La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vivere Sano A cura dellArch. Bellaria. Qualè il tuo stato di salute ?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vivere Sano A cura dellArch. Bellaria. Qualè il tuo stato di salute ?"— Transcript della presentazione:

1 Vivere Sano A cura dellArch. Bellaria

2 Qualè il tuo stato di salute ?

3 Cosa significa essere in salute ? Molti a questa domanda risponderanno: – Essere privi di malattie Definizioni: – Essere privi di sintomi patologici che inabilitano una o più funzioni fisiche o psichiche. – Essere dotati di riserve fisiche e psichiche per contrastare abilmente e vincere eventuali squilibri energetici che portano alla malattia. – Avere un reale e percepibile senso di benessere generale e poter raggiungere i propri potenziali e capacità mentali e fisiche per meglio rapportarsi allambiente

4 Cosa significa buona salute ? Non conoscere stanchezza e fatica Addormentarsi e svegliarsi senza fatica Avere – buon appetito – buona memoria – Buon umore – Precisione nei pensieri e nelle azioni Essere – onesto, – Essere umile – Essere riconoscente – Essere amorevole

5 Cosa dobbiamo fare ? Molto di più che curare semplicemente i sintomi Eliminare la causa del disagio, abbiamo bisogno di compiere un viaggio dentro noi stessi lì dove è iniziato il processo della malattia

6 Fattori che influenzano lo stato di salute Dieta Esercizio fisico Soddisfazione familiare e sessuale Soddisfazione lavorativa Dipendenze e tossicodipendenze (alcool, fumo, caffè, droghe) Inquinamento da campi elettromagnetici Stress Ereditarietà Esposizione allinquinamento ambientale Eccessivo consumo di farmaci Relax ed utilizzo del tempo libero Tempo atmosferico, temperatura ed umidità Scopi ed obiettivi della vita (fede credo)

7 Della scelta dei luoghi sani Pertanto io reputo doversi scrupolosamente aver sempre di mira gli usi antichi: imperocché i nostri maggiori, dovendo sacrificar animali che pascevano in que luoghi ne quali volevano erigere o città o accamppamenti, ne osservavano i loro fegati; i quali se a prima giunta apparivano o lividi o viziati, uccidevano tosto altri animali, dubitando quelli essere infetti,o di malattia o per causa dei pascoli; e quando ne avevan molti sperimentati, ed accertatisi della soda e sana natura de fegati, a cagione dellacqua o del pascolo, ivi fermavano gli alloggiamenti. da Vitruvio

8 Lebbra della casa e sua purificazione (Dal Levitico 33, 57) Il Signore disse ancora a Mosè e ad Arorme: « Quando sarete entrati nel paese di Canaan, che io sto per darvi in possesso, qualora io mandi un'infezione di lebbra in una casa del paese di vostra proprietà, il padrone della casa andrà a dichiararlo al sacerdote, dicendo: Mi pareche in casa mia ci sia come della lebbra. Allora il sacerdote ordinerà di sgomberare la casa prima che egli vi entri per esaminare la macchia sospetta perché quanto è nella casa non diventi immondo. Dopo questo, il sacerdote entrerà per esaminarela casa. Esaminerà dunque la macchia; se vedrà che l'infezione sui muri della casa consiste in cavità verdastre o rossastre, che appaiono più profonde della superfìcie della parete, il sacerdote uscirà dalla casa,alla porta, e farà chiudere la casa per sette giorni. Il settimo giorno il sacerdote ritornerà e se, esaminandola, riscontrerà che la macchia si è allargata sulle pareti della casa, ìl sacerdote ordinerà che si rimuovano le pietre intaccate e si gettino in luogo immondo, fuori di città. Farà raschiare tutto l'intemo della casa e butteranno i calcinacci raschiati fuor di città in luogo immondo. Poi si prenderanno altre pietre e si metteranno al posto delle prime e si intonacherà la casa con altra calce. Se l'infezione spunta di nuovo nella casa dopo che le pietre ne sono state rimosse e la casa è stata raschiata e intonacata, il sacerdote entrerà ad esaminare la casa; trovato che la macchia vi si è allargata, nella casa vi è lebbra maligna ; la casa è immonda. Perciò si demolirà la casa; pietre, legname e calcinacci si porteranno fuori della città, in luogo immondo. Inoltre chiunque sarà entrato in quella casa mentre era chiusa, sarà immondo fino alla sera. Chi avrà dormito in quella casa o chi vi avrà mangiato, si laverà le vesti. Se invece il sacerdote che è entrato nella casa e l'ha esaminata riscontra che la macchia non si è allargata nella casa, dopo che la casa è stata intonacata, dichiarerà la casa monda, perché la macchia è risanata. Poi, per purificare la casa, prenderà due uccelli, legno di cedro, panno scarlatto e issopo; immolerà uno degli uccelli in un vaso di terra con dentro acqua viva. Prenderà il legno di cedro, l'issopo, il panno scarlatto e l'uccello vivo e li immergerà nel sangue dell'uccello immolato e nell'acqua viva e ne aspergerà sette volte la casa. Purificata la casa con il sangue dell'uccello, con l'acqua viva, con l'uccello vivo, con il legno di cedro, con l'issopo e con lo scarlatto, lascerà andare libero l'uccello vivo, fuori città, per i campi; così farà il rito espiatorio per la casa ed essa sarà monda. Questa è la legge per ogni sorta di infezione di lebbra o di tigna, la lebbra delle vesti e della casa, i tumori, le pustole e le macchie, per insegnare quando una cosa è immonda e quando è monda. Questa è la legge per la lebbra ».

9 La rete di Hartmann È un reticolo che si estende su tutta la terra ed è formato da linee di circa 21 cm di spessore e distanti tra di loro 2 metri in asse Nord/Sud e linee in senso perpendicolare ogni 2,5 metri in asse Est/Ovest. La griglia non è costante e varia la propria regolarità a causa di anomalie del terreno (Faglie, corsi dacqua, cavità, inquinamento elettromagnetico) e nel caso di palazzine (Garage sotterranei, locali caldaie, uffici, negozi). Gli incroci di dette linee determinano i nodi di Hartmann, zone di 21 x 21 cm che possono interagire nello stato di salute ottimale dellabitante della casa. La nostra attenzione a questi nodi sarà per la zona notte ed in particolare per la posizione del nostro letto e di quello dei nostri figli che dovrà essere posizionato nella zona interna delimitata dalle linee sopra citate e che viene chiamata zona neutra

10 Diversi studi hanno evidenziato correlazioni tra le proprietà del terreno e linsorgenza di patologie nelle persone Radioscopia di un terreno attraverso il rilevamento delle irregolarità del quadrilatero H. Più questo è deformato, più lanomalia geologica si trova in prossimità; più il quadrilatero è regolare, maggiore è lomogeneità del terreno.

11 Uno schema dappartamento classico e senza pretese, ma sufficientemente organizzato nella definizione di alcuni luoghi fissi (letti e zone di lavoro). Un orientamento nord-sud difettoso e lassenza di criteri geobiologici espongono i letti ad azioni patologiche.

12 La correttezza dellorientamento nord-sud, il rilievo dei punti geopatogeni ed un installamento sul terreno.

13 Georitmogrammi Georitmogramma di una persona seduta in una zona neutra del quadrilatero: il tracciato è calmo. Georitmogramma della stessa persona seduta allinterno di una stanza, su un nodo della rete di H: il tracciato è agitato.

14 Sintomi che possono evidenziare la presenza di perturbazioni geopatogene in corrispondenza dello spazio occupato dal letto Insonnia Sonno irrequieto e continui risvegli Spostamenti nel letto e, per i bambini, cadute dal letto (culla dei bimbi) Sensazione di freddo o sudorazione eccessiva Stanchezza al risveglio o svogliatezza

15 Perturbazioni geopatiche sugli animali Evitano i nodi: – La maggior parte degli animali, in particolare cani, galline, rondini, pecore, pesci. Preferiscono i nodi: – Gatti, termiti, formiche, serpenti, api.

16 Bibliografia Naturalmente casa – Giuseppe Sorgente Ed. Idea Libri Onde elettromaghetiche – Claudio Viacava Ed. Xenia Geobiologia – Remi Alexandre Ed. Red La Casa Biologica – Karl Ernst Lotz Ed. Terra nuova Casa tra terra e cielo – Jean Charles Fabre Ed. Amrita Mettete il letto al posto giusto – Yves Primault Ed. C. Libri Casa e salute – Gigi Capriolo Ed. Sonzogno La Psicologia dellambiente – William H. Ittelson Ed. Franco Angeli Lanima dei luoghi – James Hillman Ed. Rizzoli


Scaricare ppt "Vivere Sano A cura dellArch. Bellaria. Qualè il tuo stato di salute ?"

Presentazioni simili


Annunci Google