La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MEMORIA La Memoria a Breve Termine. Modello Multi-stadi o Multi-processi Input ambientali Registri Sensoriali Visivo Uditivo. Tattile MBT o memoria di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MEMORIA La Memoria a Breve Termine. Modello Multi-stadi o Multi-processi Input ambientali Registri Sensoriali Visivo Uditivo. Tattile MBT o memoria di."— Transcript della presentazione:

1 MEMORIA La Memoria a Breve Termine

2 Modello Multi-stadi o Multi-processi Input ambientali Registri Sensoriali Visivo Uditivo. Tattile MBT o memoria di lavoro Processi di controllo:. Reiterazioni. Decisioni. Strategie di recupero MLT o Magazzino permanente Output o Risposta dellorganismo

3 Memoria a breve termine Sistema a capacità limitata (pochi secondi, pochi elementi); Linformazione può essere mantenuta e trasferita alla memoria a lungo termine se viene reiterata; Lo span di memoria è la quantità di informazioni che il sistema riesce a conservare (allincirca 7, Miller 1956);

4 Oblio Nella MBT linformazione viene persa velocemente a meno che non venga mantenuta attiva con determinate strategie.

5 Oblio Nella MBT linformazione viene persa velocemente a meno che non venga mantenuta attiva con determinate strategie. Esperimento di Peterson e Peterson (1956) -Vengono presentati dei trigrammi come CHJ -Viene chiesto di contare a ritroso di tre in tre per evitare la reiterazione nel periodo di ritenzione -Ad un segnale luminoso si devono rievocare le lettere

6 Risultati Time (Sec.) Accuratezza

7 Linformazione può andare perduta: per interferenza da parte di unaltra informazione per decadimento con passare del tempo Interferenza o decadimento?

8 Linformazione può andare perduta: per interferenza da parte di unaltra informazione per decadimento con passare del tempo Esperimento di Waugh e Norman (1965) Viene presentata una lista di 16 numeri: Lultimo funge da probe (sonda) Compito: rievocare il numero che appare dopo il 4 (e cioè 2) Risultati: più grande è il numero delle cifre interferenti minore è la probabilità di rievocazione. Interferenza o decadimento?

9 Gli psicologi distinguono due tipi di interferenza: interferenza retroattiva: causata dallinformazione presentata dopo levento da ricordare; interferenza proattiva: causata dallinformazione presentata prima dellevento da ricordare Due tipi di Interferenza

10 Linterferenza dipende dalla somiglianza del materiale. Gunter, Berry e Clifford (1981): linterferenza può essere attenuata cambiando la natura delle informazioni che devono essere ricordate Esperimento: Ai soggetti viene presentata una serie di 4 notizie televisive da ricordare 1) Condizione di controllo: gli elementi appartengono alla stessa categoria (notizie dallestero oppure dallinterno); 2) Condizione sperimentale: il quarto elemento apparteneva alla categoria opposta rispetto a quella dei primi tre; Attenuazione dellInterferenza Proattiva

11 Linterferenza dipende dalla somiglianza del materiale. Gunter, Berry e Clifford (1981): linterferenza può essere attenuata cambiando la natura delle informazioni che devono essere ricordate Esperimento: Ai soggetti viene presentata una serie di 4 notizie televisive da ricordare 1) Condizione di controllo: gli elementi appartengono alla stessa categoria (notizie dallestero oppure dallinterno); 2) Condizione sperimentale: il quarto elemento apparteneva alla categoria opposta rispetto a quella dei primi tre; 3)Risultati: gli elementi della nuova categoria vengono ricordati meglio Attenuazione dellInterferenza Proattiva

12 Span di memoria = indice della capacità della MBT, ovvero la più lunga sequenza di elementi che è possibile ricordare nellordine corretto. Capacità

13 Span di memoria = indice della capacità della MBT, ovvero la più lunga sequenza di elementi che è possibile ricordare nellordine corretto. Esempio di span di cifre: In avantiIndietro / / / / / / Capacità

14 E stato dimostrato che la capacità degli scacchisti esperti di riprodurre le posizioni dei pezzi sulla scacchiera è maggiore dei non esperti (De Groot (1965). A tecnici esperti e a studenti di ingegneria veniva chiesto di svolgere tre diversi compiti di rievocazione: significativa = circuiti esistenti con etichette per gruppi di componenti; casuale = etichettatura casuale dei componenti; costruzione = indovinare le etichette senza vedere i diagrammi; I tecnici esperti: più precisi nella riproduzione delle configurazioni significative e nella costruzione; MA, uguali agli studenti nella rievocazione causale; Chunks e differenze individuali

15 Spazio di elaborazione temporaneo che ci aiuta ad eseguire compiti cognitivi (Baddeley, 1986) MBT o Memoria di Lavoro

16 Un modello di Memoria di Lavoro Esecutivo centrale Taccuino visuo-spazialeCiclo fonologico Esecutivo centrale = sistema di coordinamento dei sistemi sussidiari Taccuino visuo-spaziale = codifica ed elaborazione delle immagini visive Ciclo fonologico = manipolazione dellinformazione linguistico-verbale

17 Un modello di Memoria di Lavoro Esecutivo centrale: sistema di coordinamento dei sistemi sussidiari. Sistema che ha un ruolo: (a)nellintegrazione delle informazioni; (b)nella scelta di strategie; (c)nella pianificazione e coordinamento;

18 Un modello di Memoria di Lavoro Taccuino visuo-spaziale: magazzino per il mantenimento delle informazioni visive e spaziali Il taccuino visuo-spaziale ha un ruolo: (a)nellanalisi delle dimensioni spaziali; (b)nella visualizzazione delle immagini mentali (c)Nella manipolazione delle immagini mentali;

19 Un modello di Memoria di Lavoro Ciclo fonologico: magazzino fonologico meccanismo di ripetizione Il ciclo fonologico ha un ruolo: (a)Nella codifica del linguaggio (b)nella comprensione del linguaggio (c)nellapprendimento della lettura; (d)nellapprendimento delle lingue straniere;


Scaricare ppt "MEMORIA La Memoria a Breve Termine. Modello Multi-stadi o Multi-processi Input ambientali Registri Sensoriali Visivo Uditivo. Tattile MBT o memoria di."

Presentazioni simili


Annunci Google