La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STORIA E MOVIMENTO dei medici ed operatori sanitari stranieri in Italia MAGGIORANZA di MEDICI ARRIVATI DAI PAESI DELLEST (Russia, Romania, Bulgaria, Albania,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STORIA E MOVIMENTO dei medici ed operatori sanitari stranieri in Italia MAGGIORANZA di MEDICI ARRIVATI DAI PAESI DELLEST (Russia, Romania, Bulgaria, Albania,"— Transcript della presentazione:

1 STORIA E MOVIMENTO dei medici ed operatori sanitari stranieri in Italia MAGGIORANZA di MEDICI ARRIVATI DAI PAESI DELLEST (Russia, Romania, Bulgaria, Albania, Moldavia, Ex - Jugoslavia ed Ucraina) ISCRIZIONE OMCeO SOLO Dopo la pratica di riconoscimento del titolo UNIVERSITA ITALIANAMINISTERO della SALUTE ISCRIZIONE OMCeO SOLO dopo il 31 dicembre 1989 ANTE 31 dicembre 1989 ISCRIZIONE OMCeO SOLO a cittadini italiani a cittadini europei ad individui con laurea eseguita in Egitto o Siria 1ª FASE DI IMMIGRAZIONE PREVALENZA STUDENTI (Africa, Medio Oriente, Iran e Grecia) 2ª FASE DI IMMIGRAZIONE PREVALENZA LAVORATORI (Paesi dellEst, Nord Africa e Paesi sconvolti dalla povertà) ACCORDO di RECIPROCITA TRA ITALIA, SIRIA ED EGITTO

2 IMMIGRAZIONE SANITARIA IMMIGRAZIONE SANITARIA PREVALENZA di OPERATORI SANITARI 12% 2% PREVALENZA di INFERMIERI PROFESSIONALI che secondo gli ultimi dati dellIPASVI sono circa 35 mila impiegati CARENZA IN ITALIA medici specialisti in anestesia e radiologia POSSIBILE SOLUZIONE Attraverso un censimento accurato per individuare la quota carente (infermieri, fisioterapisti, … ) Programmando, in tal modo, l'ingresso degli operatori sanitari di origine straniera. STORIA E MOVIMENTO: le professioni sanitarie … 42,2% Romeni 14% Polacchi OPERATORI SANITARI

3 Il loro numero tende ad aumentare in misura minore rispetto a quello degli infermieri ed è composto in larga misura da comunitari o da persone provenienti da Paesi a sviluppo avanzato. Per loro è impossibile essere assunti direttamente presso strutture pubbliche. Molti sono presenti presso gli ospedali pubblici come liberi professionisti retribuiti Molti sono presenti presso gli ospedali pubblici come liberi professionisti retribuiti attraverso un sistema di gettoni o di compenso a prestazione occasionale sebbene per periodi prolungati presso la medesima struttura. Una prassi, questa, molto diffusa anche nel privato, dove sarebbe formalmente possibile addivenire alla piena assunzione di personale straniero non comunitario. La maggior parte lavora nella Sanità privata ed accreditata: ciò è dovuto anche al fatto dellimpossibilità di sostenere concorsi per chi non è cittadino italiano. SITUAZIONE MEDICI STRANIERI IN ITALIA SITUAZIONE MEDICI STRANIERI IN ITALIA

4 E diminuito il numero dei medici ed operatori sanitari provenienti dalla Romania ed Bulgaria dopo il loro ingresso nella Comunità Europea, prediligendo altri paesi europei come la Spagna e lInghilterra per una maggior possibilità di trovare impiego. Resta IRRISOLTA la questione dei CONCORSI PUBBLICI, per sostenere i quali occorre essere cittadino italiano. E stato introdotto lobbligo del riconoscimento del titolo di laurea conseguito nel Paese dorigine tramite un esame di competenza del Ministero della Salute (ora accorpato al Ministero del Lavoro), con successiva iscrizione allordine dei medici previo superamento di una prova di lingua italiana. previo superamento di una prova di lingua italiana. SITUAZIONE MEDICI STRANIERI IN ITALIA SITUAZIONE MEDICI STRANIERI IN ITALIA

5 Dati ENPAM

6 1. STORIA E MOVIMENTO dei medici stranieri in Italia Dati forniti dallENPAM

7 1. STORIA E MOVIMENTO dei medici stranieri in Italia Dati forniti dallENPAM

8 1. STORIA E MOVIMENTO dei medici stranieri in Italia Dati forniti dallENPAM

9 1. STORIA E MOVIMENTO dei medici stranieri in Italia Dati forniti dallENPAM

10 1. STORIA E MOVIMENTO dei medici stranieri in Italia Dati forniti dallENPAM

11 1. STORIA E MOVIMENTO dei medici stranieri in Italia Dati forniti dallENPAM

12 SERVIZI AMSI NEL TERRITORIO DI ROMA A. M. S. I. AMBULATORI PER STRANIERI: MEDICI di MADRE LINGUA Servizio di volontariato. MEDICI di MADRE LINGUA Cura di immigrati regolari e irregolari russa croata macedone araba albanese romena iraniana inglese cinese spagnola portoghese polacca e, naturalmente, italiana PRESSO ASL ROMA B e ROMA F che sono iscritti al S.S.N. ma hanno difficoltà nella lingua o di altra natura. che non sono iscritti al S.S.N. (S.T.P.). che sono ricoverati ed hanno necessità di consulenza scientifico-linguistica richiesta dal medico ospedaliero. Visite di medicina generale Visite e trattamenti odontoiatrici Visite specialistiche (pediatria, ginecologia, chirurgia ambulatoriale, oculistica, neurologia, nefrologia, ortopedia, fisiatria, pneumologia, allergologia, neurochirurgia e psichiatria) PER STRANIERI: IL SERVIZIO OFFRE:

13 RIEPILOGO VISITE 2008 N. VISITE REPARTO Nello SPECIFICO Policlinico Casilino Via Casilina, n° GINECOLOGIAPEDIATRIA MEDICINA GENERALE Ospedale Sandro Pertini Via dei Monti Tiburtini, n° GINECOLOGIAPEDIATRIAORTOPEDIA/FISIATRIA MEDICINA GENERALE MEDICAZIONI Poliambulatorio via Bresadola, n°56 (Centocelle) 536OTTURAZIONIESTRAZIONIABLAZIONI Poliambulatorio Via Cambellotti, n°11 (Tor Bella Monaca)174GINECOLOGIAORTOPEDIA/FISIATRIA MEDICINA GENERALE MEDICAZIONI AMBULATORI AMSI PER STRANIERI 2008

14 RIEPILOGO VISITE 2009visiteMedicazioni amb. SANDRO PERTINI POLICLINICO CASILINO amb. Via cambellotti (Tor bella Monaca) amb. Via Bresadola (Centocelle)570 TOTALE RIEPILOGO VISITE GINECOLOGIA298 ORTOPEDIA/FISIATRIA58 MEDICINA GENERALE254 PEDIATRIA8 ESTRAZIONI42 OTTURAZIONI108 ABLAZIONI68 MEDICAZIONI201 TOT. VISITE 836 Le visite più richieste GINECOLOGIA FISIATRIA FISIATRIA ORTOPEDIA ORTOPEDIA PEDIATRIA PEDIATRIA AMBULATORI AMSI PER STRANIERI 2009

15 SEDI AMB. AMSI P. CASILINO S. PERTINI TOR BELLA MONACA VIA BRESADOLA ANDAMENTO VISITE

16 AMB. AMSI RMB N. VISITE VIS. GINEC. VIS. PEDIA. V. MED. GENE.V. ORT/ FIS ALTRE VIS. SPEC. POLICLINICO CASILINO OSP. SANDRO PERTINI AMB. ASL TOR BELLA MONACA220// 220 // POLIAMB. ASL V. BRESADOLA485*// * Visite e trattamenti odontoiatrici TOT. VISITE 1897 (2300) PREST. INFERM ( GENNAIO – OTTOBRE) AMBULATORI AMSI PER STRANIERI

17 Dati per 2010 validi fino all ottobre 2010 AMBULATORI AMSI PER STRANIERI AMBULATORI AMSI PER STRANIERI DISTRIBUZIONE VISITE ANNI

18 Attività svolte dallAMSI: Attività svolte dallAMSI: 1) collaborazione con lOMCeO di Roma: consulenze gratuite, organizzazione di corsi e convegni di aggiornamento professionale, cooperazione internazionale, emergenze sanitarie, medicina difensiva, tutela della professione medica e del diritto alla salute e del lavoro regolare; 2) inserimento nel mondo del lavoro di numerosi medici italiani ed operatori sanitari di origine straniera; svolti più di 180 tra convegni e congressi 3)promozione dellaggiornamento professionale per intensificare lo scambio socio- sanitario ed il dialogo interculturale ed interreligioso tramite la medicina e la sanità; svolti più di 180 tra convegni e congressi; 4) assistenza sanitaria ai cittadini stranieri sotto forma di volontariato da parte dei medici A.M.S.I. ; 5) collaborazione con istituzioni e politiche italiane per risolvere le problematiche di medici, operatori sanitari e cittadini di origine straniera (è stato presentato 4 anni fa un progetto di integrazione alle istituzioni italiane);

19 6) organizzazione, con l' OMCeO di Messina e la Regione Sicilia, a Taormina di un convegno internazionale su Salute e migranti per intensificare le cooperazioni internazionali; 7) nomina del Presidente AMSI a membro del comitato scientifico preparatorio della riunione del consiglio dei ministri della Salute arabi svoltasi dal 29 gennaio al 1 febbraio 2012 presso la sede della Lega Araba in Egitto; 8) partecipazione alla presentazione del Rapporto annuale del progetto Mister Media (23 febbraio 2012), in cui è stata ribadita limportanza di tale ricerca e ancor di più di una informazione corretta e non strumentalizzata. Allevento ha partecipato anche Mario Morcellini, direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza.

20 PROPOSTA: lAMSI propone di stipulare una collaborazione con il Ministro della Cooperazione Internazionale Andrea Riccardi ed il Presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini.OBIETTIVI: 1. riduzione a 5 anni per la richiesta della cittadinanza italiana da parte degli immigrati e concessione del la cittadinanza a chi è nato in Italia prima del compimento del 18° anno di età; 2. diritto alla salute ed allo studio per tutti, senza esclusione e discriminazione sia nelle scuole che le università; 3. concessione del diritto a partecipare ai concorsi pubblici per medici, operatori sanitari, professionisti (giornalisti, architetti, ingegneri, farmacisti, odontoiatri, fisioterapisti, farmacisti, psicologici, ecc.) senza cittadinanza italiana, purché lavorino da 5 anni in Italia e siano in possesso della carta di soggiorno, nel nome di una vera liberalizzazione ed una vera integrazione;

21 4. combattere il lavoro nero e garantire sicurezza, informazione e comunicazione sui posti di lavoro; 5. inserimento dellatto medico della circoncisione nelle prestazioni erogate dal SSN presso strutture sanitarie autorizzate a garanzia dei bambini e delle loro famiglie, dietro pagamento di un ticket; 6. campagne di comunicazione ed informazione su tutti i servizi offerti dal SSN per gli immigrati; 7. insegnamento di lingua, cultura, storia e legislazione italiana nelle scuole ed università italiane ed promozione dell insegnamento della storia delle religioni per sconfiggere pregiudizi e paura contro una o altra religione ed intensificare le campagne della conoscenza culturale per sconfiggere i pregiudizi e la paura del diverso tramite tv e giornali; 8. promozione del dialogo e della conoscenza per affrontare le problematiche della seconda e terza generazione di immigrati per non far loro vivere un conflitto di doppia identità;

22 9. istituzione di consulte di comunità straniere a livello regionale e nazionale per intensificare il dialogo tra esse e per fare in modo che il dialogo con le istituzioni non sia sono affare di pochi, trascurando il grande bagaglio e culturale,scientifico,religioso che una comunità o associazione rappresentativa possa loro offrire; 10. Il tutto per Promuovere a. una immigrazione programmata in base alle esigenze del mercato del lavoro in Italia; b. una vera cooperazione internazionale che dia servizi alla gente bisognosa e lo scambio socio - sanitario interdisciplinare ed internazionale tra l'Italia ed i vari Paesi dorigine coinvolgendo professionisti ed intellettuali italiani e di origine straniera per intensificare la conoscenza, l'informazione ed il dialogo culturale e religioso tra i popoli ed intensificare gli accordi bilaterali con i Paesi dorigine in materia d immigrazione.

23 Cos'e la mediazione culturale? ha lobiettivo di facilitare le relazioni tra gli autoctoni ed i cittadini stranieri, con lintento di promuove la reciproca conoscenza e comprensione, al fine di favorire un rapporto positivo fra soggetti di culture diverse. Cos'e la mediazione culturale? È una professione che ha lobiettivo di facilitare le relazioni tra gli autoctoni ed i cittadini stranieri, con lintento di promuove la reciproca conoscenza e comprensione, al fine di favorire un rapporto positivo fra soggetti di culture diverse. Gli elementi che maggiormente caratterizzano i mediatori culturali sono la competenza comunicativa, lempatia, lascolto attivo e la conoscenza sia del Paese di accoglienza, sia del Paese di provenienza (cultura, leggi, tradizioni, … ) IL MEDIATORE CULTURALE

24 LINEE GUIDA IL MEDIATORE CULTURALE CREAZIONE DI UN ALBO PROFESSIONALE SPECIALIZZAZIONE IN VARI CAMPI DAPPLICAZIONE LAMSI PROPONE: - ISTITUIRE UN CENSIMENTO NAZIONALE SU TALE FENOMENO; - IDENTIFICARE DEI REQUISITI MINIMI PER POTER ESSERE COSIDERATO MEDIATORI CULTURALE; -ESPERIENZA DI ALMENO DUE ANNI CERTIFICATA E FIRMATA DAL RESPONSABILE IN CUI SI E SVOLTA LESPERIENZA, LATTIVITA LAVORATIVA, IL MASTER, IL TIROCINIO O IL PRATICANTATO.

25 UNITI PER UNIRE… È un movimento d'opinione promosso dal presidente dell'AMSI e della Co-mai Foad Aodi. E' un movimento apartitico, internazionale, interdisciplinare, interculturale, interreligioso ed intellettuale che sta crescendo giorno dopo giorno con adesioni di amici, medici,operatori sanitari, intellettuali, associazioni e comunità e professionisti italiani e di origine straniera con l'obiettivo di promuovere insieme politiche per andare oltre l'integrazione, per una vera cooperazione internazionale e la difesa dei diritti civili ed umani ed una sanità migliore a servizio di tutti i cittadini. Per adesione alla fase costituente rivolgersi al nostro gruppo su Facebook

26


Scaricare ppt "STORIA E MOVIMENTO dei medici ed operatori sanitari stranieri in Italia MAGGIORANZA di MEDICI ARRIVATI DAI PAESI DELLEST (Russia, Romania, Bulgaria, Albania,"

Presentazioni simili


Annunci Google