La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

II GUERRA MONDIALE Differenze con la I: Popolazione come bersaglio strategico di bombardamenti stragi deportazioni Popolazione come bersaglio strategico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "II GUERRA MONDIALE Differenze con la I: Popolazione come bersaglio strategico di bombardamenti stragi deportazioni Popolazione come bersaglio strategico."— Transcript della presentazione:

1

2 II GUERRA MONDIALE Differenze con la I: Popolazione come bersaglio strategico di bombardamenti stragi deportazioni Popolazione come bersaglio strategico di bombardamenti stragi deportazioni Alla guerra di trincea subentra quella di movimento e di occupazione Alla guerra di trincea subentra quella di movimento e di occupazione La Germania mette in atto il sistema di annientamento degli ebrei La Germania mette in atto il sistema di annientamento degli ebrei LAmerica testa larma assoluta LAmerica testa larma assoluta In Europa nasce la Resistenza civile e armata In Europa nasce la Resistenza civile e armata

3 Introduzione La seconda guerra mondiale, fu combattuta dal 1 settembre 1939 all8 maggio Tra ALLEATI : Gran Bretagna e Francia Australia e Canada URSS e USA ASSE: Germania, Italia Giappone.

4 Inizio e cause del conflitto La seconda guerra mondiale fu una guerra ideologica: La Francia e lInghilterra si opponevano ad Hitler e alla sua idea di grande Germania, in difesa delle democrazie occidentali di tradizione liberaleHitler

5 In nome della comunità di popolo Hitler Sosteneva che i tedeschi necessitassero di uno spazio vitale maggiore Creazione del III Impero Invasione delle terre dellest

6 Cause La politica aggressiva della Germania inizia con: La politica aggressiva della Germania inizia con: la militarizzazione della Renania(1934) la militarizzazione della Renania(1934) lannessione-anschluss dellAustria (1938) lannessione-anschluss dellAustria (1938) lannessione dei Sudeti (1938) (consentita dalla Conferenza di Monaco 1938) lannessione dei Sudeti (1938) (consentita dalla Conferenza di Monaco 1938) loccupazione di Boemia e Moravia loccupazione di Boemia e Moravia Latto di forza di Mussolini che occupa Etiopia(1934) e Albania (1939) Latto di forza di Mussolini che occupa Etiopia(1934) e Albania (1939)

7

8 corresponsabilita La politica dellappeasement praticata da Francia e Inghilterra : Hitler si fermera Hitler si fermera Hitler e un baluardo anticomunista Hitler e un baluardo anticomunista Il pesante ricordo del recente conflitto Il pesante ricordo del recente conflitto

9 alleanze Patto dacciaio (22 maggio 1939) LItalia si impegna ad entrare in guerra a fianco della Germania in azioni sia offensive che difensive LItalia si impegna ad entrare in guerra a fianco della Germania in azioni sia offensive che difensive Patto Molotov - von Ribbentrop (23 agosto 1939) non aggressione per 10 anni e protocollo segreto per la spartizione della Polonia non aggressione per 10 anni e protocollo segreto per la spartizione della Polonia

10 il ministro degli Esteri russo Molotov firma il patto di non aggressione con la Germania

11 Scoppio del conflitto Le operazioni ebbero inizio nel 1939 con linvasione della Polonia da parte della Germania nazista. In risposta allaggressione Gran Bretagna e Francia dichiararono guerra alla Germania ed il conflitto si estese fino ad interessare molti paesi e aree geografiche del pianeta. Il coinvolgimento delle nazioni partecipanti fu totale ed interessò anche le popolazioni civili con molti morticivili con molti morti

12 settembre la Germania da ovest, l URSS da est attaccano la Polonia 1 settembre la Germania da ovest, l URSS da est attaccano la Polonia 3 settembre Francia e Inghilterra dichiarano guerra alla Germania 3 settembre Francia e Inghilterra dichiarano guerra alla Germania l URSS instaura un regime di protezione militare su Estonia, Lettonia e Lituania l URSS instaura un regime di protezione militare su Estonia, Lettonia e Lituania 30 novembre lUrss attacca la Finlandia. 30 novembre lUrss attacca la Finlandia.

13 mesi di pausa,la drole de guerre 6 mesi di pausa,la drole de guerre aprile-maggio la Germania attacca Danimarca, Norvegia, Belgio,Olanda,Lussemburgo, Francia aprile-maggio la Germania attacca Danimarca, Norvegia, Belgio,Olanda,Lussemburgo, Francia cio che resta delle armate inglesi si imbarca a Dunkerque cio che resta delle armate inglesi si imbarca a Dunkerque

14 La resa della Francia 10 giugno cade Parigi (e pugnalata alle spalle italiana) 10 giugno cade Parigi (e pugnalata alle spalle italiana) 14 giugno i tedeschi entrano a Parigi 14 giugno i tedeschi entrano a Parigi 22 giugno armistizio : 22 giugno armistizio : Francia occupata,zona atlantica Francia occupata,zona atlantica Francia collaborazionista a Vichy,zona mediterranea Francia collaborazionista a Vichy,zona mediterranea Francia libera proclamata da De Gaulle a Londra Francia libera proclamata da De Gaulle a Londra

15

16 La posizione dellItalia LItalia dichiara la propria NON BELLIGERANZA Mussolini era consapevole che lItalia non possedeva risorse militari ed economiche adeguate Di fronte ai successi di Hitler però voleva alcune migliaia di morti da far pesare sul tavolo delle trattative 10 giugno 1940 inizia LA GUERRA PARALLELA

17 La dichiarazione di guerra

18 Lannuncio Combattenti di terra, di mare e dell'aria. Camicie nere della rivoluzione e delle legioni. Uomini e donne d'Italia, dell'Impero e del Regno d'Albania. Ascoltate! (Acclamazioni) Un'ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra patria. (Acclamazioni vivissime) L'ora delle decisioni irrevocabili. (Un urlo di acclamazione) La dichiarazione di guerra è già stata consegnata (Acclamazioni, grida altissime di: «Guerra! Guerra!») agli ambasciatori di Gran Bretagna e di Francia. (Acclamazioni)

19 Scendiamo in campo contro le democrazie plutocratiche e reazionarie dell'Occidente, che, in ogni tempo, hanno ostacolato la marcia, e spesso insidiato l'esistenza medesima del popolo italiano. Alcuni lustri della storia più recente si possono riassumere in queste frasi: promesse, minacce, ricatti e, alla fine, quale coronamento dell'edificio, l'ignobile assedio societario di cinquantadue Stati. La nostra coscienza è assolutamente tranquilla. (Applausi)

20 Se noi oggi siamo decisi ad affrontare i rischi ed i sacrifici di una guerra, gli è che l'onore, gli interessi, l'avvenire ferreamente lo impongono, poiché un grande popolo è veramente tale se considera sacri i suoi impegni e se non evade dalle prove supreme che determinano il corso della storia. Noi impugnamo le armi per risolvere, dopo il problema risolto delle nostre frontiere continentali, il problema delle nostre frontiere marittime; noi vogliamo spezzare le catene di ordine territoriale e militare che ci soffocano nel nostro mare, poiché un popolo di quarantacinque milioni di anime non è veramente libero se non ha libero l'accesso all'Oceano

21 Questa lotta gigantesca non è che una fase dello sviluppo logico della nostra rivoluzione. È la lotta dei popoli poveri e numerosi di braccia contro gli affamatori che detengono ferocemente il monopolio di tutte le ricchezze e di tutto l'oro della terra. È la lotta dei popoli fecondi e giovani contro i popoli isteriliti e volgenti al tramonto. È la lotta tra due secoli e due idee.

22 Italiani! In una memorabile adunata, quella di Berlino, io dissi che, secondo le leggi della morale fascista, quando si ha un amico si marcia con lui sino in fondo. (« Duce! Duce! Duce! ») Questo abbiamo fatto e faremo con la Germania, col suo popolo, con le sue meravigliose Forze Armate. In questa vigilia di un evento di una portata secolare, rivolgiamo il nostro pensiero alla Maestà del re imperatore (la moltitudine prorompe in grandi acclamazioni all'indirizzo di Casa Savoia), che, come sempre, ha interpretato l'anima della patria. E salutiamo alla voce il Führer, il capo della grande Germania alleata. (Il popolo acclama lungamente all'indirizzo di Hitler)

23 L'Italia, proletaria e fascista, è per la terza volta in piedi, forte, fiera e compatta come non mai. (La moltitudine grida con una sola voce: « Sì! ») La parola d'ordine è una sola, categorica e impegnativa per tutti. Essa già trasvola ed accende i cuori dalle Alpi all'Oceano Indiano: VINCERE! (Il popolo prorompe in altissime acclamazioni) E vinceremo, per dare finalmente un lungo periodo di pace con la giustizia all'Italia, all'Europa, al mondo.

24 Popolo italiano! Corri alle armi, e dimostra la tua tenacia, il tuo coraggio, il tuo valore!

25 OPERAZIONE LEONE MARINO 1940 luglio - ottobre 1940 luglio - ottobre LA BATTAGLIA DINGHILTERRA, LA BATTAGLIA DINGHILTERRA, combattuta solo nei cieli combattuta solo nei cieli Londra bombardata 57 notti di seguito Londra bombardata 57 notti di seguito vittime vittime Coventry rasa al suolo Coventry rasa al suolo ma lo sbarco non ci sara ma lo sbarco non ci sara

26 Nella battaglia tra la Royal Force e la Luftwaffe Vinsero gli inglesi, Grazie a un nuovo strumento: IL RADAR

27 La resistenza degli inglesi Combatteremo in Francia, combatteremo sui mari e sugli oceani, combatteremo nei cieli, combatteremo sulle spiagge, combatteremo nei campi e nelle strade, combatteremo sulle colline, noi difenderemo la nostra isola a ogni costo, noi non ci arrenderemo mai! W. Churchill

28 Il fallimento della guerra parallela 29 ottobre 1940 lItalia attacca la Grecia ma deve ripiegare in Albania ma deve ripiegare in Albania Sul Mediterraneo la nostra flotta cerca invano di contrastare la supremazia britannica Sul fronte africano dopo qualche iniziale successo le offensive italiane sono bloccate dagli inglesi La guerra parallela si trasforma in una guerra diretta dalla Germania

29 1941 Febbraio: gli inglesi decretano la fine del dominio coloniale italiano in Africa orientale Febbraio: gli inglesi decretano la fine del dominio coloniale italiano in Africa orientale Aprile,occupazione tedesca di Bulgaria Jugoslavia Grecia Aprile,occupazione tedesca di Bulgaria Jugoslavia Grecia

30 Lattacco nazista allURSS: perché? Cause militari: per proteggersi e controllare lEuropa fino agli Urali Cause economiche: riserva inesauribile di materie prime Cause ideologiche: lotta contro il giudaismo marxista Conquista dello spazio vitale: territori a completamento dello stato tedesco Cause razziali: slavi = sottouomini da trasformare in forza lavoro umile e sottopagata

31 OPERAZIONE BARBAROSSA 22 Giugno invasione dellURSS su tre direzioni: Leningrado Mosca Kiev 22 Giugno invasione dellURSS su tre direzioni: Leningrado Mosca Kiev 150 divisioni 5000 carri 3000 aerei 3 milioni di soldati 150 divisioni 5000 carri 3000 aerei 3 milioni di soldati partecipa il contingente italiano CSIR (50 mila soldati) partecipa il contingente italiano CSIR (50 mila soldati) Non fu una campagna militare, ma una guerra di sterminio Non fu una campagna militare, ma una guerra di sterminio

32 I Giapponesi volevano il controllo del Pacifico

33 GLI USA IN GUERRA 7 Dicembre - Pearl Harbor,il Giappone attacca la base americana nelle Hawai 7 Dicembre - Pearl Harbor,il Giappone attacca la base americana nelle Hawai 8 dicembre - USA e GB dichiarano guerra al Giappone 8 dicembre - USA e GB dichiarano guerra al Giappone 11 dicembre - Germania e Italia dichiarano guerra agli USA 11 dicembre - Germania e Italia dichiarano guerra agli USA

34 Ieri, 7 Dicembre, data che resterà simbolo di infamia, gli Stati Uniti d'America sono stati improvvisamente e deliberatamente attaccati da forze aeree e navali dell'impero giapponese...". Roosvelt alla radio

35 Loffensiva dellAsse

36 Espansione dellAsse nel Pacifico

37 1942 Massima espansione dellAsse in Europa Africa sett. e Pacifico. Massima espansione dellAsse in Europa Africa sett. e Pacifico. NellEuropa occupata il regime nazista sta imponendo il nuovo ordine NellEuropa occupata il regime nazista sta imponendo il nuovo ordine Soluzione finale : ghetti e lager Soluzione finale : ghetti e lager Totale asservimento dei popoli slavi Totale asservimento dei popoli slavi

38 Conseguenze. 6 milioni di civili sovietici e 2 milioni e mezzo di polacchi muoiono durante loccupazione tedesca. Fra i 5 e i 6 milioni di israeliti scompaiono negli anni della

39 Ma è anche linizio della fine Midway, giugno,vittoria americana (Pacifico) Midway, giugno,vittoria americana (Pacifico) segna linizio del contrattacco statunitense segna linizio del contrattacco statunitense Stalingrado (luglio 42-febbraio 43)la resistenza dei soldati e della popolazione chiudono le divisioni tedesche di Von Paulus annientandole assieme al secondo contingente italiano lArmir(220 mila soldati) Stalingrado (luglio 42-febbraio 43)la resistenza dei soldati e della popolazione chiudono le divisioni tedesche di Von Paulus annientandole assieme al secondo contingente italiano lArmir(220 mila soldati) El Alamein,novembre, la vittoria del generale inglese Montgomery apre le porte allo sbarco anglo-americano in Africa sett. con il controllo del Mediterraneo. El Alamein,novembre, la vittoria del generale inglese Montgomery apre le porte allo sbarco anglo-americano in Africa sett. con il controllo del Mediterraneo. Dopo 18 mesi di assedio Leningrado viene liberata ( ) Dopo 18 mesi di assedio Leningrado viene liberata ( )

40 La battaglia di Stalingrado

41 Conferenza di Casablanca Gennaio – febbraio 1943 Gli alleati decisero la strada da percorrere un volta vinta la guerra d'Africa, si decise di attaccare l'Italia, facile d'attaccare sia per la crisi in cui versava che per la vicinanza alla Tunisia Viene deciso lo sbarco in Sicilia

42 Operazione Husky 9-10 luglio sbarco in Sicilia 9-10 luglio sbarco in Sicilia 25 luglio voto di sfiducia del Gran Consiglio Mussolini viene destituito dal re e rinchiuso sul Gran Sasso 25 luglio voto di sfiducia del Gran Consiglio Mussolini viene destituito dal re e rinchiuso sul Gran Sasso Badoglio nuovo capo del governo si impegna a continuare la guerra. Badoglio nuovo capo del governo si impegna a continuare la guerra. 3 settembre Armistizio di Cassibile,reso noto l8 settembre senza disposizioni per lesercito e con la monarchia in fuga sotto la protezione americana 3 settembre Armistizio di Cassibile,reso noto l8 settembre senza disposizioni per lesercito e con la monarchia in fuga sotto la protezione americana 23 settembre Mussolini,liberato dai tedeschi,fonda la RSI sul lago di Garda. 23 settembre Mussolini,liberato dai tedeschi,fonda la RSI sul lago di Garda.

43 1943 LItalia e divisa in due linea Gustav (Napoli- Termoli)monarchia e governo Badoglio a sud, repubblica nazifascista a Nord LItalia e divisa in due linea Gustav (Napoli- Termoli)monarchia e governo Badoglio a sud, repubblica nazifascista a Nord lesercito si dissolve ce chi torna a casa, chi e catturato e deportato dai tedeschi(700 mila),chi combatte per Salo,chi va con i partigiani,chi resiste e si fa massacrare lesercito si dissolve ce chi torna a casa, chi e catturato e deportato dai tedeschi(700 mila),chi combatte per Salo,chi va con i partigiani,chi resiste e si fa massacrare (Cefalonia –divisione Acqui). (Cefalonia –divisione Acqui). CONFERENZA DI TEHERAN,nov.-dic., viene decisa lapertura di un secondo fronte ad occidente: lo sbarco in Normandia CONFERENZA DI TEHERAN,nov.-dic., viene decisa lapertura di un secondo fronte ad occidente: lo sbarco in Normandia

44 LItalia dal 1943 al 1945.

45 1944 OPERAZIONE OVERLORD, 6 giugno –il D-day.,sbarco in Normandia, 1200 navi 1600 cargo 4000 mezzi da sbarco al comando del gen.Dwight Eisenhower; il 20 agosto lesercito alleato entra a Parigi. OPERAZIONE OVERLORD, 6 giugno –il D-day.,sbarco in Normandia, 1200 navi 1600 cargo 4000 mezzi da sbarco al comando del gen.Dwight Eisenhower; il 20 agosto lesercito alleato entra a Parigi. A Londra piovono i V1 e V2,razzi vettori armati convenzionalmente. A Londra piovono i V1 e V2,razzi vettori armati convenzionalmente. In Italia il fronte si muove verso la linea Gotica (a nord di Firenze).La svolta di Salerno,Togliatti decide di rinviare il problema istituzionale a liberazione avvenuta e partecipa come vice-presidente alla formazione di un governo di unita nazionale con a capo Badoglio. A marzo fosse Ardeatine, a settembre Marzabotto, a novembre proclama Alexander. In Italia il fronte si muove verso la linea Gotica (a nord di Firenze).La svolta di Salerno,Togliatti decide di rinviare il problema istituzionale a liberazione avvenuta e partecipa come vice-presidente alla formazione di un governo di unita nazionale con a capo Badoglio. A marzo fosse Ardeatine, a settembre Marzabotto, a novembre proclama Alexander.

46 4 – 11 febbraio 1945 Conferenza di Yalta Gli accordi ufficialmente ratificati alla fine dei lavori includevano: Gli accordi ufficialmente ratificati alla fine dei lavori includevano: a) la dichiarazione dell'avvenuta liberazione dell'Europa, con l'assicurazione di favorire in tutti i paesi liberati future libere elezioni democratiche. b) l'impegno ad aprire la conferenza per la fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, da tenersi nella città di San Francisco. c) la spartizione amministrativa, il disarmo e la smilitarizzazione della Germania; una zona di occupazione venne concessa anche alla Francia. d) le riparazioni di guerra da infliggere alla nazione tedesca, sotto forma di beni pubblici (macchine utensili, navi, partecipazione agli utili industriali), di pagamento annuale in titoli statali per un periodo da stabilirsi o tramite l'utilizzo di manodopera tedesca. e) questioni riguardanti i confini della Polonia e della Jugoslavia, compresi i problemi relativi alla frontiera italo-jugoslava e italo- austriaca. f) l'impegno dell'Unione Sovietica a dichiarare guerra al Giappone. a) la dichiarazione dell'avvenuta liberazione dell'Europa, con l'assicurazione di favorire in tutti i paesi liberati future libere elezioni democratiche. b) l'impegno ad aprire la conferenza per la fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, da tenersi nella città di San Francisco. c) la spartizione amministrativa, il disarmo e la smilitarizzazione della Germania; una zona di occupazione venne concessa anche alla Francia. d) le riparazioni di guerra da infliggere alla nazione tedesca, sotto forma di beni pubblici (macchine utensili, navi, partecipazione agli utili industriali), di pagamento annuale in titoli statali per un periodo da stabilirsi o tramite l'utilizzo di manodopera tedesca. e) questioni riguardanti i confini della Polonia e della Jugoslavia, compresi i problemi relativi alla frontiera italo-jugoslava e italo- austriaca. f) l'impegno dell'Unione Sovietica a dichiarare guerra al Giappone.

47

48 12 aprile: la morte di Roosvelt

49 Diventa presidente il vice Mi sentii come se il mondo mi fosse crollato addosso Harry Truman Harry Truman

50 25 aprile lItalia è liberata

51 La resa tedesca 30 aprile lArmata Rossa entra a Berlino 30 aprile lArmata Rossa entra a Berlino Hitler si suicida Hitler si suicida lammiraglio Donizt firma a Reims il 7 maggio la resa senza condizioni lammiraglio Donizt firma a Reims il 7 maggio la resa senza condizioni

52 La disfatta dellAsse

53 1945 CONFERENZA DI POTSDAM, luglio-agosto, Truman Stalin Churchill, preliminari di pace e decisione di sferrare lultimo attacco al Giappone (il telegramma bimbi nati beneavvertiva Truman del test nucleare positivo del Nuovo Messico). CONFERENZA DI POTSDAM, luglio-agosto, Truman Stalin Churchill, preliminari di pace e decisione di sferrare lultimo attacco al Giappone (il telegramma bimbi nati beneavvertiva Truman del test nucleare positivo del Nuovo Messico). 6 Agosto laereo Enola Gay (il nome della madre del comandante) sgancia latomica su Hiroshima,100 mila morti subito,e il 9 agosto la seconda su Nagasaki, 80 mila, la guerra e finita. 6 Agosto laereo Enola Gay (il nome della madre del comandante) sgancia latomica su Hiroshima,100 mila morti subito,e il 9 agosto la seconda su Nagasaki, 80 mila, la guerra e finita. 50 milioni di morti,la maggior parte civili; 6 milioni di ebrei sterminati; Hiroshima e Nagasaki incenerite… 50 milioni di morti,la maggior parte civili; 6 milioni di ebrei sterminati; Hiroshima e Nagasaki incenerite…

54 2 settembre: Limperatore giapponese Firma la resa senza condizioni

55 Perdite Perdite civili e militari Civili 30 milioni Soldati Ebrei 6 milioni Unione sovietica * 20 milioni * Paese con più perdite


Scaricare ppt "II GUERRA MONDIALE Differenze con la I: Popolazione come bersaglio strategico di bombardamenti stragi deportazioni Popolazione come bersaglio strategico."

Presentazioni simili


Annunci Google