Mantenere gli impegni quotidiani Avere attività quotidiane condivise con il gruppo

13 PROGETTI DI AVVIAMENTO ALLA RESIDENZIALITA CASAPIU NOI IN BORGO CASA DEI WEEKEND CASA SETTIMANE E poi LE CASE FAMIGLIA

14 CASAPIÙCASAPIÙ Nasce nel 1995 Ruolo fondamentale come passaggio tra la vita in famiglia e la vita indipendente Mediatori tra le diverse esigenze delle persone con disabilità e le loro famiglie Assistenti sociali Educatori Psicologi Figure professionali

15 CasapiùCasapiù Tempi e luoghi Appartamento in città 4 partecipanti 1 educatore 2 volontari Sabato mattina Domenica sera

16 CasapiùCasapiù Vivere senza genitori in un contesto di quotidianità nella propria città Gestire una casa in tutti i suoi aspetti organizzativi Rafforzare la consapevolezza che si diventa grandi e si possono vivere esperienze da adulti al di fuori della famiglia Valorizzare limportanza delle relazioni in un gruppo di pari Conoscere in modo più approfondito altre persone Down e quindi poter scegliere in futuro eventuali compagni per una casa famiglia CasapiùCasapiù

17 NOI IN BORGO * Dalla convivenza alla residenzialità NOI IN BORGO * Dalla convivenza alla residenzialità Casa settimane AIPD FONDAZIONE ITALIANA VERSO IL FUTURO * Finanziato dalla Fondazione Handicap Dopo di Noi La casa dei week-end

18 LA CASA DEI WEEK-END Mira a favorire la preparazione di persone con sindrome di Down alluscita dalla famiglia di origine in maniera graduale 10 partecipanti / anno Venerdì pomeriggio Domenica sera I partecipanti e le loro famiglie iniziano consapevolmente un percorso più specificatamente legato al tema della residenzialità

19 Settimana corta settimana corta settimana corta 10 partecipanti divisi in due gruppi10 partecipanti divisi in due gruppi ogni gruppo una settimana al mese dal lunedì sera al venerdì mattinaogni gruppo una settimana al mese dal lunedì sera al venerdì mattina

20 Settimana lunga Settimana lunga 10 partecipanti divisi in due gruppi 10 partecipanti divisi in due gruppi Ogni gruppo una settimana al mese dal lunedì sera alla domenica sera Ogni gruppo una settimana al mese dal lunedì sera alla domenica sera

21 Casa settimane e casa dei Week-end sta continuando il progetto sperimentale, coofinanziato dalla Fondazione Italiana Verso il Futuro, AIPD sez. Roma, Fondazione Handicaps dopo di noi e Umana-mente. Attualmente

22 LE CASE FAMIGLIA Fondazione verso Fondazione verso il Futuro CasaFiordaliso CasaGirasoli CasaPrimula

23 ConclusioniConclusioni Dare opportunità di uscita dalla famiglia non significa decidere oggi quello che sarà domani, ma rendere piacevole e ricco di esperienze il presente I progetti di avvio alla residenzialità della AIPD sezione di Roma ONLUS e della Fondazione Italiana Verso il Futuro vogliono essere un prima del dopo di noi e rientrano in quei progetti che vogliono affrontare il durante noi Bisogna dar vita ad altri progetti che possano offrire opportunità di scelta differenti affinché si possa arrivare al momento delluscita dalla famiglia nel modo meno traumatico possibile

24 Un viaggio di mille miglia comincia con un passo solo (proverbio cinese) (proverbio cinese)


Scaricare ppt "Progetti di avviamento alla residenzialità VOLTERRA, 19 giugno 2009 Inizio di un processo lungo e differente per ognuno Associazione Italiana Persone Down."

Presentazioni simili


Annunci Google