La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo stato attuale della legislazione scolastica in tema di studenti ammalati Delia Campanelli Dirigente MIUR.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo stato attuale della legislazione scolastica in tema di studenti ammalati Delia Campanelli Dirigente MIUR."— Transcript della presentazione:

1 Lo stato attuale della legislazione scolastica in tema di studenti ammalati Delia Campanelli Dirigente MIUR

2 Una scuola dellautonomia ante-litteram Legge n. 59/97 Legge n. 59/97 –Art. 21 – Introduzione dellautonomia scolastica Decreto legislativo n. 29/93 Decreto legislativo n. 29/93 (oggi DL.vo n.165/01) –Razionalizzazione dellorganizzazione delle amministrazioni pubbliche –Revisione della disciplina in materia di pubblico impiego

3 Norme secondarie per lattuazione dellart. 21 Decreto legislativo n. 112/98 Decreto legislativo n. 112/98 –Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dallo Stato alle Regioni e agli Enti Locali DPR n.233/98 DPR n.233/98 –Dimensionamento della rete scolastica DPR n.275/99 DPR n.275/99 –Regolamento sullautonomia D.I. n. 44/02 D.I. n. 44/02 –Regolamento sulla contabilità dellIstituzione Scolastica Legge costituzionale n. 3/01 Legge costituzionale n. 3/01 –Rilevanza costituzionale dellautonomia scolastica

4 Inquadra per la prima volta il fenomeno della scuola ospedaliera in modo organico Flessibilità organizzativa Iscrizione degli alunni e rapporti con la scuola di provenienza La formazione in servizio dei docenti Rapporti con le Autorità Sanitarie e gli Enti Locali Disciplina per la scuola in ospedale Circolare ministeriale agosto 1998

5 Disciplina per la scuola in ospedale Protocollo di Intesa tutela dei diritti alla salute, al gioco, all'istruzione ed al mantenimento delle relazioni affettive ed amicali dei cittadini di minore età malati M.P.I. – Ministero Sanità – Ministero Solidarietà Sociale - 27 settembre 2000 –Estensione delle attività educativo didattiche alle scuole di ogni ordine e grado, con particolare riferimento alle scuole secondarie di 2° grado –Attivazione di forme di istruzione domiciliare, qualora la grave patologia in atto, pur non prevedendo il ricovero, impedisca la frequenza per almeno 30 giorni

6 Disciplina per la scuola in ospedale PROTOCOLLO D'INTESA tra MINISTERO della PUBBLICA ISTRUZIONE - MINISTERO per i BENI e le ATTIVITA' CULTURALI - MINISTERO della SANITA 23 febbraio 2001 –promuovere la progettazione e la realizzazione di visite culturali (musei, concerti, spettacoli teatrali, prove…) da parte delle scuole in ospedale, cui gli alunni potranno partecipare accompagnati da insegnanti e genitori –far sì che, in relazione alle problematiche sanitarie presentate dagli alunni, vi sia la possibilità di usufruire di situazioni protette (ad esempio palchi o visite e incontri per soli gruppi ospedalieri)

7 Disciplina per la scuola in ospedale Circolare n febbraio 2001 –[…] estensione dell'attivazione del diritto allo studio per le scuole di ogni ordine e grado e, pertanto, anche per le scuole secondarie di II grado, […] nonché l'attivazione di forme di istruzione domiciliare qualora la grave patologia in atto non preveda il ricovero ma impedisca, nel contempo, la frequenza della scuola per lungo lasso di tempo (almeno 30 giorni) […] –[…] Il servizio didattico, pertanto, non sarà più un qualcosa che si aggiunge pedissequamente nei giorni di ricovero ad una attività medica a se stante, ma diviene, con la dovuta flessibilità, parte integrante del processo curativo, che non risponde solo freddamente ad un diritto costituzionalmente garantito ma contribuisce al mantenimento o al recupero dell'equilibrio psicofisico degli alunni ricoverati tenendo il più possibile vivo il tessuto di relazioni dell'alunno con il suo mondo scolastico ed il sistema di relazioni sociali ed amicali da esso derivante

8 Disciplina per la scuola in ospedale Il progetto di ricerca La scuola in ospedale come laboratorio per linnovazione nella didattica e nellorganizzazione –Il sito portale tematico di Crema –Le scuole polo

9 Disciplina per la scuola in ospedale Circolare ministeriale n ottobre 2001 –La legge 440/97 ha individuato, fra gli interventi prioritari, iniziative volte al potenziamento ed alla qualificazione dellofferta di integrazione scolastica degli alunni ricoverati in ospedale –Le risorse finanziarie di lire Lire per docente ospedaliero Servizio di istruzione domiciliare Formazione e aggiornamento

10 Disciplina per la scuola in ospedale Circolare Ministeriale n luglio 2002 –Legge 440/97 - E.F Iniziative volte al potenziamento e alla qualificazione dell'offerta di integrazione scolastica degli alunni ricoverati in ospedale o seguiti in regime di day-hospital. –Le risorse finanziarie ,00 Euro Istruzione domiciliare 258 annue per docente ospedaliero Aree di indirizzo scuole superiori Attività di formazione e aggiornamento

11 Disciplina per la scuola in ospedale Circolare Ministeriale n luglio 2003 –Le risorse finanziarie E.F ,00 Euro Euro 258 a docente in organico nella scuola in ospedale Area di indirizzo scuole superiori Istruzione domiciliare, relativamente alla quale la patologia ed il periodo di impedimento alla frequenza scolastica devono risultare da idonea e dettagliata certificazione sanitaria, rilasciata dalla struttura ospedaliera Altre iniziative culturali mirate a limitare il disagio scolastico dovuto alla malattia. –Viene evidenziata la rilevanza dellattività che gli USR svolgeranno onde favorire modalità di lavoro integrato e coordinare interventi sanitari, sociali e scolastici per il completamento di compiti e di attività delle rispettive componenti, al fine di assicurare un sistema di presa in carico globale del minore malato, a garanzia dellottimale coniugazione fra progetto didattico e terapeutico

12 Disciplina per la scuola in ospedale CCDN 2000 –Articolo 5 Utilizzazione di docenti ospedalieri per interventi didattici anche in periodi di non ricovero CCNL comparto scuola –Le attività aggiuntive, previste allart. 28, del nuovo CCNL restano disciplinate dai precedenti CCNL e CCNI. (artt.27, 30 e 31 precedente CCNI e art. 25 precedente CCNL) –La tabella 5 prevede in euro 28,41 (£ ) il compenso orario per attività aggiuntive di insegnamento –Lart. 38 rimanda alla contrattazione integrativa regionale la disciplina delle utilizzazioni nei corsi ospedalieri –Lart. 69 disciplina le iniziative di formazione nel settore

13 Il progetto Il progetto Servizio per lAutomazione Informatica e lInnovazione Tecnologica - Direzione Generale per lOrganizzazione dei Servizi nel Territorio Valorizzare il ruolo delle tecnologie e della comunicazione multimediale per garantire il diritto allo studio dellalunno in ospedale o in terapia domiciliare Ridurre le distanze fra lalunno malato e la classe di appartenenza attraverso lutilizzo delle tecnologie

14 Protocollo dintesa tra il Ministero della Salute e il MIUR 24 ottobre 2003 Emanazione, da parte del MIUR, di appositi atti in materia per favorire lattivazione del servizio Integrazione tra istruzione domiciliare e assistenza sanitaria dellalunno malato, anche prevedendo incontri tra personale scolastico e sanitario Uso di strumenti telematici, al fine di coniugare listruzione a domicilio con listruzione a distanza, anche attraverso luso del portale telematico dedicato alla scuola ospedaliera Definizione, da parte del Ministero della Salute con le Regioni, di un programma di massima, da realizzare attraverso le ASL e le Aziende ospedaliere, per favorire lintegrazione fra assistenza sanitaria domiciliare e listruzione domiciliare Tutela del diritto alla salute e allo studio di cittadini di minore età malati attraverso il servizio di istruzione domiciliare

15 Il servizio di istruzione domiciliare Ambito di intervento –Alunni già ospedalizzati –Gravi patologie –Periodo non inferiore a trenta giorni Patologie –La patologia e il periodo di impedimento alla frequenza scolastica devono essere oggetto di certificazione sanitaria, rilasciata dalla struttura ospedaliera in cui lalunno è stato ricoverato

16 Il servizio di istruzione domiciliare Gestione del servizio –Uffici Scolastici Regionali –Istituzioni scolastiche coinvolte Progetto approvato dal C.d.I. Inserito nel POF Progetto e certificazione sanitaria allUSR Docenti e ore aggiuntive –Compensi CCNL Comparto Scuola Tabella 5 RSU –Docenti Scuola di provenienza Scuola ospedaliera Altre scuole

17 Il servizio di istruzione domiciliare Modalità di accoglienza –Docente coordinatore sezione ospedaliera –Progetto scuola di provenienza –Ospedale privo di servizio scolastico Risorse finanziarie –Legge 440/97 –Legge 285/97 –Leggi regionali sul diritto allo studio –Apposite Convenzioni con Enti Locali Percorso educativo –Portfolio di competenze individuali Docente/i Istruzione domiciliare Consiglio di classe di appartenenza Consiglio di classe ospedaliero

18 Domande e commenti


Scaricare ppt "Lo stato attuale della legislazione scolastica in tema di studenti ammalati Delia Campanelli Dirigente MIUR."

Presentazioni simili


Annunci Google