La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese, ville Ponti - 14 settembre 2012 Lorganizzazione adottata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese, ville Ponti - 14 settembre 2012 Lorganizzazione adottata."— Transcript della presentazione:

1 Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese, ville Ponti - 14 settembre 2012 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese Nadia Bianchi - Responsabile U.O. Radioprotezione e Attività Territoriali Correlate – ASL della Provincia di Varese

2 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 Assenza di conoscenze e di organizzazione per fronteggiare lemergenza ?

3 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 conoscenza puntuale delle situazioni di possibile criticità sia come pratiche, che come localizzazione

4 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012

5 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 La ASL della Provincia di Varese ha predisposto in questi anni archivi informatizzati al fine di un aggiornamento continuo della conoscenza della situazione territoriale di impiego di sorgenti radioattive con finalità sanitaria, industriale, di ricerca.

6 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 DIREZIONE SANITARIA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO U.O. Radioprotezione e Attività Territoriali Correlate Il Territorio Varesino e le Sorgenti di radiazioni – Analisi territoriale e ruolo dellattività di Radioprotezione condotta dall ASL della Provincia di Varese. Marzo 2011

7 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 Dialogo promosso dalla Prefettura di Varese Unità Territoriale del Governo lASL. l AREU 118, il Comando Provinciale dei VV.F. lArpa, La Questura (Polizia di Stato e Polizia Stradale), il Corpo dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Guardia Forestale e il JRC di Ispra che è inserito nei Piani Prefettizi come consulente. Da ultimo, in termini temporali, si sono avviati rapporti con le Autorità Aeroportuali (SEA, ENAC, Polizia Aerea). Anno

8 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 La Regione Lombardia Direzione Sanità con lemanazione di una corposa normativa: D.G.R. VII/12200 del ; D.G.R. VII/16485 del ;D.D.G.S del ; D.D.G.S del Ha predisposto l organizzazione sanitaria in emergenza Con un ruolo definito anche per le Aziende Ospedaliere, identificando delle AA.OO. di riferimento

9 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 Elaborato dal Gruppo di lavoro S.S.U.Em 118 ( dr Claudio Mare, dr Guido Garzona,ip.Toni Occhiuzzi, ot.Luca Santopolo) A.O. di Circolo e Fondazione Macchi Varese (dr Antonio Triarico, prof Leopoldo Conte, prof Alberto Battaglia), A.O. di Circolo di Busto Arsizio ( dr Giuseppe Brazzoli, dr Emilio Lualdi, dr Lorenzo Bianchi), ASL della Provincia di Varese (dr Fabio Banfi, dr Enzo Tiso, dr.ssa Nadia Bianchi). Documento La Gestione Sanitaria delle emergenze Radiologiche

10 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 Partecipazione Annuale ad Esercitazione di Emergenza

11 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre Disponibilità corso FAD

12 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 Lauspicio ed il Messaggio: Condividere e sviluppare il know-how acquisito

13 Lorganizzazione adottata dalle Autorità Locali in emergenza: lesempio della Provincia di Varese – Nadia Bianchi - Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese – ville Ponti 14 settembre 2012 GRAZIE, Buon ritorno a casa e Proficuo lavoro !


Scaricare ppt "Lincidente alla Centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni – Varese, ville Ponti - 14 settembre 2012 Lorganizzazione adottata."

Presentazioni simili


Annunci Google