La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. La sicurezza dei Giochi Olimpici Invernali di Torino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. La sicurezza dei Giochi Olimpici Invernali di Torino."— Transcript della presentazione:

1 1 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. La sicurezza dei Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 Torino, 23 gennaio 2006

2 2 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. MINISTRO DELLINTERNO Autorità Nazionale di P.S. MINISTRO DELLINTERNO Autorità Nazionale di P.S. C.N.O.S.P. CAPO DELLA POLIZIA Direttore Generale della P.S. CAPO DELLA POLIZIA Direttore Generale della P.S. Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi invernali 2006 Riunioni di coordinamento Organizzazione della Sicurezza per le Olimpiadi invernali di Torino 2006 (esclusa la sicurezza strutturale e la sicurezza passiva dei siti di competenza dellorganizzatore dellevento) Segreteria del Dipartimento della P.S. Ufficio Ordine Pubblico Segreteria del Dipartimento della P.S. Ufficio Ordine Pubblico

3 3 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. PREFETTO Autorità provinciale di P.S. con compiti di coordinamento e di indirizzo politicoPREFETTO Autorità provinciale di P.S. con compiti di coordinamento e di indirizzo politico Organizzazione della Sicurezza: le Autorità provinciali di P.S. QUESTORE Autorità provinciale di P.S. con compiti di coordinamento tecnico-operativoQUESTORE Autorità provinciale di P.S. con compiti di coordinamento tecnico-operativo Livello di indirizzo generale Livello tecnico-operativo Forze di Polizia poste a sua disposizione Forze di Polizia poste a sua disposizione Tavolo tecnico C.P.O.S.P. Polizia di StatoArma dei CarabinieriCorpo ForestaleGuardia di Finanza

4 4 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Organizzazione della Sicurezza: le Autorità provinciali di P.S. QUESTORE Autorità provinciale di P.S. con compiti di coordinamento tecnico-operativoQUESTORE Autorità provinciale di P.S. con compiti di coordinamento tecnico-operativo Forze di Polizia: Forze di Polizia: poste a sua disposizione: poste a sua disposizione: Polizia di StatoPolizia di Stato Arma dei CarabinieriArma dei Carabinieri Guardia di FinanzaGuardia di Finanza Corpo Forestale dello StatoCorpo Forestale dello Stato Forze di Polizia: Forze di Polizia: poste a sua disposizione: poste a sua disposizione: Polizia di StatoPolizia di Stato Arma dei CarabinieriArma dei Carabinieri Guardia di FinanzaGuardia di Finanza Corpo Forestale dello StatoCorpo Forestale dello Stato ORDINE PUBBLICO SICUREZZA PUBBLICA PROTEZIONE PERSONALITA E DELEGAZIONI SPORTIVE

5 5 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. I PROTAGONISTI DELLA SICUREZZA LE FORZE IMPIEGATE OPERATORI DI 4 FORZE DI POLIZIA A COMPETENZA NAZIONALE POLIZIA DI STATO4.388 ARMA DEI CARABINIERI3.489 GUARDIA DI FINANZA1.101 CORPO FORESTALE DELLO STATO250

6 6 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. LA SUDDIVISIONE DELLE RESPONSABILITA ORGANIZZATIVE E DI SICUREZZA TOROC TORINO ORGANISING COMMITTEE FOR THE XX OLYMPIC WINTER GAMES Al TOROC è demandata lorganizzazione dei Giochi Olimpici, tra cui la gestione della sicurezza intesa come studio e realizzazione dei sistemi passivi di difesa delle strutture, sicurezza sul lavoro e sicurezza delle merci; lorganizzazione del sistema di comunicazione e trasporto; la vendita dei biglietti; il marketing; la programmazione delle cerimonie olimpiche, delle gare e degli eventi connessi; la gestione del protocollo e del cerimoniale (in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri); la gestione degli accrediti e dei permessi e la gestione dei servizi ai clienti olimpici. Gli organismi centrali e periferici del Ministero dellInterno sono gli unici responsabili della gestione dellordine e della sicurezza pubblica prima e durante gli eventi, delle misure di sicurezza presso i villaggi ed i siti olimpici e della protezione degli atleti, delle delegazioni e delle personalità. DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA Questura di TORINO Prefettura di TORINO MINISTERO DELLINTERNO CENTRO NAZIONALE DI INFORMAZIONE SULLE OLIMPIADI INVERNALI 2006 I PROTAGONISTI DELLA SICUREZZA

7 7 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Criteri per lelaborazione del Piano di sicurezza in occasione di grandi eventi Monitoraggio delle criticità nei grandi eventi svoltisi in Italia: Global forum di Napoli (2001) G8 di Genova (2001) Finale di Coppa dei Campioni ed (Milano) Semestre di presidenza italiana UE (2003) Social forum di Firenze (2003) Conferenza intergovernativa di Roma (2003) Firma del Trattato Costituzionale di Roma (2004) Funerali del Santo Padre (2005) Cerimonia di inizio pontificato (2005) Monitoraggio delle criticità nei grandi eventi sportivi di altri Paesi: Giappone/Corea (2002) Salt Lake City (2002) Portogallo (2004) Grecia (2004) Individuazione delle criticità ricorrenti

8 8 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Decisione del Consiglio dellUnione Europea (2002/348/GAI) 25/4/2002 Concernente la sicurezza degli incontri di calcio internazionale Convenzione Europea 19/8/1985 Convenzione europea sulla violenza degli spettatori durante gli eventi sportivi ed in particolare durante gli incontri di calcio Risoluzione del Consiglio dellUnione Europea 6/12/2001 Manuale di cooperazione internazionale di polizia, contenente misure per prevenire e combattere gli episodi di violenza ed intemperanza in occasione di partite di calcio a livello internazionale di cui almeno una squadra sia di un Paese membro (2002/C 22/01) Raccomandazione del Consiglio dellUnione Europea 1/12/1994 Concernente lo scambio di informazioni durante i grandi eventi ed i convegni ENFOPOL 123 (12637/3/02 REV 3) (12637/3/02 REV 3) 28/11/ 2002 Manuale di sicurezza ad uso delle Forze di polizia per i servizi in occasione di eventi internazionali come riunione del Consiglio dEuropa ed eventi simili Legge dellUnione Europea del 26/7/1995 Convenzione basata sullart. K.3 del Trattato dellUnione Europea, sulla istituzione di un Ufficio di polizia europeo (Europol Convention) Raccomandazione del Consiglio dellUnione Europea (Enfopol 14) Raccomandazione del Consiglio dellUnione Europea (Enfopol 14)13/02/2004 Concernente un Manuale di cooperazione tra gli Stati membri per evitare attacchi terroristici durante i Giochi Olimpici ed altri eventi sportivi similari Risoluzione del Consiglio dellUnione Europea 29/04/2004 Concernente la sicurezza delle riunioni del Consiglio Europeo ed altri eventi similari G8 LYON – ROME/Gruppo antiterrorismo Law Enforcement Projects Subgroup (LEPSG) Crisis Prevention and response Project Concernente miglioramenti nella prevenzione e nella risposta in caso di crisi durante i Grandi Eventi Cooperazione internazionale di polizia: normativa di riferimento

9 9 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Comitato Nazionale per lOrdine e la Sicurezza Pubblica del 9 marzo 2005 Decreto del Ministro dellInterno del 18 marzo 2005 Decreto del Capo della Polizia del 9 maggio 2005 Punto di situazione generale sullevento fornito dal Capo della Polizia Dettagli dellattività del CNIO forniti dal Direttore dellUfficio Ordine Pubblico Istituzione del CNIO nellambito dellarea ordine e sicurezza pubblica Struttura Attività di competenza Nomina dei componenti titolari e supplenti Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi: istituzione

10 10 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. IL CENTRO NAZIONALE DI INFORMAZIONI SULLE OLIMPIADI (C.N.I.O.) In vista della manifestazione olimpica e sulla scorta delle esperienze maturate nel settore da altri Paesi che hanno ospitato eventi analoghi, il Ministro dellInterno ha istituito il Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi Invernali di Torino 2006 (C.N.I.O.), con il compito di intensificare lattività informativa e di intelligence, potenziando la cooperazione internazionale di polizia. In tale ottica, è stata ravvisata lesigenza di individuare un unico centro di riferimento ove canalizzare il flusso delle informazioni, sia a livello nazionale che internazionale, da cui dare impulso alle iniziative necessarie per garantire una armonica attività di pianificazione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica. Il C.N.I.O. opererà senza sovrapporsi agli apparati centrali e periferici deputati allo scambio delle informazioni, assicurando la raccolta, lanalisi e lo scambio di tutte le notizie di rilievo sotto il profilo della valutazione della minaccia sia a livello nazionale che internazionale, fermi restando i canali istituzionali esistenti (Rappresentanze Diplomatiche - PWGOT – Interpol – Europol). Nellambito del CNIO, per gli aspetti di cooperazione internazionale di polizia, saranno presenti i rappresentanti dei Paesi stranieri che partecipano alle Olimpiadi. I PROTAGONISTI DELLA SICUREZZA

11 11 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. MOTIVAZIONI Nellambito dellufficio ordine pubblico opera da anni il Centro Nazionale di Informazione sulle Manifestazioni Sportive (CNIMS) come Punto di Contatto Nazionale con gli omologhi degli altri Paesi Funzionari del CNIMS hanno maturato esperienza specifica sia nella veste di Punto di Contatto internazionale e sia quali osservatori in tutti i grandi eventi sportivi internazionali svoltisi negli ultimi 5 anni LUfficio O.P. ha pianificato i servizi di protezione a tutela di personalità internazionali giunte sul territorio nazionale anche in occasione della morte del Santo padre. Tra i compiti dellUfficio O.P. rientrano, inoltre, i rapporti istituzionali con i funzionari del MAE, delle Ambasciate e con i responsabili della sicurezza delle Autorità Istituzionali estere. Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi Istituzione nellambito dellUfficio Ordine e Sicurezza Pubblica

12 12 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. PRESIDENTE Ministero degli Affari Esteri Com. Gen. Guardia di F. Com. Gen. Arma CC Corpo Forestale dello Stato Dir. C.le Polizia Criminale Servizio Polizia Scientifica Rappresentante della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione Servizio Polizia Ferroviaria Uff. Relazioni Esterne Uff. Coord. e Pian.ne FF.PP. Servizio Polizia Stradale Servizio Polizia di Frontiera U.T.G. di Torino Questura di Torino TOROC CONI Dipartimento Vigili del Fuoco COMPOSIZIONE DEL C.N.I.O. Ufficiali di collegamento dei Paesi esteri partecipanti Il rappresentante della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione sarà presente sia alle riunioni del CNIO che a quelle del Comitato Strategico di Analisi Antiterrorismo (CASA) e in tale veste assicura il collegamento informativo tra i CNIO e CASA. LUfficiale di Collegamento garantisce limmediato scambio delle informazioni concernenti tutti gli aspetti della sicurezza dellevento.

13 13 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi: Finalità Canalizzare il flusso delle informazioni a livello nazionale ed internazionale, fermi restando i canali istituzionali esistenti (PWGOT – Interpol – Europol, ecc.) Ricondurre ad unità tutte le iniziative in materia di sicurezza, senza sovrapposizioni con gli apparati dipartimentali ed i Centri di responsabilità territoriali Massimizzare le sinergie operative tra tutte le Amministrazioni rappresentate nel Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi invernali di Torino 2006 attraverso i canali di cooperazione di polizia e le rappresentanze diplomatiche Assicurare, conformemente alle direttive ed orientamenti internazionali esistenti, le attività di cooperazione con tutti i Paesi interessati attraverso i canali di cooperazione di polizia e le rappresentanze diplomatiche Elaborare documenti concernenti il sistema italiano della sicurezza olimpica da presentare nei contesti internazionali

14 14 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. IL COMITATO DI ANALISI STRATEGICA ANTITERRORISMO (C.A.S.A.) Il CASA è stato istituito dal Ministro dellInterno ed opera nellambito della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. E presieduto dal Direttore Centrale della Polizia di Prevenzione e ne fanno parte i rappresentanti delle Forze di Polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Forze di Polizia a competenza specialistica) e dei Servizi di Informazione (SISMi e SISDe). Svolge compiti di analisi e valutazione delle notizie di particolare rilievo sul terrorismo interno ed internazionale e provvede alla pianificazione in forma coordinata delle attività preventive atte a scongiurare eventi di natura terroristica. Direttore Centrale della Polizia di Prevenzione Comando Generale Arma Carabinieri SISMi SISDe Forze di Polizia a competenza specialistica C.A.S.A. Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo La valutazione della minaccia terroristica

15 15 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. C.A.S.A. Comitato Strategico di Analisi Antiterrorismo SERVIZI DI INFORMAZIONE E SICUREZZA Interscambio informativo tra C.N.I.O. C.A.S.A. e Servizi di Intelligence I rappresentanti dei Servizi di Informazione e Sicurezza italiani che partecipano alle riunioni del CASA assicureranno il collegamento con la comunità dellintelligence Il rappresentante della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione svolgerà funzioni di collegamento informativo tra il CNIO ed il CASA La valutazione della minaccia sullevento

16 16 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi: Competenze Prima dellevento Durante levento Dopo levento raccolta, analisi e scambio delle informazioni sia a livello nazionale che internazionale diramazione delle informazioni alle Autorità provinciali di P.S. rapporti con il C.A.S.A. per la redazione di bollettini periodici concernenti la valutazione della minaccia rapporti con le Ambasciate dei Paesi partecipanti per il tramite del MAE organizzazione di briefing informativi in materia di sicurezza con i rappresentanti delle Ambasciate e/o dei Paesi partecipanti alle Olimpiadi invernali pianificazione ed organizzazione di seminari internazionali con la presenza di esperti dei Paesi partecipanti redazione e pubblicazione di un manuale sulla sicurezza delle Olimpiadi invernali da distribuire ai rappresentanti dei Paesi interessati richiesta di collaborazione ai Paesi interessati a firma del Direttore Generale della Pubblica Sicurezza gestione del flusso delle informazioni a livello nazionale ed internazionale, per una compiuta valutazione della minaccia. redazione di un documento di valutazione sulle attività di sicurezza pianificate per le Olimpiadi invernali di Torino 2006 presentazione dei risultati in seminari internazionali.

17 17 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Prefettura e Questura di Torino Fonti aperte Canali investigativi di polizia Servizi di Informazione Questure Polizia di Frontiera DIPARTIMENTO DELLA P.S. ROMA Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi Invernali 2006 D.C.P.P Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi Flusso informativo – Livello nazionale

18 18 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. DCPP Interpol Europol Prefettura e Questura di Torino DIPARTIMENTO DELLA P.S. ROMA Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi Invernali 2006 Paesi partecipanti PWGOT CASA Fonti aperte Altre reti Centro Nazionale di Informazione sulle Olimpiadi Flusso informativo – Livello internazionale

19 19 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. Il ruolo dei Paesi partecipanti Attività concernenti la cooperazione internazionale di polizia REFERENTE DELLAMBASCIATA DA DESIGNARE AL C.N.I.O ENTRO IL 16 AGOSTO 2005, A CURA DELLAMBASCIATA INTERESSATA, A SEGUITO DI RICHIESTA CON NOTA VERBALE DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI PUNTO DI CONTATTO PERMANENTE DA DESIGNARE A CURA DELLO STATO PARTECIPANTE AI GIOCHI ENTRO IL 1/9/2005 ANCHE TRAMITE REFERENTE DELLMBASCIATA COME SARA RICHIESTO TRAMITE NOTA VERBALE DEL MINISTERO AFFARI ESTERI EVENTUALE INVIO DI OPERATORI DI POLIZIA O DEI SERVIZI DI INFORMAZIONE PER IL SOSTEGNO OPERATIVO NEL CONTRASTO DI SPECIFICI SCENARI INVIATO DAGLI STATI PARTECIPANTI PREVIO CONSENSO DEL CAPO DELLA POLIZIA ITALIANA EVENTUALE INVIO DI OSSERVATORI DEGLI STATI PARTECIPANTI PREVIO CONSENSO DEL CAPO DELLA POLIZIA ITALIANA UFFICIALE DI COLLEGAMENTO INVIATO DAL PAESE PARTECIPANTE AI GIOCHI


Scaricare ppt "1 Ministero dellInterno Segreteria del Dipartimento della P.S. - Ufficio Ordine Pubblico – C.N.I.O. La sicurezza dei Giochi Olimpici Invernali di Torino."

Presentazioni simili


Annunci Google