La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE Assessoratoalle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità Assessorato alle Politiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE Assessoratoalle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità Assessorato alle Politiche."— Transcript della presentazione:

1 LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE Assessoratoalle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità

2 I numeri della violenza nei confronti delle donne In Italia una donna su 3, tra i 16 e i 70 anni, è stata vittima nella sua vita dellaggressività di un uomo Ogni giorno: 95 donne denunciano di aver subito minacce 87 di aver subito ingiurie 64 donne al giorno sono vittime di lesioni dolose 19 di percosse 14 di stalking 10 di violenza sessuale (rapporto Eures/Ansa – Dati 2010) In base a dati raccolti da notizie riportate dai giornali: nel donne sono state uccise e 47 ferite Nel donne uccise in 6 mesi delle quali il 75% nel contesto familiare e/o affettivo

3 Immagine tratta da: La mappa delle donne uccise nellanno 2013

4 Tavolo provinciale per progetti a tutela delle donne vittime di violenza tramite programmi di cambiamento dei maltrattanti

5 Città di Torino,Città di Torino, Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Torino,Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Torino, Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni del Piemonte e Valle dAosta,Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni del Piemonte e Valle dAosta, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino,Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, Questura di Torino,Questura di Torino, Comando provinciale dei Carabinieri,Comando provinciale dei Carabinieri, Ordine dei Medici di Torino e provincia,Ordine dei Medici di Torino e provincia, Polizia Municipale della Città di Torino,Polizia Municipale della Città di Torino, Polizie Municipali dei principali comuni della provincia,Polizie Municipali dei principali comuni della provincia, Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino - Centro DemetraAzienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino - Centro Demetra e Servizio Vittime di Violenza Sessuale e Servizio Vittime di Violenza Sessuale Ordine degli Psicologi del Piemonte,Ordine degli Psicologi del Piemonte, Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte,Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale,Ufficio Scolastico Regionale, Associazione Scuole Autonome Piemontesi (A.S.A.PI.)Associazione Scuole Autonome Piemontesi (A.S.A.PI.) Consulta Femminile Regionale del PiemonteConsulta Femminile Regionale del Piemonte Associazione Gruppo Abele Onlus,Associazione Gruppo Abele Onlus, Associazione Volontarie del Telefono Rosa,Associazione Volontarie del Telefono Rosa, Associazione Cerchio degli Uomini Onlus,Associazione Cerchio degli Uomini Onlus, Associazione Me.Dia.Re,Associazione Me.Dia.Re, Associazione Svolta DonnaAssociazione Svolta Donna Le Associazioni: Almaterra, Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile,Le Associazioni: Almaterra, Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile, Donne & Futuro Onlus, Scambiaidee in rappresentanza del Coordinamento cittadino e Donne & Futuro Onlus, Scambiaidee in rappresentanza del Coordinamento cittadino e provinciale contro la violenza alle donne (C.C.CV.D.). provinciale contro la violenza alle donne (C.C.CV.D.). I partecipanti

6 Le attività del Tavolo si sviluppano su tre livelli, elaborati da 3 distinti gruppi di lavoro: raccordo fra le forze dellordine e gli enti gestori dei servizi socio – assistenziali; recupero e trattamento delle persone maltrattanti; attività di sensibilizzazione, in particolare rivolta alle scuole, formazione ed informazione come strumento di prevenzione della violenza nei confronti delle donne.

7 Raccordo fra le Forze dellOrdine e i Servizi Sociali del Territorio La rete territoriale

8

9 RETE PROVINCIALE CONTRO LA VIOLENZA E LE DISCRIMINAZIONI UNITA OPERATIVA DI INTERVENTO NELLE SCUOLE

10 Elaborate le risposte delle scuole e delle agenzie formative (99) che hanno compilato il questionario somministrato dalla Provincia di Torino, lofferta formativa si è orientata verso i seguenti temi: Formatori dellEnte Provincia - pari opportunità, discriminazioni, violenza maschile, - cittadinanza attiva, -educazione relazionale, Formatori delle Polizie Locali - legalità, - bullismo / conflittualita giovanili e sicurezza urbana, - violenza e stalking I Temi trattati

11 Scuole e Agenzie coinvolte

12 Lnserimento del percorso nel Piano dell Offerta Formativa 2013 – 2014 Lnserimento del percorso nel Piano dell Offerta Formativa 2013 – 2014 Il coinvolgimento e la collaborazione dei docenti e dei genitori nel percorso formativo Il coinvolgimento e la collaborazione dei docenti e dei genitori nel percorso formativo La documentazione del lavoro svolto La documentazione del lavoro svolto Limpegno delle scuole

13

14 Recupero e trattamento delle persone maltrattanti Sportello di ascolto per il disagio maschile Il ruolo dellAssociazione Il Cerchio degli Uomini


Scaricare ppt "LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE Assessoratoalle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità Assessorato alle Politiche."

Presentazioni simili


Annunci Google