La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SCALE DI MISURA CARATTERI QUALITATIVI CARATTERI QUANTITATIVI A cura del Gruppo di Lavoro sulla Statistica di SIR2 Elemento di Franco Tornaghi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SCALE DI MISURA CARATTERI QUALITATIVI CARATTERI QUANTITATIVI A cura del Gruppo di Lavoro sulla Statistica di SIR2 Elemento di Franco Tornaghi."— Transcript della presentazione:

1 SCALE DI MISURA CARATTERI QUALITATIVI CARATTERI QUANTITATIVI A cura del Gruppo di Lavoro sulla Statistica di SIR2 Elemento di Franco Tornaghi

2 E tu come misuri il latte? Tutti sanno che il latte si misura in litri, non in chili e neppure in euro. Ma è proprio così? Chi ci vieta di pesare il latte ? E il lattaio non può dire ho venduto 150 euro di latte? Mary Poppins misurava le persone così:

3 Come misuriamo un carattere? Dipende dal carattere! Però cè sempre di mezzo una scala di misura che dipende dalle modalità scelte. Ad esempio...

4 QUANTI FRATELLI HAI? Il carattere Numero di fratelli lo misuriamo con una scala ordinale in quanto le modalità sono numeri in ordine: è un carattere quantitativo Per esempio in una classe di 20 alunni si può avere la situazione della tabella qui a fianco Numero fratelli alunni

5 CHI E IL PROF. MENO AMATO? Il carattere prof. meno amato ha come modalità dei nomi: è un carattere qualitativo per il quale usiamo una scala nominale. Nella solita classe di 20 alunni... Prof. meno Numero amato alunni Coefficiente7 Rima 6 London4 Ginnica1 Pio0 Istorico2

6 Ma i numeri compaiono! E sono pure gli stessi di prima (7, 6, 4, 1, 0 e 2)!

7 Ripassa la lezione precedenti sui paroloni! Quei numeri indicano le FREQUENZE, mentre QUALITATIVO e QUANTITATIVO sono aggettivi relativi al CARATTERE e si riferiscono alle MODALITA

8 Ma potevo mettere le modalità in un altro ordine? Ovviamente avrei poi cambiato anche lordine delle frequenze...

9 Questa è una bella domanda, ma puoi rispondere già un po tu... Prova ad alterare le modalità nei due esempi precedenti. Per esempio otterrai:

10 COSA TE NE PARE? CAMBIA? Numero fratelli alunni Prof. meno Numero amato alunni London4 Ginnica1 Coefficiente7 Rima6 Istorico2 Pio0

11 SI E NO CARATTERE QUANTITATIVO (numero fratelli) Cambia eccome: senza le modalità in ordine i dati sono gli stessi, ma la loro lettura è difficoltosa CARATTERE QUALITATIVO (prof. meno amato) Non cambia granché

12 IL CARATTERE QUANTITATIVO E ORDINABILE La tabella del numero di fratelli, con le moda- lità messe a caso, non permette unimmediata risposta a domande quali quanti alunni hanno un numero di fratelli minore di 3? Quindi il carattere quantitativo è ordinabile e va ordinato. Conosci un altro modo per ordinare la tabella? Guarda la prossima diapositiva...

13 ORDINE CRESCENTE E ORDINE DECRESCENTE Numero fratelli alunni

14 E IL CARATTERE QUALITATIVO E ORDINABILE? TALVOLTA SI Guarda lesempio, che riguarda, nella nostra solita classe di 20 alunni, il carattere giudizio duscita dalla Scuola Media Inferiore: Distinto è maggiore di Buono, quindi vi è un ordine! Giudizio Numero alunni Sufficiente 10 Buono 3 Distinto 2 Ottimo 5

15 CARATTERE QUANTITATIVO DISCRETO Finora abbiamo incontrato CARATTERI QUANTITATIVI che potevano assumere solo determinati valori; si dice allora che sono DISCRETI. Ma non sempre le MODALITA possono essere un elenco di numeri, non solo quando sono particolar- mente numerose (pensate allaltezza di 1000 studenti…) ma anche perché la natura dei problemi talvolta non lo permette.

16 CARATTERE QUANTITATIVO CONTINUO Ad esempio: nel laboratorio di Fisica ti chiedono di misurare la lunghezza di 100 fili, tutti inferiori al metro. E sicuro che si tratta di un CARATTERE QUANTITATIVO, ma stavolta viene definito CONTINUO, in quanto lesito non sarà necessariamente un numero intero: potrà essere cm.25,6 o -lo stesso filo!- cm.25,58, in quanto lesito dipende dai tuoi errori di misurazione e dalla precisione dello strumento che hai a disposizione.

17 ESEMPIO DI TABELLA Come predisporre la tabella per un CARATTERE QUANTITATIVO CONTINUO ? Nellesempio: suddivi- dendo il metro in CLASSI non necessariamente della stessa ampiezza. Lunghezza lN. fili in cm. 0 l< l< l< l< l<10016

18 RIASSUNTO


Scaricare ppt "SCALE DI MISURA CARATTERI QUALITATIVI CARATTERI QUANTITATIVI A cura del Gruppo di Lavoro sulla Statistica di SIR2 Elemento di Franco Tornaghi."

Presentazioni simili


Annunci Google