La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di giornalismo Istituto comprensivo Oreste Giorgi Venerdì ore 14,40-17,00 Slide rielaborate dalla Prof.ssa Alessia Riccardi testo originale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di giornalismo Istituto comprensivo Oreste Giorgi Venerdì ore 14,40-17,00 Slide rielaborate dalla Prof.ssa Alessia Riccardi testo originale."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio di giornalismo Istituto comprensivo Oreste Giorgi Venerdì ore 14,40-17,00 Slide rielaborate dalla Prof.ssa Alessia Riccardi testo originale di Ornella Orlandoni

2 Notiziabilità ovvero come si fabbrica la notizia La notizia è un rapporto su un avvenimento – imprevisto o prevedibile – che deve interessare un pubblico potenziale di lettori ma può essere solo in parte unoggettiva descrizione e ricostruzione di un fatto realmente accaduto. Essa è piuttosto un resoconto a partire da un particolare punto di vista collettivo e condiviso: quello di un giornalista inserito in un apparato produttivo che è il giornale, o un altro organo di stampa scritta e/o parlata e/o televisiva, dotato di una propria linea editoriale. Innanzitutto è da chiarire la differenza tra avvenimento e notizia. La vita quotidiana - che è fonte delle notizie – è ricca di innumerevoli avvenimenti, non tutti trasformabili in notizie. Uno dei principali compiti dellapparato dellinformazione è quello di selezionare notizie da un numero infinito di accadimenti. Ciò significa riconosce fra gli avvenimenti quello notiziabili cioè adatti a diventare notizie. Il punto di vista del redattore è quindi quello guidato da alcuni criteri di notiziabilità (newsworthiness) e poi lapparato provvederà ad elaborare le modalità di narrazione dellevento che riconducano la sua singolarità e specificità entro classificazioni che permettano di organizzare il lavcoro redazionale in modo pianificato e routinario e di organizzare, infine, il lavoro in modo che limprevedibilità possa accordasi con le modalità lavorative che richiedono una precisa suddivisione del lavoro e uno stretto rispetto dei tempi

3 Notiziabilità ovvero come si fabbrica la notizia La notizia è avvenimento imprevisto o prevedibile deve interessare un pubblico unoggettiva descrizione e ricostruzione di un fatto realmente accaduto. un resoconto a partire da un particolare punto di vista collettivo e condiviso esposto secondo la linea editoriale.

4 Notiziabilità ovvero come si fabbrica la notizia Cè differenza tra avvenimento e notizia. non tutti gli avvenimenti sono trasformabili in notizie. Un giornalista seleziona notizie da un numero infinito di accadimenti: riconosce fra gli avvenimenti quello notiziabili cioè adatti a diventare notizie. Il punto di vista del redattore è quindi quello guidato da alcuni criteri di notiziabilità (newsworthiness)

5 Criteri di notiziabilità Perché un accadimento diventi notizia è necessario che : Lavvenimento sia importante Lavvenimento sia interessante per il lettore

6 Criteri di importanza Limportanza ha 5 variabili: 1.i soggetti coinvolti nellavvenimento sono importanti - famosi. 2.Impatto sulla nazione e sullinteresse nazionale, e rilevante rispetto anche al sistema di valori ideologici e agli interessi del paese. 3.levento è accaduto in un luogo vicino geograficamente oppure vicino culturalmente a chi legge il giornale (prossimità) 4.Quantità delle persone coinvolte nellevento. 5.Rilevanza e significatività dellevento rispetto agli sviluppi futuri di una situazione.

7 Quando un fatto è importante? le caratteristiche della eccezionalità, della novità (non è mai successo prima), della vicinanza al lettore (geografica ma anche per la vita pratica), delle dimensioni (numero delle persone coinvolte), della drammaticità (suscita emozioni), della conflittualità (cè un vincitore e un perdente), della utilità, dellimportanza dei soggetti, delle conseguenze o ricadute politiche, economiche e sociali.

8 Quando un fatto è interessante? Linteresse non è sempre connesso allimportanza ma piuttosto alla sua capacità di intrattenimento. Rovesciamento dei ruoli (luomo che morde il cane) Interesse umano della storia Eccezionalità dellevento o eroicità dellimpresa Coinvolgimento di personaggi in situazione insolite(un comportamento non consono al personaggio)

9 Come selezionare le notizie Occorre sempre avere in mente ciò che : è nuovo è significativo può avere ripercussioni che conduce a una buona scrittura

10 Imparare a scrivere Imparare a scrivere appare allinizio difficile. Come in ogni attività sportiva e professionale, occorrono pratica, buona volontà e tempo. Quando ci accingiamo a scrivere bisogna anzitutto saper raccogliere le informazioni e organizzare le idee, ordinarle in una scaletta e svilupparle in frasi organizzate in paragrafi. Si tratta di scomporre un problema, che nel suo insieme può essere molto complesso, in sottoproblemi parziali e semplici, da affrontare in un primo momento separatamente e da collegare poi nel contesto del problema di partenza. In questo modulo mostreremo come sia possibile imparare a costruire un testo, indicando di volta in volta le varie fasi e le relative operazioni da compiere.

11 LE DIVERSE FASI DELLA SCRITTURA PRESCRITTURA INVENTIO I FaseIndividuazione delle caratteristiche del testo Si fa attenzione a tutti quegli elementi che possono aiutarvi a comprendere le caratteristiche che deve avere il testo da elaborare : genere testuale (cronaca locale, interviste, commenti) argomento destinatario scopo lunghezza PRESCRITTURA INVENTIO II Fase Leggere libri Internet Fare interviste Raccolta delle Idee Si cerca di far emergere quante più possibili informazioni e idee connesse allargomento da trattare. Man mano che le idee si presentano, è importante notarle, senza preoccuparsi troppo della forma. Esse costituiranno il materiale su cui lavorare successivamente. PRESCRITTURA DISPOSITIO III FaseOrganizzazione delle idee secondo una scaletta Una volta raccolte le idee passiamo alla successiva fase di organizzazione delle stesse. Questa operazione può essere suddivisa nelle seguenti fasi : raccolta delle idee in gruppi costruzione della scaletta SCRITTURA ELOCUTIO IV FaseStesura del testoIn questa fase utilizziamo il materiale raccolto per elaborare il testo vero e proprio, esso dovrà essere suddiviso in : introduzione corpo centrale conclusione POSTSCRITTURAV FaseRevisione del testo Ha una grande importanza perché consente di apportare le modifiche per rendere il testo : corretto chiaro efficace


Scaricare ppt "Laboratorio di giornalismo Istituto comprensivo Oreste Giorgi Venerdì ore 14,40-17,00 Slide rielaborate dalla Prof.ssa Alessia Riccardi testo originale."

Presentazioni simili


Annunci Google